Jump to content
Gibson Brands Forums
Sign in to follow this  
Prince Malagant

Gibson Cafè IX - Closed

Recommended Posts

... Ragazzi, ho capito male o i caps dell'SG non sono long shaft come quelli dell'LP bensì corti?

I pots della SG sono sicuramente SHORT, mentre per la LP bisogna vedere ... se monta la basetta metallica sono LONG, se sono sul legno sono SHORT pure loro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

I pots della SG sono sicuramente SHORT, mentre per la LP bisogna vedere ... se monta la basetta metallica sono LONG, se sono sul legno sono SHORT pure loro.

 

... ah, ecco, grazie!!!

 

P.S. intendevo pots, non i caps ovviamente ](*,)

Share this post


Link to post
Share on other sites

I pots della SG sono sicuramente SHORT, mentre per la LP bisogna vedere ... se monta la basetta metallica sono LONG, se sono sul legno sono SHORT pure loro.

 

+1

Aggiungo, se monta la piastra metallica buttala via quando rifai il wiring: la piastra non la chitarra eh! [lol]

Non serve ad una beneamata ceppa!

Share this post


Link to post
Share on other sites

+1

Aggiungo, se monta la piastra metallica buttala via quando rifai il wiring: la piastra non la chitarra eh! [lol]

Non serve ad una beneamata ceppa!

 

 

... ma così facendo poi ci vorrebbero gli short shaft o continuano a funzionare pure i long??? [unsure]

 

 

Sto impazzendo con 'sti pots [cursing]

Share this post


Link to post
Share on other sites

... ma così facendo poi ci vorrebbero gli short shaft o continuano a funzionare pure i long??? [unsure]

 

 

Sto impazzendo con 'sti pots [cursing]

 

 

Nella SG, sempre SHORT shaft.

 

Nelle Les Paul:

 

- SHORT shaft se senza basetta metallica (anche se dipende poi dalla bombatura del top, sopratutto per il pot relativo al volume neck);

- LONG shaft se con basetta metallica (o, eventualmente, per il volume neck).

 

Tempo fa mi chiedevo anche io se cambiasse qualcosa, poi sono giusto alla conclusione che è una sega mentale e che va archiviata. La basetta, dei due, facilita gli interventi, poichè funge da supporto ai pots, e, dissaldandoli e staccandoli dal top, dopo puoi rimuoverli e lavorarci assieme..in modo più comodo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

...se monta la piastra metallica buttala via quando rifai il wiring...

 

Non capisco perchè dovrebbe buttarla man. C'è di fabbrica, è sempre una messa a terra generale al posto del giro di filo metallico e saldature e non so se addirittura ti semplifica il lavoro di cablaggio visto che la puoi assemblare prima, saldare il tutto tenendola alta sullo scasso e postandola poi. Sulla Exp ho fatto proprio così, usando una basetta in alluminio autocostruita [mellow]

 

Edit

 

Sorry. Leggo adesso il post del Turtlèn che dice la stessa cosa [biggrin]

Share this post


Link to post
Share on other sites

... oltre alla basetta si/basetta no [biggrin]

 

... ditemi un po' se, secondo i vostri gusti e/o preferenze ovviamente, è meglio mettere i pots lineari o logaritmici (parlando sia di tono che di volume ovviamente)!!!!

 

così chiudo il cerchio delle paranoie!!! [biggrin]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quella te la devi vedere tu fratello. Io comunque ai toni assolutamente lineare, mentre ai volumi mi sa che più che altro è questione soggettiva. Vedo che di solito montano il logaritmico. Io (che ce l'ho sulla maggior parte ziobilly) non lo sopporto perchè mi devo gestire tutta la gamma di potenza in un quinto di giro e il resto mi sembra sempre che giri a vuoto e mi infastidisce specialmente quando suono in giro e ho bisogno delle regolazioni micrometriche (hihi!). Però mi sa che la maggior parte prediliga questo genere di controllo. Comunque hai là le tue chitarre. Guarda te come ti trovi con le altre.

Share this post


Link to post
Share on other sites

... oltre alla basetta si/basetta no [biggrin]

 

... ditemi un po' se, secondo i vostri gusti e/o preferenze ovviamente, è meglio mettere i pots lineari o logaritmici (parlando sia di tono che di volume ovviamente)!!!!

 

così chiudo il cerchio delle paranoie!!! [biggrin]

 

 

Io metterei 300k lineari al volume e 500k logaritmici al tono... così come mamma l'ha fatta.

Per me con o senza basetta, sempre i long devi mettere. I short vanno bene solo sulle reissue perchè il vano dell'elettronica è piu' profondo e arriva fino al top in acero, o almeno credo...

Io comunque la basetta di metallo la lascerei...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ho messo 500k graduati e wiring '50s. I 300k mi sembrano più cupi e ovattatati (tenendo conto che di solito i 250k sono per i single coil..), mi pare che ingolfino di schifo il suono generale, sopratutto al manico.

 

NB: ho volutamente scritto "graduati" poiché mi dimentico sempre a quale tipologia corrispondono. Non mi piacciono quelli "on/off", con lo scalino di volume o tono da 0-2 e 8-10, anche perchè, col monocanale, devo lavorare più di fino possibile con le tacche del volume per pulire il suono. Provarci, per lo meno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non capisco perchè dovrebbe buttarla man. C'è di fabbrica, è sempre una messa a terra generale al posto del giro di filo metallico e saldature e non so se addirittura ti semplifica il lavoro di cablaggio visto che la puoi assemblare prima, saldare il tutto tenendola alta sullo scasso e postandola poi. Sulla Exp ho fatto proprio così, usando una basetta in alluminio autocostruita [mellow]

 

Mah, io saldo tutto, a parte ovviamente i cavi dallo switch pu e la terra del ponte, prima in ogni modo anche senza la basetta. :rolleyes:

La basetta probabilmente fa risparmiare 10 minuti di lavoro a chi in G fa le saldature ( ora mettono anche quella coi faston sulle G economiche tipo studio così fanno ancora prima).

Sono preferenze personali ma nel caso dell' Elric, che vuol cambiare anche i pot e non solo i pu, non so se gli semplifica il lavoro dissaldare i vecchi dalla basetta e risaldarci sopra i nuovi.

Per me fa prima a toglierla e metterla in un cassetto ( buttala via era ironico) così se un domani deve riportala stock la ributta sopra e via! [smile]

Pot lineari sui volumi??? [scared]

Ma che state a dì, sui volumi ci vonno i LOG! [flapper]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le Gibson USA (non CS) montano i 300K lineari al volume da almeno 30 anni... non vedo cosa abbiano che non va bene, e se la Gibson ci mette quelli un motivo ci sarà no?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le Gibson USA (non CS) montano i 300K lineari al volume da almeno 30 anni... non vedo cosa abbiano che non va bene, e se la Gibson ci mette quelli un motivo ci sarà no?

 

 

... vabbé, però a quel punto verrebbe da chiedersi perché allora non li montano così su tutte, visto che le Historic hanno i 500K (e costano pure di più) [biggrin]

 

... io comunque a 'sto giro voglio provare i 500K su tutti i pots per vedere l'effetto che fa... il dubbio mi rimaneva tra audio e lineare, più cha altro perché in merito si leggono in giro pareri veramente discordanti!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Certo che siamo tutti di una parola eh [lol]

 

... eh ma appunto... da 'sta roba non si esce vivi!!!! [biggrin]

Share this post


Link to post
Share on other sites

La percezione uditiva del volume è logaritmica, non lineare, right?

Se mettete un lineare sul volume vi fa il gioco che dice il Montanaro: la regolazione del volume avviene in modo brusco nell' ultima parte di corsa del pot anzichè da 0 a 10.

Sui toni invece è l' inverso!

Se mettete un log sul tono iniziate a sentire che taglia gli alti solo a partire da 4-3!

Di G usa ne ho avute due, Studio e Trad, e avevano i 300 ai volumi ma non sono proprio sicuro che fossero lineari: secondo me erano 300 logaritmici perchè la corsa del volume la sfruttavo tutta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi permetto di citare Gianni:

 

"Dalla fine anni 80 ad oggi tutti i modelli di produzione standard ( quindi non gli Historic o Custom Shop) montano i 300k lineari al volume, e 500k audio ai toni.

Le Historic e le Custom Shop usano 500k + 500k. "

Share this post


Link to post
Share on other sites

Boh, allora sarà così...

Sulla Trad e la studio avevo i 300 ai volumi, di questo sono sicuro, ma di quale tipo ( log o audio) ninzo.

Avendoli provati entrambi sulla stessa chitarra continuo a preferire i 500 logaritmici ai volumi ( sui toni mi è abbastanza indifferente). [rolleyes]

Share this post


Link to post
Share on other sites

La percezione uditiva del volume è logaritmica, non lineare, right?

Se mettete un lineare sul volume vi fa il gioco che dice il Montanaro: la regolazione del volume avviene in modo brusco nell' ultima parte di corsa del pot anzichè da 0 a 10.

Sui toni invece è l' inverso!Se mettete un log sul tono iniziate a sentire che taglia gli alti solo a partire da 4-3!

Di G usa ne ho avute due, Studio e Trad, e avevano i 300 ai volumi ma non sono proprio sicuro che fossero lineari: secondo me erano 300 logaritmici perchè la corsa del volume la sfruttavo tutta.

 

Scusate: Ho sempre chiamato log quello che si apre quasi tutto da0 a 3. È?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate: Ho sempre chiamato log quello che si apre quasi tutto da0 a 3. È?

 

Ma dipende da dove lo monti: se ai toni o volumi! [biggrin]

Basta discorsi a natta come si dice dalle mi' parti [lol] , guardate qui:

 

pottaper.gif

 

il lineare ( vedi curva 1), se si misura il valore di resistenza col tester, a metà corsa deve dare una misurazione che è circa la metà di quella a tutta apertura; il log o audio taper che dir si voglia ( vedi curva 2) a mezza corsa non ha un valore pari alla metà del tutto aperto.

L' orecchio non ha una percezione lineare del volume per cui, se si vuole ottenere un abbassamento graduale, al volume serve un pot audio taper.

Poi per carità ognuno ci può montare quello che più gli aggrada!

Segnalo queste due pagine interessanterrime:

 

http://www.geofex.com/Article_Folders/potsecrets/potscret.htm

 

http://www.generalguitargadgets.com/faq/40-technical-questions/174-what-does-pot-taper-mean-audio-log-linear

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le Gibson USA (non CS) montano i 300K lineari al volume da almeno 30 anni... non vedo cosa abbiano che non va bene, e se la Gibson ci mette quelli un motivo ci sarà no?

 

Se fan cagare, fan cagare sia che li metta Gibson sia che li metta Bog in persona. E, se un mucchio di gente li cambia, ci sarà un altro motivo.. [biggrin]:rolleyes:

 

Io, sulla STD che avevo, li cambiai con soddisfazione. Sulla SG no, perchè non avevo soldi da spenderci e perchè non mi ci trovavo poi così bene, quindi ho preferito venderla.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se fan cagare, fan cagare sia che li metta Gibson sia che li metta Bog in persona. E, se un mucchio di gente li cambia, ci sarà un altro motivo.. [biggrin]:rolleyes:

 

Io, sulla STD che avevo, li cambiai con soddisfazione. Sulla SG no, perchè non avevo soldi da spenderci e perchè non mi ci trovavo poi così bene, quindi ho preferito venderla.

 

Che facciano cagare è solo una tua opinione, non un dato di fatto... e che ci sia tanta gente che li cambia (ma sono di sicuro di piu' quelli che invece li tengono) non significa una beneamata mazza, visto che se è per questo al mondo c'è anche tanta gente a cui piace prenderlo nel culo, ma questo non vuole mica dire che debba piacere a tutti...

A te per dire piacciono i Duncan, che per me sono tra i pickup piu' laidi che abbia mai provato in vita mia...

de gustibus non disputandum est

Share this post


Link to post
Share on other sites

A te per dire piacciono i Duncan, che per me sono tra i pickup piu' laidi che abbia mai provato in vita mia...

Certo che generalizzare così....

 

Comunque, io vorrei capire cosa si intende per "Pot di me**a"

Un pot che suona male? Da quel punto di vista io noto 0 (zero) differenze tra Gibson, CTS, ecc.

 

Mi pare più plausibile che un POT scrausa sia più incline a frusciare quando si ruota, o che legga valori più distanti da quelli nominali.

 

Una volta con il mio liutaio ci siamo messi a misurare dei pot che leggevano valori anche ben distanti dai 300K dichiarati.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Certo che generalizzare così....

 

Comunque, io vorrei capire cosa si intende per "Pot di me**a"

Un pot che suona male? Da quel punto di vista io noto 0 (zero) differenze tra Gibson, CTS, ecc.

 

Mi pare più plausibile che un POT scrausa sia più incline a frusciare quando si ruota, o che legga valori più distanti da quelli nominali.

 

Una volta con il mio liutaio ci siamo messi a misurare dei pot che leggevano valori anche ben distanti dai 300K dichiarati.

 

Ma infatti... estremizzavo per far capire a Rick che è solo una questione di gusti, e che dire "fan cagare" è una minchiata. 2 Duncan poi li ho su una chitarra, per me sono pessimi, ma magari ad altri potrebbero piacere.

Poi voglio dire, non è che la Gibson risparmia a metterli da 300k, evidentemente è una scelta progettuale ben precisa... e non penso siano dei cerebrolesi.

Poi oh... a me di che potenziometri montano le mie chitarre non me ne è mai fregato una mazza... se si dovessero rompere li cambio e se possibile li metto uguali agli originali... ma di certo non mi metto a cambiarli perchè ho letto da qualche parte che non van bene... sono solo dei potenziometri, eccheccaz...

Quante seghe ragàz...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...