Jump to content
Gibson Brands Forums

Problema estetico tastiera


davipaul

Recommended Posts

Ciao! Ho un problema estetico con la tastiera della mia Les Paul. Come suggerito da molti, per pulirla utilizzo anche della lana d'acciaio finissima. Dopo 9 anni di utilizzo mi sono accorto che in controluce si vedono delle macchie, aloni, zone in cui la tastiera è più o meno lucida. Preciso che la tastiera la olio spesso.

può essere un problema risolvibile?

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 60
  • Created
  • Last Reply
Ciao! Ho un problema estetico con la tastiera della mia Les Paul. Come suggerito da molti' date=' per pulirla utilizzo anche della lana d'acciaio finissima. Dopo 9 anni di utilizzo mi sono accorto che in controluce si vedono delle macchie, aloni, zone in cui la tastiera è più o meno lucida. Preciso che la tastiera la olio spesso.

può essere un problema risolvibile?[/quote']

 

già che ci stai, anche un pò di rosmarino e uno spicchio d'aglio .......... ma perchè tutto questo olio?

Gli oggetti in legno hanno tutti una patina originale ...... la patina protegge la faccia vista del legno; si crea da sola con l'esposizione all'aria, e con il tempo. Ha una sua costitutività, un suo CORPO, UN SUO ORGANISMO FISICO-CHIMICO.

E' la reazione alla luce, al clima, alla temperatura, alla qualità dell'aria, al contatto con gli elementi, ne più ne meno come la crosta sulla ferita, la pelle giovane che emargina la cute secca, il rimarginarsi del tronco mutilato, offeso, tagliato.....

Il concetto di PATINA cozza con l'oggetto "lana d'acciaio" per quanto finissima ... l'olio è acido, lo sapevi? Mentre il legno contiene - nella maggior parte dei casi - ......? (documentati e capirai...!!!)

Inoltre l'olio deposita inclusi, scorie, sedimi e depositi "duri" ................ anche il Lemon oil non è tutto sto gran prodotto; meglio la cera, anche AURORA ..... o "ANTIQUAX" opure una microcristallina qualsiasi ... perfino il PRONTO ...... tutto sta nelle quantità ........

macchie e aloni? sottili striature biancastre? Gore di forma circolare??

Potresti essere più preciso?

Link to comment
Share on other sites

palissandro malgascio o brasiliano? metti su una foto' date=' please?[/quote']

 

pearly, mi togli una curiosità? come si riconoscono i diversi tipi di palissandro in linea di massima ? perchè il brasiliano è così migliore ? e infine....io uso il barattolino verde della gibson per la tastiera....secondo te è valido ? scusa la raffica di domande.......e grazie

Link to comment
Share on other sites

Gli oggetti in legno hanno tutti una patina originale ...... la patina protegge la faccia vista del legno; si crea da sola con l'esposizione all'aria' date=' e con il tempo. Ha una sua costitutività, un suo CORPO, UN SUO ORGANISMO FISICO-CHIMICO.

E' la reazione alla luce, al clima, alla temperatura, alla qualità dell'aria, al contatto con gli elementi, ne più ne meno come la crosta sulla ferita, la pelle giovane che emargina la cute secca, il rimarginarsi del tronco mutilato, offeso, tagliato.....

[/quote']

 

OT. Ho fatto una guerra con i miei parenti perchè in mezzo al bosco, su un praticello ello ello, ho una piccola costruzione classica dei miei posti (che dovrebbe essere adibita a ricovero attrezzi agricoli) che mi sono costruito tutta in larice. Volutamente, guardando alle case sudtirolesi e simili che hanno due-trecento anni, mi sono rifiutato di darci su qualsiasi vernice proprio per il discorso che hai fatto tu sopra. Il larice stesso genererà la propria crosta per difendersi dal tempo. E ci ho pure risparmiato skèi e fatica, hi hi! Chiuso OT

Link to comment
Share on other sites

OT. Ho fatto una guerra con i miei parenti perchè in mezzo al bosco' date=' su un praticello ello ello, ho una piccola costruzione classica dei miei posti (che [i']dovrebbe[/i] essere adibita a ricovero attrezzi agricoli) che mi sono costruito tutta in larice. Volutamente, guardando alle case sudtirolesi e simili che hanno due-trecento anni, mi sono rifiutato di darci su qualsiasi vernice proprio per il discorso che hai fatto tu sopra. Il larice stesso genererà la propria crosta per difendersi dal tempo. E ci ho pure risparmiato skèi e fatica, hi hi! Chiuso OT

 

Costruzione blockbau e tetto con scandole in larice?

[biggrin]

Link to comment
Share on other sites

Suppongo sia palissandro indiano. Dalle foto non si riesce a vedere il problema!

Ma un liutaio non riuscirebbe a rimediare?

Indico e malgascio sono molto simili; differiscono dal colore delle venature (iridescenti nel malgascio per la presenza di acqua, ambrate nell'indico per l'alto tasso di tannini attivi). spero sia malgascio, perchè indico è na vera ME RDA .... eppoi mi risulta essere stato usato per poco tempo per problemi di conservazione e stress da trasporto ..... saresti stato molto sfi ga to a beccarti l'indico, anche perchè se c'hai l'indico sulla tastiera tutto il resto dello strumento è INDO-ASIATICO ............ quanto pesava? Adesso quanto pesa? come sta la verniciatura? ABBOTTA? SFOGLIA? SFARINA? CRETTA? MARCISCE? DEPONE? IMBARCA? e il bindig ADERISCE? E COME ADERISCE?

Metti una crocetta accanto ad ognuna delle risposte ....

 

Perchè andare dal liutaio? Non sarebbe meglio una eventuale amichetta compiacente per altri svaghi? sarebbero soldi ben spesi .......

generamente il liutaio - a meno che non sia tuo fratello, ma anche li dubiterei - in questi casi ti leva i peli dal chiu lo un per uno ....... dicendoti che la chitarra sta male, ha l'ulcera le emorroidi ed un gravissimo esaurimento nervoso, perciò .... dammi 600 euro, grazie.... !

 

Il mio consiglio è leva le corde, lasciala qualche ora su un tavolo con il manico ESTERNAMENTE AL TAVOLO .... libero, non poggiato ..... poi prendi un panno di lana e passalo sul manico più volte, sopra e sotto, come se lo pulissi; con una goccia di limone, UNA GOCCIA DI LIMONE, prova a pulire un tasto.. usa i cotton fioc nei punti difficili, strofina, ma con il cotton fioc ....non usare olio o cera, per adesso. Solo limone. E un panno morbido.

Link to comment
Share on other sites

OT. Ho fatto una guerra con i miei parenti perchè in mezzo al bosco' date=' su un praticello ello ello, ho una piccola costruzione classica dei miei posti (che [i']dovrebbe[/i] essere adibita a ricovero attrezzi agricoli) che mi sono costruito tutta in larice. Volutamente, guardando alle case sudtirolesi e simili che hanno due-trecento anni, mi sono rifiutato di darci su qualsiasi vernice proprio per il discorso che hai fatto tu sopra. Il larice stesso genererà la propria crosta per difendersi dal tempo. E ci ho pure risparmiato skèi e fatica, hi hi! Chiuso OT

 

Ah, GRANDE MAURO!!! Specialmente il larice che è una CONIFERA ACIDOFILA si autotutela con una secrezione da essa elaborata a seconda delle temperature e delle stagioni ........ il taglio produce tannino e lignina per cui lignifica come se dovesse produrre le macrosporofili (pignette), con scappellamento a destra come fosse antani...

Link to comment
Share on other sites

Ma io ho sempre sentito che il palissandro va sempre nutrito!E' vero che ognuno dice la sua e tutti dicono il contrario di tutto su cosa sia meglio dare al legno, ma che non bisogna dare mai niente è per me una novità!

resta il fatto che io abbia peccato di eccesso di zelo...

Link to comment
Share on other sites

Ma io ho sempre sentito che il palissandro va sempre nutrito!E' vero che ognuno dice la sua e tutti dicono il contrario di tutto su cosa sia meglio dare al legno' date=' ma che non bisogna dare mai niente è per me una novità!

resta il fatto che io abbia peccato di eccesso di zelo...[/quote']

 

Come si suol dire, "il troppo stroppia"...

 

(tradotto: esagerare non va bene)

[biggrin]

Link to comment
Share on other sites

Ah' date=' GRANDE MAURO!!! Specialmente il larice che è una CONIFERA ACIDOFILA si autotutela con una secrezione da essa elaborata a seconda delle temperature e delle stagioni ........ il taglio produce tannino e lignina per cui lignifica come se dovesse produrre le macrosporofili (pignette), con scappellamento a destra come fosse antani...

[/quote']

 

 

[blink]

scofe.jpg

Ri fine OT

Link to comment
Share on other sites

Ma io ho sempre sentito che il palissandro va sempre nutrito!E' vero che ognuno dice la sua e tutti dicono il contrario di tutto su cosa sia meglio dare al legno' date=' ma che non bisogna dare mai niente è per me una novità!

resta il fatto che io abbia peccato di eccesso di zelo...[/quote']

Allora, adesso ti spiego una cosa. Io sono un pò SCE MA, ma non sono cattiva ... sopratutto, questo è il mio mestiere (mi occupo di legno a livello tecnico-scientifico, ma non vuol dire nulla perchè sono sopratutto quelle come me che toppano.... però .. per una cosa così semplice, posso consigliarti)

dimmi caro, chi ti ha detto che il palissandro va sempre nutrito? Il palissandro è un legno poroso e grasso - produce un olio molto ambito nella cosmesi - quindi non necessità di essere ulteriorente ingrassato; anzi, è pericoloso, perchè gli OLI - come già altrove detto - contengono anche sostanze acide e scorie attive minerali ......... possono PENETRARE nel parenchima legnoso, depositare e ostruire INCISTANDO le tracheidi .... l'essenza legnosa è un organismo vivente e ha un movimento, una sua vitalità BILANCIATA su equilibri essenzialmente FLUIDOTERMICI .....

la sostanza che REALMENTE nutre i legno è la cera carnauba, la cera d'api, e qualche resina come il Benzoino o la sandracca .... oppure trattamenti ESTETICI come le lucidature ........ ma una chitarra che ha si e no 9 anni .. ma che gli vuoi fare?

Link to comment
Share on other sites

Indico e malgascio sono molto simili; differiscono dal colore delle venature (iridescenti nel malgascio per la presenza di acqua' date=' ambrate nell'indico per l'alto tasso di tannini attivi). spero sia malgascio, perchè indico è na vera ME RDA .... eppoi mi risulta essere stato usato per poco tempo per problemi di conservazione e stress da trasporto ..... saresti stato molto sfi ga to a beccarti l'indico, anche perchè se c'hai l'indico sulla tastiera tutto il resto dello strumento è INDO-ASIATICO ............ quanto pesava? Adesso quanto pesa? come sta la verniciatura? ABBOTTA? SFOGLIA? SFARINA? CRETTA? MARCISCE? DEPONE? IMBARCA? e il bindig ADERISCE? E COME ADERISCE?

Metti una crocetta accanto ad ognuna delle risposte ....

 

[/quote']

 

Guarda, ti posso dire che il resto della chitarra è perfetto, la vernice è perfetta il binding aderisce, non sfarina e non si sfoglia! Pesa 4,9.

Link to comment
Share on other sites

ma è così una ****a il palissandro indiano ? che peccato...a me piace sulle strato che non usano l ebano e quindi gli da' date='così scuro, un tocco particolare.....che peccato..... non pensavo che fosse così scadente....[/quote']

MIO DOLCE MASSIMINO!!!!! come dice il grande SHEEPPONZ... "non è detto....!" E' vero. magari ti può capitare il cioccone buono .... ma secondo me lo confondi, o con il malgascio o con L'EPICO ROSEWOOD BRASILERO!! (BRASIIIILLL, PAPPARAPPAPARAPPAPPAAAA....!)

Link to comment
Share on other sites

MIO DOLCE MASSIMINO!!!!! come dice il grande SHEEPPONZ... "non è detto....!" E' vero. magari ti può capitare il cioccone buono .... ma secondo me lo confondi' date=' o con il malgascio o con L'EPICO ROSEWOOD BRASILERO!! (BRASIIIILLL, PAPPARAPPAPARAPPAPPAAAA....!)

[/quote']

 

 

può essere...mi faresti un favore grandissimo ? mi farebbe un piacere enorme....mi dai un occhiata alla tastiera della strato rosa(burgundy mist metallic) e delle gibson les paul e doppio manico sul mio sito ? mi piacerebbe avere una tua opinioni su quelle 3 tastiere e se non chiedo troppo di che palissandro sono....in maniera da avere poi quelle come riferimento per riconoscerle....se non ti chiedo troppo naturalmente....la fender per specifiche dovrebbe essere "dark indian roosewood"

Link to comment
Share on other sites

dimmi caro' date=' chi ti ha detto che il palissandro va sempre nutrito?

 

A parte esperti della rete più o meno accreditati e con fama più o meno riconosciuta, anche il liutaio dove sono andato per cambiare pick up!

Allora tutti quei prodotti specifici per nutrire il legno sono solo dannosi? mi sembra che anche la stessa Gibson li abbia

 

la sostanza che REALMENTE nutre i legno è la cera carnauba, la cera d'api, e qualche resina come il Benzoino o la sandracca .... oppure trattamenti ESTETICI come le lucidature ........ ma una chitarra che ha si e no 9 anni .. ma che gli vuoi fare?

 

[/quote']

ho provato anche ad usare la cera di carnuba [blink]

Link to comment
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.


×
×
  • Create New...