Jump to content
Gibson Brands Forums

truss rod... (e vintage..)


Black.Sheep

Recommended Posts

...un dettaglio tecnico... specie per chi ha les paul vintage...

 

sotto la cover truss rod come sappiamo c'è il dado per tirare il manico...

 

provate a dare un'occhiata : sulle vostre c'è solo il dado appiccicato direttamente al legno dove gira....o nel mezzo (fra dado e base del manico) c'è anche un piastrina di metallo o qualcosa del genere, su cui ruota il dado.....[-o<

Link to comment
Share on other sites

...un dettaglio tecnico... specie per chi ha les paul vintage...

 

sotto la cover truss rod come sappiamo c'è il dado per tirare il manico...

 

provate a dare un'occhiata : sulle vostre c'è solo il dado appiccicato direttamente al legno dove gira....o nel mezzo (fra dado e base del manico) c'è anche un piastrina di metallo o qualcosa del genere' date=' su cui ruota il dado.....=D> [/quote']

 

credo che nessuno di noi abbia una Les Paul Vintage

Link to comment
Share on other sites

Sulle mie c'é la piastrina di cui parli, il dado non appoggia mai direttamente sul legno e posso dirti che a memoria anche in altre gibson che ho avuto il truss era fatto in questo modo, o meglio non solo nelle gibson. Anche perché come potrebbe poggiare direttamente sul legno?

Intendo dire che la "testa" del truss chiude lo scasso del truss stesso e, solitamente, il dado è ciò che spunta per essere cosi regolabile.

 

ciao

Link to comment
Share on other sites

...grande adagio! grazie per la conferma..

 

alnico........bhè' date=' diciasi vintage uno strumento con almeno 2530 anni...... (secondo me)

poi ci sono quelli che ti rifilano una les paul del '99 come vintage e quelli che è vintage solo roba degli anni 50....:) [/quote']

effettivamente il Vintage viene realmente cosiderato a fine anni '60, 25/30 è solo vecchia :)

Link to comment
Share on other sites

....uhm, un po' radicale...... :-k

 

penso che a oggi 2008 possono considerarsi vintage fino al 1980 o giù di li... questo nella media delle considerazioni degli espertirivenditori , ma effettivamente siamo al limite! ..... chiaramente fino al 1975 sono vintage a pieno titolo..

 

poi dipende uno dove mette i "paletti" , cosa intende per vintage ecc ecc .... nel senso: non è che una les paul del 69 è un popò di vintage è una del 72 è solo vecchia.... =P~

Link to comment
Share on other sites

Bisognerebbe intendersi meglio sul significato della parola "vintage".

Vi domando: per voi qualsiasi strumento, in questo caso chitarre, prodotto diciamo fino alla metà degli anni '70 è vintage, oppure solo catalogabile come usato?

 

Il "vintage" è usato ma non tutto l'usato è "vintage".

Credo che questo termine possa essere utilizzato nel momento in cui consideriamo come importanti e significative delle qualità dello strumento che lo rendono storicamente unico.

Anche tutta l'ondata di reissue, al di là di operazioni discutibili, che Gibson, Fender ripropongono, ricalcano dei particolari strumenti che hanno fatto la storia della musica e del marchio stesso; gli esempi è inutile che li faccia, qui penso che li conosciamo tutti a memoria!

Ritengo, però, che questa distinzione sia importante perché altrimenti tracciando delle linee di demarcazione così nette negli anni da considerarsi vintage e non-vintage si arriva all'esempio che, giustamente, Blacksheep proponeva: nel'69 tutto regolare, nel 72 no.

 

Intendo con questo dire che, per assurdo, se ci fosse un particolare modello di chitarra prodotta solo tra la fine degli anni 80 e inizi '90 e oggi fuori produzione, richiesta, però, perché presentava caratteristiche innovative, potremmo, oggi , considerarla non una vecchia e usata chitarra ma un modello "vintage".

 

Certo potreste obiettare che questo criterio è abbastanza discrezionale e soggettivo ma credo meno limitante delle cesure temporali; se non altro perché in questo caso è la storia della musica e dei musicisti che ne determinerebbero i confini.

 

Mi sa che siamo andati leggermente off topic ma in questo post pare che l'esiguo numero dei partecipanti lo permetta!!

:-)

 

Che ne pensate di questa "teoria" delle tre di mattina scritta da un inguaribile insonne?

 

è ora della buonanotte

adagiomanontroppo

Link to comment
Share on other sites

Buh ... chiaro che mettere una data di 'limite' non mi pare ragionevole, come dire che se prodotte dopo il 26.06.1976 non sono più vintage ... mah.

Un po come per le auto/moto 'd'epoca' ... stessa cosa. Termini troppo abusati e appiccicati a quella che secondo me è semplicemente roba vecchia o usata, punto.

Personalmente, ma poi bisognerebbe considerare la marca e il modello particolare, proporrei la fine degli anni 70, non so se siete d'accordo. Anche considerando la 'storia musicale' che da li in poi purtroppo cambia registro e non sempre in meglio.

Bau!

Link to comment
Share on other sites

...grazie matt.. :-&

 

per il resto....non confondiamo vintage con "edizione particolare, serie limitata, modello di lusso, modello perticolarmente significativo" ecc ecc ... non credo siano sinonimi.. sbaglio o vintage vuol dire essenzialmente storico... o no?? :

 

allora anche una chitarra senza infamia ne lode, senza nulla di particolare , senza essere uno strumento eccezionale o con caratteristiche uniche....ma di 50 anni......è vintage!=;

 

per il resto sono d'accordo....mettere limiti di età rigorosi non è ne essenziale ne veritiero...

Link to comment
Share on other sites

Bisognerebbe intendersi meglio sul significato della parola "vintage".

Vi domando: per voi qualsiasi strumento' date=' in questo caso chitarre, prodotto diciamo fino alla metà degli anni '70 è vintage, oppure solo catalogabile come usato?

 

Il "vintage" è usato ma non tutto l'usato è "vintage".

Credo che questo termine possa essere utilizzato nel momento in cui consideriamo come importanti e significative delle qualità dello strumento che lo rendono storicamente unico.

Anche tutta l'ondata di reissue, al di là di operazioni discutibili, che Gibson, Fender ripropongono, ricalcano dei particolari strumenti che hanno fatto la storia della musica e del marchio stesso; gli esempi è inutile che li faccia, qui penso che li conosciamo tutti a memoria!

Ritengo, però, che questa distinzione sia importante perché altrimenti tracciando delle linee di demarcazione così nette negli anni da considerarsi vintage e non-vintage si arriva all'esempio che, giustamente, Blacksheep proponeva: nel'69 tutto regolare, nel 72 no.

 

Intendo con questo dire che, per assurdo, se ci fosse un particolare modello di chitarra prodotta solo tra la fine degli anni 80 e inizi '90 e oggi fuori produzione, richiesta, però, perché presentava caratteristiche innovative, potremmo, oggi , considerarla non una vecchia e usata chitarra ma un modello "vintage".

 

Certo potreste obiettare che questo criterio è abbastanza discrezionale e soggettivo ma credo meno limitante delle cesure temporali; se non altro perché in questo caso è la storia della musica e dei musicisti che ne determinerebbero i confini.

 

Mi sa che siamo andati leggermente off topic ma in questo post pare che l'esiguo numero dei partecipanti lo permetta!!

:-)

 

Che ne pensate di questa "teoria" delle tre di mattina scritta da un inguaribile insonne?

 

è ora della buonanotte

adagiomanontroppo[/quote']

 

In linea teorica il Vintage per i veri esperti è ritenuto valido nel momento in cui siamo difronte ad una chitarra che è divenuta di importanza storica per qulsiasi motivo, cioè, una Gib del '72, almeno che non sia un modello particolare non può essere vintage e per modello particolare intendo un modello che magari prima non c'era, il discorso va generalizzato per mille sfacettature, ma di certo tutte le produzioni Lp (classiche) fino al '60 sono categoricamente Vintage, ovviamente si potrebbe ritenere più V una LP-SG del '61 che non una LP-St. del '60, ma sicuramente una produzione dal '68 in poi non può definirsi assolutamente V rispetto a modelli già esistenti.Sempre per fare un esempio rimane più V una Deluxe del '70 rispetto ad una Standard del '69.

Diciamo in grandi linee che chi ha una LP anni '70 ha solamente una vecchia chitarra (salvo le dovute eccezioni)

il discorso è che molti vendono per vintage chitarre dell'80-'90 il che rende la cosa un po forzata.

Modelli rari, limitati etc diventanio Vintage solo per interesse storico, un po come succede perlappunto con le auto, la mia macchina che è del 1999 tra '30 anni diventerà d'epoca nonostante lo stesso modello del 1988 difficilmente lo diventerà, questo perchè la serie del '99 (modificata di poco e niente) è stata prodotta per pochi mesi e poi messa fuori produzione, quindi di questi esemplari ne rimarranno pochissimi, il che la farà diventare di interesse storico, quella del '98 rimarrà una makkina vecchia e basta...questo in grandi linee dovrebbe essere il senso del Vintage

 

P.S.

Black.Sheep ,Se puoi a questo punto vedi se riesci a modificare il titolo del topic in Truss rod Vintage, almeno ci ricorderemo dove andare a cercare in un futuro :-&

Link to comment
Share on other sites

Sempre per fare un esempio rimane più V una Deluxe del '70 rispetto ad una Standard del '69.

Diciamo in grandi linee che chi ha una LP anni '70 ha solamente una vecchia chitarra (salvo le dovute eccezioni)

il discorso è che molti vendono per vintage chitarre dell'80-'90 il che rende la cosa un po forzata.

 

Esatto, e ciò si verifca perché si tende a sfruttare la parola vintage per aumentare i prezzi, in questo caso, del solo usato.

Lo sfruttamento della parola passa per una mancata, a mio avviso, definizione della stessa.

Sicuramente una les paul deluxe con mini-hum degli anni '70 è vintage, lo è meno una standard di quegli anni, sono d'accordo.

Questo sempre in teoria, naturalmente.

 

Non confondiamo poi questo discorso, di fatto solo classificatorio, per giudicare a priori uno strumento migliore o peggiore. La prova fa sempre la differenza del suono, del feeling, etc., etc.

Non sono un collezionista di chitarre, mi piace suonarle e credo che riflettere su ciò che sia o non sia vinatge è un'esigenza per non affrontare il mercato ingenuamente ed emotivamente (...perché poi si sfrutta molto la nostra sensibilità circa le sei corde!), parlo soprattutto per chi, come me, ha sempre comprato chitarre usate e spesso ti tocca sentire delle idiozie incredibili!

 

 

PS

sono d'accordo con il cambio titolo del post: Blacksheep mi sa che puoi farlo solo tu che l'hai aperto, credo.

 

ciao

Link to comment
Share on other sites

innanzitutto ringrazio chi mi ha risposto e concordo con il discorso che è abbastanza ovvio che il dado del truss rod non vada direttamente sul legno....

altrimenti alla prima tirata di truss rod si andrebbe a macinare il legno sotto il dado!!! [-X

in effetti il quesito era un po' ...retorico... ma una conferma non guasta mai

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

...si, mi è chiaro il vostro discorso...

 

ma allora bisogna chiarire i termini!! ..lasciamo stare un'attimo "vintage" che ha sto punto va troppo a discrezione...

 

io direi:

 

- D'ANNATA : dove si racchiudono quelle chitarre che hanno ormai raggiunto un certo numero di anni (vedi anche

stagionatura dei legni, invecchiamento estetico vero ecc..) e che volente o nolente non erano fatte come si fanno oggi, visto che dopo 20 o 30 anni i legni usati , l'elettronica usata e i processi costruttivi inevitabilmente cambiano. E fin qui penso siamo tutti d'accordo..

 

- DI VALORE STORICOTECNICO : dove ci metterei le chitarre che hanno segnato un passo importante...e qui mi ricollego a voi : quindi strumenti che hanno iniziato un epoca con caratteristiche peculiari che prima non c'erano...

 

ma a questo punto una provocazione : se Gibson domani mattina tira fuori una chitarra nuova con caratteristiche rivoluzionarie.....diventa una "vintage" ........del 2008!!?????? ..o in ogni caso diventerà vintage solo dopo i suoi bei 30 anni..?

[-o<

 

 

capirete il paradosso di come si usa il termine vintage se lo leghiamo troppo al discorso di caratteristiche "nuove" o che segnano il passo...

 

personalmente continuerò ad usare il termine vintage per strumenti di una certa età come ho sempre fatto.... scheda tecnica a parte.

cio non toglie che se uno mi vende una les paul del 1990 come vintage perchè ha quasi vent'anni e mi gonfia pure la valutazione... gli sputo in faccia.

Link to comment
Share on other sites

Se ci pensate il fenomeno nasce in tempi non sospetti prima di diventare un fatto solo commerciale e di lì tutto ciò che abbiamo detto circa il qualsiasi usato che abbia superato i vent'anni spacciato per vintage.

 

Quando chitarristi come Clapton, Richards, Beck, Page, solo per citarne alcuni, cercavano chitarre usate della fine anni '50 sia Fender che Gibson era perché si cercava un "sound" e quegli strumenti potevano offrire alcune possibilità (concorderemo che non è perché non si potevano permettere quelle nuove!) e liuteristicamente nascevano per suonare attaccate al solo amp, quindi dovevano sona'!!

Da lì una forte rivalutzione delle Fender pre-CBS e della Les Paul già fuori produzione, e stiamo parlando di chitarre che per quel periodo erano al massimo di dieci anni, cioè usate, anche perché non credo che l'eventuale annuncio di vendita prevedesse la parola "vintage"!

Però guarda caso oggi noi parliamo proprio di quelle chitarre, soprattutto per la Gibson che in pratica come solid body campa su un solo modello (visto che la SG nelle intenzioni era una Les Paul rivisitata esteticamente...).

 

 

ma a questo punto una provocazione : se Gibson domani mattina tira fuori una chitarra nuova con caratteristiche rivoluzionarie.....diventa una "vintage" ........del 2008!!?????? ..o in ogni caso diventerà vintage solo dopo i suoi bei 30 anni..?

 

Secondo me sì!

Lo diventerà se quelle caratteristiche faranno "sound".

 

Ma oggi in che direzione va la liuteria?

Aihmé noto che ci sono bravissimi liutai che creano chitarre eccellenti, in molti casi di gran lunga superiori ai modelli commercializzati, ma la difficoltà di imporre un marchio sposta crudelmente il discorso su un fatto di marketing e qui il discorso vira davvero altrove...

Link to comment
Share on other sites

...ok, ma allora il termine vintage non centra più nulla.... dobbiamo tenere fuori l'età dello strumento...punto e basta.. B)

 

paradossalmente allora sono chitarre non vintage ma..... "cult" ..come i film! ...che se fanno tendenza diventano subito dei cult anche se nuovi di produzione..

 

 

possiamo metterla così : una chitarra di 30 è vintage...se poi è anche un modello che ha creato qualcosa di nuovo ha anche un valore aggiunto (e che valore!)

 

.... senò una chitarra del 1960 di qualsiasi marca sia ,che non ha creato qualcosa di nuovo ma era semplicemnte una chitarra del 1960 non è vintage!? B)

Link to comment
Share on other sites

...ok' date=' ma allora il termine vintage non centra più nulla.... dobbiamo tenere fuori l'età dello strumento...punto e basta.. B)

 

paradossalmente allora sono chitarre non vintage ma..... "cult" ..come i film! ...che se fanno tendenza diventano subito dei cult anche se nuovi di produzione..

 

 

possiamo metterla così : una chitarra di 30 è vintage...se poi è anche un modello che ha creato qualcosa di nuovo ha anche un valore aggiunto (e che valore!)

 

.... senò una chitarra del 1960 di qualsiasi marca sia ,che non ha creato qualcosa di nuovo ma era semplicemnte una chitarra del 1960 non è vintage!? B)

[/quote']

 

Secondo me centra, è un modo per distinguere, il problema, appunto, è il come.

Azzardo questa tesi: l'età è una condizione necessaria ma non sufficiente per dichiarare vintage uno strumento.

Tutto ciò proprio per cavillare!

 

Eppoi ci sono delle scoperte molto emozionanti che fanno sempre saltare tutte le teorie (meno male!).

Ho avuto tra le mani una "chitarrina" senza nessun logo, scritta, nulla, recuperata in un mercatino per euro 20!

Ricordava una 335, così a occhio poteva essere della metà degli anni '60, ebbene vi assicuro che dopo un'accurata revisione, nulla di particolare intendiamoci, la chitarra suonava davvero bene, senza effetti, nulla, solo amp (marshall) pickup e legni, chiunque l'ha provata ne è rimasto sorpreso perché a vederla non le si dava proprio una lira!!

Link to comment
Share on other sites

...allora vintage non vuol dire storico...ma vuol dire più "speciale"... (speciale nel senso tecnicoinnovativo di cui abbiamo discusso)

 

tesi rispettabile, per carità...ma francamente mi lascia un po' perplesso....B)

 

..sarà, ma non riesco proprio a disgiungere il termine vintage da un'idea di strumento d'annata.... innanzitutto.

Link to comment
Share on other sites

...allora vintage non vuol dire storico...ma vuol dire più "speciale"... (speciale nel senso tecnicoinnovativo di cui abbiamo discusso)

 

tesi rispettabile' date=' per carità...ma francamente mi lascia un po' perplesso....:-k

 

..sarà, ma non riesco proprio a disgiungere il termine vintage da un'idea di strumento d'annata.... innanzitutto.

 

 

 

[/quote']

 

no, aspetta, forse non mi sono spiegato, certo che che vuol dire storico, infatti dicevo condizione necessaria (l'età) ma non sufficiente (cioè non basta che abbia 20, 30 anni, questo per i motivi detti in precedenza circa le caratteristiche che danno valore aggiunto, etc., etc.).

Link to comment
Share on other sites

Concordo ampiamente con adagiomanontroppo! Non voglio ora riportare nuovamente tutti i discorsi fin qui fatti ma è bene anche considerare che vecchio non vuol dire assolutamente vintage. Le Gibson degli anni '80 non si può dire che tutte brillassero molto, le deluxe del 71 pure....

Comunque sia ho avuto in settimana l'opportunità di suonare una vecchia les paul custom del '74: ponte verde ossidato, manico scrostato, ecc. ecc. ma un suono..un suono...un suono... ecco vintage o vecchia che sia è proprio quello che conta! n'est pas? :D :-k

Link to comment
Share on other sites

Guardate, il discorso di adagio è perfetto, e credo che il paragone migliore sia proprio quello per cui questa definizione è nata, ovvero il Vino.

Tutti sappiamo che c'è vino buono e vino non buono, ma un vino d'annata è un vino che oltre ad avere ottime qualità ed essere un vino rinnomato è anche un vino stagionato, il solo fatto di essere un vino vecchio non basta e non basta il solo fatto che un vino sia buono, il vino Vintage in questo senso è un vino buono, stagionato e famoso. A questo punto è chiaro il motivo per il quale una chitarra diventa vintage ed è chiaro il perchè una chitarra anni '70 diventerà vintage , solo quando non ci saranno più le bottiglie del '60...ops intendevo le chitarre :-k

Link to comment
Share on other sites

Guardate' date=' il discorso di adagio è perfetto, e credo che il paragone migliore sia proprio quello per cui questa definizione è nata, ovvero il Vino.

Tutti sappiamo che c'è vino buono e vino non buono, ma un vino d'annata è un vino che oltre ad avere ottime qualità ed essere un vino rinnomato è anche un vino stagionato, il solo fatto di essere un vino vecchio non basta e non basta il solo fatto che un vino sia buono, il vino Vintage in questo senso è un vino buono, stagionato e famoso. A questo punto è chiaro il motivo per il quale una chitarra diventa vintage ed è chiaro il perchè una chitarra anni '70 diventerà vintage , solo quando non ci saranno più le bottiglie del '60...ops intendevo le chitarre :-k[/quote']

 

perfetto!!! penso che abbiamo chiarito alla perfezione.

Link to comment
Share on other sites

..adagio...........ah ok, chiarito.. :-k

basta che il tempo (quello vero, non le aged) ...ci sia dentro!

 

allargando il discorso : bhè, allora abbiamo sull'usato da quello americano a quello più nostrano centinaia di chitarre anche della madonna definite vintage solo perchè vecchie......mentre secondo voi le vere vintage sarebbero ben poche...visto che devono essere vecchie, venute benissimo, con carattertiche nuove per il tempo cui furono, stagionate nel modo giusto...ecc ecc

 

quindi ad esempio una bella les paul custom primi anni 70, che suona "semplicemente" come una custom d'annata, senza particolarità o chicche uniche .......non è vintage....:D no, non mi avete convinto.

 

e per il vino lo stesso : una bottiglia degli anni 50 è comunque d'annata o no? ..ovvio! chiaro che se oltre ad essere d'annata è venuta anche stagionata al meglio è d'annata e pure "selezione speciale".....e quindi vale ancora di più perchè al top! ....ma sempre d'annata è! :D

Link to comment
Share on other sites

..adagio...........ah ok' date=' chiarito.. :-k

basta che il tempo (quello vero, non le aged) ...ci sia dentro!

 

allargando il discorso : bhè, allora abbiamo sull'usato da quello americano a quello più nostrano centinaia di chitarre anche della madonna definite vintage solo perchè vecchie......mentre secondo voi le vere vintage sarebbero ben poche...visto che devono essere vecchie, venute benissimo, con carattertiche nuove per il tempo cui furono, stagionate nel modo giusto...ecc ecc

 

quindi ad esempio una bella les paul custom primi anni 70, che suona "semplicemente" come una custom d'annata, senza particolarità o chicche uniche .......non è vintage....:D no, non mi avete convinto.

 

e per il vino lo stesso : una bottiglia degli anni 50 è comunque d'annata o no? ..ovvio! chiaro che se oltre ad essere d'annata è venuta anche stagionata al meglio è d'annata e pure "selezione speciale".....e quindi vale ancora di più perchè al top! ....ma sempre d'annata è! :D [/quote']

 

non proprio, adesso stai mirando allo specifico , mentre il discorso è più malleabile.

una Custom del '70 potrebbe essere vintage, questo perchè fino al '72 aveva ancora il manico in mogano, sucessivamente sostituito con quello in acero, quindi si potrebbe presupporre che una Custom del '70 faccia ancora parte di quei vini particolari.

Per il discorso delle centinaia di chitarre americane e nostrane definite vintage è purtroppo la triste verità, ma continuo a ripetere che non è una regola, e vanno valutati casi per casi purchè rispettino determinati fattori.

Per assurdo una Les Paul del '58 nata male con un legno scadente (casomai ne esistesse una ,ma non credo) è ritenuta ugualmente Vintage.

Se noti poi ci sono molte altre cose che pur essendo vecchie non sono ritenute vintage ma antiche, basta pensare a qualche mobile, ogni pezzo ha un periodo di interesse ed è esso a determinarne l'importanza.

Parliamo di Fender, hai presente quanto è valutata una Stratocaster del '62, e qunanto invece è valutata una Jaguar dello stesso anno?....anche la valutazione è una di quelle concause che definiscono il Vintage.

Per il resto direi che l'esempio del mio post precedente parli da solo, anche nei vini ci sono le eccezioni

Link to comment
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

×
×
  • Create New...