Jump to content
Gibson Brands Forums

Discutiamo di amplificatori!


Rick
 Share

Recommended Posts

[thumbup] Ragazzi al bluesbreacker avevo pensato anche io.........Orange per me è sempre la chimera irrangiungibile.....quando poi "mi son fatto" il Crush 35W l'ho rivenduto subito perché non mi soddisfaceva assolutamente.... però se si passa al "black tolex da 50W :-k .... come lo suono poi a casa ?

Alla fine pure mi porto a casa il buon vecchio zio Marshall..... mah vi farò sapere....se vi vengono idee o altre proposte... non è una cosa che devo attuare in 24 ore.... grazie di tutto. [thumbup]

 

PS - il mio spacciatore di provincia (quello che fa l'ironico cantante folk mentre in realtà è un grande cultore di progressive rock anni '70....ma non diciamolo in giro) ha anche un Cicognani Brutus....testa e cassa.... che faccio ... lo testo ???

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 94
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Uhm, sarebbe meglio specificare cosa intendi per uso "casalingo". Sei in condominio oppure monofamiliare con cantina/garage dove suoni? Perchè nel primo caso anche un ampli da 1watt è troppo, nel secondo caso invece un 20/30 watt già si possono sfruttare un pochino.

Valuta anche il marchio blackstar. Mezza via tra suono marshall e sonorità più moderne. Non è ne carne ne pesce, ma abbastanza flessibile.

Link to comment
Share on other sites

[thumbup] Ragazzi al bluesbreacker avevo pensato anche io.........Orange per me è sempre la chimera irrangiungibile.....quando poi "mi son fatto" il Crush 35W l'ho rivenduto subito perché non mi soddisfaceva assolutamente.

 

Tony, il Crush di Orange ha solo il colore.. [biggrin] Provane uno qualsiasi con le valvole, e poi sentiamo il responso.. :rolleyes:

Link to comment
Share on other sites

Caro Ermanno, utilizzo prevalente in casa o in piccole salette...

Ciao Tony, la chiave di tutto sta nelle "piccole salette" [biggrin]

 

Premesso che sia un uso abbastenza frequente e comunque preponderante sull'uso casalingo, non vedrei male il consiglio che ti è stato dato sul Bluesbreaker, che comunque è una bestia grossa e pesante, alla quale tirare il collo a dovere, per fare uscire certi timbri, non è semplice per via dei suoi 30w effettivi.

 

Rimanendo in casa Marshall trovo che sarebbe decisamente più adatto e fruibile il circuito da 18w del 1974x. Grandissimo ampli handwired, che però, come del resto il Blueasbreaker, senza qualche pedale non coprirà mai la totalità delle timbriche a cui hai fatto riferimento. Ma questo vale per qualsiasi valvolare. (Usato si trova poco sopra i 1000€)

 

Se invece le "piccole salette" sono sporadiche, si aprono, imho, due strade.

 

La prima, costosa ma che ti potrebbe dare un ampli definitivo, è quella di rivolgersi a costruttori al top.

Faccio solo un esempio, ma se ti decidessi per questa direzione potremmo ampliare il discorso.

 

Fargen Mini plex

Il circuito ricorda quello del 1974x, ma con variatore di potenza onboard, che, con una qualità dell'attenuazione non paragonabile a quella dei classici attenuatori post finale, ti permetterebbe di avere un ampli a cui tirare agevolmente il collo [biggrin] , con potenza variabile fino a 12w

C'è sia in versione testata, che combo; meraviglioso. La testata la conosco e suona in modo stupefacente.

H99812000001000-00-500x500.jpg

 

La seconda strada, decisamente più economica, comprende i vari terror e piccoli diavoletti vari, secondo me non sarà certamente definitiva ma magari, almeno in parte, ti potrebbe inizialmente appagare e comunque ti farà fare esperienza.

Su questa non mi esprimo, non mi sono mai interessato a quella tipologia di ampli, anzi me ne sono sempre tenuto alla larga [lol]

 

La cosa peggiore che puoi fare è quella di prendere un ampli troppo potente per essere "tirato" e di dubbbia qualità.

[wink]

Link to comment
Share on other sites

Ermanno sei come al solito, IMMENSO, e rischiari una giornata domenicale fredda, cupa e oscura (è dalle 12:00 che da casa mia non si vede più il Vesuvio tanto le nuvole sono cupe e basse....amici ciclisti hanno postato che sta nevicando già a quota 400 mt...generalmente incredibile a queste latitudini) il problema sarà dove trovare questi amplificatori visto che dalle mie parti (e parlo anche di Napoli) non ne ho mai sentito neanche parlare......

 

@Gontur..... occupo esclusivamente il terzo e ultimo piano di un condominio di gente che odio e che sto educando, dal 02.05.2010; alla buona musica suonata da me !!! [lol] Blackstar.... ho provato qualcosa in passato in negozio dal mio amico spacciatore provinciale....non mi soffermai più di tanto perché ero concentrato a provare una Telecaster swamp ash (che non comprai), posso sempre riprovarlo.....

 

@Rick...lo so bene che gli Orange con le valvole sono un'altra cosa....non a caso il crush durò meno di 20gg a casa mia...

 

Ragazzi, chissà...... per ora si lavora da stamane per consegnare i lavori e fare € per l'ampli, unica pausa per pranzo (ho preparato un tortino col pesce bandiera favoloso.....) e adesso di nuovo al lavoro.... sperò di riuscire a scaldare un po' di valvola durante Juve-Fiorentina.....grazie, buona domenica e buona Les Paul (ma anche SG) a tutti.... un plauso a chi ha aperto questa sezione sugli amplificatori !!!! [thumbup]

Link to comment
Share on other sites

ah, c'è anche la testata da 5 w

Bellina assai [thumbup]

Non la conoscevo.

 

Che poi la possibilità di giocare con tutte quelle finali è utlissima.

Non soltanto per la varietà timbrica, ma soprattutto per la facilità con cui fare la conoscenza di certe valvole e del loro comportamento.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

A suo tempo ( ma son veramente parecchi anni fa eh ](*,) ) feci diverse prove, anche in registrazione, che mi portarono a escludere totalmente quegli effetti come ad es. il compressore che prevedono il passaggio dell'intero segnale attraverso l'apparecchio.

La differenza la sentivo eccome, nel senso che si perdeva completamente la "elasticità" e morbidezza del timbro valvolare, lasciando il posto ad un "timbro da stato solido". Certo sarebbe stato comodo, ma per come la vedo io non avrebbe avuto senso. Buono invece far rientrare il solo segnale trattato "wet" per quegli effetti che lo consentono (Dly Cho, Rev)

Quello che non capisco è: ma se uno cerca tutta quella comodità ed è disposto a rinunciare a certe caratteristiche timbriche per ottenerla, al giorno d'oggi non è come allora, vi sono soluzioni molto più pratiche e soddisfacenti (Kemper, Fractal ecc.), imho da preferire al far fare il giro di peppe in digitale al 100% del timbro di un costoso e scomodo valvolare. [wink]

 

Ehm :rolleyes:

Ora che mi viene in mente io utilizzo da qualche tempo e con gran soddisfazione il sistema wierelss Line6 G50, quindi il mio segnale è già un convertito in digitale.

L'utilizzo ad esempio di un sistema come G System farebbe subire un passaggio in più a livello di conversione digitale e quindi ci sarebbe un'ulteriore perdita di qualità del segnale?

Mi spiego: segnale chitarra analogico, passa al G50 e viene trasformato in digitale, poi passa al G System che lo "processa" nuovamente e poi finisce nell'ampli?

Link to comment
Share on other sites

Ragazzi, ieri ho ritirato dallo spacciatore di provincia la Fender di mia figlia (era ricoverata li per un cambio presa jack) e ho avuto modo di provare per circa 15 min (poi mi hanno chiamato per lavoro [cursing] ) un Fender De Ville usato a quattro coni........l'impressione che ho avuto è stata....(che bel suonacchio pulito [wink] )..... aveva un bel riverbero (almeno questa è stata la prima impressione).... tornando alla domanda fattavi il mese scorso (sostituzione Peavey....che mi prendo ???) secondo voi (vuole 600€....secondo me non è poco) vale la pena farsi una prova più accurata, magari con la Gibson attaccata ???? :-k

 

Saluti

Link to comment
Share on other sites

Guarda, dovrebbe averlo pagato sui 800/850 se non ricordo male ( prezzo Merula di quella volta, probabilmente di più in altri negozi ).

Nuovo ora costa sotto i 1000, ma ti conviene provarlo, perchè il 4x10 è un po particolare. E soprattutto confrontarlo con il 2x12 e anche con il DeLuxe.

Ad ogni modo, quella serie la trovo superiore a quella attuale, anche se è caratterizzata dal volume 'micrometrico' [biggrin] un po incasinato da controllare.

Link to comment
Share on other sites

Guarda, dovrebbe averlo pagato sui 800/850 se non ricordo male ( prezzo Merula di quella volta, probabilmente di più in altri negozi ).

Nuovo ora costa sotto i 1000, ma ti conviene provarlo, perchè il 4x10 è un po particolare. E soprattutto confrontarlo con il 2x12 e anche con il DeLuxe.

Ad ogni modo, quella serie la trovo superiore a quella attuale, anche se è caratterizzata dal volume 'micrometrico' [biggrin] un po incasinato da controllare.

 

Caro Principe, nel frattempo ho trovato anche il JTM45 (chiaramente usato, si parte da 1000 €, appena posso lo vado a provare).....comunque, l'abbiamo quasi finita con il tourbillon delle Les Paul ed è iniziata la stagione dell'amplificatore "violentissimo".......penso proprio che rinuncerò a qualche "legnetto" perchè una di queste due bestioline mi fa gola [razz] [razz]

Link to comment
Share on other sites

Caro Principe, nel frattempo ho trovato anche il JTM45 (chiaramente usato, si parte da 1000 €, appena posso lo vado a provare).....comunque, l'abbiamo quasi finita con il tourbillon delle Les Paul ed è iniziata la stagione dell'amplificatore "violentissimo".......penso proprio che rinuncerò a qualche "legnetto" perchè una di queste due bestioline mi fa gola [razz] [razz]

 

Vai vai che almeno sarò in compagnia :D!

Link to comment
Share on other sites

penso proprio che rinuncerò a qualche "legnetto" perchè una di queste due bestioline mi fa gola [razz] [razz]

 

E fai bene! Per troppo tempo ho inseguito le chitarre dei sogni per attaccarle, poi, ad ampli di medio-bassa qualità dimenticando sempre l'importanza maggiore che l'ampli ha nella catena del suono.... che poi ora per godermi le chitarre in condominio mi sia relegato ad un yamaha THR10 è tutta un'altra storia :-)

Link to comment
Share on other sites

E fai bene! Per troppo tempo ho inseguito le chitarre dei sogni per attaccarle, poi, ad ampli di medio-bassa qualità dimenticando sempre l'importanza maggiore che l'ampli ha nella catena del suono.... che poi ora per godermi le chitarre in condominio mi sia relegato ad un yamaha THR10 è tutta un'altra storia :-)

L'ho provato anche io ..... che bella bestiolina completa di tutto..... [thumbup]

Link to comment
Share on other sites

Caro Principe, nel frattempo ho trovato anche il JTM45 (chiaramente usato, si parte da 1000 €, appena posso lo vado a provare).....comunque, l'abbiamo quasi finita con il tourbillon delle Les Paul ed è iniziata la stagione dell'amplificatore "violentissimo".......penso proprio che rinuncerò a qualche "legnetto" perchè una di queste due bestioline mi fa gola [razz] [razz]

Ciao Tony,

immagino tu sappia che il JTM45 (30w) in questione è la "versione head" del Bluesbreacker, a cui avevamo già accennato. Con la differenza che dovresti poi procurarti una cassa adeguata. [rolleyes]

 

Provalo per bene perchè è un Marshall abbastanza particolare e le riedizioni odierne, a confronto di quelle degli altri modelli, sono tra le più distanti rispetto al modello di riferimento.

Diverso se , sia nel caso del combo 2x12 che della testata, stessimo parlando della serie handwired.

 

Insomma, attizza le orecchie e non farti prendere dalla sindrome del marchio [biggrin]

Link to comment
Share on other sites

.... che poi ora per godermi le chitarre in condominio mi sia relegato ad un yamaha THR10 è tutta un'altra storia :-)

 

Giusto per ripetermi, ma è in assoluto il trabiccolo che mi ha sempre tirato di più da mettermi sotto al pc. L'altro giorno mi guardavo anche questo video qua (so che il tipo non è simpatico a tutti, ma è indubbio che sappia suonare, e alla fine sta facendo solo il suo lavoro) e effettivamente per chi suona in casa, magari in cuffia e con postazione fissa davanti a un pc, dato anche il costo, mi dà l'idea di un ottimo e divertente surrogato. msp_biggrin.gif

 

http://www.youtube.com/watch?v=CUS9L5lwI2k

Link to comment
Share on other sites

Giusto per ripetermi, ma è in assoluto il trabiccolo che mi ha sempre tirato di più da mettermi sotto al pc. L'altro giorno mi guardavo anche questo video qua (so che il tipo non è simpatico a tutti, ma è indubbio che sappia suonare, e alla fine sta facendo solo il suo lavoro) e effettivamente per chi suona in casa, magari in cuffia e con postazione fissa davanti a un pc, dato anche il costo, mi dà l'idea di un ottimo e divertente surrogato. msp_biggrin.gif

 

http://www.youtube.com/watch?v=CUS9L5lwI2k

Non si perché ma non mi ha mai attirato, però magari una prova la potrei pure fare, ho ascoltato molto sul tubo ma da li non mi ispira dal vivo forse è diverso!

Link to comment
Share on other sites

Giusto per ripetermi, ma è in assoluto il trabiccolo che mi ha sempre tirato di più da mettermi sotto al pc. L'altro giorno mi guardavo anche questo video qua (so che il tipo non è simpatico a tutti, ma è indubbio che sappia suonare, e alla fine sta facendo solo il suo lavoro) e effettivamente per chi suona in casa, magari in cuffia e con postazione fissa davanti a un pc, dato anche il costo, mi dà l'idea di un ottimo e divertente surrogato. msp_biggrin.gif

 

http://www.youtube.com/watch?v=CUS9L5lwI2k

Quella "radiolina li" l'ho provata ed apprezzata l'anno scorso....grande rapporto prezzo qualità, grande versatilità e praticità......ma che ci volete fare.....siamo tutti un pò matti..... [biggrin] [biggrin]

Link to comment
Share on other sites

Ora come ora sono attirato dal 1987x forse più ancora del jcm800!

 

Dipende da cosa suoni, io ho sia la 1987x che una 2205 (JCM800 split channel) e devo dire che sono ampli eccezionali.

Tuttavia con la 1987x la puoi usare solo:

1) clean con i pedali e lo considero un sacrilegio [cursing] anche se il suo clean è di un bello sconvolgente. Ha un attacco e una definizione meravigliosi..

2) master volume (post p.i.) con loudness a 8-10. In questo caso se hai pickup spintarelli ci suoni già bene, ma ottenere un clean decente si fa fatica, se non che non si può proprio.

se hai pickup non spinti ti serve un booster se no per ottenere un crunch bello lungo non basta.

e comunque il fonico ti deve sempre mettere il riverbero perchè sei senza (io non vivrei senza riverbero)

Quindi vedi che come ampli da solo ci fai poco.

Se piace come suona l'ideale sarebbe avere 2 teste, una per il crunch e una per il clean e comunque sulla 1987x per il crunch ci vorrebbe un doppio master volume per uscire nei soli.

Questa è una soluzione decisamente valida.

 

Io adesso uso sempre la 2205 che almeno ha 2 canali, con un clean decente (non è un fender.. [crying] ma si difende) e ha un crunch bello carino anche se molti lo snobbano dicendo che non è completamente valvolare (mi risulta che anche la tanto adorata silver jubilee usa i diodi).

Io comunque ti dico che è un ampli che nel complesso suona benone e ha anche il riverbero integrato.

 

Se invece vuoi stare sul tranquillo ti compri un orange rockerberb che suona molto marshall (più morbida, ha le medie ma non il tipico medio-alto della Marshall) ma è nuova 2 canali ed in più ha il riverbero.

E a mio avviso suona più marshall che non una 900.

Se vuoi spendere meno prova anche la famiglia terror.

 

Se hai altre domande chiedi pure!!

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share


×
×
  • Create New...