Jump to content
Gibson Brands Forums
Sign in to follow this  
Kibb

Gibson evento rivoluzionario?

Recommended Posts

Non riesco a capire perché si ostinano a sfornare 'sta merda (scusate, ma quando ci vuole ci vuole) invece di chiedere agli acquirenti cosa più desiderano, siamo nell'era della massima comunicazione, adesso è facilissimo fare sondaggi.

 

Semplicemente: perché neanche gli acquirenti sanno cosa vogliono. O meglio: ognuno sa cosa vuole PER SE.

 

Se ogni compagnia dovesse fare un sondaggio prima di pianificare ogni proprio prodotto nessuno venderebbe più nulla.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque il ceo gibson ha un po il complesso di steve jobs..

 

Concordo. Un po' come tutti i CEO d'oltreoceano, del resto. Però soltanto a Steve Jobs riesce di fare... Steve Jobs.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me è un personaggio che vuole a tutti i costi farsi notare non mi sta molto simpatico.. comunque se un'azienda vuole variare la propria offerta come è anche giusto può sviluppare linee parallele senza a tutti i costi includere tutto nel suo prodotto di punta.. se si vuole buttare nell'effettistica o nel modelling potrebbe far uscire linee dedicate senza per forza includere tutto in una chitarra.

Ho visto che ha anche il controllo wireless per un pedale per gli effetti ..se hanno queste idee magari far uscire effettistica o un area tecnologica marcata gibson troverebbe anche miglior riscontro tra i puristi..in fondo anche la marshall ora ha cominciato con le sue nuove cuffie.

La maggioranza vede una chitarra come un qualcosa di vivo fatto di legno e arte mentre effetti amplificatori o pedali come apparecchiature.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Semplicemente: perché neanche gli acquirenti sanno cosa vogliono. O meglio: ognuno sa cosa vuole PER SE.

 

Se ogni compagnia dovesse fare un sondaggio prima di pianificare ogni proprio prodotto nessuno venderebbe più nulla.

Vero, ma siccome gli acquirenti Gibson sono tanti e per un limitato numero di prodotti, è poi facile indirizzarsi verso una richiesta media. Non è che chiedono una chitarra che fa il caffè, suona da sola o pulisce casa.

Ogni compagnia seria dovrebbe fare quelle che si chiamano "indagini di mercato".

E poi cosa devono pianificare? 'Ste boiate? Perché qui leggo perlopiù richieste "normali", chi vorrebbe un LP manico 57 con i P90 (per dire) chi vorrebbe la Explorer senza battipenna come quella (non la signature a € 10,000) che usava Hetfield... non leggo questi aborti usciti dalla fantasia di uno psicopatico.

 

Concordo. Un po' come tutti i CEO d'oltreoceano, del resto. Però soltanto a Steve Jobs riesce di fare... Steve Jobs.

Sì, ma anche se non mi serve con un iPod saprei cosa farci e, viste le vendite, piace anche a molti e lo stesso un iPhone, anche se poi ho un Nokia che uso giusto per le telefonate e i messaggi (ho disdetto il contratto di navigazione per l'eccessivo costo, ma non è colpa di Apple), co' st'orrore che ci faccio? È brutta, non mi serve avere tutti quei suoni: se compro una Gibson mi serve il suono Gibson e, ringraziando chi volete voi, ancora so accordare e poi esistono decine e decine di accordatori. Sono per l'innovazione: ho comprato uno dei primi Commodore64, uno dei primissimi Commodore Amiga e via dicendo (anzi spendendo), ma questa è fuffaglia inutile e perdipiù costosa, ma - ripeto - in questo mondo sempre più esteta: brutta! ;)

 

Legno, acciaio e anima, a me non serve altro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

comunque se un'azienda vuole variare la propria offerta come è anche giusto può sviluppare linee parallele senza a tutti i costi includere tutto nel suo prodotto di punta.. se si vuole buttare nell'effettistica o nel modelling potrebbe far uscire linee dedicate senza per forza includere tutto in una chitarra.

 

E perché no, scusa? Gibson ha a listino qualche decina di modelli tradizionali, e solo un paio di chitarre "innovative"(La Standard 2010, che non è altro che la DF/DT rivista e corretta e questa Firebird X). Non si può certo affermare che sta puntando "tutto" su questi modelli. Che poi, a quanto mi è dato da vedere, il modello di punta è rappresentato dalle nuove LP Custom Shop Collector Series, che costano assai di più.

 

Ho visto che ha anche il controllo wireless per un pedale per gli effetti ..se hanno queste idee magari far uscire effettistica o un area tecnologica marcata gibson troverebbe anche miglior riscontro tra i puristi..in fondo anche la marshall ora ha cominciato con le sue nuove cuffie.

 

Lo hanno fatto già da diversi anni, e difatti questa chitarra incorpora molte delle tecnologie già studiate dalla divisione Gibson Audio.

 

La maggioranza vede una chitarra come un qualcosa di vivo fatto di legno e arte mentre effetti amplificatori o pedali come apparecchiature.

Legno, acciaio e anima, a me non serve altro.

 

Si appunto, a te. Io per esempio adesso mi sto divertendo un mondo con la Moog Guitar, che mi permette di pilotare i synth analogici ed addirittura di essere a sua volta controllata da questa(se vi sembra un assurdità ascoltatevi i dischi degli Who...). Il mondo è bello perché è vario ed ognuno la pensa come la vuole sull'argomento(le LP con i P90 ed il manico fat ci sono già, e non costano manco tanto). Ora si può discutere sulla Firebird X quanto si vuole(a me per esempio non sembra un prodotto particolarmente riuscito sul piano estetico, ed anche sulla sua piena funzionalità ho forti dubbi) ma accusare Gibson di aver abbandonato la sua schiera di fan tradizionalisti mi pare quantomeno azzardato.

 

E poi la chitarra in questione dal punto di vista strettamente liutaristico offre spunti di riflessione interessanti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ora si può discutere sulla Firebird X quanto si vuole(a me per esempio non sembra un prodotto particolarmente riuscito sul piano estetico, ed anche sulla sua piena funzionalità ho forti dubbi).

 

Sono assolutamente d'accordo..non mi piace a livello estetico..mi sembra n po' maranza!

ma non è il genere di chitarra che mi interessa..per altri potrà essere un prodotto interessante e magari anche valido.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche a me proprio non piace sta Firebird X, però condivido quello che dice matbard, in fondo Gibson fa tantissime chitarre che incontrano i miei gusti e sforna pure un sacco di Reissue per chi ama guardarsi indietro (io sono uno di questi) è anche giusto, tuttavia, che sperimenti cose nuove che magari altri troveranno interessanti e degne di attenzione.

Insomma finchè continua a fare le chitarre che piacciono a me (e mi pare anche a molti di voi) è libera anche di lanciarsi in queste innovazioni...

Ora però un paio di rilievi estetici su sto nuovo modello li voglio fare anch'io: in primo luogo sto body proprio nun ch'azzecca, cos'è? Una Firebird ribaltata sul suo asse orizzontale... e poi: i segnatasti sono di un colore inguardabile, il legno della tastiera invece non è male secondo me, ma la paletta è ORENDA! Ovviamente tutto ciò è solo la mia umile opinione.

 

Per gli amanti della Firebird (non ne ho mai provata una quindi non ho opinione in proposito, anche se esteticamente non mi piace moltissimo) ho visto che sul sito ce n'è una azzurrina (1965 Firebird V), sono io che non l'avevo mai notata o è nuova?

Share this post


Link to post
Share on other sites

2/3 anni fa c'erano molti più modelli reissue, sia di Firebird che di Les Paul...

Apparte che a me questa Firebird X sembra diversa pure dalla Firebird non-reverse [confused]

Share this post


Link to post
Share on other sites

lullo intendi quella del custom shop? l'ho notata anchio e ti dico che mi piace, ovviamente esteticamente, visto che anchio come te non l'ho mai assaggiata... però il glorioso (ed ormai piu di là che di qua) Johnny Winter ha fatto scuola con la firebird [thumbup]

Share this post


Link to post
Share on other sites

@sugamara: ma sai che quasi non ho il coraggio di ammetterlo ma sti azzurrini non mi dispiacciono!

Guarda questa My link

A me piace da morire!

Share this post


Link to post
Share on other sites

mah.. certo che per tutti quei soldi potevano anche metterci un top pseudo fiammato e/o un binding qua e là... assomiglia alla studio robot prima serie.

 

Concordo con lulli, la custodia è interessante, alternativa!

Share this post


Link to post
Share on other sites

E come al solito sull'OD cade il digitale... non c'è un cazzo da fare!

Finchè suoni pulito il modeling pare quasi accettabile e gli effetti pure buoni... ma appena approdi in saturazione ecco che salta fuori il solito suono bidimensionale e senza dinamica tipico di tanti emulatori in circolazione!

 

C'è ancora da lavorare (tanto) prima di poter mandare a casa i nostri amati e pesantissimi valvoloni... [-(

Share this post


Link to post
Share on other sites

a me non piace per nulla, non la comprerei mai al mondo, ma sinceramente non capisco perchè ci si scagli così ... non hanno mica sostituito le nostre amate o in qualche modo tolto delle linee per farle posto... ci sono tutte le altre e in più questa, se uno non la vuole non la compra,non vedo dove stà lo scandalo, non capisco sinceramente... provano evidentemente a cercare uno sbocco verso un mercato nuovo senza abbandonare il vecchio... anzi... almeno non hanno rovinato un altra les paul con quelle schifezze... forse hanno pensato proprio a questo ultimo ragionamento e cioè che la riluttanza del pubblico fosse perchè inserivano queste innovazioni in una chitarra che tutti vogliono come il grande les paul ha fatto, facendo un nuovo tentativo... ma che fastidio danno??? cosa ci tolgono a noi? e lo dice uno che prova un vero rigetto per questa roba, peggio che per una mer da... ma ragionandoci non mi tocca minimamente... è un prodotto come gli altri per chi lo gradisce...

Share this post


Link to post
Share on other sites

@sugamara: ma sai che quasi non ho il coraggio di ammetterlo ma sti azzurrini non mi dispiacciono!

Guarda questa My link

A me piace da morire!

 

Eh beh!! mica poco, sembra quella di Ghrol dei Foo Fighters (anche se non son sicuro che sia una gibson)

 

Ma alla fine quest'evento di rivoluzione cosa vorrebbe essere?

 

(per caso è quello a cui si riferisce il countdown sul sito di gibson?)

 

 

Ps. colgo l'occasione per salutare tutto il foro, mi scuso ma ho avuto un po' di impegni causa uni [crying]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bhe, io non la comprerei nemmeno....ma bisogna ammettere ch'è davvero incredibile.

 

Non manderà in pensione i valvolari, ma è un "giocattolo" che ti porti dietro con un Jack e sei a posto ovunque....poi certo, bisogna anche vedere cosa uno vuole ottenere....c'è gente che compra pedali da 500 euro l'uno.

 

Secondo me, come già detto da Giacap, cè ancora da lavorare però credo che la strada sia giusta.

 

P.s: mi ha fatto venire in mente un proggetto di chitarra con 2-3 effetti analogici incorporati che avevo intenzione di realizzare ](*,)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Probabilmente i loro strateghi del marketing vedranno lungo... ma ci sarà pure un motivo se gli altri grandi concorrenti questo mercato che Gibson sembra voler sfondare a tutti i costi neanche lo contemplano!

Forse la gente semplicemente non cerca quel che Gibson vuol proporre con questi prodotti... questo poi anche particolarmente condizionato da un'estetica direi tutt'altro che riuscita.

 

Mi piacerebbe sapere quante di queste chitarre vengono vendute nel mondo a fronte degli (immagino ingenti) investimenti fatti. :-k

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...