Jump to content
Gibson Brands Forums

Riparazione scheggiatura


italiansnake

Recommended Posts

Salve a tutti, poco fa purtroppo mi è caduta la mia Gibson a terra urtando contro la scrivania scheggiandosi. Tralasciando le intense imprecazioni che ancora dureranno per tutta la notte, giornata di domani e resto dei giorni volevo sapere quanto mi verrebbe a costare una riparazione a questo "piccolo" incidente visto che così non intendo assolutamente tenerla.

 

iwlx03.jpg

 

Grazie

Link to comment
Share on other sites

ohnok.jpg

 

No dai...scusami. Innanzi tutto ben venuto.

Ma la chitarra ha subito danni strutturali o roba simile nella caduta o il tutto si limita al fattore estetico?

Fortunatamente solo estetico... C'è una ammaccaturina ma neanche si vede, quel che mi interessa è sistemare quello sgarro :S

Quanti reni dovrò togliermi?

Link to comment
Share on other sites

Guarda, non è facile immaginare quanto possa essere la spesa se non si hanno mai avuti problemi del genere o se non si è un liutaio. Credo che l'intervento consista nel colmare il "buco" con del trasparente e poi scartavetrare e lucidare. Secondo me non meno di 30 Euri e non più di una settantina. Sottolineo il secondo me.

Link to comment
Share on other sites

Eh già. Quella che devi fare là è una toppa, mica puoi riverniciare tutto il body. Dalla foto ci vedo dentro il legno nudo, mi pare. Se è così ci vuole una buona mano, uno che sa il suo lavoro. Mi sa che i min- max di Mosquito avranno un po' di lasco...

Link to comment
Share on other sites

Grazie per l' accoglienza a tutti.

 

A quanto pare mi sono cacciato in un bel guaio... Da una parte potrei ritenermi fortunato dato che la parte scheggiata è scura quindi la "toppa" non dovrebbe notarsi molto, no?

In ogni caso passate le feste provo a fare un salto a Roma dal miglior liutaio che ci sai (colgo l' occasione per farmene consigliare qualcuno che ci sappia fare) cercando di coprire questo obbrobrio... Ho fatto i salti mortali per averla [crying]

Link to comment
Share on other sites

Hai pensato a lasciarla li quella cricca? Prenditi un pò di tempo che magari ci fai l'occhio. Trà qualche anno quello sarà solo un marchio, una sorta di firma sulla tua Gibson...uno dei tanti segni che col tempo si andranno inesorabilmente ad accumulare sul tuo strumento e che lo renderanno unico e inimitabile [smile]

Link to comment
Share on other sites

A parte Photoshop, se fosse mia, farei in questa maniera: posizionerei del nastro di carta seguendo la linea del binding, dopo di che con dei colori acrilici, cercherei di ottenere una tinta simile, che purtroppo non è nera. Ottenuta la tinta, andrei a coprire il legno vivo con un pennellino, poi farei asciugare, dopo di che passerei altri strati fintanto che non raggiungo quasi il livello dello smalto. Infine, sempre con un pennellino molto sottile, passerei dello smalto per unghie trasparente. Non sarà come prima certamente, ma il danno sarà moooolto meno visibile.

Link to comment
Share on other sites

Salve a tutti, poco fa purtroppo mi è caduta la mia Gibson a terra urtando contro la scrivania scheggiandosi. Tralasciando le intense imprecazioni che ancora dureranno per tutta la notte, giornata di domani e resto dei giorni volevo sapere quanto mi verrebbe a costare una riparazione a questo "piccolo" incidente visto che così non intendo assolutamente tenerla.

 

iwlx03.jpg

 

Grazie

 

Ciao e benvenuto,

Se vuoi fare un lavoro decente, ammesso che trovi qualcuno che si prenda una responsabilità simile, ti ci vorranno minimo 300/400 euro, questo perchè l'unica soluzione è ridipingere il top e sinceramente quella sfumaura non è lavoro per tutti e sicuramente non potrà mai essere come prima, mi spiego meglio, risfumare e rifinire il top è una cosa fattibilissima, ma pensare che la sfumatura venga data nella stessa identica maniera è impensabile, quindi alla fine avrai un top immacolato come nuovo , ma con una estetica sicuramente diversa.

La seconda strada probabilmente ti porta via meno, credo sui 100 euro, ma il lavoro finale si noterà comunque perchè come ti hanno già fatto notare, quel colore non è nero e non è coprente. Ammettiamo pure che si riesca a fare una china con la stessa identica gradazione di tinta e supponiamo che il liutaio che fa il avoro sia Giuseppe di Nazaret, quindi non dico che faccia i miracoli, ma ci siamo vicini, la difficoltà a cui ci si trova davanti è la seguente:

la china che è notoriamente semitrasparente , scurisce e copre a seconda della quantità di mani che si danno, es. una mano di china marroncino con legno perfettamente a vista, 300 mani marrone scurissimo con legno a vista, ma poco visto la scarsa penetrazione della luce su uno strato di mezzo metro di china.

Quando il buono e giusto Giuseppe si troverà con il penellino in mano a poggiare la china sul legno vivo, essa farà un film sottilissimo sulla superfice, ma si raggrupperà in quantità notevole nei punti dove il legno vivo incontra la vernice originale (effetto spugna) quindi ci troveremo a lavoro terminato ad avere una zona ritoccato molto simile al colore originale, ma ad avere una bordatura scurissima che delinea i bordi della vernice originale. Poi ovviamente si passa alla finitura trasparente che normalmente cambia sempre la colorazione finale, ovvero, quando ricopri una vernice con del trasparente, essa può notevolmente cambiare. Detto questo bisogna assicurarsi che i prodotti usati per il lavoro siano almeno compatibili con quelli esistenti, il che comporta sicuramente la scelta per ridipingere il top che a sua volta comporta trovare un liutaio che si assuma questa responsabilità.

Per esperienza diretta (poca) ed indiretta (molta) ti posso assicurare che qualsiasi liutaio ti dirà non c'è problema, ma alla fine , quando ti presenteranno il lavoro dicendoti..."eeeHH meglio di così è impossibile" tu ti martellerai i testicoli maledicendo il giorno che non l'hai lasciata com'era.

Io comunque ti consiglierei di lasciarla così per una miriade di motivi e se proprio non riesci a guardarla, vendila a 300 euro in meno e ricompratene un'altra, almeno sai che spenderai si 300, ma non per un lavoro che chissà come sarà, ma per un'altra chitarra nuova

Link to comment
Share on other sites

Ciao e benvenuto,

Se vuoi fare un lavoro decente, ammesso che trovi qualcuno che si prenda una responsabilità simile, ti ci vorranno minimo 300/400 euro, questo perchè l'unica soluzione è ridipingere il top e sinceramente quella sfumaura non è lavoro per tutti e sicuramente non potrà mai essere come prima, mi spiego meglio, risfumare e rifinire il top è una cosa fattibilissima, ma pensare che la sfumatura venga data nella stessa identica maniera è impensabile, quindi alla fine avrai un top immacolato come nuovo , ma con una estetica sicuramente diversa.

La seconda strada probabilmente ti porta via meno, credo sui 100 euro, ma il lavoro finale si noterà comunque perchè come ti hanno già fatto notare, quel colore non è nero e non è coprente. Ammettiamo pure che si riesca a fare una china con la stessa identica gradazione di tinta e supponiamo che il liutaio che fa il avoro sia Giuseppe di Nazaret, quindi non dico che faccia i miracoli, ma ci siamo vicini, la difficoltà a cui ci si trova davanti è la seguente:

la china che è notoriamente semitrasparente , scurisce e copre a seconda della quantità di mani che si danno, es. una mano di china marroncino con legno perfettamente a vista, 300 mani marrone scurissimo con legno a vista, ma poco visto la scarsa penetrazione della luce su uno strato di mezzo metro di china.

Quando il buono e giusto Giuseppe si troverà con il penellino in mano a poggiare la china sul legno vivo, essa farà un film sottilissimo sulla superfice, ma si raggrupperà in quantità notevole nei punti dove il legno vivo incontra la vernice originale (effetto spugna) quindi ci troveremo a lavoro terminato ad avere una zona ritoccato molto simile al colore originale, ma ad avere una bordatura scurissima che delinea i bordi della vernice originale. Poi ovviamente si passa alla finitura trasparente che normalmente cambia sempre la colorazione finale, ovvero, quando ricopri una vernice con del trasparente, essa può notevolmente cambiare. Detto questo bisogna assicurarsi che i prodotti usati per il lavoro siano almeno compatibili con quelli esistenti, il che comporta sicuramente la scelta per ridipingere il top che a sua volta comporta trovare un liutaio che si assuma questa responsabilità.

Per esperienza diretta (poca) ed indiretta (molta) ti posso assicurare che qualsiasi liutaio ti dirà non c'è problema, ma alla fine , quando ti presenteranno il lavoro dicendoti..."eeeHH meglio di così è impossibile" tu ti martellerai i testicoli maledicendo il giorno che non l'hai lasciata com'era.

Io comunque ti consiglierei di lasciarla così per una miriade di motivi e se proprio non riesci a guardarla, vendila a 300 euro in meno e ricompratene un'altra, almeno sai che spenderai si 300, ma non per un lavoro che chissà come sarà, ma per un'altra chitarra nuova

 

ben detto!

Link to comment
Share on other sites

 

Io comunque ti consiglierei di lasciarla così per una miriade di motivi e se proprio non riesci a guardarla, vendila a 300 euro in meno e ricompratene un'altra, almeno sai che spenderai si 300, ma non per un lavoro che chissà come sarà, ma per un'altra chitarra nuova

Mah, tra lasciarla così, che non gli va giù, e venderla, c'è quella via di mezzo della ritoccatina, eh, ziobbilly. E' come quando ti dai con una mazzetta sulle dita o ti tagli con la circolare. Il primo giorno sono bestemmie, poi un po' di giorni di dolori e doloretti, e poi non ci pensi più e non fai più caso alla cicatrice. [biggrin]

 

 

che poi può anche essere che venga un bel lavoro e bon

Link to comment
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

×
×
  • Create New...