Jump to content
Gibson Brands Forums
Rick

Didattica!

Recommended Posts

Visto che, di tanto in tanto, saltano fuori domande circa "come suonare quello?", "come spiegate questo?", potrebbe essere una buona ideare avere un unico topic dove scrivere e chiedere spiegazioni di dubbi circa alcuni pezzi, teoria o semplici curiosità [biggrin]

 

Lo inauguro io...caratteristiche e peculiarità dell'accordatura Open G, che ancora non capisco.

 

Per cosa si presta di più?

Qual'è il modo migliore di concepirla e sfruttarla?

 

:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bella Rick, il 3D mi piace! Accordatura open G...tipo Bron y Aur o Dust my Broom? Non ricordo bene...cmq le open credo siano state concepite per lo slide, in particolare per il delta blues... Se hai brani interessanti, posta!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

A beh, sriffare in open g Brown Sugar, Honky Tonk Woman e Start me up é un'esperienza di goduria unica e non riproducibile Imho in standard tuning.

Se torno stressato dal lavoro é quasi l'unica cura. La R7 é ormai accordata fissa così, aggiungo cavo e Princeton imballato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bella Rick, il 3D mi piace! Accordatura open G...tipo Bron y Aur o Dust my Broom? Non ricordo bene...cmq le open credo siano state concepite per lo slide, in particolare per il delta blues... Se hai brani interessanti, posta!!!

 

Sì beh, come buona parte del Blus "vecchio" o slide (vedi anche: Allman Brothers), oltre ai citati Rolling Stones [thumbup]

 

A beh, sriffare in open g Brown Sugar, Honky Tonk Woman e Start me up é un'esperienza di goduria unica e non riproducibile Imho in standard tuning.

Se torno stressato dal lavoro é quasi l'unica cura. La R7 é ormai accordata fissa così, aggiungo cavo e Princeton imballato.

 

[biggrin]

 

Quello che mi chiedo è...come suonare al meglio sull'Open G? Ok che la cosa migliore è accordarla e provarla, però ecco...rispetto a E Flat, a cosa bisogna fare attenzione? (morde... [tongue] )

 

EDIT: è traumatico il passaggio da E flat a Opeen G, a livello di setup?

Share this post


Link to post
Share on other sites

a cosa bisogna fare attenzione? (morde... [tongue] )

Credo di non aver capito bene, altrimenti risponderei come il "mordere" [biggrin] sia unicamente dovuto alla perdita di tutti quegli automatismi sulle posizioni acquisiti in anni e anni di accordatura tradizionale.

 

Ad ogni modo grande accordatura, tanto meravigliosa quanto limitata e limitante, di cui il maestro, IMHO, rimane Ry Cooder.

 

è traumatico il passaggio da E flat a Opeen G, a livello di setup?

Se lasciamo fuori la slide, e siamo da 0.10 in su, direi di no

Share this post


Link to post
Share on other sites

bella Rick.

 

Mi accodo con altra domanda

 

Didattica? esiste un metodo per imparare a cantare suonando la chitarra? oppure è una cosa innata della singola persona? vedo gente che lo fa con una naturalezza impressionante ed io proprio non ci arrivo.

 

Puntualizzo che non mi riferisco a suonare accordi pieni e cantare, ma a fare qualche passaggio di chitarra dove ci si deve impegnare con singole note o altro... tipo...riesco a cantare e suonare My Friends del RHCP , ma non riesco a cantare certi passaggi di War Pig dei BS....giusto per fare un esempio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ah...mistero, io canto e suono l'arpeggio di nothing else, just breathe, more than words...insomma dove la metrica della voce trova compatibilità con l'arpeggio o gli accenti della canzone va tutto bene...altrimenti niente, e' veramente difficile.

Esempio: Photograph dei Nickelback é in strumming ma gli accenti della ritmica sono diversi dalla metrica della voce...fall to pieces dei Velvet Revolver non la canti e suoni nemmeno se preghi.

Insomma penso che se chi ha scritto melodia e testo suona anche allora si può pensare di riuscire a fare le due cose insieme altrimenti non so...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Insomma penso che se chi ha scritto melodia e testo suona anche allora si può pensare di riuscire a fare le due cose insieme altrimenti non so...

 

Mica vero. Qua in un locale ogni tanto suona un gruppo che si chiama Magnolia il cui cantante è il bassista. Bravo ai massimi livelli, turnista e già bassista pure per Sting, quando lo vedo suonare e cantare Message in a Bottle sclero... msp_biggrin.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Quello che mi chiedo è...come suonare al meglio sull'Open G? Ok che la cosa migliore è accordarla e provarla, però ecco...rispetto a E Flat, a cosa bisogna fare attenzione? (morde... [tongue] )

 

EDIT: è traumatico il passaggio da E flat a Opeen G, a livello di setup?

Credo di non aver capito bene, altrimenti risponderei come il "mordere" [biggrin] sia unicamente dovuto alla perdita di tutti quegli automatismi sulle posizioni acquisiti in anni e anni di accordatura tradizionale.

 

 

La penso come Ermanno.

In open G - a fronte della circostanza, giustamente già sottolineata, di non essere un'accordatura per tutto - succedono cose che non ti aspetti e spesso sono sorprese molto positive.

Non è necessaria una mano sinistra holdsworthiana, ma una destra che sa il fatto suo senz'altro IMHO.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mica vero. Qua in un locale ogni tanto suona un gruppo che si chiama Magnolia il cui cantante è il bassista. Bravo ai massimi livelli, turnista e già bassista pure per Sting, quando lo vedo suonare e cantare Message in a Bottle sclero... msp_biggrin.gif

 

Mmm...si, forse mi sono espresso male. Anch'io riesco a suonare e cantare Message in a bottle e anche every breath you take, ma ad esempio non riesco con Roxanne e tanto meno con walking on the Moon. In effetti su quest'ultima non capisco nemmeno come faccia Sting, il basso fa il suo giro e la ritmica della strofa ha una metrica completamente diversa.

 

Bah, probabilmente è l'automatismo che ti deve entrare nelle dita. Quando queste fanno il loro dovere senza più la guida della testa, puoi pensare alla voce [laugh]

Share this post


Link to post
Share on other sites

C'è chi lo sa fare, anche con una certa naturalezza, e chi no. Essere esercitati a farlo sicuramente avrà la sua importanza. Non so se ci sono metodi didattici o trucchi del mestiere per imparare a farlo bene.

La mia sensazione è che il risultato dipenda dalla combinazione di quanto uno è "sciolto" nel cantare E di quanto lo sia nel suonare. Io quando lo facevo, e per grazia di tutti non lo faccio più dal capodanno 2008, giocoforza mi concentravo sul cantato - anche se si trattava di troiate immani, roba tipo liscio/intrattenimento etc. mica quelle cose che avete nominato voi - e se solo un brano aveva progressioni di accordi complicate anche solo da tenere a mente desistevo e azzeravo il volume (si faceva un culo tanto il Silvano, mio compare di duo solo suonante, e poi c'erano le basi). Però però va detto che certi pezzi riuscivo a cantarli meglio solo se anche li suonavo, ed era certamente una questione "ritmica" che non ho mai sviscerato e che qui non riuscirei a spiegare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A beh, sriffare in open g Brown Sugar, Honky Tonk Woman e Start me up é un'esperienza di goduria unica e non riproducibile Imho in standard tuning.

Se torno stressato dal lavoro é quasi l'unica cura. La R7 é ormai accordata fissa così, aggiungo cavo e Princeton imballato.

 

beh, facce sentì! [biggrin] [biggrin] [biggrin]

Share this post


Link to post
Share on other sites

beh, facce sentì! [biggrin] [biggrin] [biggrin]

 

Ve lo risparmio, vah. Faremo casomai assieme un po' di casotto se passi da me con la tua di R7, che mi incuriosisce confrontarle.

 

Mi complimento invece con Rick che ha creato un topic secondo me molto indovinato; ho piacere di questa rubrichetta dove parlare un po' anche del suonare e dell'imparare oltre che della roba in quanto tale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sisi...concordo, bravo il nostro Rickione [biggrin]

 

Quindi voi mi dite che non c'è un metodo o ti viene o non ti viene.

 

Ad esempio anche a me nothing else matters o the day that never comes vengono... ma roba di dei Polisss proprio non iàfò <_<

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credo di non aver capito bene, altrimenti risponderei come il "mordere" sia unicamente dovuto alla perdita di tutti quegli automatismi sulle posizioni acquisiti in anni e anni di accordatura tradizionale.

 

Ad ogni modo grande accordatura, tanto meravigliosa quanto limitata e limitante, di cui il maestro, IMHO, rimane Ry Cooder.

 

Se lasciamo fuori la slide, e siamo da 0.10 in su, direi di no

 

Ahahah no, il mio "morde" era una semplice battuta!

 

Proprio proprio per gli "automatismi" mi preoccupo, e chiedevo "per il modo in cui suonarla"..nel senso, ovviamente porterà a posizioni diverse per gli accordi, e differenti diteggiature per le frasi lead (ho già paura.. [-o< ), quindi pensavo a un modo di suonare diverso da come siamo/sono abituato, e se c'è un "modo" più agevole per usarla, ecco.

Potete spiegarmi anche con esempi, tipo "Keef la usa così, nota questo (o quello), e rispetto a Duane Allman differisce/è meglio.."... I nomi citati (non) sono casuali [biggrin]

 

bella Rick.

 

Mi accodo con altra domanda

 

Didattica? esiste un metodo per imparare a cantare suonando la chitarra? oppure è una cosa innata della singola persona? vedo gente che lo fa con una naturalezza impressionante ed io proprio non ci arrivo.

 

Puntualizzo che non mi riferisco a suonare accordi pieni e cantare, ma a fare qualche passaggio di chitarra dove ci si deve impegnare con singole note o altro... tipo...riesco a cantare e suonare My Friends del RHCP , ma non riesco a cantare certi passaggi di War Pig dei BS....giusto per fare un esempio

 

Penso che ci sia da fare un distinguo tra la "teoria" (teoria musicale; linea teorica di approccio -posizioni, etc) e l'interpretazione (una stessa cosa suonata da persone, magari in contesti diversi, assume tutt'altro gusto).

 

Per la naturalezza, nel mio caso dipende:

A) dal punto del live (le prime due canzoni sono teso come una corda, alla terza sudo come una bestia, dalla quarta poi ingrano

B) dallo strumento che imbraccio (se mi da un feeling più o meno forte e saldo)

C) sopratutto, dalla Q di birre/rum che ho bevuto nell'arco della serata [lol]

 

(War Pigs la facevamo, gran pezzone. Le difficoltà più grandi le avevamo sotto al cantato, ma io mi trovavo bene a contare 1-2-3 xNonricordoquanto e chiudere con 1-2. Non so se fosse corretto o meno, ma nella mia testolina girava, e ci stavo dentro [lol] )

 

Mi complimento invece con Rick che ha creato un topic secondo me molto indovinato; ho piacere di questa rubrichetta dove parlare un po' anche del suonare e dell'imparare oltre che della roba in quanto tale.

 

Grazie mille [blush]

Ho visto un po' la magra del periodo, e sfruttando il tarlo dell'Open G -che mi frulla in testa da un po', e memore delle richieste pregresse su certi pezzi-... [wink]

 

Ad esempio anche a me nothing else matters o the day that never comes vengono... ma roba di dei Polisss proprio non iàfò <_<

 

Daje de "Can't Stand Losing You" e "Bring on the Night" [woot]

 

 

Se tra E flat e Open G non mi si sballa tutto il setup, comunque, in questi giorni provo a mettere la Tele in suddetta accordatura... [razz]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questa "rubrichetta" è uno spettacolo....e spero che i contributi siano costanti ed eccezionali come quelli già postati......mi fa piacere constatare che la mia frustrazione (o "suono", o canto <_< ) è condivisa....

 

Complimenti Rick.... bel colpo,... [thumbup]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tele portata a Open G (D-G-D-G-B-D, correct?) [thumbup]

 

Mi piacerebbe ricevere consigli sul come approcciarla/usarla, e come farla rendere al meglio!

 

PS @ Georg: per "Brown Sugar" e "Start Me Up" la Open G è tassativa, e sono goduriose così, in effetti [biggrin]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Muddy Waters mi pare usasse proprio la open G,per provare ho usato questa accordatura,però mi limitavo a cambiare solo le prime 4,quindi dal basso D B G D e le ultime due 5 e 6 semplicemente non le usavo.Mi pare che Keith Richerd avesse tolto fisicamente la 6 corda,ma lui è un caso a parte,oltre che uno dei migliori è sicuramente unico nel suo stile nella ritmica nel rock.

Però Start me up e Brown Sugar le ho sempre suonate con accordatura diciamo...standard E A D G B E.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche io le provavo accordate normali..ma avendo ora la Open G, è tutt'altro sapore, te lo garantisco [thumbup]

Io l'h otirata giù tutta, DGDBGD

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una che invece faccio in standard tuning ma che sarebbe (credo) suonata da Keef in open qualcosa è Jumpin' Jack Flash. E' che ci vorrebbe il capotasto mobile, che è un accessorio con il quale non riesco ad andare d'accordo.

Mica per snobismo, eh, ma perché con quel marchingegno ho troppo spesso problemi di accordatura.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se non ricordo male, JJF è un po' balorda come accordatura, no? Mi sembra un po' crescente/calante rispetto a quello che dovrebbe (per dire, accordato in MI ma sballato di un cinini -volutamente?-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me, l'originale, sembra leggermente sballata..si nota di più nella strofa, c'è quel qualcosa di "traballante" che tutto mi porta a una stonatura voluta.. [biggrin]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sai che può essere?

Peraltro confesso che la mia versione "di riferimento" è questa qui sotto, in pitch.

 

 

 

Più comodo e semplice, il riff in accordatura canonica, l'ho trovato in accordo di SI al settimo tasto dopo che l'ho visto fare dal Phil X. Comunque anch'io, ai miei tempi, JJFlash lo facevo a inizio manico. Accordo aperto di SI su tre corde col MI basso libero (EBF#BBE) e mi giocavo il riff col barrèttino di LA coll'indice. msp_biggrin.gif Anche HTWomen e BSugar sempre in accordatura ortodossa. Mai passato per la testa, allora, di perdere tempo on stage per cambiare accordatura msp_lol.gif Pensare a ste cose mi fa ricordare altre RollingStoniane che facevamo allora eh: Get off of my cloud, sempre prima in scaletta perchè facile e andava bene come riscaldamento, Let spend the night toghether e Paint it black. (della serie bei àni haha!)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...