Jump to content
Gibson Brands Forums
Sign in to follow this  
MatteoLP

[MatteoLP] - la mia strumentazione

Recommended Posts

E, senti, visto che come ho detto questo topic me l'ero perduto, l'aggiornamento in cosa consiste esattamente?

 

Ho venduto il tiny terror (a malincuore), ho preso il brunetti e il plexitone!

Il tiny è un grande ampli, però ho bisogno di bei puliti, e il brunetti mi aveva convinto, così è scattato il colpo di fulmine.. e di portafoglio ahimé [unsure]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vacca boia, complimenti! chitarra che mi piace tantissimo .. non mi ero mica accorto che covavi un colpo del genere, grande Matt! [thumbup]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie a tutti ragazzi!

A presto spero di riuscire a farvi sentire come suona... [wink]

 

Vacca boia, complimenti! chitarra che mi piace tantissimo .. non mi ero mica accorto che covavi un colpo del genere, grande Matt! [thumbup]

Osti Mat complimenti. Acquistone super importante. E condivido la passione per quel tipo di forma di cassa. [thumbup]

 

Oltre che bella, è anche comodissima.

E pur essendo piccola rispetto ad una dreadnought ha un bel volume e dei bei bassi.

Il manico poi è satinato e scorrevolissimo, oltre che comodo anche per chi come me usa tanto fare i bassi degli accordi col pollice [thumbup]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Esattamente come la tua, ho provato tempo fa una vecchia 000 meravigliosa: forse la migliore acustica che mi sia capitata fra le mani ( mi pare di avertelo anche raccontato ).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si in effetti mi pare di ricordare qualcosa del genere.. [smile]

 

Quando sono andato a prenotarla avevo con me un amico che di acustiche ne sa qualcosa. Mi diceva che su questa gamma di modelli in genere le Martin sono abbastanza costanti qualitativamente parlando, ma giustamente può sempre capitare lo strumento venuto fuori "meno bene".

In ogni caso, ha continuato, sicuramente fra un anno suonerà in modo diverso - come del resto mi aspetterei.

Neanche a farlo apposta, ne parlavamo assieme giusto quel sabato da Guarnier, di come sugli strumenti acustici questi cambiamenti si avvertano più facilmente, e incidano molto di più sul suono finale rispetto ad uno strumento elettrico, dove il suono è fatto sì dal legno, però in buona percentuale anche da pickup e amplificazione.

 

L'unico rimpianto è che non è amplificabile, e siccome a breve ci farò dei concerti devo pensare ad una soluzione per amplificarla. Pensavo ad uno di quei pickup magnetici da infilare sulla buca. Alla peggio, metteremo uno shure al 12° tasto e morta là. L'ideale altrimenti sarebbe avere un panoramico...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si in effetti mi pare di ricordare qualcosa del genere.. [smile]

 

Quando sono andato a prenotarla avevo con me un amico che di acustiche ne sa qualcosa. Mi diceva che su questa gamma di modelli in genere le Martin sono abbastanza costanti qualitativamente parlando, ma giustamente può sempre capitare lo strumento venuto fuori "meno bene".

In ogni caso, ha continuato, sicuramente fra un anno suonerà in modo diverso - come del resto mi aspetterei.

Neanche a farlo apposta, ne parlavamo assieme giusto quel sabato da Guarnier, di come sugli strumenti acustici questi cambiamenti si avvertano più facilmente, e incidano molto di più sul suono finale rispetto ad uno strumento elettrico, dove il suono è fatto sì dal legno, però in buona percentuale anche da pickup e amplificazione.

 

L'unico rimpianto è che non è amplificabile, e siccome a breve ci farò dei concerti devo pensare ad una soluzione per amplificarla. Pensavo ad uno di quei pickup magnetici da infilare sulla buca. Alla peggio, metteremo uno shure al 12° tasto e morta là. L'ideale altrimenti sarebbe avere un panoramico...

Non li ho mai provati ma in QUESTA FAMIGLIA CI SONO PU CHE TROVANO RISCONTRI MOLTO POSITIVI.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si in effetti mi pare di ricordare qualcosa del genere.. [smile]

 

Quando sono andato a prenotarla avevo con me un amico che di acustiche ne sa qualcosa. Mi diceva che su questa gamma di modelli in genere le Martin sono abbastanza costanti qualitativamente parlando, ma giustamente può sempre capitare lo strumento venuto fuori "meno bene".

In ogni caso, ha continuato, sicuramente fra un anno suonerà in modo diverso - come del resto mi aspetterei.

Neanche a farlo apposta, ne parlavamo assieme giusto quel sabato da Guarnier, di come sugli strumenti acustici questi cambiamenti si avvertano più facilmente, e incidano molto di più sul suono finale rispetto ad uno strumento elettrico, dove il suono è fatto sì dal legno, però in buona percentuale anche da pickup e amplificazione.

 

L'unico rimpianto è che non è amplificabile, e siccome a breve ci farò dei concerti devo pensare ad una soluzione per amplificarla. Pensavo ad uno di quei pickup magnetici da infilare sulla buca. Alla peggio, metteremo uno shure al 12° tasto e morta là. L'ideale altrimenti sarebbe avere un panoramico...

 

Ecco n'altra cosa che aborrisco, oltre alla spalla mancante, è l'amplificazione all'interno della cassa, coi buchi dove salta fuori l'ambaradam dei controlli e della pila, e cavi che girano all'interno e il piezo sotto al ponticello e balle varie. Come per la spalla mancante, ripeto quello che ho già detto, e cioè che non dico di aver ragione a vederla in questo modo, perchè ogni cosa ha un suo senso e una sua ragion d'essere, (anche mio fratello usa le sue vecchie amplificate), è solo una questione personale di antipatie sottopelle nei riguardi dello strumento la cui amplificazione naturale è la sua cassa e non un ampli esterno. Ripeto, se mi regalano una chitarra amplificata grazie, me la tengo, anzi, vi aspetto numerosi, ma alla mia Master non ci metterei mai le mani.

Anche perchè quella volta che ho suonato al concerto per il mio amico, me l'hanno microfonata ed è andata una canna e mezza così. E se proprio mi toccasse, un pickup volante sulla buca.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco n'altra cosa che aborrisco, oltre alla spalla mancante, è l'amplificazione all'interno della cassa, coi buchi dove salta fuori l'ambaradam dei controlli e della pila, e cavi che girano all'interno e il piezo sotto al ponticello e balle varie. Come per la spalla mancante, ripeto quello che ho già detto, e cioè che non dico di aver ragione a vederla in questo modo, perchè ogni cosa ha un suo senso e una sua ragion d'essere, (anche mio fratello usa le sue vecchie amplificate), è solo una questione personale di antipatie sottopelle nei riguardi dello strumento la cui amplificazione naturale è la sua cassa e non un ampli esterno. Ripeto, se mi regalano una chitarra amplificata grazie, me la tengo, anzi, vi aspetto numerosi, ma alla mia Master non ci metterei mai le mani.

Anche perchè quella volta che ho suonato al concerto per il mio amico, me l'hanno microfonata ed è andata una canna e mezza così. E se proprio mi toccasse, un pickup volante sulla buca.

 

=; No no beh, ci mancherebbe, non ho alcuna intenzione di fare buchi o altro!!

Anch'io punterei a farla microfonare esternamente.

Era solo per una questione di praticità che chiedevo informazioni sui pickup magnetici da buca (come quello linkato da Giulio), visto che da quanto ho capito si possono piazzare al volo e non intaccano minimamente la chitarra.

Share this post


Link to post
Share on other sites

gran bella chitarra, complimenti [thumbup]

 

x amplificarla forse ci vuole un bel panoramico a condensatore, ciao

 

Grazie anche a te Mario! ;)

 

Eh si ci vorrebbe si un microfono così... il problema è che costicchiano.. [unsure]

Forse forse un AKG riusciamo recuperarlo, se non altro in prestito, per il concerto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Parlando di microfonare la chitarra, pensavo di optare per la soluzione pickup magnetico che mi sembra la più pratica e meno invasiva.

 

Avrei pensato a questo pick-up:

 

LRBM1_in-soundhole.jpg

 

Dal sito vedo che ce ne sono 2 versioni, una attiva e una passiva, la differenza che ho notato è che la prima ha un controllo di volume e una differenza di prezzo di circa 40-50euro.

La differenza tecnica parlando di chitarre elettriche mi è chiara, ma in termini sonori su una acustica effettivamente cambia molto avere un pickup attivo o passivo?

 

http://www.lrbaggs.com/pickups/m1-series

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quella soluzione, secondo me, è adatta esclusivamente per un uso live; altrimenti l'acustica va microfonata, non ci sono, piezo o pickup che tengano...

Nello specifico andrei sul pick'up attivo, per via di una risposta in frequenza probabilmente più lineare. [wink]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quella soluzione, secondo me, è adatta esclusivamente per un uso live; altrimenti l'acustica va microfonata, non ci sono, piezo o pickup che tengano...

Nello specifico andrei sul pick'up attivo, per via di una risposta in frequenza probabilmente più lineare. [wink]

 

Senz'altro, se necessito del pickup è unicamente per poter suonare dal vivo, per praticità.

Anche perché lavorando in un coro l'attenzione del fonico nella resa sonora si sposta più sulla situazione vocale, mentre dal punto di vista strumentale ho bisogno di una soluzione veloce e comoda, ma che dia un risultato decente. I microfoni "buoni" sono tutti puntati sulle sezioni del coro e alla peggio avrei la chitarra microfonata con un SM57 al 12° tasto - come all'ultimo concerto - il che non è proprio il massimo. Ci vorrebbe un panoramico a condensatore come dice Ipiman, ma ci stiamo finanziando per comprare un impianto nuovo casse+sub e per ora non è concepibile/corretto investire una cifra del genere solo per un microfono.. almeno per il momento.

 

Per le acustiche abbiamo una DI dedicata, per cui in linea teorica che io abbia su il pickup passivo o attivo non dovrebbe cambiare più di tanto, sbaglio?

Anch'io sarei tentato di prendere l'attivo se non altro visto anche che ha almeno il controllo di volume.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Uno qua ha questo. Attivo, Integra un microfono a condensatore in coppia col pu, da quel che mi par di aver capito, ma se leggi le caratteristiche sul sito della SD ci capisci di sicuro di più tu B)

Ah, lo usa tra gli altri anche la mia ex Sheryl whistle.gif

 

DV016_Jpg_Large_300323_with_wiring.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Mauro [smile]

alla fine ho preso il Baggs attivo, quello con il controllo di volume.

Per il momento il cavetto l'ho lasciato penzolare fuori dalla buca, per metterlo in fondo alla cassa dovrei allargare un po' il buco perché il jack non ci passa. Ma non ho alcuna intenzione di farlo, anche perché penso che metterò su il pickup solo prima dei concerti.

L'installazione è andata benone, anche se ho dovuto limare un pochino la plastica perché era troppo largo e non riuscivo ad incastrarlo sul diametro della buca.

 

baggs.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...