Jump to content
Gibson Brands Forums
Sign in to follow this  
Prince Malagant

Gibson Cafè IX - Closed

Recommended Posts

E pongo una domanda, quale cavo ampli, da 3 o 6 metri per chitarra, ho già un cavo da 6 mt, non ricordo la marca, guarderò dopo e scriverò? Solo che mi chiedevo quale cavo ampli marca e/o modello sia migliore!

 

Guarda Mauro, in materia di cavi - prima di parlare di marche etc. - mi permetto di dare questo consiglio.

Scegli sempre la misura (i.e. lunghezza) giusta, ossia mai troppo lunga.

Ogni metro in più bene o male si "paga" in termini di frequenze tagliate (sempre che invece non sia un effetto secondario voluto eh ..), di esposizione al rischio di interferenze etc..

Se per il tuo setup basta un cavo da 3 ml IMHO è assurdo prendere il Vovox da 6 metri "già che uno fa la spesa", perché alla resa dei conti la performance potrebbe essere la stessa di un discreto cavo assemblato da 3 ml. Non è un caso, credo, che la capacità si misuri in picofarad al metro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guarda Mauro, in materia di cavi - prima di parlare di marche etc. - mi permetto di dare questo consiglio.

Scegli sempre la misura (i.e. lunghezza) giusta, ossia mai troppo lunga.

Ogni metro in più bene o male si "paga" in termini di frequenze tagliate (sempre che invece non sia un effetto secondario voluto eh ..), di esposizione al rischio di interferenze etc..

Se per il tuo setup basta un cavo da 3 ml IMHO è assurdo prendere il Vovox da 6 metri "già che uno fa la spesa", perché alla resa dei conti la performance potrebbe essere la stessa di un discreto cavo assemblato da 3 ml. Non è un caso, credo, che la capacità si misuri in picofarad al metro.

Georg hai dato un gran consiglio, purtroppo la mia cameretta essendo in mansarda ho il tetto che mi spiove sulla testa e dove ho posizionato (gigi) simpaticamente chiamato da jack30, e posizionato x motivi di spazio nella zona dove spiove il tetto, visto che ho paura di toccare di qua e di la con la chitarra mi devo spostare di appunto quei 3-4 mt dall'ampli 4, credo sian i mt giusti, per riuscire a suonare comodo senza che il cavo si tiri e magari esca dall'amplificatore, 3 credo sarebbe "cortino" comunque misurerò di nuovo prima di acquistare :)!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io li ho pagati qualche decina di euro l'uno, apparte quello di potenza poiché mi venne regalato insieme all'amplificatore. Comunque, il cavo è una cosa su cui non lesinare, assolutamente

 

 

 

Che poi, non potrebbe venderlo lo stesso al prezzo che vuole pure espondone uno?

Certo, a me da fastidio che non ci sia anche perchè poi devi contattare il negozio per chiederlo, magari apparendo più interessati di quello che in realtà si è. (e a me, per dire, non piace far la figura di quello che gira, prova e poi non compra mai niente. Di solito vado a colpo sicuro, e provo solo se una cosa effettivamente mi interessa).

 

Insomma, per non sembrare un "baggiano".

 

 

 

Tecnicamente penso che la Reference li distingua anche per qualità intrinseca, ma non mi sono molto informato al momento dell'acquisto. Ho preso quello per chitarra elettrica "live" :mellow:

(quello trasparente coi righini colorati non è per "teaching purposes"?)

 

Con il prezo sul cartellino almeno si parte tutti dallo stesso piano, poi e' ovvio che ci possono esere sconti variabili; ma non possono fare il giochino di aumentare del 10 e poi scontare del 10 e vendere a prezzo pieno

 

Il Reference trasparente che ho non ha righini e sul catalogo lo danno per acustica elettrificata che poi... boh

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guarda Mauro, in materia di cavi - prima di parlare di marche etc. - mi permetto di dare questo consiglio.

Scegli sempre la misura (i.e. lunghezza) giusta, ossia mai troppo lunga.

Ogni metro in più bene o male si "paga" in termini di frequenze tagliate (sempre che invece non sia un effetto secondario voluto eh ..), di esposizione al rischio di interferenze etc..

Se per il tuo setup basta un cavo da 3 ml IMHO è assurdo prendere il Vovox da 6 metri "già che uno fa la spesa", perché alla resa dei conti la performance potrebbe essere la stessa di un discreto cavo assemblato da 3 ml. Non è un caso, credo, che la capacità si misuri in picofarad al metro.

Condivido, pero' non dimentichiamo che all'aumentare della lunghezza possiamo aumentare la qualita' del cavo prendendone uno che offra meno resistenza al segnale... non ci sarebbero i Belden da 150€ ;) ; ma qui sto cercando il sesso degli angeli... e' solo per parlare

Share this post


Link to post
Share on other sites

Condivido, pero' non dimentichiamo che all'aumentare della lunghezza possiamo aumentare la qualita' del cavo prendendone uno che offra meno resistenza al segnale... non ci sarebbero i Belden da 150€ ;) ; ma qui sto cercando il sesso degli angeli... e' solo per parlare

 

(sempre con lo stesso spirito, si fa per chiacchierare.. [smile] )

 

Si si, certo .. ma appunto anche i Vovox ci sono sia da 6 ml che da 3,5 ml.

Ecco, forse a fronte della indefettibile necessità di un cavo lungo lungo a quel punto ricorrere al cavo di qualità ed a bassa capacità potrebbe effettivamente in certi contesti fare la differenza avvertibile (diciamo la stessa cosa [laugh] ).

Altrimenti boh, io qualche prova comparata a mio uso e consumo l'ho fatta, testanto il mio Vovox, il Klotz e via via sino ai miei assemblaggi di recupero (avevo anche registrato qualcosa..).

Share this post


Link to post
Share on other sites

oh, io vi invidio, perchè queste differenze di suono da cavo a cavo io non le ho mai percepite.

Ho anche voluto provarne di relativamente "costosi" per curiosità: attualmente ho un vecchio Planet Waves economico (circa 10-15 euro), un Fender Vintage Voltage anch'esso economico e 2 cavi ben piu costosi come un Reference RIC-S01 ed un Klotz La Grange e francamente al mio orecchio le chitarre suonano uguali indipendentemente da che cavo uso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

oh, io vi invidio...francamente al mio orecchio le chitarre suonano uguali indipendentemente da che cavo uso.

 

Idem

Share this post


Link to post
Share on other sites

Georg hai dato un gran consiglio, purtroppo la mia cameretta essendo in mansarda ho il tetto che mi spiove sulla testa e dove ho posizionato (gigi) simpaticamente chiamato da jack30, e posizionato x motivi di spazio nella zona dove spiove il tetto, visto che ho paura di toccare di qua e di la con la chitarra mi devo spostare di appunto quei 3-4 mt dall'ampli 4, credo sian i mt giusti, per riuscire a suonare comodo senza che il cavo si tiri e magari esca dall'amplificatore, 3 credo sarebbe "cortino" comunque misurerò di nuovo prima di acquistare :)!

 

si ma, Mauro, perbacco, non ti sembra sciocco pensare a spendere 100 euro (o anche 40) per un cavo quando hai un ampli che costa anche meno??? è come se dicessi "a cavolo, ma ci vogliono delle belle gomme per la mia ferrari!" ed intanto usi sabbia come carburante!!! [-o< [-o< [-o<

Share this post


Link to post
Share on other sites

si ma, Mauro, perbacco, non ti sembra sciocco pensare a spendere 100 euro (o anche 40) per un cavo quando hai un ampli che costa anche meno??? è come se dicessi "a cavolo, ma ci vogliono delle belle gomme per la mia ferrari!" ed intanto usi sabbia come carburante!!! [-o< [-o< [-o<

Ma guarda ti stavo aspettando, immaginavo nella mia testa un commento simile ;) ok ok forse sto viaggiando troppo veloce, prima, penso allo strumento, ovvero la chitarra seria per lo meno, poi seguirà il resto la mia era una domanda, ma comunque vedremo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

oh, io vi invidio, perchè queste differenze di suono da cavo a cavo io non le ho mai percepite.

Ho anche voluto provarne di relativamente "costosi" per curiosità: attualmente ho un vecchio Planet Waves economico (circa 10-15 euro), un Fender Vintage Voltage anch'esso economico e 2 cavi ben piu costosi come un Reference RIC-S01 ed un Klotz La Grange e francamente al mio orecchio le chitarre suonano uguali indipendentemente da che cavo uso.

Idem

 

Per la verità durante la comparazione che dicevo non sentivo differenze importanti da cavo a cavo. Unico caso sensibilmente avvertibile rispetto agli altri era un cavo molto lungo, che dava un risultato più ovattato, questo sì.

 

http://www.thomann.de/de/mobile_prod.html?AR=230817 questo tipo di vovox georg? O ne hai un altro, anche se il reference costa meno della metà :)!

 

 

Si quello lì.

 

 

si ma, Mauro, perbacco, non ti sembra sciocco pensare a spendere 100 euro (o anche 40) per un cavo quando hai un ampli che costa anche meno??? è come se dicessi "a cavolo, ma ci vogliono delle belle gomme per la mia ferrari!" ed intanto usi sabbia come carburante!!! [-o< [-o< [-o<

 

Penso che Jack non abbia tutti i torti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oooooookey, capito alla grande ciò che volete dirmi tutti, ora so perlomeno che cavi son buoni [thumbup][lol] adesso penso a realizzare un obiettivo una gibson, del quale modello ormai credo tutti sappiate io voglia, poi l'ampli giusto arriverà, non ho molta fretta, visto che il mio e più un suonare per divertirmi!

 

PS: Aspetto pure qua un bella mitragliata di comments :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Certo che rispondono, ci mancherebbe, se vogliono vendere! [biggrin]

Anche a me però la pratica di non esporre i prezzi risulta un tantino antipatica.

 

 

Ve lo dico io perchè si sono inventati di non mettere i prezzi sul Web. Perchè tu sul web ci navighi, fai le tue ricerche (e c'hai pure i motori di ricerca prezzi che lo fanno per te), e se ci trovi che Caio ti mette la LP a meno di Tom o di Es, è Caio che più facilmente finirà per vendertela, qua nessuno fa beneficenza, guadagnerà un cliente, e gli altri perderanno punti passando per strozzini, oltre ad aver perso la vendita dello strumento stesso. Così invece, a prezzo occulto, sei costretto al contatto diretto che è impegnativo, se non altro perchè ci devo perdere tempo a scrivere ed aspettare risposte, che poi magari sono ancora quelle che vogliono dirti loro e non quelle che servono a te, oppure telefonare che è ancora più fastidioso se hai solo la curiosità di sapere un prezzo senza impegno, e come dice Riccà, o che si o che no che mi va fare quel gioco là.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aggiungiamo che ci sono negozi fisici dove ci sono i cartellini ma è vietatissimo fotografarli!

 

Ad ogni modo, da quanto ho saputo, credo che oltre che per quanto detto alcune - chiamiamole così - esigenze di riservatezza, derivino anche dal non voler far sapere ai fornitori/importatori/intermediari a quanto si fa andare via la roba. Non chiedetermi perché, di preciso non lo so.

Share this post


Link to post
Share on other sites

oh, io vi invidio, perchè queste differenze di suono da cavo a cavo io non le ho mai percepite.

Ho anche voluto provarne di relativamente "costosi" per curiosità: attualmente ho un vecchio Planet Waves economico (circa 10-15 euro), un Fender Vintage Voltage anch'esso economico e 2 cavi ben piu costosi come un Reference RIC-S01 ed un Klotz La Grange e francamente al mio orecchio le chitarre suonano uguali indipendentemente da che cavo uso.

 

Bobbe, penso non si parli di "suono diverso" in sé, quanto in una serie di elementi che, concatenati, contribuiscano a fare un buon suono.

 

Io, oltre ai Reference, uso felicemente un Proel rosso che sembra un cavo della luce tant'è spesso (materiali e assemblaggio paiono ottimi) che costa la metà di un reference, e ho sempre usato un Klotz da 16,50€ che però dopo qualche anno si è guastato.

 

Mi rifiuto pressochè categoricamente di usare i wireless kit :rolleyes:

 

Oooooookey, capito alla grande ciò che volete dirmi tutti, ora so perlomeno che cavi son buoni [thumbup][lol] adesso penso a realizzare un obiettivo una gibson, del quale modello ormai credo tutti sappiate io voglia, poi l'ampli giusto arriverà, non ho molta fretta, visto che il mio e più un suonare per divertirmi!

 

PS: Aspetto pure qua un bella mitragliata di comments :)

 

Sono giunto alla conclusione che sia molto più importante l'ampli che la chitarra..probabilmente, se fossi nuovo al mondo musicali, e dovessi partire da zero, partirei proprio da questo elemento [thumbup]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cavi? ripeto il ragionamento che abbiamo fatto tempo fa e che sicuramente il Pard si ricorda.

Il mio parere è che non esistono cavi buoni e cavi cattivi, se escludiamo ovviamente cavi ridicoli con 4 fili dentro, che spesso sono quelli che trovi nella custodia di certe chitarre ( anche se alcuni salvo il fatto che si rompevano vicino al jack, come suono anche non mi dispiacevano ).

Ogni cavo è un circuito RLC quindi è un filtro, ed ha la sua risposta in frequenza, tale e quale come i toni della chitarra.

I cavi ridicoli con 4 conduttori dentro li riconosci perchè spesso e volentieri ti danno pure una caduta di segnale e non li consideriamo nemmeno, passiamo ad altro.

Gli altri, hanno le loro caratteristiche di risposta in frequenza: quello che tenderà a portare le frequenze alte, quell'altro che tenderà ad attenuarle, stessa cosa per le altre due bande, le medie e le basse. Dipende da un infinità di parametri: numero di conduttori, LUNGHEZZA, sezione, metodo di avvolgimento, dielettrico etc. Il rame è sempre quello, la leggenda dell'OFC e altre cagate, è appunto una cagata. Tutto il rame utilizzato è di per se stesso OFC. Quindi, morale ( mia, poi ognuno che resti nelle proprie convinzioni ) è che i cavi non sono migliori o peggiori ( salvo la considerazione precedente ), semplicemente sono come un APPARECCHIATURA introdotta nel cammino del segnale, il cui intervento può essere gradito o meno a seconda del proprio gusto, esattamente come personalissima può essere la regolazione dei toni nel medesimo ampli da parte di due persone diverse con gusti e orecchio differenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Roger! Ti faccio uno squillo Sabato o Domenica cosi mi dici :)

Passo e chiudo!

 

Ok, anche se a vista mi sa che l'unico giorno disponibile (domenica avrei un impegno di famiglia e lunedì lavoro), sarà martedì.

 

Anzi, visto che stiamo glissando di argomento, ti/vi presento due miei nuovi amici, dei quali sono orgogliosissimo e che per ammortizzarne in parte il peso sul bilancio familiare ho dovuto vendere la pedaliera [lol]

Per la prima volta della mia storia sciatoria il vecchio Mountainman ha tradito lo sci da gara ziobilly. Un AllMountain Prof, per volare in neve fresca senza penalizzarsi su pista. 129-81-109 di larghezza con anima in legno e Titanio, nervoso in pista e dolcissimo in fresca, che mi ha fregato appena ne ho investigato (per queste cose sono peggio di Colombo) le caratteristiche, e attraverso un conoscente tramite della Atomic, recuperato a prezzo/maestri. whistle.gif

 

24214074_ONE_COLOUR_4.JPG

Lo so che alla maggior parte di voi non gliene frega una cìppa, ma li posto lo stesso perchè sono scoppiato yeepy.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cavi? ... con gusti e orecchio differenti.

 

In effetti adesso la ricordo e hai fatto bene a ripostarla perchè è chiara come il sole allo zenit. Sempre lucido nonostante il Gewurztraminer, vecchio cammello [biggrin]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo so che alla maggior parte di voi non gliene frega una cìppa, ma li posto lo stesso perchè sono scoppiato yeepy.gif

 

Ed invece è bellissimo che hai messo questo post ... quando si è in una famiglia .. altrimenti a tutti i miei amici/ragazza/genitori .... mi dovrebbero mandare tutti i giorni a quel paese a forza di parlare di Les Paul .. Moto .. e Guns n Roses/Slash ... ahahahahahahha

però, io la neve l'ho vista solo a 12 anni e facevo le discese con le buste nere di plastica o con i cartelloni dei gelati fuori dai bar ... quindi ... ad occhio e croce hai preso una gran cosa ... ahahahahahahhahahahaha, anche perché sciare con la pedaliera l'avrei vista dura, minimo ci dovevi mettere 2 wha per agganci [lol][blink]

Share this post


Link to post
Share on other sites

E pongo una domanda, quale cavo ampli, da 3 o 6 metri per chitarra, ho già un cavo da 6 mt, non ricordo la marca, guarderò dopo e scriverò? Solo che mi chiedevo quale cavo ampli marca e/o modello sia migliore!

 

 

... secondo me ti fai un bel cavo Mogami+Neutrik e vai alla grande, io ne sono soddisfattissimo... l'ideale (anche economicamente) sarebbe saldarseli da soli, ma se come me sei negato posso consigliarti di prenderli qui:

 

 

http://www.mercatinomusicale.com/mm/a_cavo-mogami-2524-neutrik-straight-5mt_id1820784.html

 

... il tipo è gentilissimo, lavora benissimo ed hai ampia possibilità di scegliere lunghezza cavo e/o modello di jack...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok, anche se a vista mi sa che l'unico giorno disponibile (domenica avrei un impegno di famiglia e lunedì lavoro), sarà martedì.

 

Anzi, visto che stiamo glissando di argomento, ti/vi presento due miei nuovi amici, dei quali sono orgogliosissimo e che per ammortizzarne in parte il peso sul bilancio familiare ho dovuto vendere la pedaliera [lol]

Per la prima volta della mia storia sciatoria il vecchio Mountainman ha tradito lo sci da gara ziobilly. Un AllMountain Prof, per volare in neve fresca senza penalizzarsi su pista. 129-81-109 di larghezza con anima in legno e Titanio, nervoso in pista e dolcissimo in fresca, che mi ha fregato appena ne ho investigato (per queste cose sono peggio di Colombo) le caratteristiche, e attraverso un conoscente tramite della Atomic, recuperato a prezzo/maestri. whistle.gif

 

24214074_ONE_COLOUR_4.JPG

Lo so che alla maggior parte di voi non gliene frega una cìppa, ma li posto lo stesso perchè sono scoppiato yeepy.gif

 

Bella Mauro!!

Io invece non riesco ad allontanarmi dal mio vecchio Atomic 9-20" acquistato nel 2000 da 180 cm (un po' di più a dire il vero), ancora con anima in legno, anche se un Race Tiger Volkl qualche anno fa mi aveva fatto traballare, rigorosamente con scarpone Tecnica Diablo!! [thumbup] [thumbup]

Share this post


Link to post
Share on other sites

... secondo me me ti fai un bel cavo Mogami+Neutrik e vai alla grande, io ne sono soddisfattissimo... l'ideale (anche economicamente) sarebbe saldarseli da soli, ma se come me sei negato posso consigliarti di prenderli qui:

 

 

http://www.mercatinomusicale.com/mm/a_cavo-mogami-2524-neutrik-straight-5mt_id1820784.html

 

... il tipo è gentilissimo, lavora benissimo ed hai ampia possibilità di scegliere lunghezza cavo e/o modello di jack...

Bello! grazie elric!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bella Mauro!!

Io invece non riesco ad allontanarmi dal mio vecchio Atomic 9-20" acquistato nel 2000 da 180 cm (un po' di più a dire il vero), ancora con anima in legno, anche se un Race Tiger Volkl qualche anno fa mi aveva fatto traballare, rigorosamente con scarpone Tecnica Diablo!! [thumbup] [thumbup]

 

Ski gloriosi quelli ziobilly!

I miei ultimi erano, anzi, lo sono ancora perchè nonostante agli sci tiri abbastanza il collo tengono ancora bòtto (ne sono abbastanza stupito), un paio di V2 Salomon 175, sempre roba scelta da sottobanco comunque. [biggrin]

In quanto ai Racetiger te ne racconto io una. Il mio terzo figlio ne ha distrutto uno, ski nuovi di zecca, ad un Vicentino sabato scorso, ma proprio distrutto, facendgli addirittura scoppiare un attacco, investendolo a Mach2 dietro un cambio di pendenza, naturalmente rompendosi una spalla (era il minimo) e con la grazia enorme che l'ignaro vicentino se l'è cavata solo con un paio di botte (me lo poteva ammazzare). Per fortuna che mia moglie aveva stipulato a suo tempo un'assicurazione Family che coprirà tutte le spese ski compresi altrimenti mi sparavo... ](*,)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ski gloriosi quelli ziobilly!

I miei ultimi erano, anzi, lo sono ancora perchè nonostante agli sci tiri abbastanza il collo tengono ancora bòtto (ne sono abbastanza stupito), un paio di V2 Salomon 175, sempre roba scelta da sottobanco comunque. [biggrin]

In quanto ai Racetiger te ne racconto io una. Il mio terzo figlio ne ha distrutto uno, ski nuovi di zecca, ad un Vicentino sabato scorso, ma proprio distrutto, facendgli addirittura scoppiare un attacco, investendolo a Mach2 dietro un cambio di pendenza, naturalmente rompendosi una spalla (era il minimo) e con la grazia enorme che l'ignaro vicentino se l'è cavata solo con un paio di botte (me lo poteva ammazzare). Per fortuna che mia moglie aveva stipulato a suo tempo un'assicurazione Family che coprirà tutte le spese ski compresi altrimenti mi sparavo... ](*,)

Sempre detto sky pericolosi, ma diamoci allo snowboard! Comunque che culo che sia rotto solo la spalla! Devo procurarmi gli attacchi con calma e poi provo!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...