Jump to content
Gibson Brands Forums

GuidoBlackmore

Members
  • Content Count

    418
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by GuidoBlackmore

  1. Ma certo ognuno la pensa a modo suo io ti dico solo che: Quando provo una chitarra in negozio ci vado nel fine settimana ed è sempre pienissimo, lavorando tutti i giorni solo il sabato mi tocca... Inoltre provi chitarre con corde vecchie e ampli diversi dai propri... Non è una vera prova secondo me.i oltre mettici che spesso nei negozi sono refrattari a farti provare strumenti costosi, ed il prezzo è molto più alto che negli shop online... Detto questo viva la Les Paul!
  2. Ciao, secondo me una prova in negozio non può essere esaustiva per i motivi già citati. Ben vengano inoltre le possibilità offerte relative al rimborso quando si compra online. La mia standard 2016 l'ho presa su amazon a un prezzo di 700 € inferiore a quello in negozio fisico, stesso modello, stesso colore. Sono soldi, tanti soldi. Ed è splendida...
  3. Ciao e complimenti, è davvero una bellissima chitarra! Posso solo immaginare come suoni... Una curiosità: le r8 non hanno il plain top di solito?
  4. Sembra un oggetto interessante, me ne puoi parlare?
  5. ciao, quella Strato Candy cola è identica alla mia, una american standard del 1991. La mia ha le plastiche bianche ingiallite, dopo 26 anni...
  6. Gontur, purtroppo sono arrivato alla tua stessa conclusione. Però cerco di guardare il bicchiere mezzo pieno: poter tornare a casa la sera e suonare a qualsiasi ora della notte in cuffia è un grande risultato, impensabile fino a non molti anni fa.
  7. Ciao e grazie per i preziosi spunti. Alcuni giorni fa sono stato a casa del mio vecchio maestro per attaccare la Les Paul su un ampli degno di tale nome: un jcm 800 brown da 100 watt con cassa 4x12. Va da se che questo ampli non è utilizzabile in appartamento. Nei brevi secondi in cui abbiamo potuto alzare leggermente il volume era godimento puro, ma come detto è troppo potente: è un ampli da stadio! Così abbiamo attaccato la chitarra al champ 12, un piccolo combo fender da 10 watt circa. Anche qui i risultati sono stati gli stessi: sia su pulito che su distorsione, l'ampli ha una resa scadente con volumi bassi. Bisogna tirarlo almeno a metà volume per sentire un bel suono, ricco di frequenze. Vi lascio immaginare come suonasse forte un 10 watt valvolare in casa a metà volume: inutilizzabile. Anche io ricordo bene che il mio blackstar da 5 watt a metà volume era inusabile. Il fatto è che bisogna smuovere un pò il cono altrimenti a bassi volumi il suono è sempre scatolettoso, non si sentono i bassi ecc. Voi come fate? Non si può suonare in appartamento, soprattutto la sera quando si torna a casa dopo una giornata di lavoro! Fino a quando non mi trasferirò sarò costretto a suonare in cuffia con lo zoom g3 (senza contare il ronzio della mancata presa a terra del mio impianto elettrico)... Amen!
  8. Ciao a tutti, vorrei abbinare alla mia Les Paul un piccolo amplificatore valvolare da suonare in camera. Non vorrei spendere grandi cifre perchè potrei suonarlo con un minimo di volume solo il sabato e la domenica mattina. Gli altri giorni devo suonare in cuffia, ragion per cui sto usando al momento la pedaliera zoom g3. Provengo da un blackstar ht5r, piccola testata da 5 watt a valvole che aveva un bel suono e mi ha sempre soddisfatto. L'ho venduta in un momento di sconforto perchè non avendo la rpesa di terra a casa i ronzii sono tremendi. Per questo non vorrei spendere un capitale su un ampli che comunque mi farebbe forte ronzio e potrei usare saltuariamente. C'è qualcosa tipo un pedale noise gate che può elimiare i ronzii? Ovviamente vorrei sperimentare qualcosa di diverso dal blackstar e di basso wattaggio. I miei generi prediletti sono Deep Purple, Led Zeppelin e Whitesnake, se ci trovo anche un pulito decente meglio ancora.
  9. :-) La chitarra l'ho sempre preferita col battipenna!
  10. Grazie :-) Il battipenna l'ho già fatto montare, tanto resterà fisso ;-)
  11. Ciao, si ho provato ma non è il suono che ci si aspetta tipo Stratocaster o telecaster ovviamente, in quel caso entrano in gioco tanti altri fattori... Però è una possibilità in più, quindi ben venga!
  12. Ciao a tutti, alcuni giorni fa ho coronato il mio sogno con una nuova Les Paul, la Standard 2016 T! In passato avevo avuto già una Les Paul standard, ma Epiphone. Stavolta ne ho trovata una che mi è piaciuta incredibilmente, e ho ceduto al fascino del top fiammato invece del plain. Il colore è l'heritage cherry sanburst (il mio preferito) e appena possibile metterò qualche scatto. Le prime impressioni sono senz'altro positive. Appena provato la chitarra ho notato una morbidezza dei bending particolare, poi spiegata dal fatto che la dotazione di serie prevede una muta ibrida 9-46. Sulla sg (venduta) avevo le 10.46. Il manico asimmetrico è ottimo, quello della sg era sensibilmente più grosso. La tastiera ha il compound radius, non so a quanto arriva sugli ultimi tasti ma è davvero comoda. Le finiture sono buone ma non eccezionali: c'è una piccola sbavatura sul capotasto e sul binding al manico ma è veramente roba di poco. Certo da uno strumento così costoso uno non se lo aspetta, ma ci si passa sopra appena si suona. Nessuna nota morta in nessun punto della tastiera, suono aggressivo e potente, molte possibilità di sonorità con i push pull ecc. La chitarra ha già un buon setup e questo è un fattore molto positivo. Al limite dovrei fare qualche piccola regolazione sulle ottave su un paio di corde. Lo stesso fu con la sg, evidentemente alla Gibson curano molto anche questo aspetto. Inoltre lo strumento è più leggero di quanto mi aspettassi. A breve farò montare il battipenna dal mio liutaio, però potrebbero farne uno che si mette e toglie a incastro senza bisogno di fare fori. Bella anche la custodia in pelle marrone e interni viola, e simpatica l'idea di aggiungere una foto della chitarra nella fase finale di montaggio. Avrei messo un foglietto che spiega le possibilità sonore dei potenziometri push pull, perchè le possibilità sonore sono molto interessanti. Per ora la chitarra è promossa a mani basse, in seguito vi aggiornerò con foto e ulteriori impressioni.
  13. Bene il dado è tratto, le chitarre vendute! E ho trovato una standard 2016 t come piace a me, del colore che preferisco, a 1.699€ su Amazon. Considerando che i migliori prezzi che ho trovato nei negozi di strumenti musicali online supera abbondantemente i 2.000€ (e l'usato costa quasi come il nuovo...)... Appena mi arriva vi aggiorno!
  14. Ultimi aggiornamenti: accantonate le traditional e le classic del 2015 (anche se il prezzo mi fa molta gola), sto virando su standard e classic 2016. Le ho trovate su amazon a 1.700 e 1.400 €. La traditional la sto scartando perchè mi ricordo che aveva un manico più largo della mia sg standard, che è già corposo. Preferisco i manici stretti, di qui la classic e la standard. Se avete pareri in merito li ascolterò volentieri... anche se volete dare un colpo di grazia alla traditional del 2015 a 1.290 € che è veramente invitante, manicone a parte!
  15. Magari, ma nella mia zona i negozi di strumenti musicali non hanno Gibson. Ho cercato gli usati nella mia zona e i prezzi sono ridicolmente vicini o superiori al prezzo del nuovo :-O
  16. Ahhh ora mi rendo conto. Allora direi che posso pensare alla traditional di altre annate :-)
  17. Ho capito, quindi queste variazioni sono state percepite negativamente quindi la chitarra svaluta. Però il prezzo mi sembra invitante, e a me non è che faccia schifo avere quel tipo di capotasto e l'accordatore automatico :-)
  18. Dici? Perchè le traditional 2015 che hanno che non va?
  19. https://www.amazon.it/dp/B00NAVU6G4/ref=cm_sw_r_cp_apa_P7gMyb9RJJASG Come è possibile che su Amazon la traditional costi così di meno? Io ho visto prezzi in giro sui 1700€...
  20. Ciao ragazzi, purtroppo avendo subito una truffa su un acquisto di un oggetto usato non comprerò più da privati senza ritiro a mano... Anche perché vedo prezzi dell'usato molto vicino al nuovo degli shop online
×
×
  • Create New...