Jump to content
Gibson Brands Forums

Gibson Cafè and Restaurant III


Recommended Posts

se posso permettermi secondo me ora dovresto dedicarti alla chitarra bellissima che hai comprato....metterti sotto e studiare' date=' studiare, studiare.....all inizio cambiare di continuo strumento non ti è d aiuto e già 3 chitarre sono troppe....al massimo comprati un bel valvolare, magari di piccolo wattaggio con pochi controlli così cominci a imparare a regolare e saturare il suono.... poche cose e buone...poi pian piano aggiungi qualcosa e impari ad usarlo...e pezzo dopo pezzo diventerai un grande chitarrista....per lo meno io te lo auguro... scusa se mi sono permesso......bada più alla sostanza e meno all apparenza...

[/quote']

 

 

Credo che Massi ti abbia dato un ottimo consiglio. Prima di comprare chitarre, cerca di migliorare, e se devi spendere denaro, buttali su di un valvolare che cmq ti rimane.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 2.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Guest Slash_II
miiilllllioni di tuoi coetanei immagino..

 

tutta la scuola' date=' poi considerando che c'è scuola aperta... dai che se va bene ci saranno 300 persone a guardare le figuracce [biggrin

Link to post
Share on other sites
....scusami' date=' ma sbaglio o dal Giappone devi pagare la dogana?[biggrin

 

Non vorrei dire, ma oltre i 780 euro tra acquisto e spedizione ci devi calcolare un 20% in più....fai un pò te....

 

Eh sì.

Infatti quelle non sono per nulla economiche.

Queste son chitarre che andrebbero cercate all'asta e cercare di strappare un prezzaccio... lo so, è noioso, ci vuole pazienza e perseveranza, ma prima o poi l'occasione capita.

Link to post
Share on other sites
Il Brand lo paghi di sicuro' date=' ma sono dell'opinione che se devo spendere 780 euri per una copia di una Les Paul (sarà di qualità ma sempre una copia rimane) preferisco prendere una Gib, anche una SG, ma almeno hai una Gib in mano, che se un giorno volessi rivendere ci prendi i soldi che hai speso...una Edwards se non la rivendi a 200 euro in meno di quanto l'hai pagata, ti rimane inserzionata a vita...e poi scusami, ma a casa mia, 780 euro sono parenti dei 1000.

 

Se tanto devi prendere una copia, buttati su di una Orville.[/quote']

 

Non quoto. Prima dici di prendere una Gib a tutti i costi e non una copia, perchè hai una Gib in mano. Posso concederlo se uno ha la passione per le Gib, e qua ci sono dentro anch'io. Può essere vero anche per la svalutazione. Ma se vuoi una buona chitarra che suoni, fatta bene, e ti manca la pilla da buttare sul marchio, trovi prodotti che volano lo stesso anche senza il nome e il prezzo di cui sopra. Non voglio innescare Bongastory, ma le Edwards che ho visto io, compresa quella in mio possesso, parlano da sole.

Link to post
Share on other sites
Non quoto. Prima dici di prendere una Gib a tutti i costi e non una copia' date=' perchè hai una Gib in mano. Posso concederlo se uno ha la passione per le Gib, e qua ci sono dentro anch'io. Può essere vero anche per la svalutazione. Ma se vuoi una buona chitarra che suoni, fatta bene, e ti manca la pilla da buttare sul marchio, trovi prodotti che volano lo stesso anche senza il nome e il prezzo di cui sopra. Non voglio innescare Bongastory, ma le Edwards che ho visto io, compresa quella in mio possesso, parlano da sole. [/quote']

 

straquoto, sai come la penso; poi edwards ha una qualità assolutamente all'altezza di chitarre che costano il doppio esatto.

Link to post
Share on other sites
Non quoto. Prima dici di prendere una Gib a tutti i costi e non una copia' date=' perchè hai una Gib in mano. Posso concederlo se uno ha la passione per le Gib, e qua ci sono dentro anch'io. Può essere vero anche per la svalutazione. Ma se vuoi una buona chitarra che suoni, fatta bene, e ti manca la pilla da buttare sul marchio, trovi prodotti che volano lo stesso anche senza il nome e il prezzo di cui sopra. Non voglio innescare Bongastory, ma le Edwards che ho visto io, compresa quella in mio possesso, parlano da sole. [/quote']

 

Secondo me non svalutano neppure.

La storia è lì a confermarlo: quando uscirono, nei '70, nessuno le voleva perché "erano copie". Guarda oggi a che prezzi vengono vendute...

Link to post
Share on other sites
Non quoto. Prima dici di prendere una Gib a tutti i costi e non una copia' date=' perchè hai una Gib in mano. Posso concederlo se uno ha la passione per le Gib, e qua ci sono dentro anch'io. Può essere vero anche per la svalutazione. Ma se vuoi una buona chitarra che suoni, fatta bene, e ti manca la pilla da buttare sul marchio, trovi prodotti che volano lo stesso anche senza il nome e il prezzo di cui sopra. Non voglio innescare Bongastory, ma le Edwards che ho visto io, compresa quella in mio possesso, parlano da sole. [/quote']

 

Mountain, mi hai frainteso, o più probabilmente mi sono espresso male io; volevo dire che se devi spendere 800 euro per una chitarra nuova che copia una Les Paul, conviene (sempre a mio modesto parere) racimolare il mancante e prendere ad esempio una Standard usata, che come cifra non si allontana poi molto. Se poi a certe cifre uno non ci può proprio arrivare (ecco perchè ho consigliato la Orville) conviene buttarsi a mio parere su chitarre degli anni 90 che come materiali sono sicuramente migliori delle attuali copie. Che poi esistano chitarre moderne di qualità a prezzi inferiori rispetto alle Gib, non lo metto in dubbio, e parlo per esperienza personale.

Link to post
Share on other sites
se devi spendere 800 euro per una chitarra nuova che copia una Les Paul' date=' conviene (sempre a mio modesto parere) racimolare il mancante e prendere ad esempio una Standard usata, che come cifra non si allontana poi molto.[/quote']

 

Non saprei, dipende dalla qualità che ha la copia.

Che poi a 800 euri per prendere una Standard usata non è che ci devi aggiungere 100-150 euri, eh. Minimo minimo almeno 400 per prenderla messa così e così. E secondo me a qualità siamo lì. Parlo di Edwards (che poi è ESP).

Link to post
Share on other sites
Non quoto. Prima dici di prendere una Gib a tutti i costi e non una copia' date=' perchè hai una Gib in mano. Posso concederlo se uno ha la passione per le Gib, e qua ci sono dentro anch'io. Può essere vero anche per la svalutazione.[b'] Ma se vuoi una buona chitarra che suoni, fatta bene, e ti manca la pilla da buttare sul marchio, trovi prodotti che volano lo stesso anche senza il nome e il prezzo di cui sopra[/b]. Non voglio innescare Bongastory, ma le Edwards che ho visto io, compresa quella in mio possesso, parlano da sole.

 

 

Ma guarda che lui dice le stesse cose tue, difatti non parla di qualità, ma parla di nome che si riperquote su una futura valutazione dell'oggetto.

 

Rileggi pure

 

Il Brand lo paghi di sicuro, ma sono dell'opinione che se devo spendere 780 euri per una copia di una Les Paul (sarà di qualità ma sempre una copia rimane) preferisco prendere una Gib, anche una SG, ma almeno hai una Gib in mano, che se un giorno volessi rivendere ci prendi i soldi che hai speso...una Edwards se non la rivendi a 200 euro in meno di quanto l'hai pagata, ti rimane inserzionata a vita...e poi scusami, ma a casa mia, 780 euro sono parenti dei 1000.

 

Se tanto devi prendere una copia, buttati su di una Orville.

 

Vedi da qualche parte scritto che le copie non sono di qualità?

Link to post
Share on other sites
Non saprei' date=' dipende dalla qualità che ha la [i']copia[/i].

Che poi a 800 euri per prendere una Standard usata non è che ci devi aggiungere 100-150 euri, eh. Minimo minimo almeno 400 per prenderla messa così e così. E secondo me a qualità siamo lì. Parlo di Edwards (che poi è ESP).

 

 

Bhe....non sò quanto possa essere veritiera questa affermazione, altrimenti nessuno comprava Gib e compravano tutti le Edwards.

Link to post
Share on other sites
Bhe....non sò quanto possa essere veritiera questa affermazione' date=' altrimenti nessuno comprava Gib e compravano tutti le Edwards.[/quote']

 

forse perchè gib è + conosciuto con quel modello dato che , da quel che so, l'ha inventato gib quella forma di body ? e molti si fanno idee strane su japponesi ecc.. senza conoscere poi in realtà come sono realmente ste giapponesi.. e quindi cadono nel luogo comune..

Link to post
Share on other sites
conviene buttarsi a mio parere su chitarre degli anni 90 che come materiali sono sicuramente migliori delle attuali copie.

Condivido il tuo pensiero sulla preoccupazione di cosa ci mettono al posto del legno adesso, ma ti dico che la GT in mio possesso (la studiammo a tavolino a suo tempo con Pearly prima di acquistarla) in quanto a materiali, verniciature, finiture e resto è uno spettacolo. Perfetta perfino nel setup di fabbrica, e io là sono un tipo rognoso...

Link to post
Share on other sites
Bhe....non sò quanto possa essere veritiera questa affermazione' date=' altrimenti nessuno comprava Gib e compravano tutti le Edwards.[/quote']

 

Le scelte, lo saprai bene, non sempre vengono fatte basandosi solo sulla qualità.

Come dicevi anche tu ci sono diversi fattori che le influenzano. Uno di questi è il nome, un altro è la presunta tenuta della valutazione nel tempo.

Se invece scegli soltanto perché cerchi un ottimo rapporto qualità prezzo, per una chitarra che ti serve solo per suonare e non come investimento, molti potrebbero scegliere proprio una Edwards perché a parità di qualità e finitura spendi un 50% meno rispetto ad una Standard usata semplice semplice.

Link to post
Share on other sites
Ma guarda che lui dice le stesse cose tue' date=' difatti non parla di qualità, ma parla di nome che si riperquote su una futura valutazione dell'oggetto.

 

Rileggi pure

 

[i']Il Brand lo paghi di sicuro, ma sono dell'opinione che se devo spendere 780 euri per una copia di una Les Paul (sarà di qualità ma sempre una copia rimane) preferisco prendere una Gib, anche una SG, ma almeno hai una Gib in mano, che se un giorno volessi rivendere ci prendi i soldi che hai speso...una Edwards se non la rivendi a 200 euro in meno di quanto l'hai pagata, ti rimane inserzionata a vita...e poi scusami, ma a casa mia, 780 euro sono parenti dei 1000.

 

Se tanto devi prendere una copia, buttati su di una Orville.[/i]

 

Vedi da qualche parte scritto che le copie non sono di qualità?

 

Si, ammetto, rileggendo, (ma anche lui sopra lo ha detto) che c'è stato un po' di quiproquo, ma tra le righe ho letto una snobbatura (non mi viene un altro termine, cacchio) alle Edwards, (poi spiegato anche questo) e mi sono sentito punto sul vivo. Si ritiene soddisfatto, signor Moderatore? :-

Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...