Jump to content
Gibson Brands Forums

Lenny84

Members
  • Content Count

    187
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Lenny84

  1. Gran bell'ampli, che colpo! Però volevo anche dire... Strato Strato Strato...
  2. Commento con qualche giorno di ritardo, ma non posso mancare di farti i complimenti per l'acquisto... che bella! Di Firebird so davvero poco, non ho mai avuto occasione di provarne una, ma sono chitarre che mi hanno sempre affascinato.
  3. Che colpaccio, una chitarra da sogno! Complimentissimi
  4. Acquisto super Ora attendo con ansia una recensione dettagliata e ricca di foto!
  5. Bellissima chitarra davvero, mi incuriosisce molto anche perché non ho mai avuto modo di vederne e provarne una. I '57 sono pickup che mi piacciono molto, trovo anzi che sulle hollow e semihollow diano il meglio di sé... sulla 335 per me sono semplicemente fantastici (ma forse è "solo" la 335 ad esserlo)
  6. Bellissima chitarra davvero, mi incuriosisce molto anche perché non ho mai avuto modo di vederne e provarne una. I '57 sono pickup che mi piacciono molto, trovo anzi che sulle hollow e semihollow diano il meglio di sé... sulla 335 li trovo semplicemente fantastici (ma forse è "solo" la 335 ad esserlo)
  7. Sicuramente è vero che le ultime Standard sono diverse da quelle anni '90... a mio gusto però sono meglio queste, i 490/498 secondo me sulle LP Standard non si sposano proprio benissimo e in generale non li amo come pickup. Ma io sono un fenderista Piuttosto se non ricordo male tu hai anche scritto di avere una Standard 2008... hai confrontato loro due, che dovrebbero essere davvero molto simili? Hanno gli stessi pickup e sono chambered entrambe, anche se le 2008 sono molto più "svuotate" rispetto alle 2012. Per inciso io ho avuto una 2008 ed era una gran bella chitarra, anche se avevo la sensazione che modificando un po' elettronica e pickup potesse ancora migliorare sensibilmente a livello sonoro (purtroppo non ho avuto tempo e modo di sperimentare).
  8. Ora non vorrei dire una castroneria... ma hai provato a verificare che il circuito funzioni bene? La 2012 ha di fabbrica la possibilità di splittare i pickup con potenziometri push pull (cosa che sai ovviamente)... dal tipo di difetto che descrivi pare quasi che il pickup al ponte esca splittato e non in modalità full humbucker. Nel caso prova a verificare che il potenziometro funzioni correttamente... sono certissimo che hai già controllato questa cosa, ma nel dubbio avanzo questo suggerimento :unsure:
  9. Che è uguale come specifiche e costa meno?
  10. Sono davvero contento della scelta... e anche del vostro supporto, guys Comunque è proprio vero, bisogna provare di tutto e in prima persona... forse sarei stato soddisfatto anche prendendo la Epi a scatola chiusa, ma non avrei mai saputo che in una fascia di prezzo simile ci potevano essere strumenti ancora più consoni alle mie esigenze. Se questo è vero per le elettriche (cosa che credo fortemente, ho riscontrato differenze non da poco anche in modelli sulla carta identici) la cosa è ancora più valida per le chitarre acustiche. Peraltro devo dire che tutte le Cort che ho suonato, compresa la jumbo che mi era piaciuta un po' meno della EJ200, avevano un bel timbro, tanto volume e una suonabilità eccellente. Non posso che raccomandare una "prova su stada" a tutti, come rapporto qualità/prezzo credo abbiano davvero pochi rivali.
  11. Aggiornamento: l'acustica è a casa con me! E a sorpresa non si tratta della EJ200... quando sono andato a provarla nuovamente, convinto che l'ultimo dubbio fosse tra full body e spalla mancante, il commesso mi ha detto "perché non provi qualche dreadnought"? Già che c'ero mi sono tolto la curiosità e, fra tutte quelle che ho provato, una mi ha colpito in modo particolare. Così ho fatto un confronto finale tra questa e una bellissima EJ200 natural, la mia preferita tra quelle in negozio, e mi sono portato a casa proprio la Cort. Non c'è stata storia, mi piaceva di più sotto ogni punto di vista: volume, ricchezza del suono, suonabilità... per quanto adorassi esteticamente la sorellina della J200 mi è parso evidente che la dreadnought Cort fosse molto più adatta alle mie esigenze. Peraltro con un esborso contenuto sono riuscito a comprare una chitarra che ha caratteristiche davvero interessanti: meccaniche Grover, preamp Fishman Prefix Plus-T (eq a 3 bande, controllo contour e accordatore) e soprattutto tutta in massello. Nello specifico, top in abete Sitka con fondo e fasce in mogano solid. Bellissima anche la MR740FX con fondo e fasce in palissandro... tra le due ho potuto constatare che quella in palissandro era forse più ricca a livello armonico, con un attacco micidiale, più sferragliante senz'altro, mentre quella che ho preso era più dolce ed equilibrata. Domani posto qualche foto magari
  12. Bene, provata la EJ 200 stamattina... non c'era la versione con la spalla mancante, ma mi son fatto un'idea di suonabilità e tono dello strumento (per quanto l'ideale sarebbe provarne diverse e metterle a confronto). Oggi l'obiettivo era capire se mi stavo indirizzando sulla chitarra giusta e se avrei potuto preferire qualcuna delle alternative individuate... nello specifico, il confronto è stato tra la Epi, un'altra jumbo della Cort (mi pare la CJ10) e poi due Yamaha (APX 500 e CPX 700). Bene, devo dire che a livello di comodità le Yamaha erano più immediate, probabilmente grazie al body di dimensioni ridotte e al manico più sottile; comunque mi sono trovato bene anche con la Cort e la Epi, la più grossa del lotto. I manici Yamaha erano anche quelli con l'action più bassa, ma il profilo con cui mi son trovato subito a casa era quello più cicciottello della EJ 200. Sul suono, devo dire che si sono comportate tutte discretamente bene: non mi è piaciuta granché la APX da unplugged, un po' troppo fina come grana sonora e poco corposa sulle basse, mentre da amplificata assomigliava molto alla cugina CPX e suonava benone. Tra tutte la Cort mi è sembrata quella con il volume maggiore; bello anche il tono, equilibrato su tutte le frequenze... ma è stato lì che, ALLE MIE ORECCHIE, la EJ è uscita vincitrice: mi sarei aspettato più volume, date le dimensioni, ma il timbro era davvero molto vicino a quello che avevo in testa. Pensavo fosse più sbilanciata sulle basse, invece pur avendo una presenza importante su queste frequenze il suono è sempre definito e mai spugnoso... e sui medio-alti è di gran lunga quella che mi è piaciuta di più, meno squillante di altre ma per niente ovattata. Merito dell'acero magari, che avendo un timbro brillante bilancia le dimensioni importanti della cassa. Messe vicine esteticamente, poi, non c'è stata partita. Sono tutte belle chitarre anche a vedersi, ma come sapete avevo una preferenza per la super jumbo e l'ho confermata dal vivo. Insomma, nonostante non fosse la migliore del lotto su tutta la linea questa chitarra mi è sembrata avesse tutte le caratteristiche che cercavo e quindi tra poco me la porterò a casa Sto giusto aspettando che arrivino i modelli a spalla mancante, quella di stamattina come detto era tutta intera. Poi ne proverò qualcuna di entrambe le tipologie e sceglierò quella che mi aggrada di più
  13. Mi colloco nella scuola di pensiero di Simone e Giulio anche io... baratto tranquillamente una perdita leggerissima di volume e frequenze (ammesso poi che riesca ad accorgermene) per l'accessibilità ai tasti alti. Poi ci sarà sempre tempo per un'acustica "completa" Effettivamente è vero che a livello estetico alcuni modelli perdono qualcosina con la spalla mancante.
  14. Beh, se può consolarti io non sono affatto un virtuoso... e ciò che hai appena scritto trasuda di passione per l'acustica e per la chitarra in generale Io pensavo alla spalla mancante per poter accedere di tanto in tanto agli ultimi tasti e trasferire con maggiore facilità alcuni pezzi che conosco dall'elettrico all'acustico. Poi magari provo e scopro di non averne nemmeno tanto bisogno, chissà
  15. Mauro, volevo chiederti il perché dell'odio per la spalla mancante Dato che di acustiche so abbastanza poco, mi incuriosiva sapere se è semplicemente un fatto estetico o se i motivi per cui non ti piace sarebbero altri...
  16. Giusto Sull'usato qui in città c'è una TSF-CE usata che rientra nel mio range di prezzo... l'ho messa tra i preferiti di Mercatino, magari in questi giorni la vado a provare.
  17. Grazie del suggerimento, non mi ero accorto che la località non comparisse sul profilo Sto a Bologna per ora, poi ogni tanto torno a casa in Sardegna ma so che qui è molto più facile provare e trovare strumenti. Grazie anche per i consigli preziosi, l'unico problema è che qui ancora non ho amici musicisti da portare con me... può darsi che qualcuno di loro mi venga a trovare, nel caso me lo porto in negozio (con grande probabilità andrei da Tomassone, visto l'assortimento). In realtà le Yamaha sono le prime che ho preso in considerazione... credo siano una delle marche col miglior rapporto qualità/prezzo sul mercato, se ora sono orientato sulle Epi è principalmente per un fatto estetico visto che riprendono le mie acustiche preferite (Gibson, senza nulla togliere alle Martin per citare altri strumenti celeberrimi). In particolare sto buttando un occhio alle serie CPX e APX 500/700, so che c'è anche una jumbo molto interessante (LL6 mi pare). Altre chitarre interessantissime secondo me sono le Cort, tenevo d'occhio SFX5 e L100F (entrambe con preamp Fishman se non sbaglio). Mi hanno parlato bene anche della serie Artwood di Ibanez in questa fascia di prezzo e ho letto opinioni contrastati sulla Eko Mia, signature di Massimo Varini. Come vedi un pochino mi ero documentato e avevo maturato alcune preferenze, prima di incuriosirmi riguardo la Epi
  18. Eheheheh so bene come la pensi Gianni, ricordo della tua (condivisibilissima) passione per la Tele Baja... io stesso possiedo una Strato di produzione messicana (Classic 70) che piace davvero a tutti quelli che ci mettono le mani sopra. Non so dire se valga più di strumenti di blasone superiore, di certo mi ci trovo molto bene e mi è capitato di suonare strumenti più che dignitosi anche in fasce di prezzo nettamente più basso. Anzi volevo chiederti se c'è qualche parametro particolare da tenere in considerazione per capire se mi trovo di fronte a uno strumento particolarmente fortunato (al di là dei dati soggettivi sulla comodità e quanto mi piaccia il suono). @Rick: ottimo il tuo suggerimento, vedrò di provare anche Dove e Hummingbird che sono due altre bellissime chitarre acustiche. Io ho il pallino della J200, ma può essere benissimo che a suonarla poi non mi ci trovi e infatti sto pensando pure a qualche alternativa.
  19. (sottovoce, tra parentesi: vorrei una Les Paul, molto banalmente. Ne ho un po' da provare e comunque vorrei salire un po' con la cifra risparmiata, per avere più possibilità di scelta. Se come sembra ora compro un'acustica ci sarà da attendere qualche mese...) Giulio, fine OT! Da ora possiamo tornare a parlare di tuoi strumenti
  20. Sono molto GASato, Mauro... credo che nel giro di qualche giorno avrò qualcosa da raccontare qui! P.S. Che bello risentire anche te dopo tutto questo tempo, sono proprio felice di aver ripreso a scrivere
  21. Grazie georg, come vedi è una cosa che non sapevo Poi non è detto che non mi ci possa trovar bene "nonostante" questo, è che mi garbava l'idea di uno strumento acustico con la più comoda scala corta.
  22. Ahahahah no, mi riferivo all'elettrica... sulla mia Strato ho le 010 e suono un semitono sotto. Sull'acustica, sempre un semitono sotto, pensavo di partire comunque dalle 012 e se la Epi ha un diapason più corto il passaggio dovrebbe essere meno traumatico...
  23. Hai perfettamente ragione, infatti provarle è assolutamente indispensabile... sono contento di sapere che la fattura della chitarra è pregevole relativamente al prezzo. La scala è quella tradizionale Gibson, vero? Pensavo che probabilmente la cosa mi renderebbe più semplice la transizione da elettrico ad acustico... è vero che sono abituato al diapason da 25.5" ma suono quasi sempre un semitono sotto e con le 010, credo che con lo stesso tipo di scala sull'acustica farei un po' di fatica all'inizio.
  24. Essendo uno studente e avendo pochi soldi in tasca per il momento ho deciso di tenere solo le cose realmente indispensabili... ora punto a un bersaglio impegnativo, tra un po' vedremo se scoccherà la famosa scintilla!
  25. Allora ragazzi, dato che mi trovo nuovamente nella condizione di studente fuori sede (e per il momento l'elettrica è rimasta a casa) sto ponderando di acquistare un'acustica con un esborso veramente ridotto, diciamo fra i 200 e i 300 euro. So che con il capitale a disposizione non si può chiedere la luna, ma non ho grandissime pretese... più che altro, avendo suonato praticamente sempre elettrico, volevo cominciare ad affacciarmi su questo mondo. Pensavo comunque di prendere qualcosa con un discreto impianto di preamplificazione, visto che c'è la possibilità ogni tanto di suonare nei periodi in cui tornerò a casa in un locale (piccolo), da un amico che fa il barista. L'altro punto fermo è la spalla mancante, visto che vorrei comunque una buona accessibilità ai registri alti per continuare a studiare pezzi che abitualmente suono in elettrico. Ero orientato su alcune dreadnought inizialmente, vista la comodità della forma e l'ingombro relativamente ridotto. Però poi mi sono ricordato del fatto che da sempre la J200 è l'acustica che mi affascina di più, la adoro esteticamente... mi piacerebbe quindi prendere la sua sorellina Epiphone, che rientra nel budget di spesa. So bene che jumbo e dreadnought sono molto diverse come suono e feeling fisico, mi riservo comunque di provare modelli di entrambe le tipologie... volevo solo chiedervi un parere su questa Epi, se qualcuno di voi l'ha già provata e pensa potrebbe fare al caso mio. Scusate la lunghezza
×
×
  • Create New...