Jump to content
Gibson Brands Forums

Recommended Posts

... ho posto più volte l'alternativa che ( potrebbe ) sia originale ( sul vano pot non sono tanto d'accordo se parliamo di un 74/75 ma ci vogliamo mettere un po di Cille ed Imbe? ) ... come puro legno. Ma perchè metterci sopra roba da 10 euro e renderla invendibile? Mah.

 

Mah ...

certo che è stata disgraziata mica poco ... mi sbaglierò ma a me sembra che non siano state risparmiate nemmeno le viti del copri truss-rod ..

 

 

però la custodia sembra originale : non dico sia fattore determinante ma può indiziariamente far propendere per l'ipotesi dello strumento Gibson cannibalizzato con accanimento una volta rotto e/o riparato con risultati deludenti e successivamente goffamente sottoposto ad una rimessa in strada da incompetenti.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 3.2k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Calma ragazzi ... a parte ciò mi ha fatto strano il commento di Massi. Se uno vende una chitarra non è opportuno giudicarla e postare apprezzamenti negativi nei confronti della stessa. Se non piace o

Come càzz si eliminano i post scritti per sbaglio?

A tale proposito, questo potrebbe essere interessante: http://www.tdpri.com/forum/telecaster-discussion-forum/40223-bruce-springsteen-esquire-mistery.html

Posted Images

Io credo che la chitarra sia originale, una De luxe, su cui successivamente hanno montato degli humbaker; in seguito alla rottura della paletta e alla riparazione molto grossolona, hanno deciso di venderla ripristinando i mini Humb, tenedosi i pot originali e quanto di buono conservava la chitarra, e lo dimostrano i fili dei Mini Humb tagliati corti al momento della sostituzione con gli Humbaker e le viti del copri truss rod, che verosimilmente era stato sostituito con uno di una standard, in quanto l'intento era quello di farla apparire tale.

Link to post
Share on other sites
Io credo che la chitarra sia originale' date=' una De luxe, su cui successivamente hanno montato degli humbaker; in seguito alla rottura della paletta e alla riparazione molto grossolona, hanno deciso di venderla ripristinando i mini Humb, tenedosi i pot originali e quanto di buono conservava la chitarra, e lo dimostrano i fili dei Mini Humb tagliati corti al momento della sostituzione con gli Humbaker e le viti del copri truss rod, che verosimilmente era stato sostituito con uno di una standard, in quanto l'intento era quello di farla apparire tale.[/quote']

 

Impossibile fosse una DeLuxe. Ho detto diverse volte che al limite, era una 'vera' Standard, Una DeLuxe è impossibile, semplicemente perchè i ring in una DeLuxe risultano annegati nel top e non a sbalzo come questa.

Pot, PU, switch, manopole e quant'altro sono improponibili... comunque vale ( se è Gib ) forse ma dico forse 300 o giù di lì.

Link to post
Share on other sites

Io questa differenza nei ring non la vedo. Nella foto della pseudo De luxe i ring sono nel top, non sul top, e poi si capisce anche dai fori successivi che sono stati fatti per montare i rign degli humbaker, sono tutti storti.

 

Non avrebbe senso vendere una Standard facendola passare per una De luxe, anche perchè credo che avendo un numero di serie, salterebbe subito fuori....se vuoi possiamo chiedergli dettagli in merito.

 

La chitarra è una De Luxe, con un passato da standard[biggrin]

Link to post
Share on other sites
Tra l'altro' date=' se non ricordo male, in altra discussione, si diceva che per montare dei Mini Humb bisognerebbe allargare gli scassi, cosa che non mi sembra sia stata fatta, altrimenti i ring dei MH ci ballavano nelle loro sedi.[/quote']

 

Esattamente il contrario ... devi allargare per farci entrare gli HB, e purtroppo molte DeLuxe sono state martirizzate in questo senso.

Comunque, visto che una foto vale mille parole, guarda come sono i ring in una vera DeLuxe, praticamente annegati dentro al top:

4685776079_18c70cd39f_b.jpg

Link to post
Share on other sites
Esattamente il contrario ... devi allargare per farci entrare gli HB' date=' e purtroppo molte DeLuxe sono state martirizzate in questo senso.

Comunque, visto che una foto vale mille parole, guarda come sono i ring in una vera DeLuxe, praticamente annegati dentro al top:[/quote']

 

 

Aspetta Gianni..... i ring della deluxe, se intendi il fatto che iltop del ring è in linea con il top della chitarra, è regolabile in altezza. Mettici il fatto che quei PU non sono originali Gibson e quindi solo dio sa quanto sono profonde quelle plastiche ed in fine parliamo degli scassi..ragazzi...scusate il gioco di parone, ma per gli scassi non ci son cassi!..

Nello scasso degli HB il P90o miniH che sia, non ci passa senza allargare, e nello scasso dei P90/mH il tradizionale HB non ci stà. Se in quella chitarra vi fossero stati montati degli HB e successivamente montati dei P90/mH ci dovrebbe essere un vistoso rattoppamento e sinceramente io non lo vedo. A questo punto l'ipotesi più plausibile è che vi siano state montate semplicemente delle finte cover con dei ring da HB o sicuramente qualche esperimento del genere (la fantasia èdavvero tanta)

La cosa che invece mi hai fatto notare con l'altezza dei ring è il fatto dell'action.....mi sembra sensibilmete altina, il che mi fa pensare a brutte cose tra cui il valore esagerato dei tuoi attribuiti 300 euro. Secondo me è terribilmente imbarcata e quindi è stata rimessa su con pocio per tirare la sola a qualche inesperto

Link to post
Share on other sites

 

Ora, non per fare il rompibolle, ma guardate a 0-18 che bella screpolatura della vernice che c'è nell'angolo tra neck pickup e fine tastiera [cool]

 

Pare solo a me? Se è realmente così, perchè strumenti da 3000€ hanno sti difettini?

Link to post
Share on other sites

 

Ora' date=' non per fare il rompibolle, ma guardate a 0-18 che bella screpolatura della vernice che c'è nell'angolo tra neck pickup e fine tastiera default_eusa_wall.gif

 

Pare solo a me? Se è realmente così, perchè strumenti da 3000€ hanno sti difettini?

 

A parte che una cosa simile la vedo abbastanza facilmente sui srumenti di artigianato e non è una screpolatura ,ma un grumo di finitura che in quel punto tende ad accumularsi, ma a aparte questo io vedo un alone opaco in corrispondenza del "difetto" che mi fa propendere per una sucessiva manipolazione dovuta a chissà che tipo di causa. In ogni caso non è certo una cosa che penalizza lo strumento... voglio dire, non è la perfezione assoluta della verniciatura in un cm che fa costare quella chitarra 3000 neuri. Lo strumento artigianale , appunto perchè tale, è soggetto ad imperfezioni. Quelli perfetti che sembrano fatti da gesù in persona costano notevolmente di più e parliamo di cifre con uno zero di più

Link to post
Share on other sites

Luca permettimi, ma sta solfa che i difetti sono normali perchè si parla di produzione 'artigianale' è un po ritrita e la reputo un luogo comune. E ci sono chitarre senza il minimo difetto a costi molto minori.

Comunque io personalmente, se mi proponessero una chitarra con un difetto del genere, artigianale o no, la lascerei in negozio e che se la compri qualcun altro, a meno che non mi tirino giù minimo un 30-40% e allora ci farei un pensiero e deciderei cosa fare.

Link to post
Share on other sites

Ragazzi, questa mattina sono andato in negozio e ho visto una bellissima epiphone, davvero fenomenale.

Top quilted, paletta di forma simile a quelle gibson, logo epiphone scritto dritto e copri truss rod con scritto gibson. Inoltre sulla parte del top sotto il selettore PU, appena sopra la giuntura della tastiera col body c'era un nome giapponese, che ora non ricordo. Che chitarra era? una elitlist?[thumbup]

Link to post
Share on other sites
Ragazzi' date=' questa mattina sono andato in negozio e ho visto una bellissima epiphone, davvero fenomenale.

Top quilted, paletta di forma simile a quelle gibson, logo epiphone scritto dritto e copri truss rod con scritto gibson. Inoltre sulla parte del top sotto il selettore PU, appena sopra la giuntura della tastiera col body c'era un nome giapponese, che ora non ricordo. Che chitarra era? una elitlist?[thumbup

 

Secondo me sì. Le Elitist sono, imho, quasi in tutto e per tutto delle Gibson o, per lo meno, molto simili.

La paletta è diversa, così come la scritta.

era così?

 

StreamImage.aspx?Image_ID=10430&type=gear&Image_Type=full

 

@Alni: quella è una 335 50th, roba non da poco. La produzione è per la maggior parte a macchina, io una roba del genere non la tollero.

Link to post
Share on other sites
Luca permettimi' date=' ma sta solfa che i difetti sono normali perchè si parla di produzione 'artigianale' è un po ritrita e la reputo un luogo comune. E ci sono chitarre senza il minimo difetto a costi molto minori.

Comunque io personalmente, se mi proponessero una chitarra con un difetto del genere, artigianale o no, la lascerei in negozio e che se la compri qualcun altro, a meno che non mi tirino giù minimo un 30-40% e allora ci farei un pensiero e deciderei cosa fare.[/quote']

 

Prince ( non pensare che lo dico per contraddirti) sul fatto che ci siano chitarre che costino molto meno e non abbiano difetti, concordo pienamente, ma purtroppo la sbavatura, la macchietta e la bottarella ci possono anche stare, e nella maggiorparte delle volte, accecati dalla GAS ce ne accorgiamo solo una volta che la portiamo a casa, o magari sono imperfezioni che saltano fuori in un secondo momento. Ovviamente su chitarre che valgono certe cifre, la cosa da fastidio, ma ricordiamoci che sono sempre legni rifiniti, verniciati e montati a mano, e l'uomo non è una macchina. Personalmente al momento dell'acquisto se la chitarra suona bene e mi accorgo della presenza di un imperfezione (tipo quella del video), ci ragiono su e magari chiedo uno sconticino o qualche gadjet in regalo, ma da quì a pretendere uno sconto del 30-40% mi sembra esagerato, e sicuramente inapplicabile da qualsiasi negoziante. Quello che voglio dire è che fin tanto sono piccole imperfezioni ESTETICHE, di fronte ad un esemplare che suona come cristo comanda, ci si può passare su, credo che non sia possibile ed inaccettabile il contrario, cioè un esemplare perfetto esteticamente che una volta portato a casa ti accorgi che non riesci a regolare le ottave, che ti frigge nonstante alzi l'action, ecc. ecc.

 

Poi ovviamente ognuno ha il suo metro di misura, e giudica in basa a questo, ma sinceramente, se una delle tue chitarre (faccio le corna e tocco ferro per te) ti cadesse per terra e rimediasse una bottarella sul body, secondo te varebbe il 30-40% in meno??? Non credo proprio.

Link to post
Share on other sites
Prince ( non pensare che lo dico per contraddirti) sul fatto che ci siano chitarre che costino molto meno e non abbiano difetti' date=' concordo pienamente, ma purtroppo la sbavatura, la macchietta e la bottarella ci possono anche stare, e nella maggiorparte delle volte, accecati dalla GAS ce ne accorgiamo solo una volta che la portiamo a casa, o magari sono imperfezioni che saltano fuori in un secondo momento. Ovviamente su chitarre che valgono certe cifre, la cosa da fastidio, ma ricordiamoci che sono sempre legni rifiniti, verniciati e montati a mano, e l'uomo non è una macchina. Personalmente al momento dell'acquisto se la chitarra suona bene e mi accorgo della presenza di un imperfezione (tipo quella del video), ci ragiono su e magari chiedo uno sconticino o qualche gadjet in regalo, ma da quì a pretendere uno sconto del 30-40% mi sembra esagerato, e sicuramente inapplicabile da qualsiasi negoziante. Quello che voglio dire è che fin tanto sono piccole imperfezioni ESTETICHE, di fronte ad un esemplare che suona come cristo comanda, ci si può passare su, credo che non sia possibile ed inaccettabile il contrario, cioè un esemplare perfetto esteticamente che una volta portato a casa ti accorgi che non riesci a regolare le ottave, che ti frigge nonstante alzi l'action, ecc. ecc.

 

Poi ovviamente ognuno ha il suo metro di misura, e giudica in basa a questo, ma sinceramente, se una delle tue chitarre (faccio le corna e tocco ferro per te) ti cadesse per terra e rimediasse una bottarella sul body, secondo te varebbe il 30-40% in meno??? Non credo proprio.[/quote']

 

Sicuramente, ma una screpolatura di quel tipo non rischia di trasformarsi in sverniciatura? Col tempo quella vernice puòò saltar via, no?

Link to post
Share on other sites

Può darsi; ma magari rimane com'è. Secondo te quando il proprietario l'ha comprata non l'ha vista? Secondo me si, ma magari c'è passato sopra, perchè l'esemplare in questione suonava (suona) da Dio.

 

Tempo fa sono andato a provare una Gretsch, bel suono, rifinita abbastanza bene; la provo e suonava pure, poi (come mio solito) la metto in controluce al neon del negozio ( il neon è la luce che tira fuori anche le più piccole imperfezioni) e mi accorgo che il body nella parte posteriore aveva come una sottile crepa sotto la vernice (ad occhio nudo non si vedeva)....forse un errore nel momento del taglio, oppure una levigatura non corretta...non sò....fatto stà che quella chitarra io non l'ho comprata, ma qualcun'altro (ignaro) si. Questo per dire, come già detto, che una cosa è una piccola imperfezione, ed un altra un difetto (come a mio avviso era quello della gretsch) strutturale del legno.

Link to post
Share on other sites

 

Ora' date=' non per fare il rompibolle, ma guardate a 0-18 che bella screpolatura della vernice che c'è nell'angolo tra neck pickup e fine tastiera [biggrin

 

Pare solo a me? Se è realmente così, perchè strumenti da 3000€ hanno sti difettini?

 

 

a me più che una screpolatura mi pare un piccolissimo grumo di vernice, che all'attaccatura del manico può essere abbastanza comune...d'altro canto è anche vero che della cosa te ne accorgi guardando controluce lo strumento da vicino esattamente nel punto incriminato....più che un "difettino" a me pare una "imperfezione umana" di verniciatura...

 

sarei curioso di sapere quanti sono gli strumenti a mano totalmente esenti da piccole "imperfezioni umane" di questo tipo: penso che se uno va a scandagliare per bene, qualcosa che "non dovrebbe essere così" si può sempre trovare...sia su strumenti di fascia bassa che di fascia alta o altissima...

 

fai una prova Rick: prendi le tue due Gibson, guardale per bene in tutti i modi in luce e controluce e dimmi se non ci trovi niente che ti fa pensare "questa cosa non dovrebbe essere così"...se ognuno di noi si scambiasse il proprio strumento con quello di un'altro membro del forum per analizzare al dettaglio i possibili "errori umani" di finiture penso che potremmo stilare una lista che non finisce più....

 

insomma la qualità delle finiture di uno strumento non si può valutare esclusivamente da una piccola "umana imperfezione": quella 335 a me sembra rifinita bene e sinceramente se dovessi acquistarla anche avendo appurato quell'imperfezione non mi porrei tanti problemi...

 

...mi sembra che si voglia andare a cercare proprio il pelo nell'uovo...

Link to post
Share on other sites
Luca permettimi' date=' ma sta solfa che i difetti sono normali perchè si parla di produzione 'artigianale' è un po ritrita e la reputo un luogo comune. E[b'] ci sono chitarre senza il minimo difetto a costi molto minori.[/b]

Comunque io personalmente, se mi proponessero una chitarra con un difetto del genere, artigianale o no, la lascerei in negozio e che se la compri qualcun altro, a meno che non mi tirino giù minimo un 30-40% e allora ci farei un pensiero e deciderei cosa fare.

 

Prince ( non pensare che lo dico per contraddirti) sul fatto che ci siano chitarre che costino molto meno e non abbiano difetti' date=' concordo pienamente....[/quote']

 

se quello della 335 lo considerate un "difetto" allora io di chitarre senza "imperfezioni" non ne ho ancora vista una...

Link to post
Share on other sites

Mi pare ci siano due correnti di pensiero.

La prima è quella che privilegia la correttezza meccanica e mette in secondo piano difetti come verniciatura, meccaniche montate storte, binding imperfetti e quant'altro perchè 'si parla di strumenti costruiti a mano' e che tale 'manualità' più si sale di fascia diventa maggiore.

La seconda è quella che non passa nessun tipo di imperfezione, sia meccanica che estetica, indipendentemente dalla fascia di prezzo.

Io appartengo alla seconda.

Secondo voi, una Fender sotto i 1000 euro, è verniciata a macchina? Io dico di no, e non mi pare una cosa frequente trovarne una con difetti di verniciatura, o pensiamo che alla Fender ( per dire una Marca ) ci sia un tubo di un Km dove inserisci un blocco di legno, selezioni modello e colore e dall'altra parte ti esce la chitarra bell'e che finita?

Link to post
Share on other sites

fai una prova Rick: prendi le tue due Gibson' date=' guardale per bene in tutti i modi in luce e controluce e dimmi se non ci trovi niente che ti fa pensare "questa cosa non dovrebbe essere così"...se ognuno di noi si scambiasse il proprio strumento con quello di un'altro membro del forum per analizzare al dettaglio i possibili "errori umani" di finiture penso che potremmo stilare una lista che non finisce più....[/quote']

 

Prendo come prova la Les Paul perchè l'Explorer è "vissuta" e sarebbe inutile.

A memoria (non ce l'ho sotto) c'è una minuscola crepetta, vicino al vano pot (che tra l'altro si sente con il dito e non mi dà pace). Non so se si sia (scusa il gioco di parole) formata da sola o c'era già al momento dell'uscita dalla fabbrica.

 

Senza contare il binding a dislivello con i frets, creando così uno scalino in cui le corde (i due MI) si sono sempre e dico sempre bloccate! (cosa risolta con una leggera limatina dei tasti)

 

Il binding mi ha dato molto fastidio (problema comune a molti altri), e sicuramente è stato un errore di fabbrica. Niente di irrecuperabile, comunque.

 

L'unica cosa che mi lascia basito è che comunque quella là è una chitarra da 3000 e passa euro (la mia da 1900€, e non ci sarebbero dovute essere lo stesso quelle magagne). Lavorata a mano e quel che vuoi, però le imperfezioni non ci dovrebbero essere. (poi suona benissimo, anche perchè è un difettino quello che non intacca il suono)

Link to post
Share on other sites

Ti ripeto, sono cose soggettive; tipo, io la tua chitarra se al momento della prova mi fossi accorto di tutti questi diffettucci che hai elencato tu, non l'avrei comprata, ma solo perchè sono entrato in un negozio per comprare una chitarra nuova....il difettuccio ci stà, ma se iniziano ad essere più di uno, cambio esemplare.

 

Anche l'occhio vuole la sua parte.

 

Ovviamente, ma credo che non ce ne sia bisogno, si stà parlando del nuovo. Sull'usato, passa tutto in secondo piano.

Link to post
Share on other sites
Mi pare ci siano due correnti di pensiero.

La prima è quella che privilegia la correttezza meccanica e mette in secondo piano difetti come verniciatura' date=' meccaniche montate storte, binding imperfetti e quant'altro perchè 'si parla di strumenti costruiti a mano' e che tale 'manualità' più si sale di fascia diventa maggiore.[/b']

La seconda è quella che non passa nessun tipo di imperfezione, sia meccanica che estetica, indipendentemente dalla fascia di prezzo.

Io appartengo alla seconda.

Secondo voi, una Fender sotto i 1000 euro, è verniciata a macchina? Io dico di no, e non mi pare una cosa frequente trovarne una con difetti di verniciatura, o pensiamo che alla Fender ( per dire una Marca ) ci sia un tubo di un Km dove inserisci un blocco di legno, selezioni modello e colore e dall'altra parte ti esce la chitarra bell'e che finita?

 

occhio, io non ho mai detto una cosa del genere!!!

e per quanto mi riguarda mi sento di appartenere anch'io alla seconda linea di pensiero che tu hai identificato...

 

semplicemente qua la questione per me è diversa dato che non c'è nessuna meccanica montata storta, grosso difetto di verniciatura o binding imperfetto...

qua si sta parlando di un'imperfezione (oltretutto anche difficilmente individuabile) che su un lavoro fatto a mano è del tutto contemplabile...c'è o no una tollerabilità di errore che contempliamo?

considera che anche le macchine lavorano con range di tollerabilità non vedo perchè si debba pretendere che questa cosa non debba esser così per un lavoro fatto a mano!!!!

 

per te quell'imperfezione è fuori da questo range?

allora credo che praticamente la totalità degli strumenti non ti andrebbero bene, perchè io ripeto che son convinto che su qualunque strumento è possibile trovare qualcosa che ci fa pensare "questo non dovrebbe essere così"...

 

e considera anche il fatto che è una cosa molto soggettiva, nel senso che una piccola imperfezione di quel tipo che tu non reputi accettabile io invece posso reputarla tale, mentre ci possono essere altre cose che tu non reputi essere difetti ma che a me invece proprio non vanno giù....è per questo che ho proposto l'esperimento di scambiarci gli strumenti ed analizzare i difetti dell'altro: perchè son convinto che io troverei "difetti" nel tuo che tu non hai mai neanche considerato e viceversa tu potresti farmi un'elenco dettagliato di quelli della mia....

 

la meccanica storta o la crepa sulla verniciatura sono un'altra cosa su cui si determina "l'oggettività" del difetto perchè entrambi siamo d'accordo nel ritenere l'imperfezione non tollerabile...

 

...non se mi sono spiegato...

 

Io si [biggrin]

 

perfetto!

se me la porti l'analizzo per bene io' date=' così vediamo se è così anche per me!;-)

 

 

Secondo voi' date=' una Fender sotto i 1000 euro, è verniciata a macchina? Io dico di no, e non mi pare una cosa frequente trovarne una con difetti di verniciatura, o pensiamo che alla Fender ( per dire una Marca ) ci sia un tubo di un Km dove inserisci un blocco di legno, selezioni modello e colore e dall'altra parte ti esce la chitarra bell'e che finita?[/quote']

 

P.S: le Fender hanno il manico avvitato, quindi è logico che siano immuni da un problema tipo quello della 335 in questione!!!

Link to post
Share on other sites
Prendo come prova la Les Paul perchè l'Explorer è "vissuta" e sarebbe inutile.

A memoria (non ce l'ho sotto) c'è una minuscola crepetta' date=' vicino al vano pot (che tra l'altro si sente con il dito e non mi dà pace). Non so se si sia (scusa il gioco di parole) formata da sola o c'era già al momento dell'uscita dalla fabbrica.

 

Senza contare il binding a dislivello con i frets, creando così uno scalino in cui le corde (i due MI) si sono sempre e dico sempre bloccate! (cosa risolta con una leggera limatina dei tasti)

 

Il binding mi ha dato molto fastidio (problema comune a molti altri), e sicuramente è stato un errore di fabbrica. Niente di irrecuperabile, comunque.

 

L'unica cosa che mi lascia basito è che comunque quella là è una chitarra da 3000 e passa euro (la mia da 1900€, e non ci sarebbero dovute essere lo stesso quelle magagne). [b']Lavorata a mano e quel che vuoi, però le imperfezioni non ci dovrebbero essere. [/b](poi suona benissimo, anche perchè è un difettino quello che non intacca il suono)

 

Rick, come ho scritto già nella risposta a Prince una tollerabilità di errore esiste anche per i pezzi fatti a macchina, figuriamoci se non deve essere così per gli oggetti fatti o rifiniti a mano!!!!!

Link to post
Share on other sites
Ti ripeto' date=' sono cose soggettive; tipo, io la tua chitarra se al momento della prova mi fossi accorto di tutti questi diffettucci che hai elencato tu, non l'avrei comprata, ma solo perchè sono entrato in un negozio per comprare una chitarra nuova....il difettuccio ci stà, ma se iniziano ad essere più di uno, cambio esemplare.

 

Anche l'occhio vuole la sua parte.

 

Ovviamente, ma credo che non ce ne sia bisogno, si stà parlando del nuovo. Sull'usato, passa tutto in secondo piano.[/quote']

 

La mia era usata in mint condition. Infatti, apparte la crepetta (prima o dopo l'acquisto?) e due micro-bozzette trascurabili, non aveva un segno (chitarra del 2005).

 

@Michele: ci son state 335 del CS con ponti fuori asse e problemi di ogni tipo. Chitarre da 2300€

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...