Jump to content
Gibson Brands Forums
Rick

Didattica!

Recommended Posts

torno alla carica con un altro bel pezzo di Knopfler, si tratta di why aye man e siccome mi sono tirato giù il fill del post chorus con audacity, se a qualcuno interessa posso mandargli due righe di tab 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites

stupendo brano sia a livello di testo che musicale... nonostante la relativa semplicità dei fraseggi, ha tante piccole sfumature che la rendono molto difficile a mio avviso. Probabilmente una delle canzoni dove il pathos raggiunge livelli altissimi [thumbup]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hehe! Bello proprio, anche come video. E come dici tu, anche isi come costruzione. E qua si vede l'artista, come ti crea con poche pennellate (si fa per dire) msp_biggrin.gif lo sfondo feelingòso alle parole. Interessante poi (ho dovuto andarci in cerca, sto pezzo mi ha proprio sfagiolato, non ci ho mai fatto caso più di tanto) la versione dal vivo sotto. Lo sentivo sviolinare ma non lo si vedeva tronchenare coi volumi, finchè in una passata si è visto il piede dx sopra probabilmente ad un volume a pedale. Molto comodo.

 

http://www.youtube.com/watch?v=vBadAVsdixk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Yes, volume pedal! (aggeggio diabolico, me lo son ritrovato durante un live e ho fatto dei paciughi che non ti dico [biggrin] )

 

Lo Zio Mark ha un tocco e un pathos mica comuni..

Share this post


Link to post
Share on other sites

eh già, Knopfler è un aficionados del pedale volume... allora, io non l'ho mai comprato ma credo sia molto utile e forse lo prenderò. Anche perchè ti aiuterebbe ad avere una specie di boost se settato tipo a 3/4 di corsa (è rimetterlo a posto cosa ardua!)

 

comunque grandissimo brano! il prossimo sarà Romeo&Juliet [biggrin]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quando ne trovo di nuove le scrivo qui così nonmeledimentico [biggrin].... un'altra bellissima da 12 corde è questa:

 

 

che spero presto di eseguire in duo (la 12 ha da arrivare ancora però!).

 

Anche il giro di basso è molto carino...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sto leggicchiando qualcosa di teoria musicale/armonia e ho una domanda: supponiamo di avere una melodia alla quale abbiniamo una chitarra che fa un giro di accordi tipo E, C#m, B. Come è' possibile inserire un giro di altri accordi di una seconda chitarra che suonino bene assieme?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho trovato una "soluzione" abbastanza semplice e cioè utilizzo del capotasto e trasposizione degli accordi.

Esempio:

1) chitarra accordatura standard - accordi E C#m B

2) chitarra accordatura standard capotasto al 5° tasto - accordi B G#m F# (e cioè prendo gli accordi della prima chitarra e semplicemente trovo l'accordo andando "ritroso" di cinque semitoni).

 

In questo modo, sebbene le chitarre condividano alcune note negli accordi c'è un'estensione armonica più ampia che dovrebbe dare maggiore pienezza al suono.

 

Sarebbe interessante provare questo tipo di trasposizione utilizzando una chitarra baritona accordata in B standard, ma trattandosi di due chitarre acustiche non so come sia la resa dei bassi della seconda chitarra.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con il trio acustico mi stanno facendo fare assoli a rotta di collo perchè hanno visto che me la cavo. Al momento, in attesa dell'arrivo della chitarra acustica, suono con la chitarra elettrica e non ci sono particolari problemi nel fare cover di assoli rock/metal. Con l'acustica però l'accesso ai tasti alti risulta decisamente più faticoso e allora vi chiedo: se faccio mezzo assolo in una tonalità e poi l'altra metà assolo la faccio una quinta giusta sotto il tutto risulta in armonia? Mi verrebbe da dire di sì, ma non sono proprio preparatissimo su questi argomenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La quinta giusta dovrebbe andare bene anche secondo me perché non subisce l'effetto della minore come accade per le terze...ma praticamente stai facendo un'armonizzazione per quinte che a mio avviso rischia di snaturare la linea melodica dell'assolo perché privo, appunto, della melodia principale... non so, è un po' come prendere la singola voce in 'the sound of silence': il brano è bello proprio per le doppie voci...

Share this post


Link to post
Share on other sites

In effetti hai ragione. In più ieri sera ragionando con il bassista abbiamo visto che ci sono dei casi in cui sarei costretto alla quinta eccedente o diminuita per risultare in armonia con il giro di basso. Comunque il problema è risolto perchè ieri è arrivata la chitarra acustica e l'accesso fino agli ultimi tasti è agevolissimo (molto di più che con la Les Paul con cui ho "alcuni" problemi di feeling... però il suono e il top fiammato [love] )

Grazie!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ehi ma alla fine cosa hai preso?!? Me la sono persa io? Foto foto foto

[biggrin]

 

Alla fine ho preso l'unica chitarra che non ho provato e cioè la PRS SE A30E - top abete massello, fasce e fondo palissandro laminato, tastiera ebano, ponte ebano, capotasto e selletta in osso. Unica pecca estetica è il "binding" del manico (la fascia nera dove ci sono i dot segnatasti) che nel lato alto è leggermente scolorito e si intravede il legno sotto. Per carità, si vede appena in controluce, ma mi chiedo che caz*** di QC facciano in Maryland. Me ne sono accorto IO che di chitarre non so una mazza e loro che lo fanno di lavoro non se ne accorgono?!?! Oppure fanno finta di niente oppure il QC delle SE col cavolo che viene fatto in USA, ma in qualche cargo battente bandiera liberiana. Bah e si vantano pure di avere il QC migliore dell'universo.

Per il resto chitarra OK. Stasera la porto dal liutaio perchè me la controlli e poi vi manderò qualche foto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alla fine ho preso l'unica chitarra che non ho provato e cioè la PRS SE A30E - top abete massello, fasce e fondo palissandro laminato, tastiera ebano, ponte ebano, capotasto e selletta in osso. Unica pecca estetica è il "binding" del manico (la fascia nera dove ci sono i dot segnatasti) che nel lato alto è leggermente scolorito e si intravede il legno sotto. Per carità, si vede appena in controluce, ma mi chiedo che caz*** di QC facciano in Maryland. Me ne sono accorto IO che di chitarre non so una mazza e loro che lo fanno di lavoro non se ne accorgono?!?! Oppure fanno finta di niente oppure il QC delle SE col cavolo che viene fatto in USA, ma in qualche cargo battente bandiera liberiana. Bah e si vantano pure di avere il QC migliore dell'universo.

Per il resto chitarra OK. Stasera la porto dal liutaio perchè me la controlli e poi vi manderò qualche foto.

 

Ciao hai preso proprio una bella chitarra, ma la serie SE mi sembra siano made in Korea non USA.

Comunque sempre ben fatte da quelle che ho visto, a me piace molto anche la Alex Lifeson http://www.prsguitar...ts/se_acoustic/

Share this post


Link to post
Share on other sites

date le pagliuzze rotolanti che silenziose attraversano il forum questi giorni... per chi non l'avesse visto:

 

 

quello che fa con l'acustica i primi minuti lo trovo veramente affascinante...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pressoché pefetto:

 

 

Se riducete anche la velocità di riproduzione si colgono tutte le singole note. Veramente bravo, il tocco non è per niente facile da eseguire.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...