Jump to content
Gibson Brands Forums

Delusione Fender


Recommended Posts

  • Replies 122
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

ma è quello che dico anche io nè, si parlava appunto di fender W Gibson!   Bon ...io vado a dormire che sono cotto e domani mi aspetta una giornata di Petting con una riempitrice a 20 rubinetti.

Il raggio di curvatura della tastiera con la possibilità di bend c'entra poco o nulla. O meglio, con un raggio maggiore il bending è solo meno faticoso per le dita (in concorso con la scala) ma un ra

...le tue idee non sono supportate da alcun riscontro oggettivo, anzi hai esposto una tesi che palesemente si scontra con la realtà: "Il raggio di curvatura della tastiera con la possibilità di bend c

Se fosse una cosa insita e dovuta alla geometria della tastiera, dovrebbe farlo su tutte allora. :rolleyes:

??? mica sono tutte uguali, eheheheh è l'ABC della regolazione action sulle Fender strato

Mai avute chitarre Fender? io parlo per esperienza personale poichè ne ho possedute diverse

Link to post
Share on other sites

meno mal, avevo paura che ti offendessi [biggrin]

la risposta l'Hai (involontariamente, visto che non hai esperienza di Fender) data tu: è un problema di Radius del Manico ( ne esistono di varie misure), problema di cui si tratta ampiamente in molti Forum, le fender hanno un raggio di curvatura che dal 12 tasto in su può inibire il bending se le corde sono troppo basse.

Per ovviare si deve o piallare il manico e renderlo "piatto" tipo Gibson ( Jackson ecc.ecc. ) oppure giocoforza sollevare le corde.

P.S.In un forum si dovrebbe esprimere dei giudizi solo se si è convinti dai riscontri dell'esperienza sennò si rischia di fare una cattiva informazione nei confronti di chi legge questo post per esempio.

Link to post
Share on other sites

Sapevo che la tastiera "piatta" rendeva i bending più semplici, diciamo.

Francamente non mi sono mai soffermato con attenzione sul tema, ma perché "tirando" la corda su una tastiera Fender ad ampia curvatura ed action bassa, sui tasti alti se non altro, il bend si dovrebbe stoppare?

 

(è una domanda eh, dati i tempi sottolineo che non c'è polemica ma solo curiosità per questa questione che immagino essere "geometrica" nella sua spiegazione).

 

[smile]

succede che avvicinandosi al centro della tastiera "strisciando" sui tasti è come se si abbassasse gradualmente l'action andando ad interferire con i tasti successivi e bloccando la vibrazione...si è una questione geometrica, ecco perchè sulle Fender l'action è sempre un compromesso

Link to post
Share on other sites

la risposta l'Hai (involontariamente, visto che non hai esperienza di Fender) data tu: è un problema di Radius del Manico ( ne esistono di varie misure), problema di cui si tratta ampiamente in molti Forum, le fender hanno un raggio di curvatura che dal 12 tasto in su può inibire il bending se le corde sono troppo basse.

Per ovviare si deve o piallare il manico e renderlo "piatto" tipo Gibson ( Jackson ecc.ecc. ) oppure giocoforza sollevare le corde.

P.S.In un forum si dovrebbe esprimere dei giudizi solo se si è convinti dai riscontri dell'esperienza sennò si rischia di fare una cattiva informazione nei confronti di chi legge questo post per esempio.

 

Beh, non l'ho data involontariamente, ho usato il cervello, pratica non molto seguita in vari capi ultimamente. Però resto sempre un po' perplesso su sta cosa qua. Mica mi suona tanto. In ogni caso le informazioni date da Roger non sono informazioni cattive ma considerazioni date da una esperienza fatta. Quattro chitarre nuove da negozio, e, ammesso che sia come dici tu, settate a questo punto alla c oda di cane. Perchè? Per presentare una bella action comoda che in realtà poi non potrai usufruirne? Perchè in fabbrica gli addetti al settaggio non usano i bending? Mica sto facendo il disfattista gratuito, mi sto facendo delle domande... B)

Link to post
Share on other sites

ps. neanche io nelle custodie delle Gib ci ho mai trovato niente, solo forse un cartoncino o le istruzioni per cambiare la combinazione.

Tutt'ora non possiedo una sola chiave per il TR.

Vedo che siamo in tanti a dirlo; meno male visto che il Capo mi voleva cazziare [biggrin]

Link to post
Share on other sites

Beh, non l'ho data involontariamente, ho usato il cervello, pratica non molto seguita in vari capi ultimamente. Però resto sempre un po' perplesso su sta cosa qua. Mica mi suona tanto. In ogni caso le informazioni date da Roger non sono informazioni cattive ma considerazioni date da una esperienza fatta. Quattro chitarre nuove da negozio, e, ammesso che sia come dici tu, settate a questo punto alla c oda di cane. Perchè? Per presentare una bella action comoda che in realtà poi non potrai usufruirne? Perchè in fabbrica gli addetti al settaggio non usano i bending? Mica sto facendo il disfattista gratuito, mi sto facendo delle domande... B)

...centro, per fare sembrare una chitarra... "facile"

Link to post
Share on other sites

Io dico che 570 euri sono più di un milione. E da lì si va in su. Ma io per un milione voglio almeno una chitarra che suoni in qualsiasi punto della tastiera. Anzi, questo lo pretendo anche da quella di cento euro, perchè per questo mi è stata proposta e venduta. Per suonarla. Se sulla cinese da centoeuri ormai so che dovrò settarla, tirargli il manico e cambiargli quasi tutto perchè suoni (ma guardate che non sempre è così, e questo lo dico per esperienza personale), su una chitarra che va dal milione in su, che porta un certo marchio, dico che è vergognoso che su quattro che ne provo, e anche più costose della prima e con le garanzie della ditta, mi trovi nella situazione che se voglio prendermela e suonarla debba ancora o arrangiarmi o portarla dal liutaio perchè me la faccia suonabile ziopporcòn

 

Poi in quanto una Mexico (e non una ogni tanto) suoni quanto una USA, specie montando gli stessi PU, è una vita che che ne sono convinto per svariati motivi e per quelle volte che ho provato o le une o le altre. Giù le bombe adesso, Charlies B)

 

Mi affianco [thumbup]

 

Sul fatto delle note che si stoppano su Fender e Gibson no non protesterei molto, considerando la diversità degli strumenti, quindi vedo le tifoserie "Gibson perfetta, 'un se batte" inutili [biggrin]

Link to post
Share on other sites

Vedo che siamo in tanti a dirlo; meno male visto che il Capo mi voleva cazziare [biggrin]

 

Sai cosa più che altro? potrebbe dipendere da dove vengono acquistate, quelle prese nuove sono le tre limitate e sono state acquistate in USA. Su tre ricordo che solo una non aveva la chiavetta che però mi è stata offerta dal service.

forse in Italia le tolgono per venderle separate [lol]

Link to post
Share on other sites

Sai cosa più che altro? potrebbe dipendere da dove vengono acquistate, quelle prese nuove sono le tre limitate e sono state acquistate in USA. Su tre ricordo che solo una non aveva la chiavetta che però mi è stata offerta dal service.

forse in Italia le tolgono per venderle separate [lol]

Dove mi rivolgo io non speculano su una chiavetta tanto e' vero che quando gliene ho chiesta una me lhanno subito fatta avere e gratis; poi come ho scritto prima, gia' al momento dell' ordine telefonico mi hanno fatto presente che le Gibson non venivano piu' dotate di accessori come accadeva in passato… serieta' massima direi.

Link to post
Share on other sites

Sai cosa più che altro? potrebbe dipendere da dove vengono acquistate, quelle prese nuove sono le tre limitate e sono state acquistate in USA. Su tre ricordo che solo una non aveva la chiavetta che però mi è stata offerta dal service.

forse in Italia le tolgono per venderle separate [lol]

 

E' la stessa cosa che ho pensato io..

 

Sulla studio no, però sulle specifiche della 339 c'era scritto che veniva fornita con il "Gibson Custom Care Kit" che comprendeva tra l'altro un cavo.

Invece mi sono ritrovato solo il libretto del certificato, il pieghevole della garanzia e la chiave per il trussrod... vabbè poi anche quella della custodia, che però non sono mai riuscito a capire come si chiuda a chiave [biggrin]

Link to post
Share on other sites

Non son d'accordo con te a meno di una cosa a cui stavo pensando ora: che una tastiera raggio 7 o 9 possa fisicamente limitare l'escursione di bending a causa della sua curvatura superaccentuata limitante l'escursione della vibrazione, cosa che io non posso appurare dato che non ne ho mai avuto una tra il resto. Altrimenti il problema, anche a bassa action, è sempre dato da una rogna di manico o tastatura, risolvibile di solito con l'abbassamento tramite limatura della parte di tasto precedente che eccede in altezza. Madòi, parla un chirurgo [lol]

 

Cosa che ho appurato io; quì il raggio, come dice anche prince, non c'entra nulla, si tratta di tasti posizionati male. Io non voglio fare pubblicità negativa, tant'è che ero andato lì con l'intenzione di prendere una Made in USA, ma se spendo 1336 euro, come sopra diceva bene Mauro, sti difetti non li accetto, e se su 4 provate tutte avevano lo stesso difetto, non si tratta di sfortuna.

 

Ribadisco che l'action era medio alta, 1,5/2 mm, il relief del manico era giusto, non è questione di settaggi.

 

Concordo sul fatto che sulle Fender, l'action è un pò un compromesso, ma sulla mia messicana, i bending si stoppavano sotto gli 1,5 mm, non prima. Questa per me è una misura accetabile, anche per una Americana, e specialmente perchè io la preferisco così, non troppo bassa in quanto a mio avviso un action troppo bassa, seppur meno stancante, "suona" di meno. Ma se una made in USA, a 1,5 mm stoppa i bending, c'è qualcosa che non và, e quel qualcosa sono i tasti....tant'è che durante la prova ho potuto appurare personalmente quale fosse il tasto incriminato.

 

Tornando al raggio.

 

Ho anche una Jaguar, radius 9,25. Bhe, è tra le chitarre più comode che abbia mai provato, e i bending non si stoppano....e non l'ho pagata 1336 euro, ma "solo" 800 ed è made in mexico.

 

Per quanto mi riguarda, è da un pò che sono in cerca di una MADE in USA, e finora di chitarre che mi hanno sorpreso, non ne ho trovate. Secondo il mio modestissimo parere, una chitarra come la strato american Deluxe, ti deve far dire: "cacchio come suona, altro che le made in mexico"....e poi scusate, ma il fatto che una mexicana con dei PU texas special (180 euro) suoni come una Americana, è abbastanza indicativo.

 

Intanto la mia ricerca prosegue. Per il momento sfrutto la Jaguar su cui ho monatato i SD splittabili, e quando troverò una Strato che suoni almeno come la suddetta, la prenderò e sarò più che lieto di dire: "cacchio come suona"

Link to post
Share on other sites

Buondì, posso dire la mia da possessore di due strato e una sg? Ok :rolleyes:

 

Prima di tutto mi spiace che Roger sia rimasto insoddisfatto, può capitare e rispetto la sua esperienza e la ringrazio per averla condivisa.

 

Suonare una stratocaster è molto differente rispetto a una gibson lp o sg. Non solo per i pu e l'impostazione, am aanche per manico e soprattutto tastiera. Le fender hanno un raggio di curvatura molto elevato, ma nascono sin dagli albori così. Anzi oggi le fender moderne sono molto più suonabili.

 

Guardate che tra la strato classic 70 che è una replica dei famigerati modelli cbs a radius 7,25" e l'american standard a radius 9 passa un abisso a livello di suonabilità, la moderna è molto più semplice da suonare. Figuriamoci una tastiera gibson a scala più corta e radius 12"!

 

E' stravero che bisogna tenere le corde alte quando la tastiera ha un radius elevato. Quando mi è arrivata la classic 70 le corde erano molto basse, ed ai tasti alti i bending si strozzavano rapidamente. Alzato le corde e via, ora i bending non si strozzano da nessuna parte nella messicana, sebbene il sustain non sia lontanmanete paragonabile alla sg (e va bè, manico a 3 viti, single coil, acero e frassino, ecc. ecc. ).

 

L'american standard invece a suo tempo ha subito una rettifica dei tati perchè effetivamente mangiava molti bending, i tasti non erano posati perfettamente. Ma ora è ok.

 

Le stratocaster si suonano con corde alte, può sembrare scomodo ma alla fine ci si abitua e il feeling che ne deriva è comunque buono. Io mi sonoa bituato così, e le tengo piuttosto alte anche sulla sg.

 

Nei negozi purtroppo tengono le stratocaster settate sempre con una ction troppo bassa, è vero anche questo. Tutte le strato che ho visto nei negozi avevano corde rasoterra. Il setup di base non è come quello gibson.

 

Per contro con la sg mi è uscito solo un amnualetto generico della gibson e la check list. Con la strato american standard non ricordo, ha 21 anni ormai, ma quella messicana aveva adesivo, jack, chiavi, manuale (in inglese) di setup.

 

Insomma Roger è stato sfortunato ma di strato che suonano ce ne sono davvero dai! Poi questo discorso messico/usa è secondo me un pò aleatorio che non ho capito bene. Mica ci sono legni made in usa e legni made in messico? Non è che sia solo l'assemblaggio delle partia cambiare? Certo i modelli messicani più economici fanno economie sui corpi ecc. però le classic / classic player sono veramente chitarrone, la mia esperienza è estremamente positiva.

 

E poi le strato vanno prese un pò per quello che sono... Le gibson sono tutto fuorchè perfette, ci sono esemplari riusciti meglio o peggio dappertutto...

 

Detto questo auguro a Roger di trovare la sua Stratocaster presto, lasciatemelo dire anche se è un forum Gibson, ma la stratocaster è una chitarra fantastica.

Link to post
Share on other sites

Esatto, con un po' di pazienza la propria strato la si può senz'altro trovare, io dico che se poi si tratta di una messicana che costa (relativamente) poco meglio ancora, no?

 

Io nelle scorse settimane ne avevo provata una di quelle "finto-consumato"(non mi ricordo come si chiamava perché d'abitudine pesco tra i trespoli senza informarmi prima della serie o del modello o del prezzo per non autosuggestionarmi) ed era assolutamente egregia, anzi avrei dovuto forse soffermarmi un po' di più per valutarne addirittura l'acquisto.

 

Intendi forse le Road Worn? Pensavo fossero americane

Ad ogni modo ieri pomeriggio mi è capitato di provare una strato di un mio amico.. né mexico, né americana, né jappo, bensì una squier cinese.

 

Sarà che ho pochissima "esperienza" con le strato, però mi sembrava suonasse davvero spaventosamente bene. L'aveva attaccata ad un ampli per basso, con un tubescreamer, big muff e un multieffetto.

 

Ci sono rimasto sul serio. Ergo secondo me non c'è bisogno di considerare più di tanto le scritte dietro la paletta per scegliere una chitarra...

 

Mi viene in mente un'analogia con Harry Potter, quando va a comprare la bacchetta.. "non è il chitarrista che sceglie la chitarra, ma la chitarra che sceglie il chitarrista" [biggrin]

 

Un po' romanzata, certo, però è simpatico il concetto :P

Link to post
Share on other sites

Eh vedi? L'unica Road Worn che ho provato invece non mi aveva lasciato entusiasmato; ogni chitarra è una storia a se, come sempre.

Comunque, se fosse un problema di radius, dovrebbe farlo su tutti i tasti, e non su uno o due, come Roger giustamente fa notare, e poi perchè solamente nell'ultima parte della tastiera se il raggio è costante?

L'action è più bassa all'inizio della tastiera, non in fondo ...

Quanto tiri le corde, ad una Strato il ponte si alza ...

E all'angolo di attacco del manico, non dedichiamo una sola parola?

Link to post
Share on other sites

[-X

Eh vedi? L'unica Road Worn che ho provato invece non mi aveva lasciato entusiasmato; ogni chitarra è una storia a se, come sempre.

Comunque, se fosse un problema di radius, dovrebbe farlo su tutti i tasti, e non su uno o due, come Roger giustamente fa notare, e poi perchè solamente nell'ultima parte della tastiera se il raggio è costante?

L'action è più bassa all'inizio della tastiera, non in fondo ...

Quanto tiri le corde, ad una Strato il ponte si alza ...

E all'angolo di attacco del manico, non dedichiamo una sola parola?

http://www.ratcliffe.co.za/articles/radius.shtml

 

sempre bene informarsi prima di sostenere una tesi

Link to post
Share on other sites

Esatto, con un po' di pazienza la propria strato la si può senz'altro trovare, io dico che se poi si tratta di una messicana che costa (relativamente) poco meglio ancora, no?

 

Io nelle scorse settimane ne avevo provata una di quelle "finto-consumato"(non mi ricordo come si chiamava perché d'abitudine pesco tra i trespoli senza informarmi prima della serie o del modello o del prezzo per non autosuggestionarmi) ed era assolutamente egregia, anzi avrei dovuto forse soffermarmi un po' di più per valutarne addirittura l'acquisto.

 

Se è quella Mexicana che avevo provato io a EM tempo fa al piano sopra allora concordo di brutto. Un manico slim e una tirata strabella. Era dx e io allora pensavo solo sx... Però, roadcòsio, là costa più delle Mex normali.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...