Jump to content
Gibson Brands Forums

Gontur

All Access
  • Posts

    426
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Gontur

  1. Dopo una risposta del genere: money back come un missile senza passare per il via. Rischi di entrare in una valle di lacrime.
  2. Ribadisco il mio consiglio sul money back. Non è concepibile che una chitarra di quella caratura esca con una tastiera ridotta in quel modo. E non esiste che mi recapitino uno strumento con tastiera lurida e corde semi arrugginite. 150 Euro di sconto sono una presa per i fondelli, ci vorrebbe almeno un 20% di sconto, invece ti danno sì e no il 5%!!!! Ti chiedo: se fossi andato fisicamente in negozio avresti comprato quella roba lì? Ne dubito.
  3. Per principio io farei il reso chiedendo i soldi indietro e poi gli dico che la spesa la faccio altrove. Non è ammissibile che mi consegnino una chitarra nuova in quelle condizioni. Praticamente lasciata marcire chissà dove poi presa e senza manco guardarla spedita all'acquirente.
  4. Esercita il diritto di recesso. Se al "controllo qualità" sono sfuggite quelle orrende macchie figurati come può essere stata visionata la chitarra. Inoltre mi chiedo: ma com'è possibile che la tastiera di uno strumento nuovo sia così sporca? (post 4 foto 3). Pure le corde sembrano del mesolitico (vedi post n°4 foto 1 e 2).
  5. http://www.guitar9.com/studionine5.html
  6. Grazie per la segnalazione. Lo avevo già letto. Oltre a quello mi sono documentato con altri articoli più dettagliati tipo questo http://www.guitar9.com/studionine5.html. Ora il problema sta nel tip tap che devo fare per passare da un suono pulito compresso e con delay ad un overdrive pesante senza delay e senza compressione (che tende a diminuire il punch sui palm mute etc) :)
  7. Sì, ha un'alimentazione autonoma a 220v e ciuccia circa 2,5 watt. Il pedale non è user friendly e bisogna prima studiacchiare un po' di teoria per capire cosa succede quando si muovono i pot thresold, comp, resp e gain, ma una volta fatta un po' di pratica ci si può tirar fuori di tutto, dal limitatore, al boost per i soli, alla classica compressione che rende il suono più grosso/uniforme/presente. Con il mio "piccolo" 50watt finalmente con i suoni puliti esco dal mix senza avere quel fastidioso semi crunch che prima tanto mi faceva dannare. Alleluia.
  8. Preso il Carl Martin compressor. Vabbeh, venivo dal CS3.. una sola parola: meraviglioso. Ma realmente da restare a bocca aperta per come comprime il suono alterando solo minimamente il timbro dello strumento. Rumore di fondo sostanzialmente inesistente. Costa un botto, ma da un pedale così non mi separo più.
  9. Faccio riferimento all'usato venduto da privati :)
  10. Altra motivazione che mi ha fatto scartare altre chitarre nell'unica occasione che ho avuto modo di andarle a provare direttamente.
  11. Eh lo so, ma di tempo proprio non ne ho e i negozi più vicini sono a più di un'ora di strada da casa. Un usato non lo prendo per manifesta mancanza di competenza da parte mia e sul Gibson nuovo si spende una vagonata di soldi. La PRS 245 SE Tobacco sunburst mi piaceva, ma l'ho scartata per via del manico. Altre PRS SE ne ho provate, ma scartate per presenza di tremolo o perchè non mi convinceva il suono o perchè l'estetica lasciava a desiderare. Ho provato anche delle Schecter Diamond da 1000 Euri, ma le finiture facevano veramente pietà (binding del manico sbavato/rovinato praticamente ad ogni tasto.. sarà che son abituato bene con il binding del manico della mia SG che è perfetto), il suono non male ma non chissà che cosa, e verniciature satinate che sinceramente mi fanno venire il voltastomaco
  12. Eh sì, ma di usato non prendo nulla perchè non ho l'esperienza per capire cosa realmente mi stanno rifilando. Nella stessa fascia di prezzo si trovano le LTD EC1000 con i Di Marzio 36th. Le PRS SE che ho provato non erano male solo che il manico wide fat proprio non riesco a digerirlo.
  13. Ringrazio per la schiettezza. Ritorno a guardare se trovo una PRS SE o una LTD che facciano al caso mio :)
  14. Ciao, vi rompo le scatole pure io. Ho l'opportunità di acquistare una Les Paul Studio anno 2013 nuova a 849 Euro con le seguenti caratteristiche: Mahogany body w/ "Modern" weight relief Maple top Mahogany neck w/ 60's Slim Taper profile Granadillo fingerboard w/ Trapezoid inlays 22 medium jumbo frets 1 x Gibson 490R Humbucker (neck pickup) 1 x Gibson 498T Humbucker (bridge pickup) Controls: 2 x Volume w/ coil split function, 2 x Tone, 3-way toggle switch Scale: 628 mm (24,75") Width at nut: 43 mm (1,6875") Hardware: Chrome NEW Min-ETune system w/ Vintage Style tuners Tune-o-Matic bridge Original Gibson case included Non ho la possibilità di provarla, ma ho i 30gg money back. Secondo voi vale la pena di farci un serio pensiero? Che mi dite del Granadillo? Cerco una chitarra single-cut con un suono più corposo e cupo rispetto alla mia SG Standard.
  15. Chiedo consiglio a chi ha più esperienza di me. Finalmente ho trovato un gruppo con cui suonare stabilmente. Facciamo genere vario dai Dream Theater, Alter Bridge, Queensryche, Metallica etc e io per lo più mi dedico alla parte ritmica. In certi brani avrei bisogno di qualche effetto ambiente, tipo delay o chorus e soprattutto un compressore almeno decente per riuscire a domare la cattiveria della mia SG sui suoni puliti. Attualmente utilizzo un Boss CS3 che (sigh) a parte tagliare volume, scurire il suono, implastichire il suono a livelli inimmaginabili altro non fa. Ora io vorrei rimanere sul minimo indispensabile, niente multi fx o robe similari. Ho buttato l'occhio sul Carl Martin Quattro. Compressore - overdrive - chorus - echo/delay. Pedaliera essenziale ma di buona qualità. Che ne pensate?
  16. Da quello che ho capito fin'ora è fondamentale il buon uso del knob DPR, soprattutto sui canali distorti. Ho provato il canale super crunch a volumi per lo più bassi (master e channel volume a ore 9) e mi sembrava smorto, sterile, inutile, eccessivamente squillante e aspro. Poi butto un'occhiata sul DPR che era messo a 50W. L'ho spostato a ore 9 e il suono è cambiato totalmente. Bello pieno e cremoso anche a volumi contenuti. Stasera in sala prove provo con il DPR al massimo e a volumi adeguati (master e channel ore 13-15) e vediamo cosa succede nella speranza di non massacrarmi i timpani.
  17. Ragazzi che fatica che faccio a capire come costruire il suono con questo amplificatore. Tra volumi, gain, 4 canali, eq, isf, resonance, presence e dpr è un macello bello e buono. I suoni che cerco li trovo, ma è dato tutto dal caso smanettando qua e la senza un metodo preciso. A volume x suona in un modo, a volume y suona in un altro, modulando i watt cambia sì il volume, ma cambia drammaticamente anche la pasta del suono. In una parola: aiuto.
  18. You got a point Prince :) Talmente eccitato dal nuovo acquisto che ho totalmente dimenticato che c'è anche il libretto delle istruzioni :) anche con quello ci sarà comunque molto da sperimentare. Stasera intanto sono in sala prove e vediamo come si comporta a volumi adeguati. A volumi "bassi" (master ore 9,30 - overdrive channel ore 9,30 - gain maxed out) la distorsione non è feroce come mi sarei aspettato. E cmq la cassa è pesaaaaaaaaaaaante :( (in negozio avevo provato delle 2x12, ma mi sembravano parecchio più leggere).
  19. Testata e cassa arrivate ieri sera. Condizioni esterne perfette, a parte un knob posizionato male e che si staccava (sistemato in 5 secondi). Panico iniziale con relative bestemmie dovuto al fatto che l'ampli NON faceva emettere alcun suono alla cassa (il tutto dovuto al knob mal posizionato che segnava volume al massimo quando in realtà il volume era a zero...). Provata 15 minuti e sembra tutto ok. Ho una domanda: come interagiscono tra di loro gain, channel volume e master volume? Gain è la saturazione valvole pre, channel volume l'ampiezza del segnale che esce dal pre e master volume l'ampiezza del segnale che esce dal finale? Mi sa che perderò parecchio tempo con le varie combinazioni tra gain, channel/master volume e dynamic power reduction..
  20. Allora nella mia lunga ricerca dell'Amplificatore con la A maiuscola ho trovato un'occasione su ebay per l'acquisto di un blackstar series one 50 B stock. Il venditore ha solo commenti positivi, ha risposto immediatamente alle mie richieste di informazioni, NON mi ha fatto avere ulteriori foto della testata e mi dice che è stata esposta in fiera, usata UNA sola volta e poi reimballata. Garanzia due anni. L'unico dubbio mi viene per il prezzo che è veramente stracciato: Euro 645 (nuova viene dai 980 ai 1100). Che ne pensate? Nel caso decidessi di acquistarla a quali "prove" dovrei sottoporla per fare una bel check sulla sua effettiva integrità/funzionalità? (chiedo perchè di ampli me ne intendo veramente poco)
  21. Non so se le cose siano cambiate rispetto al 2013, ma quando ho fatto io acquisti c/o Musicalbox non li ho trovati tanto cari, anzi, un pelino sotto la media (si parla di una sg2013). In backoffice sono parecchio disponibili tanto che si sono presi la briga di scrivere alla Gibson Europe per chiedere la disponibilità delle chitarre (le SG2013HC erano sostanzialmente introvabili in Italia - ho chiamato TUTTI i Gibson dealer della penisola al tempo), mi hanno copiaincollato la risposta ricevuta e poi, dopo qualche settimana, si sono premurati di avvisarmi che era saltata fuori una SG in non so qualche magazzino di non so quale paese UE e che me l'avrebbero fatta arrivare anche senza versare un singolo Euro di acconto.
  22. Scegli il negozio più fornito e prova le chitarre che ha a disposizione. Non andare a provare chitarre in negozi diversi, è inutile, in quanto: 1) non suoni con lo stesso amplificatore e con gli stessi speaker; 2) i cavi per collegare chitarra ampli sono diversi; 3) molto probabilmente non suoni con lo stesso plettro; 4) suoni in ambienti diversi che hanno resa acustica differente; 5) il più importante: il cervello umano fa una gran fatica a memorizzare i suoni - già dopo circa 4-8 secondi comincia il degrado del ricordo del suono. Figuriamoci a distanza di giorni o settimane. Sei inesperto quindi evita l'usato così eviti fregature. Buon divertimento e buona GAS.
  23. Prezzo, foto e comportamento venditore fanno presumere una silurata quasi certa. Abitasse a 10 minuti da casa farei la fatica di andare a vedere la chitarra di persona... ma con questi presupposti 4 ore in macchina tra andata e ritorno non li farei manco sotto tortura.
  24. Per il caso di Slash credo che il ghost build della sua chitarra sia stato (credo eh.. cioè, mi pare verosimile) regolato da contratto e credo che Gib abbia sborsato anche bei schei per accaparrarsi Slash come "fake-endorser"
×
×
  • Create New...