Jump to content
Gibson Brands Forums

Info Gibson Les Paul Custom 2010


Recommended Posts

  • Replies 55
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Mink io sono convinto che i PU della 3000 danno fumo a tutti ... [biggrin]

 

sono degli Humb molto "timbrici", non hanno una grande uscita, moderatamente potenti, e molto sui medio-acuti; sono interessanti perchè da splittati hanno un ottimo suono.. paradossalmente sono migliori come single coil!!!!

In realtà come humb mancano di "massa sonora" proprio nel suono saturo..... al ponte con tutto quel legno ti aspetteresti un plotone di suocere calabresi, mentre è davvero al limite dell'udibilità .. almeno per i miei CATADIOTTRI AURICOLARI...

allora una volta ho provato a smontare tutto e a caricare la SG2000 con un classico KITTONE Bumblebee e due PAF veri from my collection, .... non smonto ne smembro mai un impianto, lo ritengo pericoloso per l'autenticità e i suono dello strumento...... dunque ho accroccato tutto all'esterno con gran penzolio di occhi a mandorla e fili volanti .... non ho toccato nepure una saldatura, volevo sentire ........

Parlando di Humb, credo che quel suono sia stato uno dei due o tre DAVVERO DEVASTANTI che io abbia mai sentito; non era come la Gibbons, ne la Standard fine anni '70 di un mio carissimo vecchio amico ......... ma a suo modo ancora peggio perche c'erano tonnellate di armoniche (probabilmente il manico in tre pezzi con tastiera in ebano, neck trough body) ed una botta brillantissima ..... medi e bassi da carro armato, acuti "scuri" ma acidi quel tanto che basta ...

Link to post
Share on other sites

lo stesso kit l'ho poi montato - per pura curiosità - sulla una Les Paul Standard Wine red del '90 che ho più volte postato; a quel punto è venuto fuori il suono PAF classico ..... saturazione calda, puliti di classe, bassi vellutati, medi imponenti, alti rotondissimi ma non squillanti ..... molto BLUESY, molta CREMOSITA' ...... ma non certo ARROGANZA, il PAF non è MAI PLETORICO ..... certo, se lo attacchi sul PLEXI o su un DUAL RECT è chiaro che dice la sua .. ma non lo fa certo come un DI MARZIO anni '70!!!!

Quanto conta come è fatta una chitarra, tutto quello che ci sta sopra, e dove!!!! E' un meraviglioso rompicapo.

LA differenza tra le due sta - secondo il mio piccolo parere - nel fatto che il top della YAMAHA SG2000 di fatto non è un vero top .... la SG2000 è una neck trough body, e i PU stanno sul tenone del manico, che è in tre pezzi da cima a fondo!!!! Pensate fratres un cioccone lungo cm.101 in tre pezzi MOGANO-ACERO-MOGANO con tastiera in ebano (ulteriore contributo al suono) a sua volta ALETTATO sulla cassa con due CAKE mogano sotto e acero sopra ...

il tutto verniciato a poliestere su base nitro.... ponte tipo TOM (omaggio a splashetto) con placchetta ottonata AVVITATA alla cassa con due viti in acciaio dorato molto lunghe ....

Link to post
Share on other sites
Ma che la Yamaha SG3000 fosse un capolavoro non c'e' neanche da discutere.

 

Tant'e' che chi ce l'ha se la tiene stretta stretta...

anche la 2000 Matt.... io le ho tutte e due; la 3000 è solo ancor più rifinita, ma per il resto è identica alla 2000.

Mo sono curioso di provarci su il FRALIN che mi sono accattato a natale, e il DUNCAN PEARLYGATES al ponte!!!!!

Scintille ...... !!!l

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...