Jump to content
Gibson Brands Forums

jazzvibe

Members
  • Content Count

    222
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

4 Neutral

About jazzvibe

  • Rank
    Advanced Member
  1. Questo modello di "175" Epi esce di fabbrica con i fori per i perni del ponte che quindi lo obbligano ad una posizione ben precisa, non è un plus ma nemmeno un minus, ne ho provate due e sono degli strumenti discreti, intonati e sonori. Come giustamente fa notare qualcuno stai probabilmente sbagliando qualcosa nella regolazione delle ottave, tieni presente che la chitarra è uno strumento "mal temperato" se sei uno di quelli che testa le note con l'accordatore lungo la tastiera non sarai mai soddisfatto, questa dipende infatti da tanti fattori, non ultimo spessore e qualità delle corde e forza con la quale premi sul tasto.
  2. Non mi sbagliavo, sei un buzzurro, perdonami ma gli emoticons in uso tra adolescenti o i puntini non lo nascondono purtroppo per te, il problema non è tanto che tu non abbia lo spessore per riconoscere degli errori, ma il fatto che non capisca che questa non è la tua chat di Facebook con i tuoi quattro amici ma un forum nazionale.
  3. Non comprendo come ti permetti o chi ti permetta di utilizzare questo frasario da Buzzurro; qui nessuno dice stronzate, si esprimono dei pareri quando si ha la capacità di articolare un pensiero e di circostanziarlo, evidentemente ignori che questa sia ,sulle recenti produzioni, una delle modifiche più effettuate; poichè il segnale di un P.U. è di natura grossolana, è meglio dimensionare bene e sopratutto utilizzare cavi ben schermati e di qualità, questa è cosa nota a chiunque, specialmente nel primo stadio della catena del suono, salvo poi utilizzare cavi di bassa qualità e spendere centinaia di soldi in Buffers Limiters & co. per spiegare meglio posto una foto dei vecchi cavi e dei nuovi "multifilo" schermato solo in parte.
  4. Trovo queste modifiche (esclusivamente estetiche, il suono non cambierà) "discutibili" , ma de gustibus, se veramente vuoi fare una miglioria alla Traditional ti consiglio un ripristino dell'imp. elettrico, cavi del cablaggio seri e non quel filo sottile che usano , dei condensatori di qualità, e già stai avendo dei risultati.
  5. Bene , allora non avrai problema alcuno, con quello in ottone ci sarebbe stato.
  6. La sede del capotasto in ottone della chitarra in questione è più larga e profonda della originale, quello "standard" in fibra ci balla dentro, però tutto si può risolvere.
  7. Se dovessi fare il lavoro completo, ripristinando il capotasto originale in fibra o osso, l'unico problema che potresti incontrare è sulla dimensione del capotasto, quello Gibson tradizionale ha dimensioni diverse, un buon liutaio cmq. può ovviare.
  8. Io comincerei pulendo con un prodotto lo switch evitando i pot, se funzionano non spruzzarci nulla, a volte come già detto peggiori la situazione, sovente poi bisogna cambiarli.
  9. After few months tryng to Tuning my guitar, i discover the fact....2 mm. nut mounting error !!!
  10. Su quel Pick Up puoi tenere il coperchio originale che si smonta (chrome), cambiando solo il Pick Up...o se vuoi qualcosa di meglio : http://www.crazyparts.de/pickupcovers--acc/pickupcovers/p90/gibson-p90-dogear-cover-neck-nickel.php
  11. Prova qui : https://www.facebook.com/pages/Crazyparts/518725298137933
  12. Se il suono ti piace e la paletta è stata riparata bene non ci saranno problemi, l'unica cosa che mi sento di dirti avendone avuta una di quegli anni è che suonava un po' cupa e inscatolata poichè i pot dei toni erano da 100K , ripristinando valori più alti è tornata "normale", il prezzo è sempre relativo, così a naso è difficile valutare.
×
×
  • Create New...