Jump to content
Gibson Brands Forums
Sign in to follow this  
Prince Malagant

Gibson Cafè IX - Closed

Recommended Posts

Sembrano interessanti.

 

Ti tormento per l'ultima volta [rolleyes] :

 

Visto che a vederli sembrano uguali, cosa cambia tra il modello "easy standard" e "ziriyab standard"?

Share this post


Link to post
Share on other sites

si ma focca la bindella quanto costano quei plettri!

 

io mi sto trovando bene con i Jazz III 2.0, che credo siano anch'essi in kevlar...

(forse un pelo freddi all'inizio, con un po' di usura però si "scaldano"...)

Share this post


Link to post
Share on other sites

si ma focca la bindella quanto costano quei plettri!

 

io mi sto trovando bene con i Jazz III 2.0, che credo siano anch'essi in kevlar...

(forse un pelo freddi all'inizio, con un po' di usura però si "scaldano"...)

E in effetti 3euro al plettro e una bella spesuccia 15 euro per una busta di plettri in media!

Share this post


Link to post
Share on other sites

si ma focca la bindella quanto costano quei plettri!

Proprio per questo motivo vorrei provarli prima di prenderli.

Non che con i Jazz II mi trovi male, solo pura curiosità.

Certo che 3 euro per un plettro di stampo... spero solo che siano durevoli come dicono :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate il ritardo. Cerco di rispondere secondo ovviamente le mie impressioni e non è detto che queste possano assurgere a indiscutibile realtà.

I plettri sia quelli a stampo che artigianali hanno una doppia spoglia che ha un modo tutto suo di colpire la corda e questo oltre aivari materiali da ub'impronta personale e diversificata al suono. A mio avviso e secondo la mia frequenza d'uso i plettri in kevlar sono molto longevi. Quelli in legno sono in grado secondo le varie essenze di dare un attacco ed un colore diversi al suono, in particolare ad esempio il cocco sulle acustiche.

Per rispondere a Matteo la forma differenzia lo ziriyab dal easy, quest'ultimo lo puoi impugnare da qualsiasi lato.

I plettri sono diversi da destri e mancini.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qualcuno ha mai provato quelli in metallo?

Io ho comprato tre set tempo fa, sono ottone-alluminio-acciaio. Molto tondi come timbro, particolari, abbastanza simili in resa a quello che si ottiene in finger picking.

E ( ovviamente) eterni

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qualcuno ha mai provato quelli in metallo?

Io ho comprato tre set tempo fa, sono ottone-alluminio-acciaio. Molto tondi come timbro, particolari, abbastanza simili in resa a quello che si ottiene in finger picking.

E ( ovviamente) eterni

si provai il teckpick di dunlop, dopo 2/3 gg lo musi da una parte, non riuscivo a suonare decentemente!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qualcuno ha mai provato quelli in metallo?

 

Ne ho uno che mi regalò la mia bimba dopo una visita a Dragon Music, marca Dadi, che naturalmente ho ancora.

Però non mi ci sono mai trovato bene. Forse dovrei provarlo più a lungo, certo dà sensazioni diverse ma a me non risulta rispondere come si deve. Tanto per dire, in quel momento mi dà l'idea che dovrei montare una muta di corde più grosse. Poi magari la risposta parte da lì, boh.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quelle avvolte ... le arrotondano, si, ma non è che ti va partire l'avvolgimento ... invece sono le corde che mangiano i frets, che sono di materiale più morbido

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ne ho uno che mi regalò la mia bimba dopo una visita a Dragon Music, marca Dadi, ...

Esattamente quelli ... però danno un bel timbro tondo, innegabile; a parte la risposta strana, specie per me che uso roba sottilissima e quindi flessibile

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io personalmente ho virato del tutto sui plettri "a punta", oramai quelli arrotondati fatico a usarli (non tanto per la velocità, che non sono velocista; quanto per pulizia e precisione).

 

Uso i Jazz III rossi e ultimamente i Pickboy Carbon nylon, da 1.14 (ho notato che mi rendono meglio sulla Tele rispetto ai Jazz, mi piace di più il suono).

 

Certo, con i prezzi di quelli linkati sopra, alla velocità con cui li semino, andrei in bancarotta

Share this post


Link to post
Share on other sites

...ultimamente i Pickboy Carbon nylon, da 1.14 ...

Ecco, questo mi interesserebbe di più, carbon a punta. Purtroppo con il mio handicap sx uso roba fine, Dunlop .60. Corrisponde circa alla flessibilità del Pickboy .60?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vedo sul sito che 0.60 mm è il minimo sindacale per quella linea di plettri..

Io uso dall'1.00 mm in su, difatti ne ho 0.88 che non uso (sempre carbon), e vedo che ci sono sia la linea "Edge" che "hi-Modulous". Ne ho di ambedue i tipi, e gli EDGE risultano più piccoli (per dire: gli Hi-Modulous sono tipo i Dunlop Tortex, mentre gli Edge sono un filino più abbondanti dei Jazz III).

 

Penso che a parità di spessore, i Carbon Nylon risultino comunque più rigidi, anche se i Pickboy 0.88 che ho iniziano già a essere un po' più molli (rigido tipo il Dunlop Ultex 1.0)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Già, se devi scrivere una lettera a macc ehm a chitarra magari... Prova a fare una svisata o un bending o dare un po' di vibrato con quei tasti là [biggrin]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma secondo voi, e più veloce un plettro con punta stondata o a punta e basta? E' una mia pura curiosità!

non so, prova a lanciarli ed a cronometrare quanto tempo impiegano a percorrere la stessa distanza...

comunque credo c'entri molto il peso e la superficie, che condizionano l'attrito dell'aria.... :lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...