Jump to content
Gibson Brands Forums
Sign in to follow this  
jazzvibe

GIBSON CUSTOM ES-335 SATIN GLOSS TRANS BROWN

Recommended Posts

Un recente acquisto, durante un viaggio a Londra ed un soggiorno a Brighton , in un bel negozio di strumenti musicali (GAK) ho avuto modo di imbattermi casualmente in questa (splendida) chitarra, il pensiero dei P90 era da tempo che mi passava per la mente, acquistare una Les Paul con i P90? modificare una Telecaster per avere quel suono al manico? (trovo i P90 meno roboanti e più definiti degli Humbucker, con quel pizzico di Single coil che non guasta), questa chitarra mi ha fatto decidere al volo l'acquisto (prima prendendo in considerazione la spedizione dall'Inghilterra, poi decidendo di acquistarla in Italia per una più rapida spedizione e anche per ovvi motivi di possibile reclamo). Le doti dello strumento sono senza dubbio il peso : poco più di 3Kg, una tastiera molto comoda e scorrevole, un sustain naturale davvero notevole, i P.U. sono sempre una questione di gusti ovviamente, ma invito tutti a provarli almeno una volta, questi hanno la possibilità di essere splittati, prendendo immagino il segnale in mezzo all' avvolgimento della bobina con conseguente schiarimento del suono.

La causa principale dell'acquisto è stata la facilità con la quale riesco a fare anche i passaggi più difficili, la risposta al tocco e al suono in tutta la tastiera , quel qualcosa in più dato dai P.U. ma anche i look ovviamente che mi ha colpito immediatamente.

 

3351_zps246ba071.jpg

 

335a_zps010e8f16.jpg

 

335b_zpsfc966363.jpg

 

335d_zps67ecfb96.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Colorazione fantastica e quei p90 ti daranno sicuramente molte soddisfazioni.

Complimenti anche per la scelta del negozio che ho avuto modo di visitare anche se, solitamnete, in inghilterra le gibson costano un po' di più rispetto a qui.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ne approfitto a proposito del prezzo per far notare che oramai si equivalgono quasi ovunque (notavo anche l'anno scorso a New York p.es.) anzi rispetto all'Inghilterra qui in Italia mi è stato fatto un ulteriore sconto.

P.S. mi dicono che la chitarra appartiene alla produzione Custom shop "Memphis", che differenze ci sono? è solo uno spostamento di sede?

Share this post


Link to post
Share on other sites

3351_zps246ba071.jpg

 

 

E' veramente bella ziobilly, dicevo a Georg ieri sera che non mi vanno tanto i dots sulle Gibson, ma con questa livrea gli stanno proprio bene. Sono i bottoni sulla giacca ziospeck [biggrin]

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma che meraviglia!!! la voglio [biggrin]

quanto l'hai pagata?

Essendo un modello "Non Glamour" ha prezzi abbordabili (a mio avviso) poco più di 2000€ e la porti via con astuccio rigido, documenti del custom shop e odore di caramelle Gibson.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi unisco ai colleghi per i complimenti! [thumbup]

 

Da quello che so a Memphis producono tutte le semiacustiche, mentre al CS di Nashville fanno le varie reissue.

Non so se quello di Nashville sia considerato il "custom shop del custom shop" rispetto a Memphis, credo siano semplicemente 2 sedi diverse, entrambe CS.

Share this post


Link to post
Share on other sites

se sono dei p90 splittabili, dovrebbero essere gli H90, ovvero sono due bobine una sopra l'altra, ma in versione singola non hanno comunque la "presenza" di un p90 tradizionale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto riguarda le ES, quelle diciamo di serie vengono prodotte a Memphis mentre quelle di maggior pregio vengono prodotte a Nashville (nella sede del Custom Shop che produce le varie Rx). In soldoni quello che aveva già detto l'uomo della montagna [thumbup]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questa è l'unica notizia che ho trovato sui Pick Up :

"Gibson’s H-90 stacked double coil pickup is the result of a close collaboration with Billie Joe Armstrong. It offers the snarl and punch of a classic, vintage P-90, but with none of the 60-cycle hum that usually plagues traditional singlecoil pickups. This was accomplished by simply taking two singlecoils and stacking them on top of each other, resulting in the hum cancellation effect that occurs in a regular humbucker. With a few adjustments, Gibson’s engineers were then able to secure the vintage sonic characteristics of the singlecoil, making the H-90 another example of Gibson’s drive to stay one step ahead"

9090H.jpg

sotto; un P-90H

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...