Jump to content
Gibson Brands Forums

Gibson: 2500 strumenti al giorno!!!


archverb

Recommended Posts

Nel link postato da Matt nel thread sull'esaurimento del legname da liuteria ho letto una cosa.... [confused]

mi sembra esagerato, ho cercato di verificare... sembrerebbe confermato... ma è possibile?

 

Gibson Guitar produce attualmente 2500 chitarre al giorno, lo ripeto: 2500 al giorno !!! [scared]

 

Certo, non saranno solo elettriche, va beh.... a parte le acustiche, ci sono i vari banjo e mandolini, ma.... sempre 2500 sono!!!

 

Addio bei tempi andati ...

ps. malcontate, se è vero, sfornano 780.000 chitarre l'anno

eh..si caro Prince sarà più o meno come dici....

 

A questo punto chiederci il perchè della ricerca del risparmio ovunque e comunque, anche sul condensatore da due cent., penso sia superfluo,

così come pensare di poter paragonare le finalità e strategie di queste multinazionali con la sacrosanta ricerca del profitto, da parte di chi a suo tempo produceva si e no qualche decina di strumenti al giorno.

 

Al solito... questo non vuol dire che non possano venir fuori buoni strumenti, forse anche per certi aspetti migliori di quelli di qualche decennio fa; ma sicuramente dietro c'è qualcosa di molto, molto.... diverso.

Link to comment
Share on other sites

non mi meraviglierei tanto del numero...è cmq una multinazionale e chissà quanti dipendenti avrà...ecco sarebbe interessante magari il rapporto dipendenti/manodopera con le 2500 chitarre prodotte

beh.. fino a un certo punto, perchè le "economie di scala" partono proprio dai numeri complessivi.

 

Hai presente i discorsi che stavano facendo prima alcuni amici, nella sezione caffè, sulle caratteristiche di ABR-1, Nashville ?

..ecco... [smile]

Link to comment
Share on other sites

Arch, hai dimenticato di includere i bassi! [lol]

azz... è vero! [biggrin]

 

Domanda: ma queste 2500 sono limitate alla sola Gibson USA, USA+CS, Gibson+Epiphone o addirittura le Epiphone non sono incluse?

Interessante... dai, sguinzagliati in rete e dopo cena ce lo dici [wink]

Link to comment
Share on other sites

Probabilmente come gran capo di un Gruppo, può essere che parlasse dell'intera produzione. Penso io, eh!

A prescindere da ciò, mettendo 2 kg a chitarra e sono buono, aggiungendo un altro kg di inevitabile scarto ( taglio fresature e quant'altro, senza considerare lo scarto vero e proprio che tralasciamo ), fanno 2.340 tonnellate di legno all'anno ...

Altra considerazione, con i tre numeri di seriale al giorno se parliamo di GIB, abbiamo una possibilità teorica di 1000 pezzi/giorno *26*12= 312.000

se guardate i vostri seriali, possiamo capire se si sono avvicinati ai 1000 e di quanto.

Nel mio caso, e parlo di 1989/90 tirandone fuori solo 3 di quel breve periodo, siamo a 636,522,464 e non penso che attualmente ne facciano di meno che in quegli anni di crisi nera per loro.

Link to comment
Share on other sites

Io credo che il numero sia riferito alla produzione del gruppo Gibson, quindi Gib. epi. bold. etc etc. anche perchè, se non ricordo male, il seriale non è diviso tra i modelli, cioè, non troverete mai una SG o una ES come una LP con lo stesso seriale e quindi i presumibili 1000 pezzi al giorno includono la produzione , ovviamente standard, di LP ,SG, ES, etc etc, nelle varie versioni economiche e non.

Aggiungiamo a questi 1000 standard le serie del CS che tecnicamente dovrebbero essere in numero inferiore e penso non ne facciano più di 400pz (dato proprio buttato lì).

Detto questo credo che per forza di cose sia inclusa almeno anche la linea epi.. <_<

Link to comment
Share on other sites

...A prescindere da ciò, mettendo 2 kg a chitarra e sono buono, aggiungendo un altro kg di inevitabile scarto ( taglio fresature e quant'altro, senza considerare lo scarto vero e proprio che tralasciamo ), fanno 2.340 tonnellate di legno all'anno ...

 

Considera anche che ci sono Gibson con body assemblati in 4 e 5 pezzi, quindi molti "scarti" sono indubbiamente recuperati [thumbup]

Link to comment
Share on other sites

Considera anche che ci sono Gibson con body assemblati in 4 e 5 pezzi, quindi molti "scarti" sono indubbiamente recuperati [thumbup]

Scusa Alnico. Vedo che in firma hai una "walnut" ma nel topic della tua strumentazione non l'ho trovata, cos'è?

Visto che qualche giorno fa con Norway si discuteva ammirati di questa finitura non è che ci sveli la tua??

Link to comment
Share on other sites

Scusa Alnico. Vedo che in firma hai una "walnut" ma nel topic della tua strumentazione non l'ho trovata, cos'è?

Visto che qualche giorno fa con Norway si discuteva ammirati di questa finitura non è che ci sveli la tua??

 

??? ...la SG Custom con i lingottoni embossed....forse non si capisce bene dalla foto e può sembrare rossiccia, ma è di mogano naturale color nocciola. [thumbup]

 

sgc1971.jpg

 

 

sarebbe questa che non so per quale strano motivo in certi esemplari la tinta si scurisce, in altri sbiadisce

 

sg-custom-69-body-1.jpg

Link to comment
Share on other sites

Azz, quella bellissima SG l'avevo vista, speravo che tenessi in serbo una ES 335/345/355 walnut che non ci avessi ancora mostrato!

Tra l'altro scopro sempre più gente a cui piace quella finitura che a sto punto non capisco perchè sia fuori catalogo...

 

Tanto per restare in ambito "embossed", una cosetta così:

 

Link to comment
Share on other sites

Hehehe, quella è proprio in lista tra i sogni che non esaudirò...

 

M'era sfuggita una uguale, ma molto più chiara, proprio l'anno scorso ](*,)

 

Devo dire che ,sarà colpa della base, ma in questo video non mi piace per nulla...forse l'ampli?!?...

mah!

Link to comment
Share on other sites

ma io non ho mai capito una roba: ma quello lì le chitarre le prova per qualche negozio oppure sono sue, o le compra per rivenderle poi?

Me lo son chiesto anch'io perchè le ha praticamente tutte! Se cerchi una chitarra su youtube, c'è sempre un suo video che la prova!!! E mica robetta....

Link to comment
Share on other sites

Se non ho capito male campa così. Che come storia è mica brutta.

...infatti [drool]

 

Gregor Hilden, suona e commercia in chitarre in Germania (Münster) e spedisce ovunque (ho un amico tedesco suo cliente) pare sia molto serio e affidabile; del resto è tedesco..... [biggrin]

 

Mi son sempre chiesto come faccia a trovare tutte quelle meraviglie...

però se state già preparando il colpo, sappiate che dichiara di non tenerle nella sua abitazione [flapper]

 

Certamente è stato in gamba a sfruttare il tubo per sviluppare la sua bella attività.

 

Sito internazionale di vendita.

Sito personale...ma in tedesco

Link to comment
Share on other sites

Scusa Alnico. Vedo che in firma hai una "walnut" ma nel topic della tua strumentazione non l'ho trovata, cos'è?

Visto che qualche giorno fa con Norway si discuteva ammirati di questa finitura non è che ci sveli la tua??

 

 

Lulli, ormai ho deciso (...alla GAS non si comanda!), ho definitivamente accantonato la 339 e mi sono messo ufficialmente alla ricerca di una 335 walnut con Hardware dorato. Per il momento ho sottocontrollo diversi siti (americani e europei) con la speranza che prima o poi la inseriscano in stock ad un prezzo ragionevole!

A tal proposito Archverb ha fornito un grandissimo link... che ho prontamente contatatto! ...ho già ricevuto risposta... dunque Gregor, mi ha confermato che la chitarra in oggetto è stata prodotta in edizione limitata verso la fine dei 90 inizio 2000, mi ha detto anche che in passato ne ha avuta soltanto una e che l'ha venduta per 2000€ (...secondo me un prezzo più che onesto). spero solo di non impiegarci 10 anni per trovarla... ma voglio che sia la mia semiacustica definitiva e quindi... calma e gesso hahahah

 

p1_uiesrvokc_so.jpg

Link to comment
Share on other sites

Mammamia, c'è stata una sfilata di ES da levare il sonno da qua in su ziospeck

 

 

io sto ancora qua a Como

 

OT

 

Di colpo mi è venuto in mente che ho fatto un mese di CAR a Como. Ho conosciuto una compagnia, là (grazie a un compagno di naja indigeno), che se ci rimanevo un mese in più mi sa che mi ricoveravano [lol]

Bella gente ziobilly!

 

Chiuso OT

Link to comment
Share on other sites

ostia, davvero? pensa che io ormai non li sopporto più ai comaschi :D

 

 

p.s. la caserma S.Cristoforo c'è ancora, ma ormai non è più che io sappia all'attivo come ai tuoi (e i miei) tempi, proprio lì dietro c'è il distretto in cui feci la visita di leva nell'88 (e in cui mi spedirono poi a Baggio finchè mi riformarono :D )

Link to comment
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

×
×
  • Create New...