Jump to content
Gibson Brands Forums

il compagno ideale della mia les paul


massipage

Recommended Posts

Sappiamo tutti bene quanto una gibson, specialmente una les paul, vada a nozze con un bel marshall valvolare, specialmente plexi, ma ormai ovumque si suona i volumi sono sempre più bassi e quasi sempre si entra nell impianto voci per suddividere il suono in maniera equa sul palco e nelle casse fuori, col risultato che i meravigliosi monocanale del passato si trasformano in ingombranti ampli che a basso volume non regalano quelle emozioni a cui siamo abituati sentire ai nostri idoli, ma finalmente oggi partito per prendere un hotplate per tirare la testata sono finito per comprare un gioiello di rara bellezza e che si sposa con la gibson che è una meraviglia:

 

MARSHALL 2061X + CASSA 2061CX

 

23pfrn.jpg

 

non fatevi impressionare dalle immagini, vi metto anche il fender combo per far capire le reali dimensioni per chi dal vivo non l avesse mai visto, hand wired point to point di rara bellezza con 2x12" vintage 30 dentro la cassa, tutto rigorosamente fatto a mano e in stile plexi, con un peso ridicolo e una grinta da vendere...se consideriamo che questo lo tiriamo per bene il risultato è strabiliante, devo solo imparare a ponticellarlo perchè mi hanno detto che migliora ancora....

uno neo il prezzo folle

 

2qs9lc1.jpg

 

263wq4o.jpg

Link to comment
Share on other sites

Guest Slash_II

una piccola domanda, MA COME LO PORTI IN GIRO?? scherzi a parte bell'ampli, ce lo fai sentire attaccato alla classic?? magari suonando stairway to heaven... dato che si parla già di marshall, volevo sapere quanto costa il Randy Rhoads e dove posso provarlo, che a natale mi arriva l'ampli da piazzare in sala prove... eheheh

Link to comment
Share on other sites

una piccola domanda' date=' MA COME LO PORTI IN GIRO?? scherzi a parte bell'ampli, ce lo fai sentire attaccato alla classic?? magari suonando stairway to heaven... dato che si parla già di marshall, volevo sapere quanto costa il Randy Rhoads e dove posso provarlo, che a natale mi arriva l'ampli da piazzare in sala prove... eheheh[/quote']

 

in giro lo porto con una mano la testata e con l altra la cassa visto che è super comodo e trasportabile....il randy costa 2600 testata + cassa da dragon music a forlì...puoi anche provarlo li....ma tirarlo per bene è dura senza hot plate...te lo dico per esperienza...

 

non è l ampli adatto per stairway to heaven, almeno per l inizio....questo è un ampli per crunchare o distorcere...io ci piazzo un line selector e uso questo per il distorto e il fender per il pulito....al massimo ci piazzo un booster e un filo di reverbero ma il suo pane è volume a manetta e via di plettro... il tapping è vietato...potrebbe rifiutarsi di suonarlo....ahahahahahah

 

@ samuel : la cassa è 2x12 con due coni gh12-30reissue

Link to comment
Share on other sites

Guest Slash_II
in giro lo porto con una mano la testata e con l altra la cassa visto che è super comodo e trasportabile....il randy costa 2600 testata + cassa da dragon music a forlì...puoi anche provarlo li....ma tirarlo per bene è dura senza hot plate...te lo dico per esperienza...

 

non è l ampli adatto per stairway to heaven' date=' almeno per l inizio....questo è un ampli per crunchare o distorcere...io ci piazzo un line selector e uso questo per il distorto e il fender per il pulito....al massimo ci piazzo un booster e un filo di reverbero ma il suo pane è volume a manetta e via di plettro... il tapping è vietato...potrebbe rifiutarsi di suonarlo....ahahahahahah

 

@ samuel : la cassa è 2x12 con due coni gh12-30reissue

 

 

[/quote']

 

cavoli, 2600€ son troppi!! tanto per curiosità, cos'è l'hot plate?

Link to comment
Share on other sites

Massi e' piu' che stupendo!!!hai fatto strabene a lasciar perdere il discorso hot-plate...perche' alla fine mi sa che,per ha l'orecchio fine,e' una cag..a!!!

 

..a proposito,vorrei sentire vostri commenti sul fatto del "tirare l'ampli di master per far distorcere le finali".

qualche giorno fa ho parlato con un tecnico che mi ha esposto la sua teoria:

 

"per saturare le valvole finali,bisognerebbe farle lavorare oltre il loro picco;abbiamo misurato l'uscita tella mia

testata(2204 50w)con master a 6/7....risultato.....poco piu' di 30W e non ci stavi davanti....impossibile suonare ad un volume cosi'!!...xo' un suono da paura!!....secondo questa teoria quello che "frena" il suono e' la struttura della cassa che con le sue interferenze(vibrazioni,proporzioni sbagliate..)elimina delle frequenze e armoniche.....sunando a volume

sostenuto,il cono lavora di piu', sovrastando l'interferenza che puo' dare la cassa,quindi sembra che l'ampli si "apra"

e suoni meglio"

 

quindi due conclusioni:

1-i vari Hot-plate non servono ad una MINk.a

2-con una cassa valida(inteso la struttura,non i coni)si potrebbe suonare con un suono ricco anche a bassi volumi

 

....a me un po' convince....ditemi che ne pensate!:-k

Link to comment
Share on other sites

samuel.....inanzitutto è molto piacevolo parlare con te perchè si tirano sempre fuori argomenti interessanti....

ti dico la mia umile opinioni che si è fatta col tempo sperperando come qualcuno qui odia fare, soldi e soprattutto tenendo le cose 2 mesi e magari riportandole, con la fortuna di avere rivenditori di fiducia che con poco male si riprendono le cose se tenute con cura e intelligenza...ma secondo me è l unico modo di provare la roba, perchp mi è capitato a volte di sentire lo strumento perfetto e poi una totale delusione al primo live, alla prima situazione a esso sfavorevole o semplicemente miscelato nel mix in maniera orrenda, e ho visto cose meravigliose distrutte con un nulla...quindi mi limiterò a parlare per mia esperienza e null altro.....

il tuo discorso ci può stare ma è molto più complesso.....cominciamo da un punto fermo:

La 4x12 è secondo me la miglior cassa che esista, considerando che per far vibrare e mettere in moivimento l aria( che è l unica cosa che un simulatore di cassa, un campionamento, o una qualsiasi cosa tecnologica non riuscirà mai a fare), perchè è questo il segreto di un suono grosso. per avere la perfezione bisognerebbe avere 3 ampli: uno per il pulito uno per il crunch e uno per il distorto.Nell ampli dell anniversario che puoi vedere nel mio sito all indirizzo qui sotto

 

http://www.massipage.it/amplificatori.html

 

il traguardo seguito è stato questo.inserire 3 sezioni separate nella ricerca della massima resa sonora limitando i controlli al minimo e aggiungendo tutti i marchingegni possibili per adattarsi a tutte le situazioni e nulla più( arriva fino al minimo 25 watt), e vi sono comandi apposta per la resa a basso volume....e devo dire che ci si è avvicinati parecchio allo scopo, ma l impresa è impossibile e così anche se per me rimane un ampli indispensabile e insostituibile per non doverci attaccare nulla oltre al riverbero. però................................

 

però il calore che da una plexi point to point come dici tu è irriproducibile, non c'è hot plate ( per quanto valido) che possa farla suonare come a 100 watt...dove la pasta sonora e il calore delle valvole che credimi a tutto busso saturano, anche perchè basta un booster buono tra chitarra e ampli per metterle in croce....e poi senti che roba.....avendo capito questo dopo aver provato valanghe di ampli mi sono deciso di spendere una follia per avere finalmente un ampli che dia questa pasta a volumi da sala....20 watt a tutto gas e il dosaggio perfetto, se poi ci mettiamo che è point to point, con i trasformatori che sono la parte più impoortante dell ampli, sia per la dinamica che per la pasta , che sono fatti dalla stessa ditta di allora e sono dedicati a quest ampli, se ci mettiamo che come giustamente hai detto tu 2 coni da 30 sempre però da 12" riescono a mettersi inj vibrazione(anche la cassa è dedicata),

il risultato sono le lacrime agli occhi....poter dare tutto il volume e poter credere di essere al madison aquare garden è il top..... sentire le valvole che ruggiscono piegate dalla tua plettrata, fare il distorto col volume della chitarra e la dinamica, non avere null altro controllo che un tono è una sensazione unica, hai distorsione perfetta senza nulla togliere al suono del tuo strumento...avevo i goccioloni, credimi, dopo 20 anni di agonia ho sentito quella pasta cercata con tutti i mezzi possibili e mai trovata perchè null altro era che il volume a 10 in un ampli come dio comanda.... e se oltre a me, una rivista specializzata del settore ha dato tutti 10 in una prova di comparazione ( tranne 5 per la versatilità perchè fai solo un genere e un suono) e addirittura 10 nella qualità/ prezzo in un ampli che costa 1900 con la cassa naturalmente la dice lunga(è costyruito a mano point to point in gran bretagna con componenti di altissima qualità,

il tutto per dire che quando si è alla fine del viaggio ci si trova con le cose più semplici in mano, e non mi importa se qualcuno mi dice che si poaga il marchio e che con 500 euro di componenti si fa a casa e tutto il resto....io ho pagato un pezzo di storia( non dimentichiamo che lo fanno dal '68 questo ampli), e che piaccia o no il suiono marshall è unico per quanto rozzo, quindi accetto qualsiasi giudizio e opinione come da 20 anni a questa parte senza smuovermi di 1 mm...perchè alla fine del viaggio sono romasto con una chitarra in mano, un jack ottimo, e un ampli dall aspetto sublime e intrigante di una bellezza ed eleganza unica così in miniatura, che da soli riescono a far vibrare nel mio stomaco ciò che mille prodotti messi insieme non sono mai riusciti a fare.....la sua compagna ideale? è solo lei.......GRAZIE LES PAUL

Link to comment
Share on other sites

Ribadisco una cosa che ho pensato sin da quanto ti sei iscritto al forum!

Al contrario di me, massi, tu riesci davvero a far trasparire la tua passione dalle parole, e per questo ti ammiro molto.

Anche se so che non dovrei, provo un po' di gelosia nei tuoi confronti, proprio perché riesci a trovare (e tutto sommato anche ad esprimere) l'armonia tra il te stesso e la strumentazione. Complimenti davvero!

 

Andando un po' fuori topic (non uccidetemi, sarò breve):

Tempo fa, prima di prendere l'orange, avevo preso in considerazione di comprare un kit dalla Ceriatone (non so se qualcuno di voi l'ha mai sentita). In pratica è una ditta (malese, mi pare) che realizza kit di montaggio in varie opzioni, di cloni di vari modelli di ampli, di varie marche. Sul tubo sono recensiti molto bene, e il rapporto qualità-prezzo è ottimo.

Avevo pensato di prendere un kit per il marshall 18W (senza i trasformatori, quelli me li avrebbe fatti avere un mio amico che li costruisce artigianalmente) e veniva un prezzo assurdamente basso, non ricordo quanto.

Però alla fine ho optato per prendere un ampli in negozio, se non altro perché almeno, in caso di problemi, avrei potuto usufruire più facilmente dell'assistenza!

Link to comment
Share on other sites

samuel.....inanzitutto è molto piacevolo parlare con te perchè si tirano sempre fuori argomenti interessanti....

ti dico la mia umile opinioni che si è fatta col tempo sperperando come qualcuno qui odia fare' date=' soldi e soprattutto tenendo le cose 2 mesi e magari riportandole, con la fortuna di avere rivenditori di fiducia che con poco male si riprendono le cose se tenute con cura e intelligenza...ma secondo me è l unico modo di provare la roba, perchp mi è capitato a volte di sentire lo strumento perfetto e poi una totale delusione al primo live, alla prima situazione a esso sfavorevole o semplicemente miscelato nel mix in maniera orrenda, e ho visto cose meravigliose distrutte con un nulla...quindi mi limiterò a parlare per mia esperienza e null altro.....

il tuo discorso ci può stare ma è molto più complesso.....cominciamo da un punto fermo:

La 4x12 è secondo me la miglior cassa che esista, considerando che per far vibrare e mettere in moivimento l aria( che è l unica cosa che un simulatore di cassa, un campionamento, o una qualsiasi cosa tecnologica non riuscirà mai a fare), perchè è questo il segreto di un suono grosso. per avere la perfezione bisognerebbe avere 3 ampli: uno per il pulito uno per il crunch e uno per il distorto.Nell ampli dell anniversario che puoi vedere nel mio sito all indirizzo qui sotto

 

http://www.massipage.it/amplificatori.html

 

il traguardo seguito è stato questo.inserire 3 sezioni separate nella ricerca della massima resa sonora limitando i controlli al minimo e aggiungendo tutti i marchingegni possibili per adattarsi a tutte le situazioni e nulla più( arriva fino al minimo 25 watt), e vi sono comandi apposta per la resa a basso volume....e devo dire che ci si è avvicinati parecchio allo scopo, ma l impresa è impossibile e così anche se per me rimane un ampli indispensabile e insostituibile per non doverci attaccare nulla oltre al riverbero. però................................

 

però il calore che da una plexi point to point come dici tu è irriproducibile, non c'è hot plate ( per quanto valido) che possa farla suonare come a 100 watt...dove la pasta sonora e il calore delle valvole che credimi a tutto busso saturano, anche perchè basta un booster buono tra chitarra e ampli per metterle in croce....e poi senti che roba.....avendo capito questo dopo aver provato valanghe di ampli mi sono deciso di spendere una follia per avere finalmente un ampli che dia questa pasta a volumi da sala....20 watt a tutto gas e il dosaggio perfetto, se poi ci mettiamo che è point to point, con i trasformatori che sono la parte più impoortante dell ampli, sia per la dinamica che per la pasta , che sono fatti dalla stessa ditta di allora e sono dedicati a quest ampli, se ci mettiamo che come giustamente hai detto tu 2 coni da 30 sempre però da 12" riescono a mettersi inj vibrazione(anche la cassa è dedicata),

il risultato sono le lacrime agli occhi....poter dare tutto il volume e poter credere di essere al madison aquare garden è il top..... sentire le valvole che ruggiscono piegate dalla tua plettrata, fare il distorto col volume della chitarra e la dinamica, non avere null altro controllo che un tono è una sensazione unica, hai distorsione perfetta senza nulla togliere al suono del tuo strumento...avevo i goccioloni, credimi, dopo 20 anni di agonia ho sentito quella pasta cercata con tutti i mezzi possibili e mai trovata perchè null altro era che il volume a 10 in un ampli come dio comanda.... e se oltre a me, una rivista specializzata del settore ha dato tutti 10 in una prova di comparazione ( tranne 5 per la versatilità perchè fai solo un genere e un suono) e addirittura 10 nella qualità/ prezzo in un ampli che costa 1900 con la cassa naturalmente la dice lunga(è costyruito a mano point to point in gran bretagna con componenti di altissima qualità,

il tutto per dire che quando si è alla fine del viaggio ci si trova con le cose più semplici in mano, e non mi importa se qualcuno mi dice che si poaga il marchio e che con 500 euro di componenti si fa a casa e tutto il resto....io ho pagato un pezzo di storia( non dimentichiamo che lo fanno dal '68 questo ampli), e che piaccia o no il suiono marshall è unico per quanto rozzo, quindi accetto qualsiasi giudizio e opinione come da 20 anni a questa parte senza smuovermi di 1 mm...perchè alla fine del viaggio sono romasto con una chitarra in mano, un jack ottimo, e un ampli dall aspetto sublime e intrigante di una bellezza ed eleganza unica così in miniatura, che da soli riescono a far vibrare nel mio stomaco ciò che mille prodotti messi insieme non sono mai riusciti a fare.....la sua compagna ideale? è solo lei.......GRAZIE LES PAUL[/quote']

 

 

Massi....copmlimenti sinceri per il sito e la passione che hai!!!!! Ma dimmi una cosa, sei stato così pazzo da vendere quella Flyng V??????

Noooooooooooooooooooooo!!!!!!

Link to comment
Share on other sites

grazie a tutti ....di cuore.....

 

la fliyng v l ho venduta ad una cifra ridicole perchè avevo un bisogno di soldi pazzesco perchè mi ero appena separato....è l unico motivo... ma so chi ce l ha....un giorno non si sa mai......quanto pensate possa valere ?

 

per i coni non saprei dire...non l ho ancora smontato ma li chiamano g12h 30 reissue...secondo me sono i vintage 30...ma non sono sicuro...potrebbero essere anche greenback.....sono dedicati e quindi non so...potrebbe essere ogni cosa....quando ho tempo smonto il pannello e cosi mi tolgo il dubbio

Link to comment
Share on other sites

grazie a tutti ....di cuore.....

 

la fliyng v l ho venduta ad una cifra ridicole perchè avevo un bisogno di soldi pazzesco perchè mi ero appena separato....è l unico motivo... ma so chi ce l ha....un giorno non si sa mai......quanto pensate possa valere ?

 

per i coni non saprei dire...non l ho ancora smontato ma li chiamano g12h 30 reissue...secondo me sono i vintage 30...ma non sono sicuro...potrebbero essere anche greenback.....sono dedicati e quindi non so...potrebbe essere ogni cosa....quando ho tempo smonto il pannello e cosi mi tolgo il dubbio

 

 

circa 3000,è il prezzo a cui la dava sto tipo su ebay

 

http://cgi.ebay.com.au/GIBSON-FLYING-V_W0QQitemZ140356170357QQcmdZViewItemQQimsxZ20091030?IMSfp=TL091030172001r4136

Link to comment
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

×
×
  • Create New...