Jump to content
Gibson Brands Forums

Corde


ryo

Recommended Posts

Ho sentito dire ch le Elixir hanno una durata assurda, circa 3 mesi, tenendo sempre a mente i fattori importanti quali:

Sudorazione delle mani ed uso che ne fai.

Pero come punti negativi sono:

Il prezzo quasi il doppio delle Ernieball ed il fatto che come corde non convincono molto al tatto e che tra l'altro sono meno morbide delle ernieball, io comunque ti consiglio di comprartela una muta Elixir, ce le metti epoi vedi te come ti ci trovi, questo è il consglio che ti do, cio che volevi sapere sulle elixir io te l'ho detto, comprati una paratura e poi vedi se è meglio la paratura ernieball o elixir.

Devi pèrovare da te per capirne la differenza comunque sono corde che durano un botto

Link to comment
Share on other sites

io non ho mai provato le corde elixir...anzi ne approfitto per chiederti marca, scalatura e modello esatto di tale muta che vorrei provare....io uso ernie ball dopo aver provato quasi tutte le corde....09/46...poi apro una parentesi e vi dico che le compro all estero e le pago 4 euro a muta..non come qua che ogni cosa la vendono a prezzi che si inventano e fuori mercato....per me come durata e qualità sonora sono il meglio che ho provato, anche il tiraggio è buono...addirittura ho drizzato il manico a un mio amico che a forza di montare mute sbilanciate come peso aveva iniziato ad avere il lato dei cantini con un pizzico meno di gobba( si parla di decimi)...e naturalmente di 9/42 perchè la 9/46 è un pelo più tirata dalla parte dei bassi in quanto ibrida....questa è la mia esperienza...e comunque dopo molti anni che ci si abitua ad una corda cambiandola si sente molto la differenza...perchè si impara a conoscere tutti i punti strategici di una muta...dove comincia ad andare in feedback...gli armonici e giù di li...provale ma se non senti tutta questa differenza continua con le tue solite corde se ti trovi bene ...tanto ognuno dice la sua...e le mode anche qui vanno e vengono....vorrei provare anche la serie equa della GIBSON...voi l avete provata ? e come acustiche di serie la j200 che scalatura monta che la gibson non segna mai la scalatura nelle chitarre ?e quale marca di acustiche mi consigliate? grazie.....

Link to comment
Share on other sites

Volevo un consiglio in merito alla qualita' delle corde Elixir comparate con le Ernieball.

Io uso attualmente le Ernieball e mi piace il loro suono' date=' ma mi hanno consigliato le Elixir perche' sono migliori delle Ernieball.

Che ne pensate?[/quote']

 

 

Ho provato le Elixir, provenendo dalle Ernieball 0.10/0.46, e non torno più indietro... ma devo essere sincero più per la durata che per il suono... sono uno degli sfortunati affetti da "mano-sudata-cronica" e una muta (suonando 3 volte la settimana di media) non mi è mai durata nemmeno un mese (anche qui precisando che odio la sensazione di "ruggine" sotto le dita).

 

Il suono è simile (attacco, sustain) un poco più "ovattato" (leggi meno alti.... ma molto relativo) e sono solo leggermente più "durette" (credo a causa della copretura "antiruggine") ma durano in eterno.... dopo due mesi le cambio per sfinimento...

Link to comment
Share on other sites

allora devo provarle anch io.hihi

 

x caso qualcuno di Voi ha provato le DR???

 

io le ho provate' date='ma non mi esprimo.....le ho prvate un po tutte le marche,ma mi piacciono solo le GHS...

...poi devo dire che x vari motivi mi durano un sacco,un po' xche' suono poco,un po' xche' non mi piace il suono delle corde

nuove di pacca,mi durano circa un anno.....forse cosi' e' un po' troppo.....xo' suonandoci non sento il bisogno di cambiarle..

 

uso queste: 11-58

[img']http://img242.imageshack.us/img242/732/immag0065.jpg[/img]

Link to comment
Share on other sites

Ciao a tutti!

 

Beh, io uso ernie ball slinky 10-46, sia su fender che su gibson, e due mesi fa ho provato per la prima volta le elixir...

 

E il suono cambia. Sarà per il cappottino ai polimeri che riveste ogni corda, sarà che il suddetto cappottino le rende più scivolose, più "unte" al tatto, ma le elixir non mi hanno proprio convinto. Sento che la chitarra perde un pò di attacco, il suono è meno presente e incisivo, con qualunque chitarra si usi...

 

Risultato: adesso sono tornato alle fide ernieball, le cambio una volta ogni mese e mezzo (suonando due volte a settimana e avendo la mano discretamente sudata) e sono felice.

 

Però la scorsa settimana ho montato uan muta di Gibson 10 - 46 sulla telecaster... niente male.

 

marco

Link to comment
Share on other sites

Gianni' date='"quando serve" che intendi,cioe' che riferimenti hai x decidere di cambiarle....

....xche' io sono rimasto sorpreso dai post precedenti(cambi corde ogni mese o anche meno)...forse un po' ignorante nel sentire il decadimento sonoro?[/quote']

 

Quando l'ossidazione le rende non scorrevoli. Mi baso su questo.

Uso il Fast Frets regolarmente, poi quando vedo che la corda è molto opaca e intralcia nello scorrere le dita da un tasto all'altro le cambio.

C'è anche da dire che una chitarra poco suonata comunque merita un cambio corde, perchè comunque l'ossidazione va avanti anche dentro la custodia ( Il Turco ha visto in che condizioni erano le corde della mia STD dopo un anno, montate nuove e messa via, o quasi, diciamo suonata un paio di volte un quarto d'ora nel frattempo ).

Il tempo ... è estremamente variabile ... se suoni live o provi spesso per ore , magari le fai fuori anche in una settimana. Anche meno.

Alcuni le cambiano ogni due o tre sere al massimo, praticamente suonano sempre con corde nuove ... beh è gente che lo fa di mestiere.

Link to comment
Share on other sites

Quando l'ossidazione le rende non scorrevoli. Mi baso su questo.

Uso il Fast Frets regolarmente' date=' poi quando vedo che la corda è molto opaca e intralcia nello scorrere le dita da un tasto all'altro le cambio.

C'è anche da dire che una chitarra poco suonata comunque merita un cambio corde, perchè comunque l'ossidazione va avanti anche dentro la custodia ( Il Turco ha visto in che condizioni erano le corde della mia STD dopo un anno, montate nuove e messa via, o quasi, diciamo suonata un paio di volte un quarto d'ora nel frattempo ).

Il tempo ... è estremamente variabile ... se suoni live o provi spesso per ore , magari le fai fuori anche in una settimana. Anche meno.

Alcuni le cambiano ogni due o tre sere al massimo, praticamente suonano sempre con corde nuove ... beh è gente che lo fa di mestiere.

 

[/quote']

ok...anch'io mi son sempre basato sul tatto e non sul suono,oppure le cambio qualche giorno prima di un live x paura di rotture......il fatto e' che purtroppo serate non ne faccio quasi mai:-&

Link to comment
Share on other sites

Trovo piacevolissimo chiacchierare di corde tra amici: le impressioni d'uso sevono a poco data la soggettività della questione, ma dopotutto si sa che mal che vada un consiglio inappropriato si risolve in una decina di euro buttati per una muta che può sempre non piacere.

Quindi: RYo F, con le gibson - soprattutto le vintage reissue - mi sono trovato bene, proprio con la scalatura che dici tu, ma ultimamente per la LP mi sono riorientato sulle E/Ball, quelle con la busta gialla che trovo ottime.

Le elixir le ho montate solo su ibanez, buone corde ma non mi piace molto la sensazione che danno da nuove. E' vero però che durano.

Mi sono trovato molto bene anche con le GHS e le Vinci, che non trovo più.

Sul cambio corde (quando), mi comporto proprio come Prince, salvo il Fast Frets, che non uso.

=D>

Link to comment
Share on other sites

Sulle Gibson invece rispetto alle Erniball? sempre 10-46 ovviamente

 

A parte la scalatura che uso più leggera, con le Gib mi trovo molto bene ( Brite Wires ) , economicissime e ragionevolmente durevoli, brillanti, le EB IMHO le trovo meno 'durature' e a volte mi è partito qualche cantino a tradimento.

Link to comment
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

×
×
  • Create New...