Jump to content
Gibson Brands Forums

Gibson Les Paul Standard '60 Reissue Tobacco Gloss


Recommended Posts

  • Replies 77
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

La tua è una Les Paul Standard Historic Reissue 1960 prodotta dal Custom Shop di Nashville. Brevemente la si chiama R0. E' una chitarra del custom shop ma non porta il suffisso custom nel suo nome in

No, credo di no.

 

Ma sai che mi sto chiedendo, tornando al discorso sopra, se poi sia corretto chiamarle "Standard" queste R qua?

Secondo me no.

Ovviamente, Giulio, è bellissima e potrebbe chiamarsi anche Genoveffa e non farebbe differenza ..

secondo me invece sì, perchè R sta per "reissue", riedizione, ma il modello, se stiamo a guardare, è una les paul standard, tranne per le les paul custom tipo la 54 di Gianluca, o la 1960 anniversary di Giulio..che sono anch'esse delle riedizioni, ma di les paul custom..

Link to post
Share on other sites

assolutamente......no! [mellow]

 

in teoria dovrebbe essere il migliore che arriva in casa Gibson (con quel che le fan costare...)

 

Luca posso esprimere un mio pensiero? Secondo me non scelgono il legno "migliore" cioè quello che "suona" di più, semplicemente quello più leggero per avere un sorta di continuità nella produzione, se scegliessero quello che suona meglio ho idea che sarebbe una coincidenza che sia sempre la tavola più leggera, prendendo anche in considerazione che sarei curioso di sentire quanta differenza ci sarebbe sul prodotto finito; tutto questo lo dico solo su mie teorie e farneticazioni, senza pressochè nessuna conoscenza liuteristica e in totale amicizia! [biggrin]

Link to post
Share on other sites

assolutamente......no! [mellow]

 

Giù,, le varie reissue, R4,R5,R6,R7,R8,R9,R0, vengono realizzate SOLITAMENTE (si spera, ma alla fine il peso ne è spesso la prova) con fasce di legname scelto, diciamo che in teoria dovrebbe essere il migliore che arriva in casa Gibson (con quel che le fan costare...), per cui ti porto il mio esempio personale: prima della JP avevo una traditional, quindi a 9 buchi...e sfiorava i 5 kg (magari bilancia difettata, però pesava molto piu della JP), mentre la JP, sulla stessa bilancia, non arriva a 4 kg..e non ha buchi, bensì è tutta piena.

Quindi... va da sè che è stato usato del legno piu asciutto, così come per la tua immagino (prova un pò a pesarla)

 

 

R0 kg. 4,010

 

BB kg 4,466

Link to post
Share on other sites

secondo me invece sì, perchè R sta per "reissue", riedizione, ma il modello, se stiamo a guardare, è una les paul standard, tranne per le les paul custom tipo la 54 di Gianluca, o la 1960 anniversary di Giulio..che sono anch'esse delle riedizioni, ma di les paul custom..

 

Allora - a parte il discorso sulle Custom che a 'sto punto mi pare assodato e sul quale non posso che concordare - io consideravo che negli anni, per così dire, "rieditati" (es. 1956, '57 .. '60) quella chitarra lì non si chiamava "Les Paul Standard" ma era semplicemente indicata come Les Paul model, o Les Paul guitar. Se non mi sbaglio la parola "Standard" è comparsa nel 68 sui cataloghi e sui TRC nel 76 per cui, filologicamente, se la riedizione dovesse chiamarsi come l'originale ....

 

Più banalmente mi verrebbe da aggiungere, parlando della mia R7, che il termine "Standard" o un'abbreviazione STD non compare in nessuna scartoffia che la accompagna, dove è chiamata "LP 57 (Auth., ma questo non c'entra)".

Link to post
Share on other sites

Luca posso esprimere un mio pensiero? Secondo me non scelgono il legno "migliore" cioè quello che "suona" di più, semplicemente quello più leggero per avere un sorta di continuità nella produzione, se scegliessero quello che suona meglio ho idea che sarebbe una coincidenza che sia sempre la tavola più leggera, prendendo anche in considerazione che sarei curioso di sentire quanta differenza ci sarebbe sul prodotto finito; tutto questo lo dico solo su mie teorie e farneticazioni, senza pressochè nessuna conoscenza liuteristica e in totale amicizia! [biggrin]

Guarda Ale, dopo che ho postato quella mia risposta lì, rileggendola ho pensato "mi sa che quel mio legno migliore è troppo vago, e se è vero che sto su un forum, mi sa che qualcuno mi mette sopra un post it con le sue precisazioni"...detto fatto!! ahahah [biggrin]

 

no allora, io per "legno migliore", non intendevo manco il più leggero come hai detto tu, intendevo proprio "il più asciutto" (e in seguito l'ho poi scritto, quando ho parlato della mia trad e della JP), ma nella fretta ho peccato di specificarlo anche sopra, dimenticandomi che è pur sempre un forum col quale spesso si rischia di ragionar su anche sugli accenti tonici (col buon iFabbe questo accadrebbe quotidianamente, ahahah se mi legge mò mi mena :D )

Link to post
Share on other sites

Allora - a parte il discorso sulle Custom che a 'sto punto mi pare assodato e sul quale non posso che concordare - io consideravo che negli anni, per così dire, "rieditati" (es. 1956, '57 .. '60) quella chitarra lì non si chiamava "Les Paul Standard" ma era semplicemente indicata come Les Paul model, o Les Paul guitar. Se non mi sbaglio la parola "Standard" è comparsa nel 68 sui cataloghi e sui TRC nel 76 per cui, filologicamente, se la riedizione dovesse chiamarsi come l'originale ....

 

Più banalmente mi verrebbe da aggiungere, parlando della mia R7, che il termine "Standard" o un'abbreviazione STD non compare in nessuna scartoffia che la accompagna, dove è chiamata "LP 57 (Auth., ma questo non c'entra)".

si ma...boh..io se guardo una 58, una 59, o una 60, mi viene da dire che è una standard, appunto perchè ho specificato la differenza tra una standard e una custom...quindi il mio era un riferimento a quello, cioè per me le 3 annate 58-59-60 sono le standard per eccellenza, che poi le chiamassero in un altro modo boh...questo non lo so, come del resto le black beauty furono la 54, la 57 e la 60 mi pare, correggetemi se sbaglio però eh

Link to post
Share on other sites

Guarda Ale, dopo che ho postato quella mia risposta lì, rileggendola ho pensato "mi sa che quel mio legno migliore è troppo vago, e se è vero che sto su un forum, mi sa che qualcuno mi mette sopra un post it con le sue precisazioni"...detto fatto!! ahahah [biggrin]

 

no allora, io per "legno migliore", non intendevo manco il più leggero come hai detto tu, intendevo proprio "il più asciutto" (e in seguito l'ho poi scritto, quando ho parlato della mia trad e della JP), ma nella fretta ho peccato di specificarlo anche sopra, dimenticandomi che è pur sempre un forum col quale spesso si rischia di ragionar su anche sugli accenti tonici (col buon iFabbe questo accadrebbe quotidianamente, ahahah se mi legge mò mi mena :D )

 

Sì beh, praticamente abbiamo detto quasi la stessa cosa! [biggrin]

Link to post
Share on other sites

si ma...boh..io se guardo una 58, una 59, o una 60, mi viene da dire che è una standard, appunto perchè ho specificato la differenza tra una standard e una custom...quindi il mio era un riferimento a quello, cioè per me le 3 annate 58-59-60 sono le standard per eccellenza, che poi le chiamassero in un altro modo boh...questo non lo so, come del resto le black beauty furono la 54, la 57 e la 60 mi pare, correggetemi se sbaglio però eh

 

 

Mi sa che hai ragione, ho visto sul sito che chiamano "Standard" alcune sunburst R9 o R0 [smile] .

Sempre dando un'occhiata al sito e alle denominazioni attuali "ufficiali", comincio a capire perché ci sia un tale casotto sull'uso del termine "Custom" [crying] .

Link to post
Share on other sites

Mi sa che hai ragione, ho visto sul sito che chiamano "Standard" alcune sunburst R9 o R0 [smile] .

Sempre dando un'occhiata al sito e alle denominazioni attuali "ufficiali", comincio a capire perché ci sia un tale casotto sull'uso del termine "Custom" [crying] .

Con le nuove Classic hanno incasinato ancora di piu' la questione, sigh...

Link to post
Share on other sites

Mi sa che hai ragione, ho visto sul sito che chiamano "Standard" alcune sunburst R9 o R0 [smile] .

Sempre dando un'occhiata al sito e alle denominazioni attuali "ufficiali", comincio a capire perché ci sia un tale casotto sull'uso del termine "Custom" [crying] .

 

Però, (giusto per parlare per parlare, come gli ateniesi e gli stranieri colà residenti per i quali non vi era passatempo più gradito [biggrin] ), non è sbagliato il tuo ragionamento. Se la Reissue è del '56, e nel '56 si chiamava LP Model e basta, teoricamente anche il nome stesso dovrebbe essere quello di allora: Les Paul Model (R6)

Link to post
Share on other sites

Però, (giusto per parlare per parlare, come gli ateniesi e gli stranieri colà residenti per i quali non vi era passatempo più gradito [biggrin] ), non è sbagliato il tuo ragionamento. Se la Reissue è del '56, e nel '56 si chiamava LP Model e basta, teoricamente anche il nome sarà quello di allora: Les Paul Model R6

 

Si si, ma guarda qui sotto, c'è da non capirne più una cazza ..

 

http://www2.gibson.com/Products/Electric-Guitars/Les-Paul/Gibson-Custom/1955-Les-Paul-Custom-Exclusives.aspx

Link to post
Share on other sites

Si si, ma guarda qui sotto, c'è da non capirne più una cazza ..

 

http://www2.gibson.c...Exclusives.aspx

 

Aaahhbbbè allora buonanotte [biggrin]

 

 

Però eh?

1955 Les Paul Goldtop Wraptail.

Quel Wrap. Zero problems di ponti e vitine e l'ostrega, due buchi e un'altra rogna di meno che è lo STail. Anche il fatto che le corde fiscano là dove finiscono anche di fare il loro lavoro non mi sa una brutta storia. Ziobilly, è un pezzo che mi faccio domande su quel coso lì

HB136C-Finish-Shot-jpg.aspx?width=750&height=285

Link to post
Share on other sites

Bellissima complimenti!

Comunque confermo che il mogano piu' leggero e quindi pregiato viene riservato alle reissue 1959 e 1960, a prova di cio' gira in rete la famosa foto scattata alla scritta sulla cassa dei legni al custom shop gibson.

Per quanto riguarda i seriali quelli delle reissue standard (non edizioni speciali signatureecc) iniziano per l'anno cui si ispirano e a seguire l'anno di produzione

La mia infatti inizia per 911

Saluti

Guido

Link to post
Share on other sites

Boh, ma a me quella del legno più pregiato perchè più leggero non cùba più di tanto....

 

Ma neanche a me infatti. E con questo non voglio nemmeno dire che è vero il contrario

 

@Georg: Secondo me non è errato chiamarla "standard" quella di Giulio, in quanto riedizione appunto di una Les Paul standard del 1960.

Link to post
Share on other sites

Cacchio, ma mi fate morire ogni volta che entro nel forum!

 

Complimenti anche a te per la sostituta! Molto molto bello il colore, ma come top (non offenderti ti prego!) preferisco di poco quello di GuidoX..

In ogni caso bel colpo! [thumbup]

 

 

Comunque io non è che sia d'accordo con sta storia che i legni che pesano meno dovrebbero suonare meglio..

Cioè, che siano più pregiati può essere.. io non sono un guru del legname come pearly, però se posso citare un esempio:

la mia modestissima lp studio (il mio "brutto anatroccolo" [biggrin] ) non avrà certo i legni selezionatissimi che ha una custom shop, però per me suona molto meglio di quelle reissue che ho provato finora (eh beh, mi verrebbe da dire, ci credo, dopo tutti i lavori che ci ho fatto sopra!). per dire, non avrà sti legni selezionati, però posso dire che pesa abbastanza (anche se non ho mai avuto lo scrupolo di pesarla ad essere sinceri), ha una risonanza spaventosa e ha un sustain molto buono.

E attaccata ad un bassman del 63 che ho avuto l'occasione/privilegio di provare, ho potuto sentirmi anch'io un po' Bloomfield [smile]

Link to post
Share on other sites

Porta pazienza Rick,

ma non ho capito: a cosa ti riferisci con il secondo te sì? [smile] . Seconda cosa, più importante per la mia ignoranza: il body più sottile ce l'ha la STD rispetto alla Custom? [smile]

 

Perdonami Georg, ero di fretta e non ho badato troppo alla forma :)

 

Riporto:

 

Ma sai che mi sto chiedendo' date=' tornando al discorso sopra, se poi sia corretto chiamarle "Standard" queste R qua?

Secondo me no.[/quote']

 

Mi riferivo a ciò! Le Standard hanno un body meno spesso rispetto alla Les Paul Custom canonica, cosi come il manico (a quanto so io, eh), son proprio differenze sostanziali.

 

Le Reissue sono si del Custom Shop ma hanno le caratteristiche di quelle che sono le Standard, quindi filetto color crema singolo solo sul top, body più sottile, tastiera in palissandro anzichè ebano, niente intarsi blocks e diamante...insomma..

Link to post
Share on other sites

@Georg: Secondo me non è errato chiamarla "standard" quella di Giulio, in quanto riedizione appunto di una Les Paul standard del 1960.

 

Indubbiamente i connotati della standard li ha, e non sbagliamo penso se questo termine lo usiamo per differenziarla subito incontrovertibilmente da altri modelli, come la Les Paul Custom ad esempio.

Resta che nel 1960 a catalogo Gibson non c'era nessuna chitarra Les Paul denominata "Standard" - e non so se detto termine venisse utilizzato all'epoca quantomeno informalmente - di qui la mia perplessità che è solo "terminologica", beninteso.

 

@Rick : gracias, adesso ho capito benissimo quello che volevi dire. Ma veramente la STD ha il corpo più sottile della Custom?

Link to post
Share on other sites

Intendiamoci su una cosa:

 

"legno leggero" significa "legno con minore umidità residua", quindi in teoria "migliore". Non è detto che sia il più bello o il più figurato. Sulle Custom Shop serie Historic le tavole vengono scelte per mantenere il peso dello strumento finito entro i limiti "storici" che sono stati stabiliti per quei modelli di riferimento che, all'epoca, impiegavano mogano honduras "autoctono" e quindi proveniente da piante centenarie. Oggi il mogano impegato da Gibson(sia USA Division, sia CS che Epiphone) proviene da piante coltivate in Asia(la pianta infatti è stata esportata con successo in numerosi altri paesi fuori dal continente sudamericano) con molti meno anni sulle spalle e, complici le particolari condizioni climatiche di quei paesi, le tavole presentano un tasso di umidità residura piuttosto elevato, ergo un maggiore peso generale. Poi all'aspetto i legnami sono pressoché identici ed anche dal punto di vista tonale non si riscontrano differenze sostanziali.

Link to post
Share on other sites

Resta che nel 1960 a catalogo Gibson non c'era nessuna chitarra Les Paul denominata "Standard" - e non so se detto termine venisse utilizzato all'epoca quantomeno informalmente - di qui la mia perplessità che è solo "terminologica", beninteso.

 

Se non sbaglio è proprio intorno al 1960 che la Gibson "Les Paul Model" prende ufficialmente l'appellativo di "Standard":

 

"At the start of 1960, the Les Paul retained the same specs as its predecessor from 1959, although it did receive the official “Les Paul Standard” designation in place of the former “Les Paul Model” (a name that its headstock nonetheless still retained)"(cit. sito Gibson)

Link to post
Share on other sites

Comunque la mia affermazione sulla qualità del mogano per il corpo si limita alle historic reissue, per quanto riguarda il resto della produzione CS non so.

Questa è la famosa foto scattata all'interno del Custom Shop dalla quale si evince che per R9 ed R0 viene riservato il mogano più leggero (max 8 libbre)

Ovviamente la bellezza del top non c'entra nulla in quanto come ben noto è costituito da un sottile strato di acero.

 

gibsonlpweights.jpg

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...