Jump to content
Gibson Brands Forums
Prince Malagant

Gibson Cafè X

Recommended Posts

Appreso la notizia alla Radio mentre stavo guidando, per una frazione si secondo ho avuto la sensazione che mi fosse mancato un parente.

Tra le braccia di Dio, uomo blues

Share this post


Link to post
Share on other sites

la mia firma dice tutto.nel 2011 la prima botta,oggi quest'altra,definitiva.i miei amici,i miei eroi,non ci sono più.spero solo che se c'è davvero un'altra vita dopo la morte oggi possano suonare di nuovo assieme,in compagnia di tanti altri amici

Share this post


Link to post
Share on other sites

Avendo, tanti anni fa, affrontato gli studi classici, e sentendomi parte di questa grande famiglia di "uomini di blues" condivido con voi la mia "laudatio funebris" per non dimenticare IL RE!!!

 

<<Ed anche tu, dopo 89 anni di sofferenze, razzismo, lavoro e gioia ci hai lasciato con dolcezza, in punta di piedi.

Venivi dai campi del profondo sud, suonavi in chiesa per la tua gente chiedendo a Dio di alleviarne le sofferenze, sei diventato, sei stato e rimarrai IL RE!!

Immagino che con te ci sia "Lucille" che salvasti dalle fiamme dell'inferno, giù nel Mississipi quella notte d'inverno, e che non ti ha mai abbandonato.

Ho sempre apprezzato la tua dolcezza, la tua classe e la tua gioia nel predicare il verbo del blues anche quando eri accerchiato da giovani scavezzacollo quali Eric Clapton, Jeff Beck, Jimmie Vaughan, Steve Ray Vaughan, Buddy Guy........

Da tempo meditavo di acquisire una ES ma, a questo punto, sarebbe un sacrilegio.

Buon viaggio, sicuramente lì ti aspettano già Robert, Pino, Joe, Gary, Stevie Ray, Jimy, Jhonny, Muddy per una grande jam session>>

 

ritengo lo meriti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si è parlato più volte dell'indossabilità di una chitarra, inteso come ergonomia dello strumento quando ce l'abbiamo a tracolla. In questi giorni che sto ripassando quel poco che avevo imparato a suonare da mancino, sull'unica chitarra sx che mi è rimasta e cioè la Explorer, ho appurato dove sta la pecca principale del comodino sghembo (chi è, Alnico che ha coniato sto nomignolo? [glare] ).

Trovando particolarmente faticoso l'eseguire un barrè al primo tasto mi sono reso conto (vabbè, a volte arrivo tardi) che l'aggancio davanti della tracolla della Explorer si trova in posizione molto più arretrata che, per esempio, una Stratocaster. MIsurando le mie trovo che la Exp dal nut all'aggancio fa 44 cm. mentre la Strato solo 32 cm., una differenza non da poco perciò di 12 cm. Per completare le misurazioni posto quella della LP che mi risulta di 38 cm. Stiamo a metà strada. La conclusione ovvia è che la Strato, che ho sempre considerato la più vicina alla perfezione della suonabilità, oltre alla comodità del body automodellante, delle meccaniche 6 in line, dell'attacco jack a vista e non sto qua a tirare altre pere che mi vengono in mente, presenta, grazie all'aggancio avanzato posto sul corno che porta il body ad arretrare sulla verticale del nostro corpo, un accesso a tutta tastiera molto più comodoso di altre sorelle dal cognome famoso. Che dite? Ho scoperto l'acqua calda? [bored][biggrin]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, hai ragione Mauro ma in definitiva portando la chitarra in posizione "ascellare" o quasi, tutte le tastiere a mio avviso diventano accessibili e comode...é chiaro che "esteticamente" parlando, il chitarrista diventa inguardabile, imho... Diciamo che una posizione alla Summers e' ideale ma non cool 😎

 

Oddio...a pensarci bene c'è chi la porta anche più alta...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si è parlato più volte dell'indossabilità di una chitarra, inteso come ergonomia dello strumento quando ce l'abbiamo a tracolla. In questi giorni che sto ripassando quel poco che avevo imparato a suonare da mancino, sull'unica chitarra sx che mi è rimasta e cioè la Explorer, ho appurato dove sta la pecca principale del comodino sghembo (chi è, Alnico che ha coniato sto nomignolo? [glare] ).

Trovando particolarmente faticoso l'eseguire un barrè al primo tasto mi sono reso conto (vabbè, a volte arrivo tardi) che l'aggancio davanti della tracolla della Explorer si trova in posizione molto più arretrata che, per esempio, una Stratocaster. MIsurando le mie trovo che la Exp dal nut all'aggancio fa 44 cm. mentre la Strato solo 32 cm., una differenza non da poco perciò di 12 cm. Per completare le misurazioni posto quella della LP che mi risulta di 38 cm. Stiamo a metà strada. La conclusione ovvia è che la Strato, che ho sempre considerato la più vicina alla perfezione della suonabilità, oltre alla comodità del body automodellante, delle meccaniche 6 in line, dell'attacco jack a vista e non sto qua a tirare altre pere che mi vengono in mente, presenta, grazie all'aggancio avanzato posto sul corno che porta il body ad arretrare sulla verticale del nostro corpo, un accesso a tutta tastiera molto più comodoso di altre sorelle dal cognome famoso. Che dite? Ho scoperto l'acqua calda? [bored][biggrin]

 

Quoto al 100% sull'ergonomia del body stratocaster (non a caso con l'avanzare degli anni io non sto più suonando la Fliyng V), anche se a me dopo 20 min (al massimo) di Stratocaster iniziano a venire i "crampi" alla mano sx, cosa che non succede con le Gibs.

Problema di manico, action troppo alta, mah ???

E se invece di utilizzare la posizione "ascellare" provi a suonare col manico quasi in verticale, tipo Slash quando vuole fare il fenomeno sul palco, per intenderci ?? (non voglio sbagliare ma negli anni '6o mi pare ci fosse uno degli Stones che suonava in questo modo)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh la Strat dopo 60 anni è ancora la chitarra più venduta e suonata, assolutamente ben progettata e geniale.

Ora a furia di vederle, probabilmente la diamo per scontata, ma immaginiamo nel 1954, quando non si era mai vista una cosa del genere.

Introduceva una serie incredibile di innovazioni, e tutte insieme. Pazzesco.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Compreso un design tutto per i capperi suoi [biggrin]

Comunque anche se in posizione ascellare, la decentrabilità del manico non cambia, o di poco, perchè l'aggancio quello è. Già provato. Per via poi di Slash o di mio cugino Keef, tengono Sì il manico in verticale ma solo perché hanno il body alle ginocchia e a questo punto è anche il polso della destra a trovarsi in posizione innaturale. Roba da palco, sicuramente non da comodità di accessi B)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Però, ultimamente, a me sta dando più soddisfazione la Tele..la trovo una gran chitarra per le ritmiche, non so perchè ma mi piace di più in quel ruolo

Share this post


Link to post
Share on other sites

-Piccola divagazione sulle tracolle-

 

Mi hanno appena regalato questa tracolla:

 

http://www.minotaur.gr/product_info.php/cPath/26/products_id/74/osCsid/5qe75rc709t67mthde7vcdhlk7h86953

 

Non conoscevo la marca fino a poco tempo fa, ma posso assicurare che la qualità è eccellente, inoltre hanno spedito il pacco con un piccolo portachiavi portaplettri a forma di chitarra.

 

Consigliate!

Share this post


Link to post
Share on other sites

-Piccola divagazione sulle tracolle-

 

Mi hanno appena regalato questa tracolla:

 

http://www.minotaur.gr/product_info.php/cPath/26/products_id/74/osCsid/5qe75rc709t67mthde7vcdhlk7h86953

 

Non conoscevo la marca fino a poco tempo fa, ma posso assicurare che la qualità è eccellente, inoltre hanno spedito il pacco con un piccolo portachiavi portaplettri a forma di chitarra.

 

Consigliate!

 

4 cm thick? :lol:

non male una tracolla spessa 4 centimetri! [lol] forse volevano scrivere "mm"! [lol]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mauro, dal vivo è molto country :D

 

4 cm thick? :lol:

non male una tracolla spessa 4 centimetri! [lol] forse volevano scrivere "mm"! [lol]

 

ahaha, sicuramente! comunque è fatta veramente bene, anche i laccetti sono in pelle molto fine e le cuciture estremamente solide.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io invece l'anno scorso ho preso questa, ho trovato un coupon sconto su instagram e l'ho presa a buon prezzo.

E' molto robusta specie sulle estremità, e cosa fondamentale non scivola sui vestiti come quella che usavo prima.. e poi è fassion [biggrin]

Share this post


Link to post
Share on other sites

-Piccola divagazione sulle tracolle-

 

Mi hanno appena regalato questa tracolla:

 

http://www.minotaur....e7vcdhlk7h86953

 

Non conoscevo la marca fino a poco tempo fa, ma posso assicurare che la qualità è eccellente, inoltre hanno spedito il pacco con un piccolo portachiavi portaplettri a forma di chitarra.

 

Consigliate!

 

+1

Io ne ho tre! (non come la tua però). Ottimo rapporto qualità/prezzo. Consigliatissime [thumbup]

Share this post


Link to post
Share on other sites

A proposito di accessori.

 

Ecco come buttare 30€

 

175038.jpg

 

Ho abboccato all'amo [sneaky] , nella speranza di poter disporre, anche in slide, di tutte e quattro le dita della sinistra.

Non ha la massa adeguata per suonare come si deve... da buttare.

 

Mai provato l'avventura con lo slide.... ma se del caso... acciao, vetro o ceramica? Sul mignolo o sull'anulare? :-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ne ho due di acciaio cromato, uno sottile per l'elettrica e uno bello spesso per l'acustica. Confermo quanto detto dall'Arch....quello sottile sull'acustica suona malissimo in quanto ha poca massa, quindi devi fare un po' di prove...la ceramica mi ispira ma non so. Tieni conto della fragilità: Se per qualsiasi motivo te ne devi liberare durante un solo non puoi lasciarli cadere se non sono d'acciaio...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque ho avuto il primo incontro ravvicinato con le nuove Gib e mi tocca dire che è stata una sofferenza ziobilly. Se il nut in ottone, regolabile, nonostante la dubbia esteticità, potrebbe avere una sua ragion d'essere, perchè in effetti chi si è trovato a dover regolare le altezze dei slots sa di cosa parlo, la mancanza dell'overfretting su una Gibson è un pugno nello stomaco. Ho dovuto condividere al cell col Gianni il mio malessere contemplativo perchè non riuscivo a portare da solo questa sensazione di disgusto. [bored] Ora può benissimo anche venire dalla Cina, non mi stupisce più niente. E devo dire che anche le rifiniture, e ho guardato superficialmente perchè era pomeriggio tardi e avevo fretta, mi hanno lasciato perplesso. Binding della tastiera a scalini, verniciature così-così e un dettaglio fotografato al volo della rifinitura body-binding ma non è l'unico neo. Non ricorda qualcosa di cinese una finitura così su una roba da 2000 e passa K? smiley-face-whistle-2.gif

 

 

 

Ieri l'ho osservata anch'io.

Tristezza e disgusto.

Ho trovato personalmente insopportabile anche la tastiera "allargata".

Inutile, la Les Paul è un modello dal quale mi deve ritornare - parlo anche a livello estetico - quello che mi aspetto, altrimenti nisba che di chitarre è pieno il mondo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ieri l'ho osservata anch'io.

Tristezza e disgusto.

Ho trovato personalmente insopportabile anche la tastiera "allargata".

Inutile, la Les Paul è un modello dal quale mi deve ritornare - parlo anche a livello estetico - quello che mi aspetto, altrimenti nisba che di chitarre è pieno il mondo.

 

straquotone!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...