Jump to content
Gibson Brands Forums

Er.Monnezza

Members
  • Content Count

    156
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutral

About Er.Monnezza

  • Rank
    Advanced Member
  1. ero intenzionato ad acquistare una les paul in finitura white alpine, i modelli in considerazione sono 2 studio e custom. Partendo dal fatto che antrambe hanno tastiera in ebano, intarsi in madreperla e medesimi pickup, secondo voi la differenza di prezzo di 1500 euri si sente veramente o è solamente una questione di particolari estetici meglio rifiniti e legni diversi (che anche se migliori a mio avviso non giustificano il prezzo di più del doppio per il modello custom)
  2. siamo andati un po' OT, comunque puoi benissimo avere ottimi risultati e strumenti a prezzi contenuti con le epi. Qui (o almeno per il perdiodo che frequentavo frequentemente il forum) si è sempre parlato bene della cuginetta della gibson anche se c'è una grande differenza tra i modelli standard ed i custom. Una gibson avrà si il logo sulla paletta che pur costando pochi euri aumenta notevolmente il prezzo (ma è così con tutti i marchi in ogni campo) ma ha anche qualità e materiali più curati o pregiati è innegabile, ma solo provando una chitarra potrai constatare se fà per te la studio, la s
  3. Chiaro che anche meccaniche e pu contano mai detto il contrario, io in primis il mese scorso ho comprato i sd alnico II pro da montare sulla classic, ma il legno conta eccome tanto che se prendo 2 medesimi modelli che siano gibson, fender o quel che vogliamo non suoneranno mai identici. Però magari mi sbaglio la prossima chitarra invece che in ebano brasiliano la comprerò di plastica così risparmio giusto quei 2000 euri che non contano nulla e non vanno ad intaccare la timbrica dello strumento
  4. Non ti arrabbiare non ti stavo attaccando è solo un parere. Prendiamo ad esempio una brutta copia cinese che tanto disprezziamo (giustamente visto che fanno cacare), cambiamogli ponte, pickup, elettroniche e quant'altro con parti originali gibson di modo da far risultante diverso solo il legno, sono sicuro che continuerà a scoreggiare come prima. Questo è un esempio etremista perchè se prendo la corteccia dei pini che ho in giardino ho una chitarra di qualità migliore del finto compensato/cartone che usano per i tarocchi cinesi e la epiphone non usa certo scarti del genere, io ne ho avuta
  5. Questa non l'ho capita, io direi che influenzano il 99% piuttosto
  6. Sarò poco convincente ma non posso che consigliartela :P Adoro i marshall ed adoro le monocanali fine '70 inizio '80 difatti la mia 2203 non la darei via per nulla al mondo, poi dipende se lo scopo è fare serate nei locali, se si tratta solo di fare suonatine in casa non è l'ampli adatto nemmeno piazzando un attenuatore
  7. Ciao, il DD3 è un buon delay anche io mi ci trovo bene e non è affatto un pedale costoso anzi è forse tra i delay più economici ed ha veramente un buon rapporto prezzo-prestazioni. Anche il DS1 è un buon distorsore, a mè poi piace molto anche il Zakk Wylde come OD. Se comunque cerchi nell'usato vedrai che risparmi, io i pedali gli compro quasi esclusivamente su internet di seconda mano e non ho mai avuto problemi, anzi un grosso risparmio (in alcuni casi quasi il 50%) es il DD3 l'ho pagato € 70,00. Per il consiglio sugli altri pedali, a mè come effetto piace molto il chorus e mi trovo da d
  8. Basta aspettare le occasioni, io la jcm800 2203 l'ho presa su ebay a 550 euri ed è perfetta gli ho dovuto solo sostituire le valvole di pre che costano una stupidata, la 1960AV coi V30 500 euri su mercatino ed è praticamente nuova per un totale di € 1050,00 mi sono solo dovuto sbattere un attimino ad andare a prenderla perchè è un oggetto un po' scomodo da farsi spedire. Basta aspettare, la fretta è sempre cattiva consigliera Per rispondere a Slash65, io ho avuto la JCM2000 DSL100 ed ora ho due jcm800 (monocanale e split). Se come dal nickname deduco che vuoi fare hard rock anni '80 no
  9. io gli ho visti un annetto fà a varese e devo dire che mi sono piaciuti e mi sono sembrati anche abbastanza in forma vista l'età
  10. Ed oltretutto queste repliche tarocche marchiate gibson, epiphone o quanto altro sono anche illegali come tutti i falsi d'altra parte. Se il problema è che costano la metà, perchè non prenderne una usata ma autentica? :- ...un osso di cane addirittura...
  11. - non è tanto la sola mod di per sè, ma anche i componenti per modifiche serie al circuito - bè ci sono valvole e valvole ma con 50 euri non lo rivalvoli completamente. Per le finali un quartetto di EH 6550 costano 110,00 un quartetto di EL34 90,00 poi ci devi mettere le valvole di pre e a meno che non sai tararti il bias da solo ci devi pagare un tecnico e a 200,00 ci arrivi tranquillamente se riesci a meno meglio ;D io però ho sempre visto quelle cifre - Per i made in china non è la sola manodopera che fà risparmiare quanto la componentistica che fà cagare. Una maglietta cinese
  12. 350 euro per una testata di bassa qualità per poi cambiargli le valvole (altri 200 euri) e farla moddare (anche quì altri danè) Saranno 700 euri circa alla fine? A questo punto vai a spendere come una testa usata di alta qualità,se ti serve un pulito a quelle cifre trovi dei bei Fender e non sono made in china come i Valveking
  13. Ciao io non sono della toscana però se ti interessa ho messo in vendita ieri su mercatino la mia Epiphone Les Paul Standard MODELLO PLUS Heritage Cherry ancora in garanzia + custodia rigida modello les paul.
×
×
  • Create New...