Jump to content
Gibson Brands Forums
Prince Malagant

Gibson Cafè X

Recommended Posts

Vi sono diversi ampli dove non vi è la necessità di tarare il bias al cambio di finali (cathoted bias) , certamente non i Marshall.

 

Come ha detto sopra Prince non si rischia nulla modificando la tipologia dei "tubi" del pre, anche se probabilmente, a meno che questo non sia previsto, la scelta del costruttore rimarrà la migliore.

 

@Rick

Certamente mettere delle nuove finali con adeguata revisione dei condensatori e taratura del bias, male non fa; eventualmente potresti considerare una bella coppia di TAD selezionate.

Ricordati che i condensatori rimangono carichi, per una mezz'ora e più, anche una volta staccata la spina e che se metti le mani nel posto sbagliato sei fritto 👀

 

Qualsiasi operazione, anche la più semplice, falla dopo un bel po' che hai disconnesso l'alimentazione

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rick, tu hai nozioni di elettrotecnia e sai quello che stai facendo quando apri e metti le mani nell'amplificatore, vero?

Anche da spento e scollegato dalla corrente quell'affare può essere MOLTO pericoloso.

 

Le finali sono le Winged C, sì. Le chiazze sono "normali", guardati un po' di foto in rete delle winged C.

 

 

Vi sono diversi ampli dove non vi è la necessità di tarare il bias al cambio di finali (cathoted bias) , certamente non i Marshall.

 

Come ha detto sopra Prince non si rischia nulla modificando la tipologia dei "tubi" del pre, anche se probabilmente, a meno che questo non sia previsto, la scelta del costruttore rimarrà la migliore.

 

@Rick

Certamente mettere delle nuove finali con adeguata revisione dei condensatori e taratura del bias, male non fa; eventualmente potresti considerare una bella coppia di TAD selezionate.

Ricordati che i condensatori rimangono carichi, per una mezz'ora e più, anche una volta staccata la spina e che se metti le mani nel posto sbagliato sei fritto

 

Qualsiasi operazione, anche la più semplice, falla dopo un bel po' che hai disconnesso l'alimentazione

 

Tranquilli, l'amplificatore era debitamente scollegato da due giorni, e me ne sono guardato bene dal toccare qualsiasi cosa; ho solamente spinto un po' giù la valvola finale toccandola nel basamento rosso. Tutto il resto l'ho solo fotografato [thumbup]

 

Ho provato anche con la Les Paul, col solo cavo, e il rumore è invariato (è sparito quello dei single coil, ovviamente), e ho sentito che il fruscio deriva dal volume regolato dal master: più alzo il master, più questo aumenta.

Quello gestito dal Pre, invece, non crea problemi.

 

Per le TAD, intendi qualcosa derivante da QUA?

Terzetto di Sovtek 12ax7 LPS + coppia di EL34 matched?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come ti dicevo le Lps non sono tra quelle più "spinte", il mio apprezzamento é dovuto ad altri fattori, non facili da esporre a parole: tra cui "una certa fermezza/durezza dei bassi", la capacità di mettere argine a quella sensazione di "suono sbrodoloso" che da taluni é invece ricercato, una "saturazione che definirei quasi dry", ecc.

magari i tuoi gusti sono opposti, per cui occhio...

Ok per le TAD 😏

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come ti dicevo le Lps non sono tra quelle più "spinte", il mio apprezzamento é dovuto ad altri fattori, non facili da esporre a parole: tra cui "una certa fermezza/durezza dei bassi", la capacità di mettere argine a quella sensazione di "suono sbrodoloso" che da taluni é invece ricercato, una "saturazione che definirei quasi dry", ecc.

magari i tuoi gusti sono opposti, per cui occhio...

Ok per le TAD 😏

 

La JCM è già molto definita di suo, e particolarmente votata alle frequenze alte..è già "dry" di suo, anche se la distorsione vera e proprio non l'ho mai sentita [biggrin]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rick potresti provare una EF86 che ha 5000mu contro i 100mu di una 12ax7, penso che il gain si alzi "abbastanza" (le avevo sulla 65 Amps)

Va messa in V1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Giulio, terrò a mente.

 

Ho sentito però che il fruscio principale deriva dall'innalzamento del volume del master volume, che non so se sia normale..ma è fastidioso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
... (le avevo sulla 65 Amps)

Va messa in V1

...se lo schema è simile.

La posizione V1, come del resto tutte le altre di una "tubes map", non è generalizzabile a tutti gli schemi. Ci sono ampli ad es. che svolgono in V2 quello che altri fanno con una delle metà di V1 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites

...se lo schema è simile.

La posizione V1, come del resto tutte le altre di una "tubes map", non è generalizzabile a tutti gli schemi. Ci sono ampli ad es. che svolgono in V2 quello che altri fanno con una delle metà di V1 😉

Obiezione accolta, giustissimo ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rick, l'unica maniera per far scaldare quell'ampli è montare le Yellow con EL84 che usavo io. Ti cruncia prima ed il suono si scalda parecchio e poi non necessita correzione del bias e le potresti togliere quando vuoi.

Io quella volta te lo dissi, ma tu " voglio headroom, più headroom, ancora headroom...non mi basta mai!!" hahahah [lol]

come valvole del pre ho mantato varie tipologie, ma le migliori rimanevano le sue originali e comunque nulla di rilevante

 

P.S.

mi è sempre stato consigliato di far scaricare la spina su una parte metallica prima di toccare un'ampli [rolleyes]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rick, l'unica maniera per far scaldare quell'ampli è montare le Yellow con EL84 che usavo io. Ti cruncia prima ed il suono si scalda parecchio e poi non necessita correzione del bias e le potresti togliere quando vuoi.

Io quella volta te lo dissi, ma tu " voglio headroom, più headroom, ancora headroom...non mi basta mai!!" hahahah [lol]

come valvole del pre ho mantato varie tipologie, ma le migliori rimanevano le sue originali e comunque nulla di rilevante

 

 

Le vie del signore sono infinite, diceva quello, e io aggiungo che "sono infinitamente lunghe"! [biggrin] Venendo da un 15W il salto è stato traumatico, volevo più headroom ma così è veramente tanta [sleep]

 

E' un percorso di ricerca e scoperta continua, ma bisogna provare sulla propria pelle e toccare con mano per capire.. [thumbup]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rick, l'unica maniera per far scaldare quell'ampli è montare le Yellow con EL84 che usavo io. Ti cruncia prima ed il suono si scalda parecchio...

Con l'inconveniente di farlo diventare un altro ampli 😁

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con l'inconveniente che diventa un altro ampli 😁

 

beh! chiaro che se vuoi una JCM800 con un suono più caldo, non sarebbe più propriamente un suono da 800, ma la pasta sonora rimane quella di una 800 che devia verso una JMP. Da tenere conto che per ripristinarla bastano 5 minuti...anzi , a Rick bastano 2, visto che non deve smontare la griglia posteriore [lol]

 

P.S.

@Rick

Adesso che stiamo risistemando casa di mia mamma per vedere un po di cose, sicuramente uscirà fuori , abbi pazienza!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che mi dite dei vari post letti in rete in cui dicono che le tung-sol 12ax7 e comunque le valvole prodotte negli stabilimenti New Sensor in Russia non vanno d'accordo con gli amplificatori con circuito phase-inverter? (nel senso che si bruciano facilmente) - baggianate? Tra l'altro non ho ben capito cosa sia questo phase inverter...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho saputo di chitarristi rimasti gravemente feriti dall'esplosione a raffica delle Tungsol presenti nei loro pre 😅

 

Del phase inverter che mi dite? che roba è?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Del phase inverter che mi dite? che roba è?

La Phase Inverter" è l'ultima valvola presente prima delle finali negli amplificatori di tipo Push-Pull.

Siccome in questo tipo di ampli le coppie di valvole finali lavorano in maniera alternata, la phase inverter ha il compito di dividere il segnale che gli arriva dal pre in semionde positive e semionde negative.

Le finali a questo punto amplificano una (o una coppia se sono quattro) la semionda positiva e l'altra (o l'altra coppia) quella negativa, e alla fine il suono viene ricomposto all'interno del trasformatore di uscita.

In questo modo si riesce ad avere più potenza in uscita perché le valvole finali lavorano solamente su metà del segnale da amplificare e non sul totale.

Quindi la funzione della valvola è quella di tirar fuori due segnali identici ma sfasati di 180 gradi.

 

Quello che hai letto sulle Tungsol può riguardare al massimo il loro uso come phase inverter. Non certo il loro uso come preamplificatrici, visto che la quasi totalità degli attuali ampli funziona così. 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites

La Phase Inverter" è l'ultima valvola presente prima delle finali negli amplificatori di tipo Push-Pull.

Siccome in questo tipo di ampli le coppie di valvole finali lavorano in maniera alternata, la phase inverter ha il compito di dividere il segnale che gli arriva dal pre in semionde positive e semionde negative.

Le finali a questo punto amplificano una (o una coppia se sono quattro) la semionda positiva e l'altra (o l'altra coppia) quella negativa, e alla fine il suono viene ricomposto all'interno del trasformatore di uscita.

In questo modo si riesce ad avere più potenza in uscita perché le valvole finali lavorano solamente su metà del segnale da amplificare e non sul totale.

Quindi la funzione della valvola è quella di tirar fuori due segnali identici ma sfasati di 180 gradi.

 

Quello che hai letto sulle Tungsol può riguardare al massimo il loro uso come phase inverter. Non certo il loro uso come preamplificatrici, visto che la quasi totalità degli attuali ampli funziona così. ��

 

Grazie per la spiegazione! Quindi negli amplificatori di basso wattaggio dove è presente solo una valvola finale il phase inverter non c'è, giusto?

Sono andato a rileggermi i forum e in verità non si parlava di problemi tung-sol/phase inverter, ma di tung-sol/chatode follower

Ecco uno dei post

"Whether or not a valve is suited for duty in a CF arrangement depends almost entirely on it's spec'd heater-to-cathode voltage limits in this context, not plate voltage limits. Since quite a bit more voltage can appear on the cathode in a CF arrangement, filament reference becomes a concern. With 6.3vac from a grounded CT heater supply tap, the heater isn't elevated but a mere several volts above 0v chassis ground. Maximum h-k voltage for most 12AX7A's is 180v. With the Tung-Sol I seem to remember hearing it was something to the tune of only 75-100v. And since Vk can easily breach 120v in a cathode follower, well, you can see the problem. "

 

Aggiungo un'altro quote di una review di una valvola EH trovata sul sito TAD:

"A good tube to use in V1 and V2. Be careful using this tube in the cathode follower position (sometimes noted as V3 in some circuits) due to the high voltage that might be present in this position. Know your circuit; otherwise, play it safe and use something else."

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao ragazzi,

 

Io di solito ho sempre preso le valvole direttamente da TAD, il problema è che tante volte i negozi nostrani vendono coppie o quartetti che loro dichiarano matched quando in realtà non lo sono affatto.. almeno comprandole direttamente da loro ho una garanzia in più

 

Anzi, se qualcuno ha bisogno di prendere valvole mi faccia sapere, anch'io a breve devo prenderne un paio per il mio... se prendete le TAD (a parte che c'hanno anche altre marche) ci si può smezzare la spedizione [thumbup]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Arrivata la ferraglia nuova per la Volante, diretta dalla Germania (Faber).

 

35kr7zo.jpg

 

Lo stopbar è di una leggerezza impressionante.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma quel bullone da sei che c'entra? Per infilare gli studs smartellàndoci sopra?

 

Quello è compito del cilindretto in plastica [biggrin]

 

Il bullo serve per tirare su i nottoli dei piloncini del t.o.m., lo infili e ci fai leva con qualcosa. Poi piazzi in sede il blocchetto con la guida della rotella, ci piazzi sopra la plastica, qualche martellatina decisa e tric.

 

In pratica si elimina il cilindretto che tiene in sede il piloncino. Per quelli del ponte, invece, quelli del servizio clienti ammerigano mi hanno detto di usare tranquillamente quelli Gibson, anziché comprare i loro, che vanno bene uguale.. :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...