Jump to content
Gibson Brands Forums

Gibson Cafè X


Prince Malagant
 Share

Recommended Posts

... innanzi tutto condoglianze ed un abbraccio Mauro!

 

 

... venendo alla chitarra dalle foto non pare mica male davvero!!! Ma la paletta com'era che nelle foto non si vede? E i pickuppi suoi? Hardware? Parte elettrica? A cos'hai messo mano oltre al pickup sostituito? Bon, per ora basta domande [biggrin]

Link to comment
Share on other sites

Non sapevo con che parole inserirmi dopo i post precedenti ma, anche un po' per distrarre dai pensieri tristi, chiedo come sempre vs. pareri sul tarlo che mi tormenta e vale a dire acquisto di un'acustica degna di tale nome... Allora: mi é partita la gas per la Gibson Songwriter deluxe EC, non vedo altro.

 

De Sica direbbe: Aiutatemi... [biggrin]

Link to comment
Share on other sites

Non avendo nulla da dire, effettuo il login giusto per darti un abbraccio virtuale, Mauro.

 

Io, fortunatamente, ho ancora mio padre, ma ricordo benissimo quando un mio compagno di classe in III superiore perse il suo, e mi ricordo il giorno del funerale, cui anche io partecipai.

Brutte robe, che non augurerei a nessuno..

Link to comment
Share on other sites

Non sapevo con che parole inserirmi dopo i post precedenti ma, anche un po' per distrarre dai pensieri tristi, chiedo come sempre vs. pareri sul tarlo che mi tormenta e vale a dire acquisto di un'acustica degna di tale nome... Allora: mi é partita la gas per la Gibson Songwriter deluxe EC, non vedo altro.

 

De Sica direbbe: Aiutatemi... [biggrin]

 

Io ho provato qualche anno fa la versione studio, ricordo che mi piacque molto gran bella chitarra, per questioni di budget alla fine presi una songmaker e scelsi la forma grand concert che preferisco alla dreadnought.

Link to comment
Share on other sites

Grazie ancora a tutti, ma mi sento di dire che più che la tristezza per il vuoto che resta, in fondo all'anima arde la fiaccola della certezza che chi ha varcato quella soglia è andato solo di là e ci sta aspettando vestito di bianchissima Luce. Pace a tutti noi =;

 

 

Mi fa molto piacere sentire queste parole.

Link to comment
Share on other sites

Io ho provato qualche anno fa la versione studio, ricordo che mi piacque molto gran bella chitarra, per questioni di budget alla fine presi una songmaker e scelsi la forma grand concert che preferisco alla dreadnought.

 

 

Andrea ma perché esistono altre versioni oltre alla Studio? Non c'ho capito ancora molto... a me piace proprio la Studio con i segnatasti a parallelogramma... ma ho visto che ce n'è anche con un altro tipo di forma e con la campanella senza la scritta Studio...

Link to comment
Share on other sites

... venendo alla chitarra dalle foto non pare mica male davvero!!! Ma la paletta com'era che nelle foto non si vede? E i pickuppi suoi? Hardware? Parte elettrica? A cos'hai messo mano oltre al pickup sostituito? Bon, per ora basta domande [biggrin]

 

Si dai, torniamo al frivolo delle vanità delle vanità [biggrin]

Manico e tastiera sono come quelle vere, il nut in osso. La tastiera poi risottolineo che è veramente bella, direi unica su una standard-type. Stranissimo. Così come il back. HW e wiring roba da Lidl [rolleyes] Ma il legno è roba buona ziobilly. Ho estirpato tutto l'estirpabile. Poi gli ho dato su una mano di nero alla cacchio di cane col spray sul top perchè non sopportavo quelle sfumature, (dopo aver provato a farla GT e non ti racconto tutto, robe da ridolini) tanto che se fossi onesto dovrei riverniciare tutto ma non ne ho più voglia [lol]

Sulla paletta gli ho cacciàto su un veneer con tanto di logo (in foto è oscurato, non si sa mai hehe!) che tenevo per riserva (è un mio vezzo [biggrin] , una rogna comunque, ho dovuto spostare anche i buchi dei tuners), poi come ho già detto sopra ho sostituito le meccaniche con Kluson Vintage, il wiring con CTS 500 e switch originale Gib, i Wilkinson col SD 59N e un HB proveniente dalla Cort degli '80 al ponte che fa il suo lavoro onestamente, il bridge con un ABR a cui ho adattato due studs Schaller già di mia proprietà che entravano perfettamente negli originali infilati nel top. Tutto qua. Mi divertono questi esperimenti, alle volte i risultati sorprendono...

La conclusione è quella che ho tirato col pard, quando ne abbiamo parlato in pm: vuoi una chitarra blasonata (con tutte le sue buone ragioni ovviamente) ok, duemila euri; cerchi solo una zappa per suonarci su, ma che magari alla fine il risultato è che non suona meno di quelle? Alle volte può bastare un po' di pazienza, un po' d'occhio, ok, un po' di culo e dai cento ai duecento euro. [lol]

Link to comment
Share on other sites

Andrea ma perché esistono altre versioni oltre alla Studio? Non c'ho capito ancora molto... a me piace proprio la Studio con i segnatasti a parallelogramma... ma ho visto che ce n'è anche con un altro tipo di forma e con la campanella senza la scritta Studio...

 

Si, ci sono altre versioni:

- CUSTOM DELUXE http://www.mercatinomusicale.com/mm/a_gibson-custom-shop-songwriter-deluxe-nuova_id3999033.html#pics

- STANDARD http://www.mercatinomusicale.com/mm/a_gibson-ssddrngh1-songwriter-standard-rosewood-natural_id2824045.html#pics

- STUDIO DELUXE http://www.mercatinomusicale.com/mm/a_gibson-songwriter-studio-deluxe_id3926123.html

- DELUXE EC STUDIO http://www.mercatinomusicale.com/mm/a_gibson-songwriter-deluxe-studio-ec_id3204090.html#pics

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...