Jump to content
Gibson Brands Forums
Sign in to follow this  
grifo

Divided by 13.....ma quale?

Recommended Posts

Ho deciso di aprire questo topic perche piu specifico rispetto ad un mio precedente piu generico sulla scelta di un ampli. Dopo aver rotto le scatole in privato a qualcuno, dopo essermi documentato un bel po, dopo aver eliminato diverse opzioni ho decisamente stretto il cerchio: sono rimasto folgorato dal Divided By 13 Ftr 37, ovviamente per quello che puo valere un ascolto dai vari video in giro. Da quello che ho capito ha tutto quello che mi piace del tono Fender blackface ma ''migliorato'' (migliorato per il mio gusto ovviamente). E ho pure trovato un annuncio di un tizio che lo vende relativamente vicino a me....

Ma nasce un dubbio: sto cercando una testata dalle dimensioni e potenza relativamente ridotte e il Ftr non risponde propriamente a queste caratteristiche. Ora, sul discorso peso/ingombro posso anche sorvolare se dovesse suonare davvero come ho sentito/immagino, ma il discorso potenza invece è un po piu importante, nel senso che non vorrei che anche a potenza dimezzata risulti comunque troppo potente e mal utilizzabile, cioè che usato ad 1 di volume perda troppo in termini di resa, e allora non avrebbe senso.

In quel caso avrei addocchiato l'Sjt 10/20 che mi sembra molto simile come caratterische tecniche, ma con dimensioni, peso e soprattutto potenza ridotta.

 

A questo punto chiedo a voi, soprattutto a chi ha avuto esperienze dirette con questi due modelli, quanta effettiva differenza a livello di timbro ci sia tra i due e se in generale questi ampli rendano bene anche se non tirati a dovere...anche perche vedo che gia col mio singleman a 16w ho tranquillamente tutto il volume di cui ho bisogno, quindi i 19/37 w dell' Ftr mi spaventano un po.

 

Grazie mille a tutti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non conosco l'Sjt 10/20 però credo che la risposta tu la possa trovare esclusivamente valutando a dovere l'uso a cui l'ampli è destinato.

Qualche spunto di riflessione: [smile]

 

- Il finale di un ampli come l'FTR 37 andrà in crunch soltanto a volumi elevatissimi, impensabili in "situazioni residenziali comuni"

 

- A causa del volume imposto dalla presenza di una batteria far emergere un super clean da un valvolare, con 20w a disposizione, è impresa quasi impossibile

 

- Neanche il "piccolo" è adatto ad un uso prevalentemente casalingo.

 

- In registrazione non dover gestire potenze esagerate può essere un vantaggio

 

- Se si utilizzano quasi esclusivamente pedali OD per timbri crunch o distorti, l'ampli di potenza maggiore sarà più rispettoso dei pedali, non aggiungendo troppo di suo ai suoni saturi anche ad alti volumi.

 

- Valuta anche l'aspetto commerciabilità

 

- Date le caratteristiche è molto probabile che la pasta sonora dei due ampli sia molto simile, anche se...

 

- ...andare a 130 km/h con una Mini, non è la stessa cosa che andarci con una BMW serie 5, anche se entrambe ci vanno [biggrin]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao grifo,

quando ho venduto il Dr.Z mi avevano proposto uno scambio con un Divided, non ricordo di preciso il modello, però so che si rifaceva ad un suono blackface come quello di cui parli.

Se ti piacciono quel tipo di sonorità ti consiglio di dare un'occhiata anche al Carr Rambler, che era l'ampli di cui andavo in cerca al tempo..

Piccolo, potente, con riverbero e tremolo [thumbup]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho avuto occasione di provare diversi modelli Divided by 13, fra cui i due menzionati sopra, e di averne posseduto uno, una bellissima testata Rsa31, sono abbastanza ferrato in merita.

Allora l'Ftr è un grandissimo ampli, due canali e quattro ingressi, il canale uno di derivazione fenderish, molto pulito nell'input basso, più tirato nell'altro ma è veramente difficile arrivare in saturazione, è un ampli che a dispetto dei 37 watts spara come un dannato, è veramente denso di basse, tanto che con chitarre humbucker tiravo il controllo a zero, e il riverbero è molto invadente, va usato quasi disattivato. Il secondo canale, di difficile definizione, è invece molto cattivo, per niente distorto, veramente molto asciutto e reattivissimo sotto le dita, con una botta veramente mostruosa, è vagamente rumoroso a causa della valvola di pre su cui è basato, anzi, diciamo molto rumoroso a tratti, cruncharebbe bene anche a volumi bassi, ma l'ampli è veramente molto molto loud, il mio Rsa che era 15/31 sembrava avere un terzo del volume di quello. Quindi, considerando le tue necessità, a malincuore lo scartiamo.

L'Sjt, è il fratellino, ma manco tanto, per essere un 20W ha un volume spaventoso considerando il wattaggio, ma poi è impressionante come profondità e tridimensionalità, qui devo contraddire parzialmente il sapiente Ermanno, secondo me si riesce a suonare pulito con un batterista nel settaggio a 20W, la timbrica e la pasta sono in effetti molto vicine al fratellone, è un buon compromesso, rimane sicuramente un ampli loud per l'appartamento, ma te lo consiglio decisamente.

Ultima considerazione personale, avendo toccato con mano e posseduto suddetto marchio, quelli che meritano sono i modelli senza master, imho, i modelli come Ldw/Amw o similari, quelli senza master come l'Ftr o l'Rsa sono, in termini di timbrica, reattività sotto le vita e dinamica, fra i migliori mai ascoltati.

My 2 cents! [thumbup]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Provo a rispondere a tutti (grazie mille)

Sicuramente l'uso domestico non mi interessa con questo ampli, gia il singleman a 1 w basta e avanza per i volumi che posso permettermi. Dalle vostre risposte, soprattutto quelle di iso che ha toccato con mano entrambi i modelli, direi che ho lavuto la conferma che l'Ftr, a malincuore, devo scartarlo. Immagino che anche con la potenza dimezzata abbia davvero un volume troppo alto per le situazioni nelle quali lo andro ad utlizzare, cioè locali di piccole/medie dimensioni e soprattutto con una batteria ''educata'',

L'Sjt quindi rimane in cima alla lista, anche se la reperibilità mi sembra non proprio buona. Vedo che sul sito viene ''consigliato'' con la la sua cassa 1x12, io sarei intenzionato ad abbinare una 2x12....iso, tu hai provato il combo o la testata? Quali ti sono sembrate le differenze maggiori con il Ftr? Cosi ad intuito posso immaginare le differenze dovute alla minore potenza....

 

ho dato uno sguardo anche al Carr Rambler e ho visto che esiste anche una versione testata...sicuramente approfondiro anche questa opzione, purtroppo questo week non ho avuto tempo....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Uhm.. visto che non lo prenderesti per l'uso casalingo (e fai bene perchè già 2 watt sono tanti se suoni in appartamento) ti chiedo: che genere ci fai? Quali altri strumenti ci sono assieme a te?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Uhm.. visto che non lo prenderesti per l'uso casalingo (e fai bene perchè già 2 watt sono tanti se suoni in appartamento) ti chiedo: che genere ci fai? Quali altri strumenti ci sono assieme a te?

 

Lo userei in un contesto ''tranquillo'', vorrei tirare su un progetto di cover semiacustiche, con voce, basso, una seconda chitarra o piano....batteria solo se trovo un batterista molto ''educato'' [tongue]...una qualcosa simile ai boyce avenue per intenderci, l'intenzione è vagamente quella...

Quindi la potenza dell'ampli non dev'essere necessariamente tanta, anzi....Speravo molto sull' Ftr a potenza dimezzata, ma quei 19 w li mi sa tanto che abbiano una botta non indifferente...

Ho dato un'occhiata al carr rambler e anche quello dev'essere davvero da sbavo, ho ascoltato un video della testata abbinata ad una 4x10 anche se io opterei per una 2x12 e mi è piaciuto davvero un sacco....cosa non darei per poter fare una prova del rambler e dell'sjt a confronto...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sì, allora un 20W ci può stare. L'eventuale batterista deve essere moooooooolto tranquillo. In un contesto di basso+batteria+chitarra pulita o gli altri due tirano un po' le briglie oppure tu devi avere un bel po' di headroom che 20w valvolari non ti danno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sì, allora un 20W ci può stare. L'eventuale batterista deve essere moooooooolto tranquillo. In un contesto di basso+batteria+chitarra pulita o gli altri due tirano un po' le briglie oppure tu devi avere un bel po' di headroom che 20w valvolari non ti danno.

 

Ultimamente ho fatto un paio di live con la Lp Custom (che è l'ascia principale che vorrei usare per questo progetto insieme alla r8) e brunetti singleman da 16w, nell'ingresso low in effetti faccio un po fatica ad avere pulito e volume all'altezza, nell'ingresso hi invece la situazione migliora un po...per questo a livello di wattaggio il rambler sarebbe perfetto, 14/28 w sono due wattaggi che trovo molto interessanti per le mie esigenze (considerando che ok, da un ampli all'altro cambia un po la situazione, ma grossomodo dovremmo essere li)

Share this post


Link to post
Share on other sites

...tu devi avere un bel po' di headroom che 20w valvolari non ti danno.

Giustamente Gountur parla di headroom [thumbup]

 

Credo che dobbiamo intenderci sul significato del termine da me prima usato: "super clean"; altrimenti non se ne esce.

Quando campioni come BB king (dai primi '70), Clapton, Knopfler. ecc. usano quelli che tra i loro timbri noi generalmente consideriamo puliti/clean; a meno di eccezioni, utilizzano comunque la compressione e saturazione delle valvole finali a caratterizzare il loro timbro. Imho non appartengono alla categoria di cui sopra.

 

Prendiamo invece il signor Robert Cray del video che allego. Ecco, un timbro come quello del solo, a coprire un batterista anche "educato" (a meno che non usi le spazzole), un basso, ensemble vari, con 20w, se l'ampli non è microfonato, te lo sogni.

 

http://www.youtube.com/watch?v=_1pk6E8K9ZE

 

Riguardo al Rambler.

Lo conosco bene e ancora rimpiango la trasportabilità del combo rispetto a l'ampli che gli ho preferito; però debbo metterti in guardia dato che tempo fa mi hai confermato "di non essere un grandissimo amante del tipico suono fender".

 

Ora se, come ti ho già detto, è vero che gli ampli Fender sono tanti e diversi per cui non possono essere ricondotti ad un unico stereotipo, è anche vero che il suono dei migliori Fender Twin, silver o blackface che siano, è veramente uno stereotipo universale.

Forse, al giorno d'oggi, il "timbro Fender" più riconoscibile.

Mentre un ampli come l'FTR 37 lo reinterpreta e in parte lo reinventa, il Rambler lo riipropone in maniera micidiale a potenza ridotta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giustamente Gountur parla di headroom [thumbup]

 

Credo che dobbiamo intenderci sul significato del termine da me prima usato: "super clean"; altrimenti non se ne esce.

Quando campioni come BB king (dai primi '70), Clapton, Knopfler. ecc. usano quelli che tra i loro timbri noi generalmente consideriamo puliti/clean; a meno di eccezioni, utilizzano comunque la compressione e saturazione delle valvole finali a caratterizzare il loro timbro. Imho non appartengono alla categoria di cui sopra.

 

Prendiamo invece il signor Robert Cray del video che allego. Ecco, un timbro come quello del solo, a coprire un batterista anche "educato" (a meno che non usi le spazzole), un basso, ensemble vari, con 20w, se l'ampli non è microfonato, te lo sogni.

 

http://www.youtube.com/watch?v=_1pk6E8K9ZE

 

Riguardo al Rambler.

Lo conosco bene e ancora rimpiango la trasportabilità del combo rispetto a l'ampli che gli ho preferito; però debbo metterti in guardia dato che tempo fa mi hai confermato "di non essere un grandissimo amante del tipico suono fender".

 

Ora se, come ti ho già detto, è vero che gli ampli Fender sono tanti e diversi per cui non possono essere ricondotti ad un unico stereotipo, è anche vero che il suono dei migliori Fender Twin, silver o blackface che siano, è veramente uno stereotipo universale.

Forse, al giorno d'oggi, il "timbro Fender" più riconoscibile.

Mentre un ampli come l'FTR 37 lo reinterpreta e in parte lo reinventa, il Rambler lo riipropone in maniera micidiale a potenza ridotta.

 

Ecco, da quello che ho ascoltato il rambler l'avevo percepito piu vicino al Ftr, una sorta di rivisitazione fender, appunto sulla falsariga dell Ftr o Sjt, Se invece tu che lo conosci bene mi dici che lo ripropone in maniera cosi fedele allora forse devo tornare sui miei passi.

 

Discorso ''superclean'' invece: sono stato troppo impreciso quando ho detto che ho bisogno di un clean che resti tale ecc ecc perche in effetti non ho specificato che ''tipo'' di clean. L'assolo del video (mamma mia, tanta roba) anche io lo definirei un superclean, cristallino e che necessita appunto di una grande headroom.

Nel mio caso non ho bisogno necessariamente di quel tipo di pulito, anzi una leggera compressione non mi dispiace per nulla, purche si riesca a gestire con il tocco, perche pur sempre di clean stiamo parlando...è la cosa che ho sperimentato durante l'ultima serata, con chitarra nell'input low e volume a ore 10 circa, il clean era clean ma stando proprio sulla soglia massima, se avessi spostato il volume di mezzo millimetro sono sicuro che plettrando con piu forza avrebbe iniziato a sporcarsi.

 

L'ideale, parlando dell'ampli ''perfetto'' sarebbero secondo me un 30/40 w splittabili alla metà circa...ok che spesso attenuando/splittando la potenza il timbro cambia, in alcuni ampli di piu in altri meno, pero dovrebbe essere una soluzione abbastanza versatile per ogni situazione, microfonato o no, superclean o no. DIco una castroneria?

Per questo che l'Ftr mi sembrava davvero ottimo, pero se quei 19/37 w spingono cosi tanto allora niente...Se ha cosi tanto volume da non riuscire a tenerlo almeno ad ore 9/10 nella configurazione a 19w allora non ha senso,tenere uno stallone nel box tutto il giorno mi fa piangere il cuore.....

Si ritorna al solito discorso...dovrei provarlo.....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se sei proprio convinto che quegli amplificatori siano il non plus ultra per il tuo orecchio io ti direi di prendere quello con più watt. E' di gran lunga più facile gestire un ampli sovradimensionato piuttosto che uno sottodimensionato. Se invece il problema fondamentale è la gestione della potenza potresti considerare (ad esempio) un H&K Tubemeister 36. Wattaggio splittabile a 1 5 18 e 36 watt

Cmq, nel dubbio: 100 watt e non se ne parla più [biggrin] [biggrin]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se sei proprio convinto che quegli amplificatori siano il non plus ultra per il tuo orecchio io ti direi di prendere quello con più watt. E' di gran lunga più facile gestire un ampli sovradimensionato piuttosto che uno sottodimensionato. Se invece il problema fondamentale è la gestione della potenza potresti considerare (ad esempio) un H&K Tubemeister 36. Wattaggio splittabile a 1 5 18 e 36 watt

Cmq, nel dubbio: 100 watt e non se ne parla più [biggrin] [biggrin]

 

ahaha 100 sono un tantino troppi per quello che devo fare...e il tubemeister lo avevo gia addocchiato un annetto fa per altre esigenze, ora cerco qualcosa di qualita superiore, nonostante la H&K faccia ottimi amplificatori....sto vendendo uno statesman a malincuore proprio per finanziare in parte l'acquisto dell'ampli nuovo, e devo dire che mi sono sempre trovato benissimo, sono ampli che suonano davvero bene gli H&K

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Grifo, scusami per il ritardo e per la risposta sgrammaticata dell'altra volta, stavo scrivendo troppo velocemente e mi sono mangiato mezze parole! [thumbup]

Allora l'Sjt era il combo e se non sbaglio montava un cono G12H30, mentre l'Ftr l'ho sentito sulla sua 2x12" matchata, era una cassa con il back convertibile e come coni montava un G12H30 e un Alnico Blue. Differenze, uhm, l'Ftr ha un pizzico in più di reattività sotto le dita e dinamica, un suono più ampio sia in alto che in basso (dipende sicuramente anche dalla cassa, in questo l'Sjt si difende bene comunque), l'Sjt leggermente più medioso e mi sembra che, in proporzione, "rompesse" sul breakup più tardi, nel senso è chiaro che l'Ftr ovviamente aveva più headroom ma considerando le escursioni del pot volume di entrambi mi sentirei quasi di dire che l'Sjt aveva una tacca in più di pulito. Suonandolo su una 2x12" sarà sicuramente più ampio come risposta e con un goccio di headroom in più, secondo me come profondità suonava già bene il combetto 1x12", potresti anche considerare il combo o un 1x12" con magari un cono più high powered! [thumbup]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Grifo, scusami per il ritardo e per la risposta sgrammaticata dell'altra volta, stavo scrivendo troppo velocemente e mi sono mangiato mezze parole! [thumbup]

Allora l'Sjt era il combo e se non sbaglio montava un cono G12H30, mentre l'Ftr l'ho sentito sulla sua 2x12" matchata, era una cassa con il back convertibile e come coni montava un G12H30 e un Alnico Blue. Differenze, uhm, l'Ftr ha un pizzico in più di reattività sotto le dita e dinamica, un suono più ampio sia in alto che in basso (dipende sicuramente anche dalla cassa, in questo l'Sjt si difende bene comunque), l'Sjt leggermente più medioso e mi sembra che, in proporzione, "rompesse" sul breakup più tardi, nel senso è chiaro che l'Ftr ovviamente aveva più headroom ma considerando le escursioni del pot volume di entrambi mi sentirei quasi di dire che l'Sjt aveva una tacca in più di pulito. Suonandolo su una 2x12" sarà sicuramente più ampio come risposta e con un goccio di headroom in più, secondo me come profondità suonava già bene il combetto 1x12", potresti anche considerare il combo o un 1x12" con magari un cono più high powered! [thumbup]

 

Ma figurati, anzi grazie per le tante spiegazioni!

Si alla fine mi pare di capire che a livello di pasta sonora siamo li, al netto delle differenze dovute alla diversa potenza...potrei fare un tentativo con il tizio che sta vendendo l'Ftr piu cassa per vedere che cifra mi chiede: se molto invitante allora posso farci un pensierino, soprattutto considerando che si trova ad un paio di ore da casa mia e potrei provarlo...altrimenti mi giro sull Sjt....per la cassa sono propenso ad una 2x12 open back (ho visto che quelle della divided hanno la possibilita di passare da open a closed, quindi ancora meglio), proprio in ottica di questo nuovo suono che sto cercando...ho bisogno di una casa che lasci ''respirare'' un po di piu l'ampli e che mi dia un suono piu ampio, quindi credo la soluzione 2x12 open faccia al caso mio...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...