Jump to content
Gibson Brands Forums
Prince Malagant

Gibson Cafè X

Recommended Posts

bella ma secondo me la D sul top è di troppo... trovo molto intrigante anche il sistema di fissaggio delle corde attraverso il body.

 

poi, nella mia profonda ignoranza, non conosco neanche um chitarrista di quelli presentati in pagina.... mi sa che hai avuto di provarle Arch, che ci dici?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma quanto mi piace! [biggrin]

 

E non mi riferisco solo all'estetica...

 

Non ne ho mai vista una dal vivo. Danno l'idea di chitarre curatissime in ogni dettaglio, HW compreso (hanno certi tremolo che sembrano le regolazioni della sedia del barbiere di una volta msp_biggrin.gif ), tamokke fino al midollo anche nel design...

Dato tutto questo, sicuramente riserveranno sorprese anche sonore a chi le prende in mano, e mi par di capire che è quello che stai cercando di dirci hehe!

Beh, sbriciolaci quel che ti è parso cool.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eccomi; ciao vecchi! [biggrin]

 

In effetti, nonostante l'incontro sia stato troppo breve e soprattutto unico per trarre conclusioni di carattere generale sul marchio, sono rimasto colpito.

- Suonabilità ai massimi livelli. Sulla carta le immaginavo chitarre "durette", forse più indicate per un uso ritmico; invece tutto il contrario.

- Finiture e ferramenta sono semplicemente impeccabili.

- L'estetica, nonostante concordi con Diego riguardo ad una certa rindondanza di particolari in stile retrò (è vero la D è di troppo [thumbup] ), a me piace parecchio.

Ma non è quello che ha destato il mio interesse, bensì avere una tipologia LP con:

- Un P90 al manico che suona divinamente con dei bassi che qualsiasi HB se li sogna

- Un ottimo HB al ponte.

- Una posizione intermedia con un suono bilanciatissimo che esalta e non, come spesso accade, mortifica il carattere dei singoli PU

- Sustain da LP

- Controlli semplici ed immediati in stile tele.

 

Poi vi sono due caratteristiche fondamentali che per me rappresentano un'irresistibile attrattiva, anche se altri potrebbero non digerirle :

1 - Avere una LP con "string thru body"

2 - Avere una LP a scala lunga.

 

Certo si tratta di prime impressioni, avrei preferito provala con calma con i miei ampli, però considerando che l'amico tedesco che l'ha portata se l'è accaparrata usata ma immacolata per 1200 € e che qui da noi si trovano nuove con qualche centone in più, una lampadina s'è accesa...

 

IMHO [wink]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bravo Arch.

Rilancio: qualcuno sa di che diamine di argagno sia munito il basso della bambina Esperanzina, che evita l'uso della tracolla? ( vedi filmatino sopra ).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rilancio: qualcuno sa di che diamine di argagno sia munito il basso della bambina Esperanzina, che evita l'uso della tracolla? ( vedi filmatino sopra ).

All'inizio del filmato, prima che Esperanza "indossi" il basso, si intuisce il funzionamento del sistema di aggancio. Mai visto niente di simile in commercio, però pare che anche gli ZZTop abbiano usato un sistema simile in passato. L'importante è non avere "la panza", altrimenti ti ritrovi lo strumento mezzo metro avanti. [biggrin]

Share this post


Link to post
Share on other sites

montate le 0.12-0.54 85/15 Bronze Daddario sull'acustica... fantastico, suono cicciottissimo. Bending impossibili. Spettacolo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

non capisco se la mia Vermillion ha un problema con l'accordatura... monta le kluson deluxe e sinceramente mi sembra che siano esageratamente morbide alla rotazione (tutte e sei). Sta di fatto che i cantini si scordano piuttosto spesso ma anche i bassi non scherzano... per vedere che non siano le corde ieri le ho cambiate con una muta nuova ( EB 010-046) ottenendo un pochino di stabilità in più. Altro fattore potenzialmente influente: la chitarra è usata pochissimo (l'ho ripresa adesso da circa un annetto).

 

any ideas guys?

Share this post


Link to post
Share on other sites

mmm...niente, ci sarà qualche decimo di mm di aria tra scatolina e basetta ma penso sia corretto perché anche premendo non mantengono l'accoppiamento sigillato.

Gli alberini sono veramente morbidi ma non presentano gioco. Se da una parte è indice di una buona lubrificazione dall'altra non vorrei che sia questo il problema (cioè che l'ingranaggio offra poca resistenza.

 

Come faccio a capire se sono del tipo autobloccanti ?!?

 

P.S.: rispetto al precedente setup (forse era addirittura quello originale di fabbrica) ho aumentato il numero di avvolgimenti delle corde intorno al perno (diciamo che sono circa 4/5 spire per i cantini), al limite della sovrapposizione...

 

Bah, poi magari tra un po' si assesta eh, non so!

Share this post


Link to post
Share on other sites

P.S.: rispetto al precedente setup (forse era addirittura quello originale di fabbrica) ho aumentato il numero di avvolgimenti delle corde intorno al perno (diciamo che sono circa 4/5 spire per i cantini), al limite della sovrapposizione...

 

less is better ;-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...