Jump to content
Gibson Brands Forums

juleslpc

Members
  • Content Count

    5,597
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by juleslpc

  1. Il numero delle valvole lega la potenza emessa e non il suono che dipende da mille altri fattori OLTRE alla valvola/e. La Mini Terror rientra nel tuo budget, la Tiny Terror no (sul nuovo neh). La soglia di pulito e' ridottissima, ma quello non e' un ampli per i clean. I Gruppi che citi possono "uscire" da quell' ampli con la dovuta prudenza di non pretendere da una 500 le prestazioni di una Giulietta
  2. Vai di valvolare. 20w, in una stanza 4x4 sono moooolto piu' che sufficenti (poi dipende dall'ampli, da cosa suoni e dalle tue trombe di eustacchio) Tirare la Terror ? Se ci riesci... spara di brutto, avevo la Tiny Terror ed a 10, in casa, non l'ho mai potuta mettere P.S.:a quella cifra devi accontentarti neh
  3. Dipense di che custom si parla. La Traditional, generalmente, ha un manico '50 rounded che e' piu' "piccolo" del '57 di una R7 ad esempio. Comunque non ci sono 2 manici uguali anche se hanno lo stesso nome
  4. Se la standard SUONA il cambio lo farei eccome, ma rimane fissa in casa neh perche' rivenderla non e' dura, ma direi impossibile con le manie e fisse che circolano nel nostro mondo
  5. Risposto da un po' neh ahahah
  6. Ho avuto fino a poco tempo fa una Traditional 2008 con pups Classic '57 ed era una chitarra eccezionale.
  7. Bell' idea, sperimentare serve a capire l' interazione fra i vari elementi che costituiscono la chitarra. Se qualcuno vuole avventurarsi in un' esperienza simile, ho tuners, ponti, ring e knobs da smaltire.
  8. Con gli attivi ho avuto una Ibanez 320 e senza pila perdeva tantissimo volume ma non diventava muta.
  9. Boh, non so, regolazioni fisse non penso ci possano essere in quanto molto dipende anche dal punto in cui si "tocca" la corda (sopra neck ? sopra bridge ? a meta' ? ecc ecc), dalla forza con cui le si "tocca", dita ?, plettro ? che plettro ? che corde ? e soprattutto dalla capacita' dinamica dei pu. IMHO ;)
  10. Mi sono sempre trovato bene a partire con il tutto aperto a 10 e poi, specialmente col volume, a pulire o meno il suono alla bisogna. I toni li chiudo quando cerco un suono cupo, d'ambiente, avvolgente e con tante modulazioni inserite.
  11. 3200 ??????????? Mi scappa da ridere (o da piangere ?) Scusa la franchezza ma io sono cosi'
  12. ABBE', SE TI DA LA MAIL SBAGLIATA AHAHAHAH Arrivato thank
  13. Sorry, no Ti ho scritto mail per aggancio file.
  14. Interessante. Le SG pero' sono gia' i modelli con i push/pull che stravolsero la filosofia iniziale di tali chitarre; purtroppo non ho idea dei reali vantaggi sonori.
  15. Mi sono perso qualcosa, di che Ibanez stai parlando ?
  16. Gianni per favore mi manderesti quel pdf delle Artist perche' qui non riesco a leggerlo, grazie effeotto60ATmailPUNTOcom
  17. Mercato a me sconosciuto... da 1000 a 1400...
  18. Molto bella questa linkata, ricordi il modello ?
  19. Non piu' di 3, ma adesso sei a 2, vai di NIccky
  20. Bellissima Gianni; pero' la A l'avrei lasciata, era un pezzo di storia
  21. Grazie 1000 ragazzi @Mauro PU Neck 6,96 PU Bridge 6,96 nonostante l'equivalenza del valore in uscita la resa sonora e' decisamente diversa con un bridge molto definito, cristallino e (volendo) twangoso; mentre il neck e' molto piu' corposo ed avvolgente ma mai impastato. In coppia danno l'esatta percezione uditiva della loro fusione con, di fatto, un terzo suono decisamente godibile specialmente in amvito funky. La chitarra pesa 4407 e non potrebbe essere altrimenti con delle meccaniche Gloover massicce, un tom da "guerra" e relativa massa sosttostante in ottone ed uno stopbar massiccio che deve pure inglobare i ghirigori barocchi che lo caratterizzano. Il back e' sciancrato superiormente (simil strato per capirci) e rende la chitarra estremamente ergonomica facendola ben aderire al corpo; ottimo anche il bilanciamento anche se una tracolla da almeno 10 cm di larghezza e consigliabilissma. Nei "Miei balocchi" inseriro' le specs.
×
×
  • Create New...