Jump to content
Gibson Brands Forums

Discutiamo di pedali


Alnico
 Share

Recommended Posts

A breve comprerò un Mxr bello da 10 uscite per tutti i pedali così lavorano bene precisi e tutti con una spina

Non è tanto una questione di numero di uscite, quanto il fatto che queste, almeno a gruppi, siano isolate.

Non so a quale Mxr ti riferisci, ma ad es. questa è roba adatta a chi rimane sotto gli 8/10 pedali. Alcuni si possono tranquillamente alimentare in parallelo, ma avere 5 uscite isolate è un vantaggio enorme in termini di qualità e pulizia di suono.

Link to comment
Share on other sites

Tutto giusto..ma sto Fuzz Face nessuno lo ha provato? [laugh]

 

Ho avuto e venduto un OX4 limited per lo sbattimento della pila e perchè era veramente distruttivo, e non riuscivo a trovarci il suono giusto (sul JCM800 monocanale..potete capire). So che qual'è la filosofia del Fuzz, ma in qualche video (tipo di Prymaxe) ho sentito dei bei suonini opposti a quelli che ho definito dell'OX4 (merito del silicio al posto del germanio?), e volevo capire quanto ci si può avvicinare (con tutte le attenuanti del caso per un video YT).

 

Sull'alimentatore, io ero per un T-Rex Fueltank, considerando che 8 pedali sarà il mio massimo (e spero di non raggiungere, comunque [cool] ). Ma questo è un altro paio di maniche..

Link to comment
Share on other sites

 

 

Sull'alimentatore, io ero per un T-Rex Fueltank, considerando che 8 pedali sarà il mio massimo (e spero di non raggiungere, comunque [cool] ). Ma questo è un altro paio di maniche..

 

 

... occhio che il Fueltank classic NON ha le uscite da 9 tra loro isolate (sono isolate a "blocchi" vale a dire quelle da 9 e quelle da 12)... il Junior ha invece le 5 uscite isolate....

Link to comment
Share on other sites

io dopo anni anni e anni di soldi su soldi... ho trovato semplicemente la pace dei sensi..

 

Suono due Diavoletto e faccio tutta musica 70/80 quindi led acdc hendrix zztop e via dicendo...

 

Insomma suono marshall plexi....

 

Ho comprato un orange TH30 30w switchabili (amplificatore che considero ottimo) ci faccio tutto a tutti i volumi... dall'1 di volume a casa mia... al 4 massimo dei locali...

 

ho risolto in questa maniera... HO venduto tutta la pedaliera che avevo... Tutta... e ho tenuto 8 pedali e tutti OTTIMI a livello qualitativo e tutti true bypass (tranne due per ora) in modo da non cambiare il tono dell'ampli

 

Metto pulito e ci collego:

 

Chitarra - Tuner -Cry Baby - TS9 - Xotic Sldrive (non lascero' mai più questa marca) - Xotic EPbooster - TC eletronic Flashback delay - EHX HOly grail reverbero - Orange TH 30 canale pulito...

 

Con questo ho trovato la pace dei sensi... potrei anche suonare solamente con i due xotic... questa marca la considero DIO....... forse cambiero' il ts9 con lo XOTIC acbooster...

 

Non c'è niente da fare .. spendi una volta non spendi più....

 

UC7PBx.jpg

 

Ciao Milos, mi piace la tua maniera di pensare e anche gli tuoi gusti musicali.

A me mi un set-up per il classic rock semplice.

Anche io uso il TH30, e davvero una bestia che fa tutto quel che vuoi ma con un layout de lo più spartano.

IMGP0052_zpsyimwuqbm.jpg

 

 

Io metto nel loop:

Boss TU-3-Orange Bax Bangeetar-EHX Cathedral

DSC_0149_zpsic0bl3zf.jpg

E davanti del ampli solo il Cry Baby Mini.

E dopo di cercare molto su la web gli migliori alimentatori di pedali ho incontrato solo due che sembravano distaccare dei altri per qualita opzioni e versatilita, gli marchi sono Voodoo Lab e Cioks.

Io o preso il Cioks Pu$$y Power per che era il alimentatore per 10 pedali superiore in quasi tutto a gli competitori.

Io chi guardarei gli prodotti di Cioks e forse anche cuelliu di Voodoo Lab,

A me tutti gli pedali mi suonano migliore adesso e senza interferenze.

Un saluto!

Link to comment
Share on other sites

usi il drive dell'orange ???

 

io alla lunga non mi ci sono trovato.. non riesco a tirare fuori quel bel suono plexi che invece ho trovato con lo xotic...

 

lo usavo a volume 4 massimo gain ore 12/13 e tone ore 13

 

come lo setti ?

 

 

per il supplu pensavo all'mxr iso a 10 uscite.. sembra molto buono

Link to comment
Share on other sites

usi il drive dell'orange ???

 

io alla lunga non mi ci sono trovato.. non riesco a tirare fuori quel bel suono plexi che invece ho trovato con lo xotic...

 

lo usavo a volume 4 massimo gain ore 12/13 e tone ore 13

 

come lo setti ?

 

 

per il supplu pensavo all'mxr iso a 10 uscite.. sembra molto buono

 

 

A me non mi dispiace il Overdrive del TH30, ma il controllo delle frequenze e limitato al bottone Shape.

Una cosa che ho visto sul Orange Amps Forum che fanno molti con il TH30, e mettere un equalizzatore nel loop.

Con questo hai molto più controllo sul suono del tuo ampli.

Nel mio caso io utilizzo il Bax Bangeetar per quel lavoro e mi funziona stupendamente.

Posso farlo suonare similare a altri ampli, e anche fare suonare la mia chitarra totalmente differente.

Giocando con le frequenze posso fare suonare gli humbucker piu come le single coil etc.

Sperimentando puoi trovare molte cose.

Io con il Bax ho tolto la modernità del suono e la ho buttato via, suona molto più a vintage Orange, forse più similare al AD30.

 

II Bax Bangeetar puo essere un pochettino caro, io lo ho comprato per che lo volevo dalla prima volta che lo ho visto.

 

Ma questo qua potrebbe essere una buona opzione con un effetto similare:

 

 

La questione del alimentatore per gli pedali, beh il MXR sembra buono,

ma non ho incontrato nessuna info sul tipo di trasformatore che usa.

E per me era importante che non chi siano interferenze nella segnale la voglio pulita.

Per questo cercavo un alimentatore con transformatore toroidale, usato da Voodoo Labs e anche nei Cioks Profesional.

 

Questo spiega meglio che io il tipo e il funzionamento di questi transformatori, copiato dalla wikipedia:

 

I trasformatori toroidali sono costruiti attorno a un nucleo anulare, il quale, a seconda dalla frequenza di funzionamento, è fatto o di una lunga piattina di acciaio al silicio o di permalloy (lega di nichel ferro) avvolta a guisa di bobina, di ferro in polvere, o di ferrite. Una costruzione a piattina assicura che l'interfaccia tra grani sia allineata nel modo migliore, migliorando l'efficienza del trasformatore riducendo la riluttanza del nucleo. La forma ad anello chiuso elimina i traferri intrinseci alla produzione di un nucleo E-I. La sezione trasversa dell'anello è normalmente quadrata o rettangolare, ma sono pure disponibili nuclei più costosi a sezione circolare. Le bobine primarie e secondarie sono spesso avvolte concentricamente per ridurre al minimo la generazione di interferenze elettromagnetiche da parte del campo magnetico del nucleo. I trasformatori toroidali sono più efficienti dei tipi laminati E-I più economici a pari livello di potenza. Altri vantaggi se è comparato ai tipi E-I comprendono una dimensione minore (circa metà), peso minore (circa metà), meno ronzio meccanico (che li rendono superiori negli amplificatori audio), campo magnetico esterno più basso (circa un decimo), perdite a vuoto basse (che li rendono più efficienti nei circuiti in stand-by), montaggio a un solo bullone e maggiore scelta di forme. I maggiori svantaggi sono un costo più elevato e una potenza limitata (si veda la Classificazione di sopra).

 

I nuclei toroidali di ferrite vengono usati alle alte frequenze, tipicamente da alcune decine di kilohertz a centinaia di megahertz, per ridurre le perdite, le dimensioni fisiche e i pesi degli alimentatori switching (alimentatori a commutazione). Un inconveniente della costruzione dei trasformatori toroidali è il costo maggiore degli avvolgimenti. Quale conseguenza, i trasformatori toroidali non sono comuni al di sopra di alcuni KVA nominali. Piccoli trasformatori di distribuzione possono ottenere alcuni dei benefici del nucleo toroidale fendendolo e aprendolo, e quindi inserire una bobina contenente gli avvolgimenti primario e secondario.

 

 

In questo video che un buon test della teoria vai al minuto 16.16:

 

Link to comment
Share on other sites

... occhio che il Fueltank classic NON ha le uscite da 9 tra loro isolate (sono isolate a "blocchi" vale a dire quelle da 9 e quelle da 12)... il Junior ha invece le 5 uscite isolate....

 

Considerando che adesso ho il solo alimentatore 9v con daisy chain - quindi peggio di così non posso fare [biggrin] Il fatto che siano isolate a blocchi (9v da una parte e 12v dall'altra) è un grosso problema?

 

I prezzi sono li, di Junior e Classic, ma non vorrei poi trovarmi vincolato dalle poche uscite. Vero che non sono un gran pedalaro, però penso che ne avrò più di 5 [mellow]

Link to comment
Share on other sites

Considerando che adesso ho il solo alimentatore 9v con daisy chain - quindi peggio di così non posso fare [biggrin] Il fatto che siano isolate a blocchi (9v da una parte e 12v dall'altra) è un grosso problema?

 

I prezzi sono li, di Junior e Classic, ma non vorrei poi trovarmi vincolato dalle poche uscite. Vero che non sono un gran pedalaro, però penso che ne avrò più di 5 [mellow]

 

... ma un GROSSO problema no, figurati [biggrin] ... io ad esempio il Fuel Tank classic l'ho usato per un bel po'... in linea di massima diciamo che se metti "in catena" nella stessa uscita (o in più uscite tra loro non isolate) più pedali di drive problemi in genere non ce ne sono, e spesso vai tranquillo anche con molte modulazioni... il "problema" nasce quando ti imbatti in certi effetti (per lo più di modulazione) che proprio non convivono con altri, pena rumori ed interferenze moleste... io ad esempio il problema l'ho avuto con l'Hartman Flanger ed il Foxrox Aquavibe ergo ho cambiato l'alimentatore...

 

... col senno di poi, ed un tot di cambi, direi che se si ha intenzione di usare un bel po' di pedali con l'alimentatore forse forse è meglio fare "la spesa grossa" una volta e poi non ci pensi più..

Link to comment
Share on other sites

... ma un GROSSO problema no, figurati [biggrin] ... io ad esempio il Fuel Tank classic l'ho usato per un bel po'... in linea di massima diciamo che se metti "in catena" nella stessa uscita (o in più uscite tra loro non isolate) più pedali di drive problemi in genere non ce ne sono, e spesso vai tranquillo anche con molte modulazioni... il "problema" nasce quando ti imbatti in certi effetti (per lo più di modulazione) che proprio non convivono con altri, pena rumori ed interferenze moleste... io ad esempio il problema l'ho avuto con l'Hartman Flanger ed il Foxrox Aquavibe ergo ho cambiato l'alimentatore...

 

... col senno di poi, ed un tot di cambi, direi che se si ha intenzione di usare un bel po' di pedali con l'alimentatore forse forse è meglio fare "la spesa grossa" una volta e poi non ci pensi più..

 

Ecco no, io le massime modulazioni che uso/userò penso sarà il delay, oltre a wah e chorus (che al momento non ho, ma sono in programma) e il reverb (che ho e conto di inserire in pedaliera "alla bisogna", tipo se dovessi tirarmi dietro il JCM800 che non ha reverb integrato).

 

Della Hartman miravo il BC108 Silicon Fuzz.

 

Per il resto, ora ho due drive (che potrebbero mutare in drive + boost) e l'accordatore.

 

Potrebbe inserirsi anche un comp (continuo a mirare in primis il Keeley 4 knobs). Considera, in ultimo, che ho una pedalierina piccola, che mi serve sia perchè trasportabile sia perchè così mi auto-limito la Q di pedalos [biggrin] (quindi se riesco ad evitare robe pantagrueliche è meglio [smile] )

 

Questo è un po' il quadro. Cosa mi consiglieresti, tu?

Rimanendo in T-rex (per diffusione, rivendibilità e costi, non essendo definitivo):

- il Classic ha diverse uscite (comodo) ma isolate a blocchi (9v e 12v).

- Il Junior ha le uscite isolate singolarmente (ottimo), ma sono 5 (potrebbe essere "stretto").

- Il Chameleon ha la possibilità di selezionare tra 9 e 12 v (utile?), e per il resto pare un Junior (come numero di uscite e isolamento. Se non si usano le 12v penso sia inutile)

Link to comment
Share on other sites

Rimanendo in T-rex (per diffusione, rivendibilità e costi, non essendo definitivo):

- il Classic ha diverse uscite (comodo) ma isolate a blocchi (9v e 12v).

- Il Junior ha le uscite isolate singolarmente (ottimo), ma sono 5 (potrebbe essere "stretto").

- Il Chameleon ha la possibilità di selezionare tra 9 e 12 v (utile?), e per il resto pare un Junior (come numero di uscite e isolamento. Se non si usano le 12v penso sia inutile)

Sicuro di non voler guardare altrove? [biggrin]

 

...questa è roba adatta a chi rimane sotto gli 8/10 pedali. Alcuni si possono tranquillamente alimentare in parallelo, ma avere 5 uscite isolate è un vantaggio enorme in termini di qualità e pulizia di suono.

 

Imho, perfetto per te. Piccolo ingombro, grande qualità e versatitlità. Potrebbe addirittura farti riconsiderare la qualità di qualche pedale.

 

P.s. Prima di prendere l'ottimo Keeley comp. vedi se riesci a provare il Bogner Harlow. È anche e soprattutto un boost, ma, anche se con i parametri di intervento del compressore ridotti al minimo, suona come pochi pedali in circolazione.

Link to comment
Share on other sites

 

Questo è un po' il quadro. Cosa mi consiglieresti, tu?

Rimanendo in T-rex (per diffusione, rivendibilità e costi, non essendo definitivo):

- il Classic ha diverse uscite (comodo) ma isolate a blocchi (9v e 12v).

- Il Junior ha le uscite isolate singolarmente (ottimo), ma sono 5 (potrebbe essere "stretto").

- Il Chameleon ha la possibilità di selezionare tra 9 e 12 v (utile?), e per il resto pare un Junior (come numero di uscite e isolamento. Se non si usano le 12v penso sia inutile)

 

... allora, come ti dicevo (e per la mia esperienza) io consiglierei di fare una spesa una volta e non ci pensi più, ergo prenderei il cioks DC10 (che è quello che ho io) oppure il voodoo lab pp2+, mi rendo però conto che si tratta di spese "importanti" oltre i 200 euro...

 

... se vuoi spendere un po' meno direi:

 

- se vuoi assolutamente restare tra i Trex prendi il junior e alla bisogna alimenti un 2-3 pedali dalla stessa uscita (magari due OD che non dovrebbero dare problemi). Occhio solo che eroga al massimo 120mA per uscita e con qualche pedale (soprattutto delay ma a volte pure altri) potresti avere problemi perché ne richiedono di più.. se opti per quello però a 'sto punto guardati pure questo che ne è la copia: http://www.thomann.de/it/harley_benton_powerplant_junior.htm

 

- se ti va di valutare anche altro alza un pelino il budget e vai col cioks DC5 che ti ha consigliato Arch. Oltretutto non sottovalutare la possibilità di poter alimentare anche a 12... prima o poi ti capita il pedale che lo richiede e, inoltre, alcuni OD alimentati a 12 rendono meglio!

Link to comment
Share on other sites

Sicuro di non voler guardare altrove? [biggrin]

 

Imho, perfetto per te. Piccolo ingombro, grande qualità e versatitlità. Potrebbe addirittura farti riconsiderare la qualità di qualche pedale.

 

P.s. Prima di prendere l'ottimo Keeley comp. vedi se riesci a provare il Bogner Harlow. È anche e soprattutto un boost, ma, anche se con i parametri di intervento del compressore ridotti al minimo, suona come pochi pedali in circolazione.

 

Certo che posso guardare altrove [thumbup] dicevo T-Rex perchè sono quelli che ho visto di più e perchè mi sembrano molto diffusi, ma il marchio non è discriminante!

 

PS: Il Comp lo userei proprio al minimo intervento possibile, quasi da far fatica a sentirne l'effetto [biggrin] mi ispira il BB Preamp come drive/boost, ma costa un occhio e non vorrei avere troppe medie (assieme al Green Rhino(

 

... allora, come ti dicevo (e per la mia esperienza) io consiglierei di fare una spesa una volta e non ci pensi più, ergo prenderei il cioks DC10 (che è quello che ho io) oppure il voodoo lab pp2+, mi rendo però conto che si tratta di spese "importanti" oltre i 200 euro...

 

... se vuoi spendere un po' meno direi:

 

- se vuoi assolutamente restare tra i Trex prendi il junior e alla bisogna alimenti un 2-3 pedali dalla stessa uscita (magari due OD che non dovrebbero dare problemi). Occhio solo che eroga al massimo 120mA per uscita e con qualche pedale (soprattutto delay ma a volte pure altri) potresti avere problemi perché ne richiedono di più.. se opti per quello però a 'sto punto guardati pure questo che ne è la copia: http://www.thomann.de/it/harley_benton_powerplant_junior.htm

 

- se ti va di valutare anche altro alza un pelino il budget e vai col cioks DC5 che ti ha consigliato Arch. Oltretutto non sottovalutare la possibilità di poter alimentare anche a 12... prima o poi ti capita il pedale che lo richiede e, inoltre, alcuni OD alimentati a 12 rendono meglio!

 

Come sopra, non è prerogativa rimanere in T-Rex [thumbup]

 

Il dubbio principale è il nr di uscite

Link to comment
Share on other sites

...Il dubbio principale è il nr di uscite

Non credere però che il numero di uscite debba necessariamente corrispondere a quello dei pedali. Ad es. con il DC5 ci alimento perfettamente i pedali che puoi vedere qui; e potrei aggiungerne tranquillamente un altro paio. Basta valutare per bene cosa si può alimentare in parallelo e cosa no, sia in funzione dell'assorbimento che della "capacità di convivenza" dei singoli effetti.

 

Considera che due di quei pedali (buffer e chorus) sono rinati da quando vengono alimentati come si deve.

Link to comment
Share on other sites

A me non mi dispiace il Overdrive del TH30, ma il controllo delle frequenze e limitato al bottone Shape.

Una cosa che ho visto sul Orange Amps Forum che fanno molti con il TH30, e mettere un equalizzatore nel loop.

Con questo hai molto più controllo sul suono del tuo ampli.

Nel mio caso io utilizzo il Bax Bangeetar per quel lavoro e mi funziona stupendamente.

Posso farlo suonare similare a altri ampli, e anche fare suonare la mia chitarra totalmente differente.

Giocando con le frequenze posso fare suonare gli humbucker piu come le single coil etc.

Sperimentando puoi trovare molte cose.

Io con il Bax ho tolto la modernità del suono e la ho buttato via, suona molto più a vintage Orange, forse più similare al AD30.

 

II Bax Bangeetar puo essere un pochettino caro, io lo ho comprato per che lo volevo dalla prima volta che lo ho visto.

 

Ma questo qua potrebbe essere una buona opzione con un effetto similare:

 

 

 

Guarda il mio sound l'ho trovato in due modi...

 

Prima avevo una pedaliera gigante... con tanti effetti ed effettini... poi sono andato in un negozio che vende ampli boutique da me a roma.. e dopo aver provato una testa come si deve ho capito che tutta quella mondezza non serve a nulla e che il suono vero è tirato fuori solamente dall'ampli...

 

Ho provato una PINK TAco friedman e una a dir poco meravigliosa Dream Plexi 3rd POwer... beh... non c'è marshall che regge il confronto...

 

Ma detto questo...

 

Il mio sound che attualmente sta sotto studio ;)

 

- prima usavo il drive diretto dell'orange... gain ore 14 volume ore 21 e shape ore 13.. che succedeva ??? si gain in abbondanza, ma sparivo... cioè nel mix non mi sentivo.. o comunque facevo tipo tappetino... quindi ho provato a lavorare sul contrario...

 

- ora lavoro con il volume a ore 12-13 e gain ore 12-13.. praticamente sfrutto buona parte delle finali.... tutt'altro suono.. crunch plexi style...

 

- Per ultimo ho preso uno xotic sl drive plexi e messo nel canale pulito con il set (super lead cut) riesco semplicemente alzando il volume di quel coso a fare dei suoni meravigliosi... e quindi in pedaliera non aggiungo altro... ho da parte un eq della boss.. ma mangia il suono come pochi per quello non vorrei rimetterlo anche se quando lo usavo potevo settare bene tante cose... lo usavo sempre acceso o nel send o dopo l'overdrive...

 

Con sl drive ho trovato un buon compromesso riesco ad avere un bel marshall imballato anche usando il drive dell'orange con gain basso ore 10 e usare il pedale come per boostare il segnale.... per raggiungere un bel plexi style...

 

Che dire... tutti gli altri pedali sono solo per perdere tempo.. non li uso... li ho montati perchè servono di serie altrimenti leverei anche quelli....

 

ts9 non lo uso più da quando ho preso epbooster (quel pedale è dio...) delay reverbero sono ottimi e il wah che forse pensavo di levare mi serve per fare l'inno americano che faccio ad ogni concerto ahahahaha quindi non posso toglierlo ;)

 

Il mio consiglio che do a chi cerca un suono marshall plexi... è questo... fatemi un marshall plexi.. ahahha no apparte gli scherzi... per avere un marshall plexi sound bisogna avere un ampli che abbia ovviamente valvole inglesi british el34/84 e usare meno drive possibili, avere una bella potenza di pre e finali (forse più finali) e se non vi basta, usate un buon clean con un bel pedale come uno xotic sl drive o plexi simili...

 

un pedale non di più... non imballate il suono con pedali di pedalini.. lasciate che la vostra chitarra comunichi direttamente con il vostro ampli a valvole... è l'unico segreto se sound marshall....

 

Come diceva angus quando gli chiedevano cosa usasse... diceva .. chitarra ampli e rock... non serve altro...

 

ps. questo è un video di quando usavo ancora tutto l'ambaradan collegato ma il drive è tutto orange

 

Link to comment
Share on other sites

Non credere però che il numero di uscite debba necessariamente corrispondere a quello dei pedali. Ad es. con il DC5 ci alimento perfettamente i pedali che puoi vedere qui; e potrei aggiungerne tranquillamente un altro paio. Basta valutare per bene cosa si può alimentare in parallelo e cosa no, sia in funzione dell'assorbimento che della "capacità di convivenza" dei singoli effetti.

 

Considera che due di quei pedali (buffer e chorus) sono rinati da quando vengono alimentati come si deve.

 

Apperò!

Proseguo nella mia ignoranza: con un alimentatore, in pratica si collegano i pedali all'alimentatore (possibilmente con cavetti corti e buoni :rolleyes: ) e poi, l'alimentatore alla presa di luce.

 

Mettendo in parallelo due pedali, come dici tu, io andrei a collegare due pedali tipo "daisy chain" con uno collegato all'alimentatore. Giusto?

In questo caso, i mA forniti nella singola uscita dell'alimentatore devono coprire la somma dei mA richiesti dai due pedali. Semplice e lineare così? :)

Link to comment
Share on other sites

...Semplice e lineare così? :)

Yep [biggrin]

 

Unica accortezza, aggiungere all'ordine almeno un cavetto doppio e magari uno triplo per la connessione in parallelo. Nella confezione mi sembra di ricordare ve ne sia soltanto uno doppio. Al limite potresti pure farteli da solo... ma forse non ne vale la pena; tra l'altro non hanno lo stesso attacco per pedali e alimentatore come avviene con altri marchi, dal lato ali. hanno un jack rca.

Link to comment
Share on other sites

posso gridare al sacrilegio??? tutto bene ma rnr un'ottava sotto non si può sentire! perdonami, ma al costo di strizzare gli ammenicoli al cantante deve cantarla giusta!

 

scusami ma è piú forte di me...

 

Beh solo la voce la canzone è originale e poi è sempre un bel sentire ;) ahahah

Link to comment
Share on other sites

  • 3 months later...

ciao ragazzi, alcune domande su alcuni pedali.. ho una R8 del 2010.. suono attualmente con un Vox ac15 collegato ad una cassa da 4 coni celestion v60... tra i pedali ho un delay, il flashback della tc, un overdrive, il bad monkey della digitech, un chorus (+ altre modulazioni ma lo uso solo come chorus) che sarebbe il regenerator della marshall, nonché il crybaby come wha, il blues breakers II della marshall, che non uso mai, e infine il big muff, che spesso uso in accoppiata con l'overdrive quando voglio dare più sustain ai miei soli... ora voglio aggiungere a questa pedaliera un pedale che sia più distorsore che altro.. non amo le distorsioni forti però, e suono sempre in ambito rock-blues, al massimo rock classico, anni 60/70...

a volte però quello che ho non mi soddisfa, vorrei un qualcosa che satura (non riesco a far saturare bene il vox per via dei volumi...) allora stavo pensando ad un distorsore ma che non sia pesante.. ad es. mi colpisce molto il Carl Martin Prexitone.. che ne dite? affiancandolo al bad monkey ho due cose differenti, o sono simili poi, quanto a funzione del pedale?

non è che significhi come comprare due overdrive (che sarebbero inutili) ? o sono ben diversi? a volte il plexitone viene qualificato overdrive... anche se io ascoltandolo sento un distorsore vero e proprio

 

il bad monkey in pratica è una specie di ts9.. mentre il plexitone ha una buona riserva di drive, simula le testate plexi anni 70, quindi io credo possa essere considerato un distorsore a tutti gli effetti (è il caso di dirlo !).. insieme tutti e due (magari sui soli metto anche il bad monkey) dovrebbero spingere.. mentre il plexitone mi può fare proprio da distorsore da solo.. che ne pensate?

 

inoltre, che dite, mi conviene mettere un compressore anche?

 

altra curiosità... studiandomi i rig di vari chitarristi importanti, ho visto che molti oltre ad avere il delay hanno anche un echo.. ma non sono la stessa cosa?? fatemi sapere!

Link to comment
Share on other sites

ciao ragazzi, alcune domande su alcuni pedali.. ho una R8 del 2010.. suono attualmente con un Vox ac15 collegato ad una cassa da 4 coni celestion v60... tra i pedali ho un delay, il flashback della tc, un overdrive, il bad monkey della digitech, un chorus (+ altre modulazioni ma lo uso solo come chorus) che sarebbe il regenerator della marshall, nonché il crybaby come wha, il blues breakers II della marshall, che non uso mai, e infine il big muff, che spesso uso in accoppiata con l'overdrive quando voglio dare più sustain ai miei soli... ora voglio aggiungere a questa pedaliera un pedale che sia più distorsore che altro.. non amo le distorsioni forti però, e suono sempre in ambito rock-blues, al massimo rock classico, anni 60/70...

a volte però quello che ho non mi soddisfa, vorrei un qualcosa che satura (non riesco a far saturare bene il vox per via dei volumi...) allora stavo pensando ad un distorsore ma che non sia pesante.. ad es. mi colpisce molto il Carl Martin Prexitone.. che ne dite? affiancandolo al bad monkey ho due cose differenti, o sono simili poi, quanto a funzione del pedale?

non è che significhi come comprare due overdrive (che sarebbero inutili) ? o sono ben diversi? a volte il plexitone viene qualificato overdrive... anche se io ascoltandolo sento un distorsore vero e proprio

 

il bad monkey in pratica è una specie di ts9.. mentre il plexitone ha una buona riserva di drive, simula le testate plexi anni 70, quindi io credo possa essere considerato un distorsore a tutti gli effetti (è il caso di dirlo !).. insieme tutti e due (magari sui soli metto anche il bad monkey) dovrebbero spingere.. mentre il plexitone mi può fare proprio da distorsore da solo.. che ne pensate?

 

inoltre, che dite, mi conviene mettere un compressore anche?

 

altra curiosità... studiandomi i rig di vari chitarristi importanti, ho visto che molti oltre ad avere il delay hanno anche un echo.. ma non sono la stessa cosa?? fatemi sapere!

 

Guarda io per esperienza diretta posso dirti una cosa... gli effetti in catena rovinano in maniera totale la qualità dell'amplificatore ... le catene sono sempre rognose da gestire danno sempre problemi... io ho ridotto al minimo il mio setup mettendo:

 

Tuner-Wah-Overdrive-Overdrive-Booster-Delay-Reverbero (il mio ampli non ne ha sennò lo avrei tolto)

 

Ridotto al minimo tutto il setup e comprando tutti pedali che hanno rigorosamente il truebypass (ovvero quando il pedale è spento non mangia il segnale il pedale in modo da avere il suono dell'ampli puro) ho trovato una struttura del suono bella come piace a me...

 

La distorsione vera è quella dell'ampli... ora.. dato che il VOX non ha un gain mostruoso, ti consiglio di abbandonare tutte le varie modulazione e i vari fuzz overdrive e prendere uno massimo due pedali che saturano il tuo bel vox..

 

IO con prodotti XOTIC sono arrivato alla pace dei sensi.. non cambio un pedale da almeno 5 mesi... cosa assurda ahahahah ho tutto quello che mi serve quando mi serve... ho un ottimo Amplificatore pulito un SUPRO DUAL TONE (che se alzo satura come una plexi... ma poi distruggo casa) quindi lo tengo leggero cruch e sopra metto l'ottimo XOTIC SL-DRIVE o il BB PREAMP PLUS... con questi due pedali hai tutto senza pensare a pedali pedalini...

 

BBPLUS comprende un TS9 e un OVERDRIVE simil plexi... SL drive Plexi puro anni 70... sul VOX farai un figurone... (anche se metterei dei Greenback al posto dei V60)

 

... Bisogna disintossicarsi dalla mania dei pedali... la vera distorsione è data dalla valvola... che delicatamente viene accompagnata da uno massimo due bei pedali che pompano...

 

Guarda il mio Prima e il mio dopo... il suono ne ha guadagnato di almeno 1000000 punti... e te lo garantisco..

 

yN5Giy.jpg

 

yZvQF4.jpg

 

UgYpno.jpg

Link to comment
Share on other sites

A parer mio per fare rock/blues ne hai più che a sufficienza con i pedali a tua disposizine. Se non riesci ad avere un suono saturo con il big muff vuol dire che sbagli ad impostarlo. Personalmente sconsiglierei l'utilizzo del big muff + bad monkey o viceversa, vien fuori un pastone poco piacevole.

Compressore? Vorresti fare big muff + bad monkey + compressore? EHeheheh... Mah, se fai anche uso di suoni puliti e ne prendi uno di buona qualità ci può anche stare. Altrimenti lascia perdere.

Delay ed echo sono la stessa cosa.

 

Ma a che volume tieni il VOX?

Link to comment
Share on other sites

Milos ha detto molte cose giuste e volendo si può migliorare ancora la qualità del suono con un paio di accorgimenti aggiuntivi:

- togliere l’accordatore mandandolo a parte nel pedale volume oppure togliendolo proprio e passare ai nuovi accordatori che si mettono sul manico della chitarra.

- usare cavi migliori per collegare i pedali (come i fender custom shop e i reference).

- e usare un buon compressore.

 

per quanto riguarda i suoni, ad oggi, ci sono molte marche di pedali che consentono di prendere un paio di pedali e farci ogni genere possibile.

non solo la Xotic. che a mio parere è una tra le migliori ma è vero anche indirizza molto il suono verso dei generi precisi o per meglio dire verso sonorità ben definite.

 

sempre spendendo qualcosina, in territorio rock ci sono marche come Wampler, Jetter, Mad Professor, Rockbox Effects o JHS che fanno prodotti eccezionali.

 

un paio di “giusti” overdrive di queste marche e ci suoni dal blues al rock più spinto (per rock più spinto non parlo di metal).. Basta settarli a dovere e sul giusto ampli.

 

posso farvi qualche esempio facendovi sentire qualche mia registrazione:

 

Fusion:

 

Funk:

 

Blues:

 

Blues Shuffle:

Link to comment
Share on other sites

Milos ha detto molte cose giuste e volendo si può migliorare ancora la qualità del suono con un paio di accorgimenti aggiuntivi:

- togliere l’accordatore mandandolo a parte nel pedale volume oppure togliendolo proprio e passare ai nuovi accordatori che si mettono sul manico della chitarra.

- usare cavi migliori per collegare i pedali (come i fender custom shop e i reference).

- e usare un buon compressore.

 

per quanto riguarda i suoni, ad oggi, ci sono molte marche di pedali che consentono di prendere un paio di pedali e farci ogni genere possibile.

non solo la Xotic. che a mio parere è una tra le migliori ma è vero anche indirizza molto il suono verso dei generi precisi o per meglio dire verso sonorità ben definite.

 

sempre spendendo qualcosina, in territorio rock ci sono marche come Wampler, Jetter, Mad Professor, Rockbox Effects o JHS che fanno prodotti eccezionali.

 

un paio di “giusti” overdrive di queste marche e ci suoni dal blues al rock più spinto (per rock più spinto non parlo di metal).. Basta settarli a dovere e sul giusto ampli.

 

posso farvi qualche esempio facendovi sentire qualche mia registrazione:

 

Fusion:

 

Funk:

 

Blues:

 

Blues Shuffle:

 

perchè non ti piacciono gli accordatori ? io con il mio tuner TU3 della boss mi trovo benissimo.. messo in zona bypass e via...

 

ho anche la palettina piccola ma non riesco a suonarci.. mi da fastidio vederlo sul manico !

Link to comment
Share on other sites

perchè non ti piacciono gli accordatori ? io con il mio tuner TU3 della boss mi trovo benissimo.. messo in zona bypass e via...

 

ho anche la palettina piccola ma non riesco a suonarci.. mi da fastidio vederlo sul manico !

 

 

non è che non mi piacciono ma sono un passaggio in più in catena.

se lo estrometti risparmi di passare in ulteriori due cavi.

poi il boss non è neanche true bypass.

quindi preferisco metterlo a parte e mandarlo nel pedale volume.. o nel mio personalissimo caso non usarlo proprio.

accordo prima di suonare e al massimo stacco e riattacco per un attimo.. con la suhr non ho problemi di tenuta di accordatura.. con la lei paul e le altre però è un'altra storia.

 

 

tutto qua :)

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...