Jump to content
Gibson Brands Forums

[Chiarimenti e scelte] Una Les Paul....custom shop


Cut

Recommended Posts

Innanzi tutto colgo l'occasione per salutare tutte le vecchie conoscenze, nonchè le nuove...scusandomi anche per l'altalenza data da studio, lavori saltuari e solite pallette [unsure]

 

Passo ora ad illustrare il nocciolo della discussione.

 

Allora da un po' di tempo a questa parte sto valutando l'idea di investire i dindi in qualcosa di "importante" , cosa che già in parecchi mi hanno consigliato (grazie Suga [rolleyes] ), contrariamente ai cambi continui e più o meno frequenti che penso portino più scompensi che altro.

La meditazione profonda in questo caso riguarda una Les Paul.

Negli ultimi tempi ho avuto modo di provarne diversi modelli, dalla classica Standard, Traditional...fino a che mi son fatto coraggio (con le mani tremolanti) a domandare una prova di una custom...eh beh le conseguenze semplicemente catastrofiche, specialmente GAS a livelli indicibili [crying]

Senza nulla togliere alle made in usa normali, che già loro sono delle grandissime asce, la sensazione di suonare una custom e di sentire il suono immenso è stato semplicemente esagerato.

Le due che m'hanno colpito di più sono state: Una Custom '68 e un Reissue 1958

(potrei aggiungere anche la Gold Topa '57, ma penso che sia solo una cosa passeggera e a lungo andare il colore non mi da tutta questa convinzione, e poi m'era stata consigliata anche una Custom '57 a 2 pickup e qui chi ha orecchie per intendere, intenda [tongue] )

 

Ora il problema di fondo è fare una scelta che sia definitiva, anche perchè come prezzi più o meno sono tutte li attorno ai 2500 sacchi...cosa che mi costa una bella sudata e una riduzione di gear, ma quello è di secondaria importanza se si considera la maturazione.

La questione di fondo è il suono (cosa che devo ancora confrontare provando '68 e R8 insieme, ma che prima di febbraio mi risulta difficile).

Discutendo con il commesso penso di aver capito che:

 

- Custom '68: suono pieno, grosso, ciccione...bello rotondo, insomma da custom...l'interessante sono i '57 classic che a mio avviso hanno un suono goduriosissimo anche se leggermente incupito dalla chitarrona (sulla traditional li sento un po' più aperti). Secondariamente m'è stato fatto notare che è uno strumento orientato per generi estremi tipo Fusion, Metal Estremo...mah qualche dubbio queste parole me l'han fatto venire [crying]

 

- Reissue '58: molto carica, ha un attacco bestiale e altresì un suono abbastanza corposo...e qui beh sicuramente l'ambito è più rocckettone, rock 'n blues...cosa che magari andrebbe meglio per il gusto che sta maturando da un po' di tempo.

 

Personalmente mi trovo a suonare un po' di tutto: dal classic rock tipo Zeppelin, Deep Purple, Hendrix, Cream...fino a qualcosa di più spinto tipo Rainbow, Dio, Maiden, Judas Priest, Metallica (ma per loro c'è la '84 mica per niente [tongue] )...e quindi non saprei se legarmi le mani con la Custom per spingere un po' di più oppure cercare un po' di versatilità nella '58...

 

In ultimo e poi chiudo...la '68 beh è VOS e basta, ma la R8 so' che c'è sia VOS che HI GLOSS, sostanzialmente cosa cambia da una all'altra? Avevo letto da qualche parte che le HI GLOSS erano per così dire "superiori", è così vero?

Mentre altra differenza (chiedo perchè non ho mai avuto modo di confrontare) tra VOS e Historic cambia poi così tanto? Sempre riguardo a questo ho sentito i soliti miti del tipo VOS cacca, Historic panacea...che dite?

 

Ringrazio tutti in anticipo, specialmente per lo sbatti di ascoltarmi ed eventualmente darmi il loro parere :)

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 208
  • Created
  • Last Reply

ciao Cut.

Scelta ardua, sia per le differenze timbriche che per l'estetica.

Fossi in te, mi chiederei che suono cerco; in definitiva, non credo che la R8 sia più versatile della '68, anzi la trovo più orientata su qui generi di riferimento che dicevi anche tu.

Sulla questione della finitura, a quanto ne so, i modelli VOS non suonano nè meglio nè peggio di quelli GLOSS. La VOS ha una patina opacizzante, ma rimovibile (vai di polish). Però non si riesce ad ottenere l'effetto GLOSS da una VOS.

Infine, sempre secondo me, valuterei anche:

- il manico (la R8 ha un profilo abbastanza pienotto rispetto alla 68);

- il peso (credo che la 68 non sia leggerissima).

Link to comment
Share on other sites

ciao Cut.

Scelta ardua, sia per le differenze timbriche che per l'estetica.

Fossi in te, mi chiederei che suono cerco; in definitiva, non credo che la R8 sia più versatile della '68, anzi la trovo più orientata su qui generi di riferimento che dicevi anche tu.

Sulla questione della finitura, a quanto ne so, i modelli VOS non suonano nè meglio nè peggio di quelli GLOSS. La VOS ha una patina opacizzante, ma rimovibile (vai di polish). Però non si riesce ad ottenere l'effetto GLOSS da una VOS.

Infine, sempre secondo me, valuterei anche:

- il manico (la R8 ha un profilo abbastanza pienotto rispetto alla 68);

- il peso (credo che la 68 non sia leggerissima).

 

Grazie per il chiarimento Vos/gloss!

 

Per le questioni che dicevi tu beh, sul peso sono li...non lo trovo così diabolico, già con la '84 è una bella sfida [mellow] ...il manico eh si direi che è molto da valutare, anche il '68 essendo di una custom è bello cicciotto, proprio come piace a me, motivo per cui non mi attirano quelle con il '60 o con profili sottili...

 

Per la questione estetica beh è una bella guerra...la '68 credo sia un'opera d'arte ai miei occhi, nera e con l'hardware silver [drool] ...ma sicuramente anche una R8 iced tea è da sbavo maniacale, vos o gloss che sia!

 

Mentre sulla questione "versatilità", se non ho capito male anche tu dici che la R8 è più rocckettona mentre la '68 più extreme? O dici che con la custom ci posso fare comunque generi rock e affini?

Link to comment
Share on other sites

Aspetta, mi sono spiegato male.

Personalmente non condivido l'opinione del commesso sulla '68 "strumento orientato per generi estremi tipo Fusion, Metal Estremo...", insomma non è una extreme!

La '68 la vedo benissimo nell'HARD ROCK. Ma anche nel prog, nel rock e nel blues dice la sua.

La R8 è ROCK, è BLUES.

Chiaro che sto semplificando molto, ma solo per dirti la mia, la R8 non è poi tutta questa versatilità, ma quello che fa lo fa benissimo, è una crema!

 

ps

la '68 nera/silver è veramente da sbavo!

Link to comment
Share on other sites

Aspetta, mi sono spiegato male.

Personalmente non condivido l'opinione del commesso sulla '68 "strumento orientato per generi estremi tipo Fusion, Metal Estremo...", insomma non è una extreme!

La '68 la vedo benissimo nell'HARD ROCK. Ma anche nel prog, nel rock e nel blues dice la sua.

La R8 è ROCK, è BLUES.

Chiaro che sto semplificando molto, ma solo per dirti la mia, la R8 non è poi tutta questa versatilità, ma quello che fa lo fa benissimo, è una crema!

 

ps

la '68 nera/silver è veramente da sbavo!

 

Ah ecco ora ho capito :rolleyes:

Si poi la differenza che mi faceva notare è forse la timbrica del suono, la R8 ha un attacco immediato, da standard!, mentre la '68 è più "lenta", un po' più cupa e profonda come se il tono rimanesse chiuso.

Poi effettivamente ho dimenticato di citare anche AC/DC, Black Label Society (e per lo più il blues rock di zakk solista), Ozzy...e poi adoro il suono di Schaffer degli Iced Earth, quella sorta di heavy/thrash...e poi diciamocela tutta la '68 è quella che mi ha fatto innamorare per prima [tongue]

Link to comment
Share on other sites

stessi pickup? [blink]

la '68 non monta i Classic 57?

poi magari mi sbaglio io...

 

Si, la custom '68 dovrebbe montare i 57 classic, mentre la R8 i BB 1 e 2.

Vabbè che sono entrambe replica PAF e come suono non dovrebbero differire di molto :-k .. Senz'altro come replica PAF sono più vicine e di timbro più "vintage" rispetto ai 490-498, che invece sono un po' più "moderni". Gibson spaccia quasi tutti i suoi PU per repliche PAF, ma secondo me solo i 57 classic e i bb 1 e 2 si avvicinano di più alla mia "concezione" di PAF. IMO!

A detta di molti, invece, sarebbero i BB Pro che sono molto diversi dai BB 1 e 2.. questo però non posso confermarlo O:)

Link to comment
Share on other sites

Si, ho sbagliato io. La Custom '57 che avevo parecchi anni fa montava i '57 Classic e pensavo li avessero mantenuti su tutta la linea storica.

 

Oltretutto, a differenza della Custom '68 Flametop la Custom '68 Nickel ha il back solido. Pero' questo la rende costruttivamente ancora piu' similare alla '58 VOS.

Link to comment
Share on other sites

ma si... anche per me la differenza tra le due non è abissale, al di la dei pickup diversi piuttosto che delle camere tonali.

La mia impressione (tempo fa ho provato al Gibson Boutique la R8 VS Custom) è che la prima fosse più aperta, dico come frequenze, mentre la seconda ha più corpo; insomma, vedo la custom '68 un po' più aggressiva.

 

Per la replica PAF... a me i BB 1&2 piacciono.

Però non ho mai avuto il culo di provare un PAF o-r-i-g-i-n-a-l-e [cool]

Link to comment
Share on other sites

Le differenze fra una Custom e una R8 ci sono eccome, anche se la forma è uguale ci sono delle differenze sostanziali e non sono per nulla d accordo sulla quasi similarità che ho letto qualche post sopra, per di più se i pick up sono differenti, la custom ha tastiera in ebano e l altra in palissandro,sarebbe un pò come dire che tutte le strato sono ugualio perchè il body è il medesimo, certo che sono 2 les paul e su questo non ci piove ma se ci mettiamo anche a dire che le 2 chitarre sono pressochè identiche diciamo una cosa alquanto discutibile, hanno molte sfumature che le differenziano, certo che montare gli stessi pick le assottilia, ma non è il nostro caso.

Link to comment
Share on other sites

Cia Massi, non mi puoi dire che sono diversissime!

 

Avessi detto la Custom originale, che e' tutta in mogano, ma la '68 nickel come costruzione e' pressoche' identica(anche il manico come e' stato detto non e' l'usuale slim taper, ma si avvicina piu' a quello degli anni '50).

 

Sfido chiunque in un blind test a riconoscerle.

Link to comment
Share on other sites

Le differenze fra una Custom e una R8 ci sono eccome, anche se la forma è uguale ci sono delle differenze sostanziali e non sono per nulla d accordo sulla quasi similarità che ho letto qualche post sopra, per di più se i pick up sono differenti, la custom ha tastiera in ebano e l altra in palissandro,sarebbe un pò come dire che tutte le strato sono ugualio perchè il body è il medesimo, certo che sono 2 les paul e su questo non ci piove ma se ci mettiamo anche a dire che le 2 chitarre sono pressochè identiche diciamo una cosa alquanto discutibile, hanno molte sfumature che le differenziano, certo che montare gli stessi pick le assottilia, ma non è il nostro caso.

 

Esattamente [scared]

 

E' proprio l'insieme di tutte le sfumature che me le fanno sentire "diverse"...e il difficile è operare una scelta [unsure]

 

OT. ma la tua gnoccolona SG '61 Custom quanto fa sbavare a livello di suono? [drool]

Sarei curiosissimo di provarla ma non so se arriverà qua in bergamo ._.

Link to comment
Share on other sites

Cia Massi, non mi puoi dire che sono diversissime!

 

Avessi detto la Custom originale, che e' tutta in mogano, ma la '68 nickel come costruzione e' pressoche' identica(anche il manico come e' stato detto non e' l'usuale slim taper, ma si avvicina piu' a quello degli anni '50).

 

Sfido chiunque in un blind test a riconoscerle.

 

sono d'accordo

Link to comment
Share on other sites

La mia opinione rimane quella... les paul R8 e les Paul custom sono 2 strumenti con molte sfumature diverse, ti ripeto che se montano gli stessi pick up questa differenza si assottilia ma restano le sfumature, e non è che col blind test si risolva tutto, il possibilissimo caso che io non riconosca l una dall altra non vuole necessariamente dire che le 2 chitarre non siano diverse, a volte ti sfugge nell attimo il particolare che in 2 ore di live invece ti balza subito all orecchio, e poi un test può essere viziato da mille cose.... ma te lo riassumo così: se suoni una settimana 2 ore per sera la R8 e la settimana dopo stessa cosa la les paul custom le sfumature le colgi eccomi, nel piccolo frangente è difficile, questo è vero.

Link to comment
Share on other sites

Esattamente [scared]

 

E' proprio l'insieme di tutte le sfumature che me le fanno sentire "diverse"...e il difficile è operare una scelta [unsure]

 

OT. ma la tua gnoccolona SG '61 Custom quanto fa sbavare a livello di suono? [drool]

Sarei curiosissimo di provarla ma non so se arriverà qua in bergamo ._.

 

La '61 è una gran ficata, infatti se raccimolo il necessario la tengo, la vendo per ultima e solo se proprio non posso fare diversamente, fermo restando che posso poi sempre riprenderla, la uso poco poco ma questa qui coi '57 è una favola, e anche la posizione centrali del selettore ha un suono particoarissimo, ti vengono i brividi, e poi è leggerissima e vibra un casino, bello strumento, poi quando si ingiallisce è una vera figata!!!

Link to comment
Share on other sites

La '61 è una gran ficata, infatti se raccimolo il necessario la tengo, la vendo per ultima e solo se proprio non posso fare diversamente, fermo restando che posso poi sempre riprenderla, la uso poco poco ma questa qui coi '57 è una favola, e anche la posizione centrali del selettore ha un suono particoarissimo, ti vengono i brividi, e poi è leggerissima e vibra un casino, bello strumento, poi quando si ingiallisce è una vera figata!!!

 

Ziospeck che gas paura che mi metti [crying]

Se poi consideriamo che è come quella storica che usava Jimi c'è da piangere davvero!!

Piccola questione che mi frulla: il manico è così sottile oppure ha abbastanza corpo?

Link to comment
Share on other sites

Scusate, mi inserisco nel discorso per chiedere: la finitura ebony e hardware silver è disponibile solo con la '68?

Che differenza di prezzo c'è tra una custom ebony normale e la '68?

grazie a chi saprà rispondermi e scusate l'OT

uhm..un anno fa Tomassone ne aveva una ebony con l'HW nichelato e coi 57 classic, ma non era una 68 mi pare..

Link to comment
Share on other sites

Ziospeck che gas paura che mi metti [crying]

Se poi consideriamo che è come quella storica che usava Jimi c'è da piangere davvero!!

Piccola questione che mi frulla: il manico è così sottile oppure ha abbastanza corpo?

 

il manico è tipo il '60.....non una sottiletta ma molto sottile rispetto alle altre Gibson, e cosa che mi piace molto in questo esemplare è la madreperla, ha tante sfumature nel colore, molto rosa, ha un effetto strabiliante.

Link to comment
Share on other sites

Io concordo con massipage, tra le 2 le differenza almeno tecniche ci sono eccome, poi magari per chissà quali motivi ti ritrovi a suonare 2 modelli diversi che suonano "simili" e 2 modelli identici che suonano "diversamente" ma qui si torna al solito fatto sottointeso e mai senza una risposta dove una chitarra suona diversa dall'altra.

In sostanza però.. la 58 ha manico + grande quindi + legno.. palissandro sulla tastiera e burstbucker che suonano diversamente dai classic '57 e classic pro '57..

 

La 68 custom ha ebano sulla tastiera.. meno legno... classic che sono + "blues" e meno "spinti"

 

Cmq, almeno per il mio parere, non stiamo parlando di differenze tali da chiedere consiglio che il tuo orecchio non sappia darti... anzi... orecchio.. occhi.. e cuore...

 

Sò che è sempre bello avere conferme a ciò che magari dentro dentro si sa già ma con un pizzico di dubbio... ma il mio di consiglio è .. stai a sentire tutti.. prendi spunto da tutto quel che si dice... prendi i riferimenti tecnici per conoscenza personale... poi vai... e senti quel che dice il tuo orecchio.. occhio.. e quel che ti dice la chitarra mentre le "parli" :))

 

Il fatto che una sia + consigliabile x un genere + che per un altro.. da una parte è vero, ma tu lo sai per quale motivo un metallaro preferisce quasi sempre una Custom ad una Standard? Sicuro che sia tutto lato tecnico? E così per la fusion? Non è che magari appunto è un tramandare... è uno stile diventato di vita... un accoppiamento? Magari il primo metallaro diventato famoso aveva una Custom nera perchè era nera.. cattiva... e non era una affiancata al suono di Page.... uno dei + antimetal come suono.. :)

Il secondo l'ha copiato.. il terzo idem... ed è diventata un accoppiata....

 

Io penso che sicuramente la tastiera in ebano ed un manico + fino siano 2 punti che possono aiutare uno stile metal, dove c'è bisogno di scorrevolezza, velocità, compattezza..... ma vedendo poi qualcuno che suona metal con una reussie 59 o standard t'accorgi che non stai suonando Bach con Ibanez ..... morale... chiedi per sapere e per trovare qualche spunto o indizio in + ... ma scegli te.... e scommetto che già da come hai scritto... si capisce quale comprerai.... hai già deciso.. :) hihihihih

Link to comment
Share on other sites

Io concordo con massipage, tra le 2 le differenza almeno tecniche ci sono eccome, poi magari per chissà quali motivi ti ritrovi a suonare 2 modelli diversi che suonano "simili" e 2 modelli identici che suonano "diversamente" ma qui si torna al solito fatto sottointeso e mai senza una risposta dove una chitarra suona diversa dall'altra.

In sostanza però.. la 58 ha manico + grande quindi + legno.. palissandro sulla tastiera e burstbucker che suonano diversamente dai classic '57 e classic pro '57..

 

La 68 custom ha ebano sulla tastiera.. meno legno... classic che sono + "blues" e meno "spinti"

 

Cmq, almeno per il mio parere, non stiamo parlando di differenze tali da chiedere consiglio che il tuo orecchio non sappia darti... anzi... orecchio.. occhi.. e cuore...

 

Sò che è sempre bello avere conferme a ciò che magari dentro dentro si sa già ma con un pizzico di dubbio... ma il mio di consiglio è .. stai a sentire tutti.. prendi spunto da tutto quel che si dice... prendi i riferimenti tecnici per conoscenza personale... poi vai... e senti quel che dice il tuo orecchio.. occhio.. e quel che ti dice la chitarra mentre le "parli" :))

 

Il fatto che una sia + consigliabile x un genere + che per un altro.. da una parte è vero, ma tu lo sai per quale motivo un metallaro preferisce quasi sempre una Custom ad una Standard? Sicuro che sia tutto lato tecnico? E così per la fusion? Non è che magari appunto è un tramandare... è uno stile diventato di vita... un accoppiamento? Magari il primo metallaro diventato famoso aveva una Custom nera perchè era nera.. cattiva... e non era una affiancata al suono di Page.... uno dei + antimetal come suono.. :)

Il secondo l'ha copiato.. il terzo idem... ed è diventata un accoppiata....

 

Io penso che sicuramente la tastiera in ebano ed un manico + fino siano 2 punti che possono aiutare uno stile metal, dove c'è bisogno di scorrevolezza, velocità, compattezza..... ma vedendo poi qualcuno che suona metal con una reussie 59 o standard t'accorgi che non stai suonando Bach con Ibanez ..... morale... chiedi per sapere e per trovare qualche spunto o indizio in + ... ma scegli te.... e scommetto che già da come hai scritto... si capisce quale comprerai.... hai già deciso.. :) hihihihih

 

 

Eheh giusto giusto...grazie per l'ottimo intervento :)

 

Beh la '68 non ha un manico sottile eh xD è un rounded '68, è suppergiù come una custom normale, è bello grosso e tondo...me lo sento davvero bene!

 

Probabilmente si dentro so' già che voglio la '68!

Anche se devo ancora prendere lo strunz che se l'è comprata prima impedendomi di metterla sotto l'albero :angry:

 

Intanto sono curioso di aspettare febbraio e provare entrambe le chitarre in una sola volta, una mezz'ora di meditazione per chitarra spero sia d'aiuto!

Link to comment
Share on other sites

Scusate mi intrometto anch'io con una domanda: ma sul sito Gibson la Custom '68 non c'è o sono io che son più rincoglionito del solito?

 

@Cut: io sono un ignorante quindi non mi sento di darti alcun consiglio, ti dico solo però che per me la Custom Ebony è LA chitarra. Per me è il punto d'arrivo, ma mi son rimesso da poco a suonare e voglio arrivarci con calma.

Link to comment
Share on other sites

Scusate mi intrometto anch'io con una domanda: ma sul sito Gibson la Custom '68 non c'è o sono io che son più rincoglionito del solito?

 

@Cut: io sono un ignorante quindi non mi sento di darti alcun consiglio, ti dico solo però che per me la Custom Ebony è LA chitarra. Per me è il punto d'arrivo, ma mi son rimesso da poco a suonare e voglio arrivarci con calma.

 

Eheh dai te lo auguro!

Io diciamo che ho sudato un bel po prima di arrivare alla LES PAUL...e ora l'ardua scelta!

 

Si purtroppo la '68 è una chitarra discontinua e contando l'omosessualità di quelli della Gibson, non la mettono tra le produzioni seriali sul sito, manca anche la bella custom '70 col plain top e poi anche diverse usa tipo la standard 2002 con manico '60...non li so tutti i modelli discotinui ma so che ce ne sono diversi :)

Link to comment
Share on other sites

Condivido gli interventi di sopra quando si dice che le differenze tra i due modelli (costruttive, di materiale, etc.) ci sono e si devono avvertire, così come sono d'accordo che incide molto il feeling che una certa guitar può dare invece di un'altra.

Però resto dell'idea, nello spirito della richiesta fatta da Cut, che si gioca tutto sulle sfumature (e quanto sono importanti le sfumature!) e che le differenze in termini di versatilità non sono poi abissali, soprattutto se il commesso di turno cerca di infinocchiarmi con il luogo comune che la Custom è un'ascia da trash-death-black-speed-metal. Ma vaffanzum!

Link to comment
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.


×
×
  • Create New...