Jump to content
Gibson Brands Forums

Multieffetto/pedale/software x suono valvolare decente: esiste?


rez

Recommended Posts

Ciao a tutti!

 

Purtroppo abitando in appartamento credo che prendermi una testata da 50/100 Watt non sia l'ideale.... [crying] [crying] [crying]

 

 

Attualmente possiedo un VOX ToneLab, ma il suono che ne esce, di valvolare non ha praticamente niente... [thumbdn]

 

Vorrei capire se esiste in commercio un qualcosa di caxxuto che simuli bene il suono valvolare (x intenderci suoni tipo testate Soldano slo o Peavey 6150).

 

Ad esempio il Boss GTPro o i vari softwares per chitarra in circolazione, sono in grado di fare questo o meglio se mi tengo il ToneLab?

Link to comment
Share on other sites

Personalmente, non investirei molto su software e roba varia; certamente se compri roba di qualità, spendendo dei bei soldoni, il risultato lo ottieni, ma poi a lungo andare (come sempre per la tecnologia) ti ritrovi dopo un anno con qualcosa di superato in mano, e che se vuoi rivendere, ti piange il cuore.

 

Per quanto ci siano in commercio software, e altri oggetti in grado di emulare il suono di un valvolare, stiamo sempre parlando di emulazioni.

 

Fossi in te, se vuoi il suono valvolare, mi comprerei una piccola testata+cassa; molti quì hanno preso la blackstar, e ne parlano un gran bene. 5 watt valvolari sono più che sufficienti in appartamento, anzi, pure troppi....almeno prendi un prodotto di qualità che essendo valvolare ti dà quella dinamica che a mio avviso, difficilmente emuli con programmini e roba varia.

Link to comment
Share on other sites

Guest Metallino

OT:

scusa splash, ma stai vendendo anche la strato, oltre alla kramer? come mai se posso chiedere?

 

Les paul custom del 1982! Se mi trovo i soldi l'acchiappo! [thumbup]

Link to comment
Share on other sites

Guest Metallino

sgancia una foto al volo, ce l'hai??? i binding come sono? già ingialliti o sono ancora bianchi?

Ingialliti! Purtroppo mi son dimenticato di fotografarla oggi, però ha le chiavette che perdono colore (bellissima quella del MI basso, metà grigia e metà oro), i pickup grigi e il ponte che perde colore!!

Link to comment
Share on other sites

Personalmente, non investirei molto su software e roba varia; certamente se compri roba di qualità, spendendo dei bei soldoni, il risultato lo ottieni, ma poi a lungo andare (come sempre per la tecnologia) ti ritrovi dopo un anno con qualcosa di superato in mano, e che se vuoi rivendere, ti piange il cuore.

 

Per quanto ci siano in commercio software, e altri oggetti in grado di emulare il suono di un valvolare, stiamo sempre parlando di emulazioni.

 

Fossi in te, se vuoi il suono valvolare, mi comprerei una piccola testata+cassa; molti quì hanno preso la blackstar, e ne parlano un gran bene. 5 watt valvolari sono più che sufficienti in appartamento, anzi, pure troppi....almeno prendi un prodotto di qualità che essendo valvolare ti dà quella dinamica che a mio avviso, difficilmente emuli con programmini e roba varia.

 

Interessante cavolo il Blackstar ht5 combo [thumbup]

 

Prezzo giusto e wattaggio perfetto per la mia situazione. Adesso controllo qua in zona chi ce l'ha disponibile e sabato se trovo un'oretta vado a provarlo. Grazie!

Link to comment
Share on other sites

Dico le mie:

 

Qualcosa esiste, si chiama Eventide e costa quanto una buona utilitaria! msp_tongue.gif

 

Tornando a livelli piu' "umani" ci sono i vari AxeFX e Pod HD...

 

Dipende da quello che vuoi farci pero'... Se tendi a suonare live forse il solo multieffetto non puo' bastarti, mentre in fase di registrazione(casalinga intendo) sono convintissimo che una buona scheda audio con un software come Amplitube 3 non solo sia paragonabile, ma addirittura migliore.

 

 

Link to comment
Share on other sites

Dico le mie:

 

Qualcosa esiste, si chiama Eventide e costa quanto una buona utilitaria! msp_tongue.gif

 

Tornando a livelli piu' "umani" ci sono i vari AxeFX e Pod HD...

 

Dipende da quello che vuoi farci pero'... Se tendi a suonare live forse il solo multieffetto non puo' bastarti, mentre in fase di registrazione(casalinga intendo) sono convintissimo che una buona scheda audio con un software come Amplitube 3 non solo sia paragonabile, ma addirittura migliore.

 

Perchè Eventide produce multifx con simulazione di dist, ampli e cabinets? Pensavo che producesse solo multifx stile G-major per gli effetti di ambiente, harmonizer e similari... Comunque sia anche lì hanno i loro limiti, l'Eclipse è una macchina che si può usare anche dal vivo, l'h7600/8000 la vedo dura vista la complessità, la pesantezza del software e soprattutto il tempo di caricamento dei presets stessi! Per il resto quoto assolutamente, in fase di registrazione il digitale può rivelarsi una scelta azzeccata sia come sonorità che come facilità di utilizzo, non è così semplice catturare PRECISAMENTE il suono che esce da una cassa, cosa che nel multieffetto è ovviamente facilitata, poi però dal vivo ti rendi conto del perchè la gente continui a spendere soldi nelle testate valvolari invece che fare tutto col Pod X3 Live, la botta e la dinamica della valvola te la dà solo la valvola, almeno per ora, ovviamente non se ne abbia a male chi usa sistemi con multieffetto, anche io li ho usati, però la differenza si sente, non c'è niente da fare, almeno questo è il mio pensiero! [thumbup]

Link to comment
Share on other sites

Perchè Eventide produce multifx con simulazione di dist, ampli e cabinets?

 

No, ma a differenza di altri con i processori Eventide di fascia top hai il controllo PIENO su tutto quello che è l'algoritmo applicato al segnale in ingresso. Puoi benissimo tracciare la curva di risposta di qualsiasi valvola o cassa...

 

 

la botta e la dinamica della valvola te la dà solo la valvola, almeno per ora, ovviamente non se ne abbia a male chi usa sistemi

con multieffetto, anche io li ho usati, però la differenza si sente, non c'è niente da fare, almeno questo è il mio pensiero! [thumbup]

 

Certamente, però questi sono fattori che danno più soddisfazione al chitarrista che non al pubblico. Fermo restando che qualsiasi ampli di potenza medio/alta sul palco diventa un incubo per qualsiasi fonico, il suono che arriva agli orecchi dell'ascoltatore - anche se proveniente da un bell'ampli microfonato a puntino - deve sempre passare dal mixer FOH e dai processori di dinamica dell'impianto. Detto questo se trovi qualcuno che sa lavorare bene un buon processore moderno restituisce all'ascoltatore un suono indistinguibile nella sua forma e se usi un buon in-ear monitor(come del resto ormai fanno tutti) faciliti la vita a tanti...

Link to comment
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

×
×
  • Create New...